Rank
126

History of the World

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,91 su 10 - Basato su 124 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 1991 • Num. giocatori: 3-6 • Durata: 180 minuti

Recensioni su History of the WorldIndice ↑

Articoli che parlano di History of the WorldIndice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti History of the WorldIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare History of the WorldIndice ↑

Offerte di giochi (annunci di vendita / scambio)

Nel seguente elenco sono presenti tutti gli annunci che hanno il gioco da tavolo History of the World in vendita singolarmente oppure all'interno di un lotto di giochi con eventualmente indicata la disponibilità ad effettuare scambi.

Annuncio Tipo Prezzo Scambi Consegna Spese sped. Utente Data
History of the world Offro gioco singolo €40.00 Consegna a mano, Spedizione €7.00 ambrogiocane 08/02/2017

Cercasi gioco: annunci con gioco disponibile per scambio o acquisto

Questo elenco contiene tutti gli annunci di utenti che cercano il gioco da tavolo History of the World sia per acquistarlo che per scambiarlo con altri giochi.

Annuncio Tipo Consegna Utente Data
Cerco history of the world Cerco Spedizione ambrogiocane 22/03/2017

Video riguardanti History of the WorldIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotograficheIndice ↑

History of the World: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
4736
Voti su BGG:
3953
Posizione in classifica BGG:
514
Media voti su BGG:
7,13
Media bayesiana voti su BGG:
6,78

Voti e commenti per History of the World

Voto gioco:
7

Sicuramente inferiore alla prima edizione. Era proprio necessario riempire tutto di soldatini?
Giocato: poco
Grafica/Materiali: 4
Longevità: 2
Divertimento: 4
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Voto gioco:
9

Un gran bel gioco!
Uno di quei giochi da avere assolutamente. Bello soprattutto se si è da 4 persone in su.

The busgat

Ritratto di the_goblin
Voto gioco:
9

A mio parere uno dei più bei giochi di sempre, da avere assolutamente. Semplice e articolato allo stesso tempo, grande possibilità di interazione con gli avversari e un sistema di scelte che è per me uno dei migliori sistemi di bilanciamento che abbia mai visto. Imperdibile.

The (real) Goblin King You don't stop playing games because you grew older... you grow older because you stopped playing games!

Ritratto di Cippacometa
Voto gioco:
5

Bisogna essere non poco masochisti per apprezzare questo gioco!!!
Potenzialmente bello, ma in pratica troppo lungo e noiosamente ripetitivo.
Non si riesce MAI a terminare una partita, generalmente per sopravvenuta noia.

Dubitare di tutto o credere a tutto, sono due soluzioni ugualmente comode che ci dispensano entrambe dal riflettere. (H. Poincaré)

Voto gioco:
9

Un 'giocone' !
Intelligente, articolato, è molto bello potersi impersonificare nelle varie civiltà dell'intera storia del nostro pianeta ed ereditarne la maggiore o minore potenza militare.
Se vogliamo l'unico difetto è che manca una parte gestionale, conta solo conquistare i territori (ma scegliendo strategicamente quali conquistare ai fini del punteggio che varia di era in era per quanto riguarda le zone della Terra). Un po' lungo forse, ma va affrontato con il giusto stato d'animo.

Un gran numero di soldatini diversi per ogni era!

The Eagle Goblin

Voto gioco:
9

Gioco inossidabile. Non possiedo la versione precedente quindi non posso fare paragoni. Grafica e miniature stupende. Il sistema di gioco è bilanciato e divertente. Forse la critica principale a questo gioco riguarda le poche scelte che offre il gioco: la scelta più importante è sicuramente quella degli imperi, a volte però banale e scontata (conviene sempre prendere la civiltà numericamente più grande, oppure prendere la prima per cercare di giocare due volte consecutive). Un'altra scelta importante è la gestione delle carte evento. Pure qui conviene sempre usare le più potenti quando si hanno le civiltà più forti (anche qui decisione piuttosto scontata). Comunque scontate o meno le decisioni finiscono qui. Non mi sembra molto complicato una volta ricevuto l'impero e le armate dove cercare di prendere punti (anche qui conviene farne il più possibile, poche volte conviene mettersi in posti periferici per cercare di resistere per più epoche). Comunque un mito del gioco perchè divertente, originale, coinvolgente tanto da far rimanere incollato al gioco fino all'ultimo combattimento e il suo generale clima di incertezza permette anche a chi è dietro di recuperare. Un appunto a chi critica i giochi di lunga durata: secondo me ognuno di noi in base al tempo che dedica al gioco si deve regolare di conseguenza al momento di acquistare un gioco. Non è possibile secondo me vedere voti così diversi nelle recensioni solo perchè quello che può essere un pregio per alcuni è un difetto per altri. Non a caso la Tana da come suggerimento ai votanti di valutare longevità, regolamento, divertimento, materiali e originalità. Spero che nessuno confonde la longevità con la durata....

L'importante non è vincere ma sapere quello che sta facendo il tuo nemico!

Voto gioco:
9

Purtroppo non conosco la prima edizione, comunque è un gioco che mi piace molto soprattutto per l'idea di fondo che sicuramente è ambiziosa ma che è stata realizzata in maniera gradevole.
Un punto di forza è il bilanciamento che permette strategie varie e tiene vivo lo svolgimento, come nel caso delle carte eventi da usare saggiamente e la scelta delle civiltà nelle varie epoche che crea quel tanto di tensione che lo rende uno strumento utile ma altrettanto divertente.
Le miniature sono ben fatte, la grafica forse troppo carica e il sistema di conteggio un po' lungo ma necessario.
Per chi ama fare le nottate ludiche.

Voto gioco:
9

Se si gioca in 5 o in 6, ovvero quando lo si può gustare di più, diventa eccessivamente lungo.
A parte questo difetto è veramente ben riuscito

"sono forse io il guardiano di mio fratello?"

Voto gioco:
8

Ho giocato sia alla prima, sia alla seconda edizione di questo boardgame; ebbene, ritengo quest'ultima più semplice da un punto di vista del regolamento, più bella per quanto riguarda la grafica della plancia di gioco e delle carte (veramente molto ben fatte), migliore rispetto ai materiali che sono di qualità superiore ed infine stracolma di miniature (secondo me era proprio necessario, sicuramente meglio di centinaia di quadratini di cartone molto facili da perdere)!!
Il meccanismo di gioco è lo stesso: ogni giocatore nel corso delle 7 epoche impersona un impero, di cui almeno 1 non è comunque svelato!!
Apprezzabili i meccanismi per il bilanciamento del gioco a partire dal metodo di assegnazione degli imperi e la priorità di scelta dell'ultimo in classifica!!
Il gettone preminenza, secondo me andrebbe abolito o al limite dovrebbe avere punteggi varianti fra lo 0 e il 2 dal momento che può avere un peso considerevole!!!
Anche questo gioco, va affrontato con lo spirito giusto; si ripercorrono 7 epoche della civiltà umana......almeno 5 ore sono indispensabili!!!
E' un gioco di guerra, non aspettatevi scelte multiple che siano slegate dal combattimento!!! Buono anche per i "bastardi dentro", ci si possono levare belle soddisfazioni!!

Saluti
orsinidan

Voto gioco:
9

Ottimo, quasi perfetto. Richiede comunque una check sul proprio stato psico-fisico prima di cominciare una partita. Lo squilibrio nella potenza delle civilta' nelle varie ere sembra un fattore troppo casuale, ma puo' essere "guidato" se tutti i giocatori ne hanno coscienza. Una specie di Civilization per anime piu' guerrafondaie.

Voto gioco:
8

Un 'giocone' !
Intelligente, articolato, è molto bello potersi impersonificare nelle varie civiltà dell'intera storia del nostro pianeta ed ereditarne la maggiore o minore potenza militare.
Se vogliamo l'unico difetto è che manca una parte gestionale, conta solo conquistare i territori (ma scegliendo strategicamente quali conquistare ai fini del punteggio che varia di era in era per quanto riguarda le zone della Terra). Un po' lungo forse, ma va affrontato con il giusto stato d'animo.
Rispetto alla seconda edizione non ha le miniature e la grafica è peggiore.

The Eagle Goblin

Voto gioco:
9

Molto divertente. Gioco dal meccanismo di combattimento semplice ma entusiasmante. Non ci si annoia mai neanche a vedere le battaglie degli avversari per ciò che può accadere. Sistema di uso delle carte ben strutturato che permette di giocare partite sempre diverse. Grafica e qualità dei materiali ad alto livello. Giocabilità notevole anche in 3 giocatori. Sicuramente non è un titolo che si gioca in due ore, ma a volte è piacevole fare anche notte inoltrata. Voto 9.

Voto gioco:
9

grazie a una somma di fattori batte alla grande il rivale "advanced civilazation".

Voto gioco:
8

Un bel gioco, sullo stile di "el Grande", dove si fanno punti con il controllo dei territori. I dadi per i combattimenti danno quell'elemento aleatorio che a mio avviso non guasta. L'elemento fortuna è quindi presente, ma in giusto dosaggio; il gioco infatti si volge in 7 epoche, con possibilità di aiutare chi sta in svantaggio. La componentistica inoltre è di buon livello. Unico neo i tempi d'attesa e la poca interattività tra giocatori, dovendo talvolta guardare troppo chi gioca.
LONGEVITA': 2 --> ogni partita è comunque diversa
REGOLAMENTO: 2 --> facile e chiaro seppur le FAQ non guastino
DIVERTIMENTO: 1 --> per i lunghi tempi di inattività
MATERIALI: 2 --> seppur non il massimo
ORIGINALITA': 1 --> riprende le meccaniche di altri giochi

Fortunato colui che ha potuto conoscere le cause delle cose. (Virgilio, Georgiche, lI, 489).

Voto gioco:
7

Molto bello, ben bilanciato, un po' troppo lungo e ripetitivo.

Sempre cialtronamente e ludicamente vostro.
Fiburga
Eh si.. la vita è dura...
(sdp)

Voto gioco:
9

Un gioco molto bello, divertente e coerente a livello di sviluppo storico.

Longevità: 2
Regolamento: 2 Molto chiaro e comprensibile
Divertimento: 2 Possibilità di rivestire vari ruoli nella stessa partita e, grazie alle carte evento, si può interagire sempre in modi diversi e giocare tiri sinistri agli avversari
Materiali: 2 Materiale buono, tante miniature e carte resistenti e ben illustrate e chiare anche se in inglese. Mappa bella anche se fin troppo ipercromatica.
Originalità: 1 Il tema non è nuovo ma è affrontato in modo credibile storicamente

Totale 9

Consigliato a patto di non avere troppa fretta di finire la partita. Non breve, ma le ore passano senza annoiarsi minimamente.

Voto gioco:
6

A lungo termine questo gioco mi risulta un po' noioso, ma mi sono divertito da matti per un po'...
Ideale nel caldo torrido estivo (se c`è...) quando non si ha voglia di imbarcarsi in qualcosa di più impegnativo.

Ogni sistema formale può provare la propria consistenza se e solo se il sistema stesso è inconsistente.

Voto gioco:
8

Decisamente migliore della prima edizione perchè almeno le partite sono un pò meno infinite

Voto gioco:
8

Gran bel gioco: appassionante, divertente, ben calato nell'ambientazione e con molta interazione tra i giocatori. Il metodo di punteggio e i popoli fanno si' che la partita non sia mai chiusa fino all'epoca finale che pero', a mio parere, e' spesso troppo decisiva. Unico altro limite di questo gioco e' la durata che lo rende difficilmente giocabile in una normale sessione.

commento basato su un discreto (oltre 5) numero di partite

Voto gioco:
10

Un gran bel gioco!
Uno di quei giochi da avere assolutamente. Bello soprattutto se si è da 4 persone in su.

The busgat

Voto gioco:
8

Per certi versi meglio della seconda edizione sicuramente più bella la mappa.

:sava73:
“Real stupidity beats artificial intelligence every time.” Terry Pratchett

Voto gioco:
8

Graditissime le miniature, un pò meno la nuova mappa in complesso un gran bel gioco.

:sava73:
“Real stupidity beats artificial intelligence every time.” Terry Pratchett

Voto gioco:
9

Nessun commento

Molti uomini sono destinati a ragionare male, altri a non ragionare affatto e altri ancora a perseguitare coloro che ragionano. (Voltaire)

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
7

Gioco di bellissima ambientazione: è splendido poter ricreare quasi tutta la storia dell'umanità; un po' soggetto alla fortuna anche se limitata rispetto ad altri giochi del genere. Migliore alla seconda edizione pur con una componentistica minore.

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Wolflord
the
Rule’s Master

Voto gioco:
8

Nessun commento

Ritratto di Hogweed
Voto gioco:
9

Nessun commento

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Hogweed&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=center&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Voto gioco:
8

Uno dei migliori

Voto gioco:
3

Divertente durante la prima partita. Dopodiché, si scopre quanto la fortuna regni sovrana in questo gioco, e rovini il gioco anche al più smaliziato ed esperto giocatore di questa terra.

Il mio primo acquisto AH a deludermi. Una nuova edizione con delle miniature non lo risolleva dalla mediocrità.

Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!

Voto gioco:
8

Ottimo e consigliato..... genaile l'idea della distrubuzione dei regni e così come l'idea che un regno continua a dare punti anche dopo la sua caduta.... quasi storico anche se tutto è molto casuale come ad esempio le carte speciali che sono variamente forti creando qualche scompenso al gioco nell'equilibrio generale.... Ottima l'idea dei punti vittoria divise per 3 diverse fasce. Peccato la durata forse eccessiva e il fatto che di solito l'ultima epoca risulta troppo importante...

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

Voto gioco:
9

Bellissimo ed interessantissimo. Solo un gradino sotto Civilization AH.

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
7

Gioco originale, ma lungo e dipendente molto dai popoli che casualmente ti arrivano.

Voto gioco:
9

Nessun commento

Una mappa è molto più di un semplice strumento:
è un'antica incisione, una pagina di storia, a volte un'avventura

Voto gioco:
8

Un gioco molto lungo. La fortuna è presente (per esempio pescare l'impero romano da vantaggi non indifferenti), ed è anche vero che una strategia a lungo termine non si possa creare più di tanto (i popoli delle varie epoche e conseguentemente la posizione geografica nella quale giocare sono random), ma è anche vero che esiste la possibilità di passare la carta del popolo appena pescata ad un altro giocatore! Quindi se tutti i giocatori conoscono il gioco, cercheranno di rifilare "certi" popoli a quei giocatori in vantaggio.
Per concludere esiste la fortuna, ma è bilanciata, e un bravo giocatore avrà sempre più probabilità di vincere di uno scarso ma fortunato.

Voto gioco:
3

Divertente durante la prima partita. Dopodiché, si scopre quanto la fortuna regni sovrana in questo gioco, e rovini il gioco anche al più smaliziato ed esperto giocatore di questa terra.

Il mio primo acquisto AH a deludermi.

Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!

Voto gioco:
8

Giocato alla GobCon di dicembre, il mio giudizio è molto positivo.
Suggestiva l'idea delle popolazioni che si espandono come virus e poi sono destinate inesorabilmente a essere sterminate...

Un unico neo che mi impedisce di dargli 9 (per adesso): se un novizio gioca con un esperto, l'esperto è avvantaggiato dal conoscere già a memoria le locazioni nelle quali nasceranno le popolazioni nelle future epoche. La mia proposta per risolvere questa situazione: quando si mette sul tabellone il nuovo popolo, tirare un dado per stabilire la regione di partenza (in una regione adiacente a quella indicata sulla carta).

Everybody is special. Everybody. Everybody is a hero, a lover, a fool, a villain. Everybody. … Everybody has their story to tell
(V for Vendetta)

Ritratto di ninja
Voto gioco:
8

io ho sempre giocato la versione della Hasbro... che però immagino si differenzi poco dalla versione recensita qui...
Sulle prime il gioco può sembrare complesso ma gia alla seconda era, si conoscono bene le regole e il gioco procede veloce... è un bel gioco che permette diverse scelte durante ...apprezzo molto il fattore che ogni era, probabilmente cil giocatore di turno si ritrova in una zona di mappa in cui non si era ancora presenti e si affrontano avversari diversi... non soffre del male di risiko, dove 2 giocatori potevano farsi comodamente guerra per tutta la partita incaponendosi e autodistruggendosi...
la nota negativa che ho trovato in questo gioco, è la scelta dei popoli... in alcune ere ce ne sono alcuni moooolto forti... che possono cambiare la partita e la scelta dei popoli, viene fatta casualmente prendendo una carta coperta...
in complesso veramente un bel gioco

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

ricostruite la storia umana in un gioco è sempre difficile, ma qui abbiamo di fronte un ottimo esempio per meccaniche, strategia e materiali.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Bello, ma superato.

<< Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e... ludoscienza! >> [Il sommo Poeta]"

E.C.A.S.C.O. online: www.ecasco.it

Voto gioco:
8

Gioco decisamente particolare, sfugge secondo me ai consueti canoni di giudizio; compiace edonisticamente l'appassionato di storia antica, deludendo forse l'incallito stratega.

La casualità ha un peso rilevante, e l'abilità del giocatore sta piuttosto nell'improvvisazione creativa che nella pianificazione -visto che non è possibile prevedere le forze di cui si disporrà nei turni a venire.
Ma il piacere di questa corsa attraverso la storia dell'uomo sta, oltre che nella conquista, nella fastosa decadenza; nello stratificarsi dei secoli e dei millenni; nello scoprire, verso gli albori della civiltà contemporanea, che ancora i Minoici sopravvivono sulla loro isola -indisturbati testimoni di ère in cui le acque del Mediterraneo hanno inghiottito i relitti di intere flotte; o che dell'antica egemonia con cui Roma oscurò l'occidente rimangono sparuti avamposti nell'India settentrionale -gocce in un lago straniero.

Personalmente ci ho giocato decine e decine di volte; e ci ho giocato ovunque, persino nel bagagliajo di una station-wagon; talvolta, addirittura, tralasciando di tenere il conteggio dei punti. Talmente bello da giocare, che la vittoria è quasi un accessorio.
Come per i migliori giochi, lo sia ama o lo si odia.

Il confronto con la nuova edizione è improponibile.

"A parte l'uomo, tutti gli animali sanno che lo scopo principale della vita è godersela".
Samuel Butler

Voto gioco:
7

7 come le ore che dura la partita!

Voto gioco:
8

Nessun commento

Giocare è una cosa seria...

Voto gioco:
8

Molto intrigante il sistema di gioco, di gestione delle popolazione nel tempo

Voto gioco:
7

Preferisco le regole della prima edizione

Voto gioco:
7

Nessun commento

Dagon

Fu in quel Momento, credo, che caddi in preda alla follia
H.P. Lovercraft, Dagon

Voto gioco:
8

Un buon titolo per semplicità, originalità e strategia.
I dadi contrari o la pesca dell'ultimo turno potrebbero sancire il vincitore senza possibilità di vera lotta.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

Voto gioco:
8

Un buon titolo per semplicità, originalità e strategia.
Rispetto al predecessore migliora la componentistica, viene data più importanza al numero dei territori aprendo nuove possibilità strategiche ma perde molto la spinta a costruire monumenti propri cancellandone il colore di appartenenza che c'era e funzionava nella prima edizione. Solo leggermente migliore, a mio parere.
I dadi contrari o la pesca dell'ultimo turno potrebbero sancire il vincitore senza possibilità di vera lotta.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

Voto gioco:
8

Bel gioco sul filone di "Britannia". Sicuramente molto più semplice ed accessibile, interessante in questo nuovo look (ma a me non dispiaceva neanche prima con le pedine). Hanno provato a semplificare il regolamento ma quello base va bene solo per la prima partita dei novizi. Il regolamento avanzato è in pratica il buon vecchio "History of the world". Il voto è per lui.

Voto gioco:
8

Gran bel gioco! Molto bella la fase di scelta del popolo ad ogni era che bilancia la fortuna e permette anche a chi è indietro di recuperare. Gli unici difetti sono: la fortuna nel lancio dei dadi (anche se è molto più mitigata che in Risiko! e poi è un gico di guerra, ci vuole un po' di alea...) e soprattutto il tempo mostruoso di gioco. Per giocare tutte e 7 le ere (e secondo me ci vogliono per rendere bene il gioco e permettere di recuperare a chi ha avuto popoli sfigati all'inizio) ci vuole troppo tempo.

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

Ritratto di biso
Voto gioco:
8

Quando siamo in 5, e in un momento di tentennamento, ricadiamo sempre su questo bel gioco. Giocarlo con gente che lo conosce, rende la partita fluida pur non essendo veloce.
Questa versione è curata e graficamente "attraente" (a parte il colore obbrobrioso delle miniature).

Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima
Albert Einstein

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

complicato un po' lunghetto

carlyns

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
5

Nessun commento

Voto gioco:
9

Mi piace tantissimo!! Uno dei figli del Risiko meglio riusciti, strategia e tattica di buon livello. Certo che se cominciate a tirare solo sei (o uno)col dado...

La vita è una partita a Coyote...
--------------------------------------------------
"Gli sfortunati sono soltanto un metro di riferimento per i fortunati, tu sei sfortunato, così io so di non esserlo."

Ritratto di pliskin_it
Voto gioco:
9

Ottimo gioco di strategia militare che ripercorre tutti i secoli delle civiltà guerriere.
Ben bilanciato e mai uguale a se stesso partita dopo partita.
Un pò lungo da giocare se si è in tanti ma è in tanti che da il meglio di se.
Uno dei pochi giochi da sei giocatori ...
Consigliatissimo!
www.pliskin.it circolo Play-Storm

Voto gioco:
7

Secondo me è inferiore alla prima edizione.

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

Ritratto di pennuto77
Voto gioco:
9

Mi è piaciuto moltissimo! Nessun altro gioco mi ha dato una tale sensazione di evoluzione economico-storica! Neppure TI3! L'ambientazione è grandiosa, i materiali ottimi e il gioco veramente divertente e mai troppo macchinoso e pesante pur mantenendo una buona profondità tattica e strategica. Ovvio la fortuna c'è e tanta (dalla pesca delle carte popolazione al tiro dei dadi) ma non rovina per nulla il divertimento e non è l'unica discriminante tra vittoria e sconfitta! Impagabili le carte popolazione con tanto di leader storico con date di nascita e morte!
Unica pecca che non arriva alla seconda guerra mondiale......bisognerebbe aggiungere un paio di ere ma già dura sulla 4 orette......da avere! Peccato sia introvabile....

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

History of the World: 7

Un colpo d’occhio fastoso per un gioco dai materiali notevoli: 7 tipi di miniature diverse per ogni giocatore rappresentanti le 7 epoche di gioco. Inoltre forti, città, capitali, templi…una coreografia notevole.

In breve e in via semplicistica il gioco si basa sul fiorire varie civiltà che via via fioriscono e declinano nel corso dei secoli, dall’Antichità fino al periodo del Colonialismo.
Il fulcro del gioco consiste nella pesca delle civiltà e cercare di espanderle nelle rispettive zone di sviluppo cercando di conquistare più punti a fine espansione. Si fanno punti per gli edifici posseduti e per la presenza nelle zone geografiche nella quale è diviso il globo (da presenza a controllo e dominio). E’ possibile giocare delle carte (pestilenze, sviluppi, leader…) che valgono per ogni epoca e altre specifiche di certe epoche. I combattimenti vengono fatti con i classici dadi e il fattore geografico (monti, boschi, stretti ecc) influenza il tutto con bonus o malus del caso.

Per bilanciare il gioco di turno in turno pescano per primi i giocatori in ultima posizione con possibilità di cedere la prima scelta a chi ritengono.
L’interazione tra i giocatori è limitata alla pesca delle carte civiltà: ovviamente i romani partono da Roma così come gli Sciiti dal Caucaso.

Indubbiamente un discreto gioco, semplice e con una discreta componente strategica. Peccato che la durata, specie se in 6, sia probabilmente troppo elevata in proporzione all’esperienza di gioco che in fondo è legata alla pesca della civiltà di turno.

Materiali: 2
Divertimento: 1
Longevità: 1
Regolamento: 1
Originalità: 2

Giocato una volta alla MiniModcon 2007

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
8

Ottimo gioco per una serata tra amici. Se poi vi piace la storia lo godrete immensamente.

Voto gioco:
9

Nessun commento

"Flagelliamoci perché non abbiamo ascoltato Zot.
L'oracolo aveva ragione su tutto, dal principio."

LupoSolitario

Voto gioco:
7

Alcuni dettagli da urlo uniti ad un retrogusto di occasione mancata.
Sicuramente divertente, dopo averlo giocato parecchio tendo a pensare piuttosto a quello che avrebbe potuto essere, soprattutto considerando che è un AH.

Ogni sistema formale può provare la propria consistenza se e solo se il sistema stesso è inconsistente.

Voto gioco:
6

Nessun commento

The Goblin Creative...

Assimilerò ogni vostra peculiarità ludica e sociologica.
La resistenza è inutile.

Voto gioco:
6

Nessun commento

The Goblin Creative...

Assimilerò ogni vostra peculiarità ludica e sociologica.
La resistenza è inutile.

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
7

Bella idea, buoni componenti. Un giusto mix di strategia e ambientazione. non è un vero strategico, le mosse si programmano in base alla civiltà che si è ricevuta per fortuna/posizione in classifica. difetto: in pochi le partite rischiano di essere "vuote", in tanti sono LUNGHE. tra il 6 e il 7

Voto gioco:
7

Nessun commento

se il nan0 è vivo...
ammazza il nan0!

Voto gioco:
7

Nessun commento

se il nan0 è vivo...
ammazza il nan0!

Voto gioco:
7

Nessun commento

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare