Rank
206

Lost Valley

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,31 su 10 - Basato su 73 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2004 • Num. giocatori: 3-4 • Durata: 60 minuti
Categorie gioco:
American WestExploration

Recensioni su Lost Valley Indice ↑

Articoli che parlano di Lost Valley Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Lost Valley Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Lost Valley Indice ↑

Video riguardanti Lost Valley Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Lost Valley: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
2044
Voti su BGG:
1662
Posizione in classifica BGG:
1182
Media voti su BGG:
6,79
Media bayesiana voti su BGG:
6,31

Voti e commenti per Lost Valley

Ritratto di SdP
0

Ecco un gioco che dura troppo poco!
E' vero! il difetto delle partite a Lost Valley e' quello di finire troppo presto lasciandoti ancora la voglia di giocarci!

"Giro, vedo gente, mi muovo... conosco... faccio cose" (Ecce Bombo)

6

La prima volta mi sentivo di fronte ad un gioco che per l'idea meritava un 10, l'ambientazione sull'esplorazione mi attira molto. Poi però ho trovato dei difetti. Innanzi tutto il fatto che spesso si lavora per gli altri (si scavano miniere e ne approfittano gli altri giocatori per esempio)e questo non mi piace nei giochi. Inoltre le azioni sono troppo limitate in un turno.
Non mi piace il fatto che si debba pensare a lasciare dei triangoli vuoti mettendo le tessere, così si esce totalmente dall'ambientazione, è un'idea troppo astratta e fastidiosa da realizzare.
E poi dura troppo poco, non si fa in tempo a calarsi nella parte...
Comunque un gioco carino e divertente, forse non troppo longevo per come è stata realizzata l'idea di base, che potenzialmente era eccezionale.

The Eagle Goblin

8

Da un punto di vista coreografico è da 10. Il materiale è curatissimo e di grande suggestione. Anche il meccanismo è molto affascinante con il dubbio ogni volta di quale nuovo terreno da esplorare uscirà fuori.
Anche se profondamente ingiusto, il meccanismo dello "scippo" delle miniere offre dei lati interessanti, in particolare a quei giocatori che per trovare un gioco completo hanno bisogno di fare la loro bastardatina quotidiana....
Mi pare ci sia un problema quando giocando in 3 si è in due da una parte del fiume con inevitabile disturbi reciproci e il terzo che liberamente gioca dall'altra parte. Diventa difficile cambiare sponda del fiume.

Perigastus
Non c'è niente che un uomo non possa fare usando la sua immaginazione.Heinrich Schliemann (1822 - 1890)

3

Debbo essere sincero, mi sono lasciato fuorviare sia dalla recensione che dai commenti ... assolutamente negativo il mio giudizio, non tanto per la ricchezza dei materiali ma bensì per la meccanica in se. Davvero noioso, basti pensare la gara ad un certo punto aperta nel mio gruppo per terminare il gioco con il Test del Ghiaccio, insultando le schiappe che non ottenevano 5/6 con il Dado.
Sarà uno tra i tanti che verrà seppellito e dimenticato.

9

Lasciate che vi dica che questo e' un gran gioco!
L'ho fatto provare a dei neofiti ed e' piaciuto anche a loro. E' facile, ma ha una strategia complessa: dopo le prime partite, si capisce che non ci si puo' muovere a caso, ma ci deve essere un criterio... Inoltre il materiale e' spettacolare! Ogni partita e' diversa dall'altra, e la meccanica impone ogni volta una mappa diversa..
Insomma, gli unici difetti di questo gioco e' che forse a giocarlo troppo potrebbe stancare, ma la mappa variabile allunga tantissimo la longevita'!
POLLICE SU!

TopoMaster, L' Eterno Apprendista
____________________________
That which is not dead can eternal lie, And with strange aeons even death may die." (Lovecraft)

6

Premetto di aver giocato a Lost Valley una sola volta ma...
Mentre vi spiegheranno o leggerete il regolamento di Lost Valley avrete certamente l'impressione di trovarvi di fronte ad un gioco molto articolato e completo. Gli aspetti sono molti e tipicamente quelli che più mi piacciono: oggetti differenziati, esplorazione, gestione economica. Gli spunti strategici non sono poi così malvagi, l'attivazione dei triangoli speciali può essere ottenuta solamente con una buona visione di gioco ma inspiegabilmente questo titolo mi ha lasciato terribilmente freddo forse perchè lo ho trovato lento e senza possibilità di fare manovre di eccezione senza che gli altri giocatori se ne accorgano, in pratica senza colpi di scena di alcun tipo. Ad ogni modo mi sono proposto di rigiocarlo e di aggiornare la mia valutazione perchè è possibile che lo possa apprezzare maggiormente.

The (Real) Panda Goblin!
A Roma, la serata ludica è
//nuke.goblins.net/spaw/images/lib3/ilGoblinSulComo_banner.jpg)

9

Gioco dall'ambientazione bella e coinvolgente, le cui meccaniche si fondono perfettamente col tema trattato. Classico gioco tedesco per famiglie, anche se necessita di qualche partita in più per essere giocato bene, non tanto per capire le meccaniche in se, ma per ricordare le molteplici azioni a disposizione, e le funzioni delle 10 merci del gioco. Dado quasi assente (serve solo per la caccia), e grado di strategia superiore alla media dei tedeschi. Longevità buona, dato sia dalle diverse strategie possibili, sia dal diverso tabellone di gioco che si viene a creare di volta in volta. In particolare frutto di scelte sofferte è l'equipaggiamento; tutte le merci effettivamente hanno una loro utilità, ma lo spazio nello zaino è veramente poco, quindi scegliere la giusta combinazione di oggetti non è facile.. Inoltre l'adattamento del giocatore al tabellone di gioco rischia di far saltare tutte le strategie di partenza. Infatti capitano partite dove l'oro di montagna esce subito e si concentra in poco spazio, quindi vietato costruire miniere per non favorire gli avversari, ed altre dove esce l'oro di montagna in posti isolati, lontani dall'avanposto, e a lati diversi del fiume: qui il gioco rende al meglio, sembra veramente di essersi perso nella valle, e quindi l'equipaggiamento giusto diventa importantissimo... Per non dimenticarci delle tessere triangolari, che essendo molto varie, costringono a rivedere ancora una volta la propria strategia.
Una pecca del sistema è l'interazione, che è veramente poca. In pratica è impossibile ostacolare l'avversario, ognuno va per la sua strada, un modo è sfruttare le opere altrui, oppure bloccare alcuni incroci con miniere (sugli incroci di terra vi può essere un solo prospettore...). Altra pecca è secondo me il carretto, troppo potente secondo me, siccome ve ne sono solo due, all'inizio è una corsa a chi lo compra. Visto che parte per primo il giocatore più vecchio questi è avvantaggiato.
I materiali sono in definitiva buoni, le tessere sono abbastanza robuste, i segnalini un pò meno. La scatola è una piccola delusione, non possiede divisori per sistemare le tessere (che rimangono libere a svolazzare nella scatola), e sufficienti bustine per separare la miriade di segnalini; tutto questo inoltre fa lievitare il tempo di preparazione al gioco (che è molto alto). Il regolamento è ben fatto e ricco di esempi, ma il giochino si presta a parecchie interpretazioni, non chiare del tutto (qui il 9 anzichè 10).
In definitiva considerato anche il prezzo (l'ho pagato 10 euro!!!) è un giocone, funziona bene in tre come in quattro giocatori (dote non comune), un must per chi, come me, ama nei giochi l'ambienta-zione; assolutamente consigliato!!

L'importante non è vincere ma sapere quello che sta facendo il tuo nemico!

9

Giocone. Molto bello (pur avendo perso miseramente a Modena provando a strafare) perché si possono provare mille approcci alla partita. Rischia però di diventare uno pseudo Princes of Florence, una volta stabilito che quel determinato equipaggiamento comprato a quel punto della partita paga, credo che si faccia solo quello. Ad ogni modo mi immedesima tanto. Gwaihir, in questo gioco può accadere che "si lavori per gli altri" ma il bello (nonché l'arduo) sta nel cercare di evitarlo don't you think?

Today is the greatest day i've never known.
Can't live for tomorrow, tomorrow is much too long...

8

Molto bella l'ambientazione e buoni materiali!
Ampia scelta di azioni, e varie strategie da applicare.
Geniale l'idea del rifugio dove ognuno carica il suo zainetto di oggetti come meglio crede!
La fortuna incide nella pesca delle tessere ovviamente.
Dura troppo poco... :(

7

Gioco dotato di un'ambientazione davvero molto curata con componenti davvero belli e ben illustrati. Dotato di buon ritmo ma strategicamente non eccelso. Un piacevole gioco per gamers non troppo competitivi.

Long.: 0,5 (una partita ogni tanto ci può stare)
Rego.: 1,5 (parecchi esempi e testo abbastanza chiaro)
Diver.: 1 (talvolta può risultare un po' frustrante)
Mater.: 2 (componenti qualitativamente validi e una confezione davvero comoda)
Orig.: 2 (alcuni spunti sono davvero validi)
---------
TOT. 7

Ma non hai ucciso il drago??!!Ce l'ho sulla lista delle cose da fare....!!

7

Il gioco è carino.. ho appena finito di giocarlo ora.
E' stato molto più difficile capire le regole che poi giocarlo, infatti la spiegazione, se pure esauriente di favar, è stata più lunga del gioco, a causa delle varie eccezioni e regolette supplementari.
La cosa positiva è la velocità e il divertimento dato dalle molteplici strategie che rendono il gioco vario.
Sicuramente la prox volta che lo giocherò sarà più facile, perchè dopo la prima, è facile entrare nella meccanica del gioco.

Le prove a cui sopravviviamo ci rendono più forti (Nietzsche)

6

Un gioco interessante che unisce esplorazione a gestione risorse. La fortuna conta un po'.
Giocato: poco
Grafica/Materiali: 2
Longevità: 2
Divertimento: 2
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

7

Interessante gioco di esplorazione (prima parte) e di ottimizzazione vincolata della logistica (seconda parte).
Mentre la seconda parte e' molto interessante e ben fatta, la prima ha qualche problema, in quanto produce a volte mappe poco interessanti per la seconda parte.

Buona la velocita' (grazie alla limitatezza del turno), ottima l'ambientazione e i materiali.

6

Seppure tutto sommato il gioco risulti carino, le azioni di ogni turno mi danno l'impressione di limitare troppo fortemente la strategia.
Sufficiente.

Molti uomini sono destinati a ragionare male, altri a non ragionare affatto e altri ancora a perseguitare coloro che ragionano. (Voltaire)

8

Nessun commento

8

Nessun commento

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

9

Il miglior gioco di esplorazione a cui abbia mai giocato.

8

Rispetta l'ambientazione alla grande! Sembra proprio di essere un cercatore d'oro! Si ha l'impressione che le partite durino troppo poco! Un difetto? Ci vuole troppo tempo durante la preparazione del gioco per sistemare tutti quei token e alla fine della partita bisogna pure rimetterli via...

La teoria é quando si sa tutto ma non funziona niente.
La pratica é quando funziona tutto ma non si sa il perché.
In ogni caso si finisce sempre col coniugare la teoria alla pratica:
Non funziona niente e non si sa il perché.

Albert Einstein

9

Nessun commento

7

Nessun commento

8

Gioco complesso e con interessante dotazione di materiali.
H.

8

Nessun commento

9

Nessun commento

Una mappa è molto più di un semplice strumento:
è un'antica incisione, una pagina di storia, a volte un'avventura

6

NOn mi piace troppo questo gioco, molto vario molto intrigante nelle meccaniche e anche molto vicino alla simulazione. Però il gioco è freddino e il meccanismo rischia spesso di far finire il gioco troppo velocemente senza che di fatto si sia riusciti a fare qualcosa. Ha un livello di apprendimento non basso aggiustarsi le sequenze degli acquisti non è semplice e comunque fa cadere il gioco in un percorso già a prescindere dal tabellone. Belli i materiali.

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

7

Nessun commento

6

Nessun commento

8

Nessun commento

7

Nessun commento

7

Nessun commento

Ci'a'tut, Abracadambra

8

Nessun commento

8

Bello, forse un pò troppo macchinoso. Comunque non male.

9

Nessun commento

8

Questo è uno dei giochi sul cui voto sono rimasto indeciso più a lungo...
La meccanica è molto valida e, sebbene molti lo critichino per le mosse limitate in un turno, io lo considero un pregio dato che si è costretti a usare molto il cervello (una volta ogni tanto :-P) e pianificare un attenta strategia.
Certo, è vero, non ci si riesce dalla prima partita e forse nemmeno dalla seconda. Inoltre c'è da dire che per questo motivo spesso può risultare frustrante dato che sbagliando mosse si finisce col lavorare per gli altri.
Non lo ritengo un gioco da neofiti: non è difficile imparare le regole in se, ma è difficile apprezzarlo alla prima partita, soprattutto se si è veramente a digiuno di boardgame.
Il suo grosso difetto, secondo me, è decisamente la durata limitata: quando le cose finalmente girano e la strategia da i suoi frutti ecco che la partita finisce. Questo lo si avverte soprattutto giocando in 4 dove si ha meno spazio per se e entrare in gioco richiede più tempo.

Insomma, non è un gioco per tutti, ma è sicuramente un gioco da provare per gli amanti dell'attenta strategia/pianificazione. Se dovessi azzardare un paragone direi che se vi piace Tikal allora vi piacerà sicuramente anche questo.

L'importante non è vincere: è far perdere gli altri!

8

Un buon gioco veloce, intrigante come strategie e ambientazione.
Si presta moltissimo ad essere giocato anche con neofiti, a patto che non gli spieghiate tutte le regole subito ma durante i primi turni di gioco illustrando loro le possibilità offerte dal terreno da loro scoperto prima, e come possono spendere i soldi una volta che li scavano.
E' un gioco che si presta a bastardate ma siccome queste sono evidentissime e non certo inaspettate ci sono metodi per evitarle o limitarne i danni (tipo fare una miniera in una tessera lontana dal fiume appena scoperta, in modo da occupare lo spazio con la pedina impedendo agli altri di usufruirne facilmente).
A prima vista sembrerebbero troppo forti gli equipaggiamenti del carro e della dinamite che attualmente si sono rivelati sempre vincenti ma è probabile che col crescere dell'esperienza dei giocatori si riesca a limitarne l'afficacia con altri sistemi.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

8

Il voto sarebbe un 7,5. Ma mi sbilancio volentieri di un mezzo punto in alto perché amo l'esplorazione e trovo LV particolarmente simpatico ed originale.
Il gioco è apparentemente molto semplice: memorizzare le regole non richiede grandi sforzi (per quanto il manuale sia scritto malissimo), ma imparare ad utilizzare le varie opportunità e pianificare una strategia vincente non è affatto automatico. E' vero, è molto seccante costruire miniere e vedere gli avversari che si servono come da un ricco buffet; ed è talvolta frustrante non poter ostacolare direttamente le azioni altrui. Ma, nello spirito del solitario cercatore d'oro, trovo accettabile anche l'individualismo a cui LV induce i giocatori.
E' vero anche che alcune partite terminano proprio quando si comincia a prendervi gusto; non credo comunque che sarebbe difficile introdurre qualche piccola variante (collezionare più pepite o far scendere il blocco di ghiaccio solo con un 6, ad esempio).
E' vero anche che alcune combinazioni di attrezzature (cavallo + carro oppure canoa + dinamite, secondo me) sono particolarmente vantaggiose a scapito di altre; e che le attrezzature stesse sono disponibili in quantità limitata (ma questo è strategico, come per gli edifici viola di Puerto Rico).

Le considerazioni negative sono nel complesso molto marginali: trovo che LV sia un'esperienza divertente ed anche appassionante. Esplorare è un'avventura meravigliosa.
Per quanto ne so, uno dei pochi german game in cui l'ambientazione non sia asettica e pretestuosa: evviva!

"A parte l'uomo, tutti gli animali sanno che lo scopo principale della vita è godersela".
Samuel Butler

7

Nessun commento

7

Molto bello, ricrea davvero bene l'idea dell'esplorazione di un territorio sconosciuto. Pur essendo semplice, lascia diverse possibilità strategiche. Un difetto grande è il fiume, che a volte è troppo piccolo (causa un'estrazione sfortunata di tessere) e rischia di lasciare poco terreno da eslorare, facendo terminare in fretta la partita.
Voto 7,5

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

6

Originale ma non molto entusiasmante. Poca interazione tra i giocatori.

Il diavolo si nasconde nei particolari

7

Buon gioco di esplorazione molto semplice (però secondo me inferiore a Tikal). Molto carina la mappa componibile. Il gioco permette diverse azioni, e la durata non è eccessiva!
Da provare

8

Grafica deliziosa, ottimi materiali, divertente e veloce nello svolgimento. Veloce anche la preparazione se si usano le vaschette per le pedine dei wargame. C'è poca interazione tra i giocatori è vero, ma vedere tutte quelle pepite in scaccoccia agli altri mette una strana ansia da risultato.

"Non mi fido molto delle statistiche, perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media" (Charles Bukowsky)

8

Prima impressione decisamente positiva. Amplissima verietà di scelte e di strategie percorribili. Per essere tedesco, è un gioco estremante calato nell'ambientazione. Una volta afferrato il regolamento (che non è difficile, ma occorre attenzione per non incorrere in facili errori) il gioco procede speditamente. Buoni i materiali e la grafica. Leggera presenza della fortuna, ma comunque ben gestibile.

8

Gioco secondo me divertente, esplora e raccogli è il concept base arricchito dai vari add on acquistabili durante la partita. La fortuna puo' avere un ruolo importante ma rientra nel bilanciamento del gioco. La componentistica è di buon livello e la lingua condiziona poco, in definiva è da provare soprattutto se si cerca qualcosa di poco impegnativo.Se ci fosse il mezzo punto l'avrei dato senza riserve tuttavia mancando ed il gioco meritando piu' del sette mi porta ad aggiudicare un otto comunque troppo largo...

7

Mi avevano detto molto male di questo gioco, invece lo ho trovato carino, leggero e divertente.
Certo è tutto governato dal caso, ma questo non toglie nulla allo spirito del gioco.
Una cosa che si potevano risparmiare sono i reference scritti in tutte le lingue mischiate... alla fine quello utile è quasi sempre quello in inglese... ma ce n'è uno solo.

A lot of games become boring or simplistic once you’ve mostly "solved" them - a game that opens itself up to more strategy with repeated play is a rare treasure.

7

Nessun commento

7

Nessun commento

7

Nessun commento

9

Davvero un gran gioco! Ottimi materiali, grafica accattivamente, ambientazione per una volta sentita ed immersiva (non il solito posticcio escamotage per cubetti colorati), meccanica divertente, non male l'interazione fra giocatori - anche se poteva essere maggiormente sviluppata.

In sostanza, io mi sono divertito: e tanto. Davvero consigliato.

9

Semplicemente fantastico!

EX EX Presidente dell'
Associazione Ludica
CarriDisarmati

6

Il gioco non annoia ed ha notevoli possibilità di scelte strategiche. Però non mi coinvolge pienamente e ho trovato i materiali un pò freddini. Voto 6,5.

6

carino, non entusiasmante devo confessare ma comunque piacevole.

7

Il gioco è divertente, ben ambientato e con un discreto livello di tattica nei movimenti e nella gestione dell'equipaggiamento. Forse un po' fortunoso nella pesca dei gettoni oro, ma nell'insieme ci sta.

7

Nessun commento

9

Nessun commento

7

Nessun commento

The angel that deserves to die

8

Il gioco "di base" è valido, anche se alcune mosse son quasi necessarie. Diverte molto nelle fasi iniziali,nelle quali si ha la sensazione di una grande libertà di azione,ma dopo un po' cala e si vede che le cose importanti da fare non son molte.
Il gioco però è ben aperto ad house rules; io ne ho fatte alcune che,credo,possono migliorare le meccaniche di gioco;ad esempio,è interessante calcolare,all'inizio di ogni turno,l'ingombro,così da cambiare,ogni volta,l'ordine di iniziativa,e questo può introdurre ulteriori strategie.

7

Molto particolare, esplorativo, avventuroso.

6

Nessun commento

7

Il gioco è un simpatico gestionale e fortunoso. Se vi piace giocare a un gioco che vi darà da pensare, ma nel quale non mancano aleatori tiri di dado, Lost Valley può essere una buona scelta, anche per le sue componenti carine.

Se scopri di stare scivolando nella follia, tuffati.
(proverbio Malkavian)

9

Premetto che sono un amante dei giochi dove anche la fortuna può cambiare le sorti di una partita, detto questo veniamo al mio voto un bel 9 pieno.
Decisamente bella l'ambientazione, buoni i materiali, regole abbastanza chiare, semplice da giocare ma che comunque richiede una certa programmazzione strategica, molte scelte da fare e diverse ad ogni partita, l'unica "pecca" è che non puoi sparare a chi prende l'oro dalla tua miniera che con tanta fatica hai scoperto e aperto

7

divertente anche se fortunoso (il lato del tabellone si rivela determinante). ottimo per neofiti, anche se richiede una lunga spiegazione e un lungo settaggio. il meglio che c'è in giro in quanto esplorazione. bella componentistica

6

Nessun commento

Mi prenoto per un qualsiasi tavolo!

7

Nessun commento

7

Per chi cerca un gioco di esplorazione e avventura ben ambientato Lost Valley è perfetto. Nelle prime partite si è un po' spaesati per le diverse azioni possibili, ma poi ci si abitua e il gioco va via veloce. Peccato sia solo per 3-4 giocatori.

7

Gioco piacevole e rilassante, con la variante del "chi sta in miniera impedisce gli altri di usarla" diventa anche piuttosto tattico. Un bel gioco d'esplorazione, sarebbe un 7.5 ma lo porto a 7 per la leggerezza: ogni tanto fa piacere apparecchiarlo, senza esagerare ma difficilmente non ti diverti.

Tutti i GIOVEDI', birra&giochi a Roma Ovest: //tinyurl.com/h36zvft)

6

Il voto reale è 6.5. Proprio non mi ha convinto questo Lost Valley, non mi ha convinto il regolamento, le meccaniche e soprattutto la fine del gioco. Sembra che quetso gioco non abbia una identità precisa ragion per cui le meccaniche di gioco (a mio avviso) non aderiscono bene alla tematica trattata. La sufficienza la merita per la bontà dei materiali.

7

Nessun commento

5

Gioco che non mi ha lasciato niente. Non mi è rimasta la voglia di rigiocarci.

VENDO:-Masmorra(kickst)-RailroadRevolution-Thunderstone+esp-CastlesOfMadKingLudwig-Raja-Drako-MiTierra(kickst)-TheseusTDO+Esp-Navegador-Uppsala-Flick'emUp-Kanban-Martinique-La Isla-LeHavreAncoraInPorto-Runewars-SignoreDegliAnelliLaSfida ecc.
6

Non un gioco dalle grandi strategie. Abbastanza semplice da imparare e da giocare, scorre senza infamia e senza lode, ma senza appassionare.

8

Ultimamente ci sto giocando spessissimo. Veramente bella la confeazione e la meccanica. Unica pecca il regolameneto, per me, scritto con i piedi.
Per il resto gran bel gioco. Certo bisogna giocarci i 4 però... - [Autore del commento: lellus]

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare