Hamburgum

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,07 su 10 - Basato su 35 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2007 • Num. giocatori: 2-5 • Durata: 75 minuti
Autori:
Mac Gerdts
Sotto-categorie:
Strategy Games
Meccaniche:
Set Collection

Recensioni su Hamburgum Indice ↑

Articoli che parlano di Hamburgum Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Hamburgum Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Hamburgum: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Hamburgum Indice ↑

Video riguardanti Hamburgum Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Hamburgum: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
2973
Voti su BGG:
2815
Posizione in classifica BGG:
613
Media voti su BGG:
7,07
Media bayesiana voti su BGG:
6,68

Voti e commenti per Hamburgum

6

Non è un brutto gioco, ma è il solito titolo di gestione risorse, con il merito della bella meccanica della ruota e la grande pecca di entrare in un loop di due sole mosse per la quasi totalità della seconda metà della della partita. Ricco di legno.Non mi ha saputo convincere.

The (Real) Panda Goblin!
A Roma, la serata ludica è
//nuke.goblins.net/spaw/images/lib3/ilGoblinSulComo_banner.jpg)

7

Un solitario di gruppo, molto meccanico. Sarà che i giochi con la rondella sembrano geniali quando ci fai la prima partita, ma alla terza mi hanno già stufato? Gran bei materiali, con cui il gioco arriva al 7, partendo da un 6,5

8

Un gioco di cui mi prometto di rivedere il voto dopo qualche partita in più. La prima impressione è estremamente positiva, il gioco per nulla banale e il rapporto durata/noia molto buono. Non diverte forse quanto gli altri "due giochi della rotella" antike e imperial (che ritengo un capolavoro), ma permette comunque diverse tattiche...

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

7

Se alla prima partita mi era parso un ottimo gioco facendone altre la noia si è presto impadronita di me......niente di nuovo....poca interazione.....la solita rotella.....
In oltre a farmi propendere per un sette c'è l'aggravante che questa volta mi pare che le azioni della rotella siano mal bilanciate......alcune si usano solo nei primi turni per poi essere invariabilmente saltate.......peccato.

8

Stavolta la ruota è applicata ad un gioco economico e riesce bene secondo me, anche se non è all'altezza dei due precedenti. Forse diventa un po' monotono dopo qualche partita. Inoltre, bello graficamente e molto belli i materiali (i mattoncini e le campanelline!).

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

8

Nessun commento

7

Ho fatto solo 3 partite ma l'impressione è stata discreta: sicuramente mi piace più di altri due della stessa serie, ovvero Antike e (sacrilegio!) Imperial. Il vero difetto è che dopo una fase iniziale in cui le possibilità di azione sono varie, ad un certo punto alcune di esse diventano inutili, per cui il gioco si banalizza, e il divertimento ne risente. Il gioco migliore fra quelli con "la rotella" per me, pertanto, rimane Navegador

7

Il primo gioco esclusivamente economico basato sulla rondella. Interessante, ma tende ad essere ripetitivo e stereotipato nello svolgimento.

9

Non sono d'accordo con il recensore. Il gioco è altamente interattivo. Ai giocatori degli american games non piaciono i giochi economici e basta. Le risorse sono molto limitate e quindi la competizione è alta. La rotella funziona bene. Consigliato.

8

bhe leggendo i vari commenti mi sono avvicinato al gioco con un po di scetticiscmo, ma devo che a me è piaciuto fila liscio ed i materiali sono molto belli.

7

Buona componenstistica. Classico gestionale, che mescola un po' tutte le caratteristiche di vari giochi. La rondella per le azioni, la costruzioni delle cattedrali (mi sembra tanto Caylus)...
Interessante per chi ama il genere e per chi non cerca necessariamente una forte ambientazione. Divertente soprattutto se si fa i cattivi...

La via [...] mi piaceva, ma mi era ancora spiacevole passare per le sue strettoie.
- S. Agostino, Le Confessioni -

8

Consueto tedesco "legnoso" per componentistica e regole. Il gioco è interessante, presenta una discreta possibilità di scelte. Forse il difetto più grande è che verso la fine della partita diventa un po' ripetitivo, utilizzando in sequenza le stesse opzioni (merci, vendita, donazione) per accaparrarsi più punti possibile.
Stranamente l'ambientazione è presente nel gioco, si ha l'illusione di una "crescita" della città sul piano di gioco e degli edifici acquistati.
Probabilmente non un capolavoro, ma decisamente un buon gioco.

6

Questa e solo una prima impressione.

Bha, non so. Sinceramente mi pare che le scelte siano piuttosto piatte e soprattutto d'impostazione iniziale. Già dopo il primo giro di costruzioni si determina il seguito della partita: chi fa per primo il secondo giro di Guildhall costruisce fondamentalmente tutto ciò che può lasciando agli altri scelte limitate o semplici briciole se si sono attardati un attimo.
Io vedo quindi che ha poco senso la rondella.
1)non mi pare mai il caso di saltare le fasi di commercio: in una vendi, nell'altra compri
2)passi per le fasi di produzione dove hai almeno un edificio da sfruttare
3) fai sempre donazioni
4) costruisci qualcosa alla guildhall solo se rimane qualcosa (cioè nei primi due giri o una briciolina nel terzo). Tra l'altro ogni edificio è chiaramente vantaggioso solo in un momento del gioco.
5) barche solo a necessità
Vedo che ci sono un paio di strategie che dipendono soprattutto dalla scelta degli edifici da comprare dove alcuni ti fanno incassare subito e ti permettono di saltare un trade per vendita trasformandolo in acquisto, ma mi paiono poca cosa.
Di base non ho nessuna voglia di riprovarlo (anche se ho vinto la prima) ma se capitasse potrei riaggiornare le mie impressioni.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

8

Bello questo strategico, un classico tedesco come componentistica e concetto. Tanti segnalini e diverse cose da fare.

TIMEO DANAOS ET DONA FERENTES

6

Acquistato in passato ma poi rivenduto  , il gioco è gradevole e uno dei pochi non risente del fattore alea ( come nei giochi a Rondella di Gerds) ma solo di una buona strategia , la componitistica è buona , forse la scatola poteva essere più piccola e con dei separatori per i componenti ( all'inteno tutto - anche se in bustine - non ha un posto e portarlo in giro non è comodo - rischi ti si apra e addio!) il tema non  mi è piaciuto molto.

"L'uomo non smette di giocare quando invecchia , ma invecchia quando smette di giocare"

7

Nessun commento

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Hogweed&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=center&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

7

Intanto le aspettative per il gioco , stando ai commenti, non erano elevate. Nonostante avessi tradotto le regole avevo qualche perplessità se funzionasse oppure no questa rotella applicata ad un gestionale. Mi sono dovuto ricredere dopo un paio di partite serie. Il gioco fila via liscio, non si soffre di downtime eccessivi, il meccanismo della rotella sembra perfetto, e le mosse degli altri giocatori puntualmente ti portano a rivedere la strategia in corsa. Un bell'8.5 , non di più perchè credo di intravedere qualche problema di longevità nel futuro. Potrei rivedere il voto più in là.

REVISIONE: Dopo avere trascorso un anno, devo ammettere che il gioco non è stato tra i più giocati , anzi. Dopo averlo giocato inizialmente 5-6 volte, è rimasto sullo scaffale intonso per mesi. Come temevo la longevità del titolo non si è rivelata fattore trascinante. Devo ammettere che mi ritrovo nei commenti di tanis70 che prevedeva la sterilità del gioco in tal senso. Abbasso il voto ad un 7, il gioco rimane comunque valido a mio parere.

Plus ca change
Plus c'est la meme chose - Rush / Circumstances - 1978

4

Freddissimo. Sembra inoltre che ci sia un strategia decisamente migliore delle altre.

The Eagle Goblin

7

Un gioco che lasciava pensare fosse quanto meno bello quanto Imperial, eppure il sistema della ruota e il parco dei meccanismi hanno fallito. Ripetitivo e poco profondo. Le azioni che si susseguono sono segnate fin dal secondo giro e ogni giocatore ha la sua strada segnata. Rimane un buon titolo che però va giocato poco altrimenti si scoprono i problemi che lo affliggono.

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

8

Nessun commento

LUDICI si nasce....Ma F.I.T.A. si diventa. B-M-F forever. Mitico Aledrugo che pur di non far vincere EvD si prostra, si sodomizza e fa diventare RE STEC....che dire tanto temuto e tanto Onore. Grazie di esistere Aledrugo.

7

Nessun commento

5

Freddo come pochi.
Giocato: poco
Grafica/Materiali: 2
Longevità: 1
Divertimento: 0
Originalità: 1
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

7

Nessun commento

Nel tempo dell'inganno universale, dire la verita' e' un atto rivoluzionario...
George Orwell

5

Gioco di Gerts con la meccanica della ruota delle azioni. Abbastanza freddo e poco coinvolgente. Non mi ha convinto

7

Nessun commento

Everybody is special. Everybody. Everybody is a hero, a lover, a fool, a villain. Everybody. … Everybody has their story to tell
(V for Vendetta)

7

Nessun commento

9

Nessun commento

6

Regole molto semplici, ben funzionante, discretamente profondo, dalla durata contenuta; tuttavia, è fin troppo lineare e piuttosto freddo. Un gioco sicuramente ben fatto, ma che diverte poco.

//www.goblins.net/images/tdg_modules/tdgorg/affiliate/tdg_pescara_logo310.gif)

6

tra le rondelle è il peggiore. Non è un cattivo gioco, ma l'ambientazione non è granchè e non c'è una grande profondità strategica

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare