Rank
504

Louis XIV

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,18 su 10 - Basato su 74 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2005 • Num. giocatori: 2-4 • Durata: 100 minuti
Sotto-categorie:
Strategy Games
Famiglie:
Alea Medium Box

Recensioni su Louis XIVIndice ↑

Articoli che parlano di Louis XIVIndice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Louis XIVIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Louis XIV: Scarica documenti, manuali e fileIndice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Louis XIVIndice ↑

Video riguardanti Louis XIVIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotograficheIndice ↑

Louis XIV: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
5891
Voti su BGG:
4934
Posizione in classifica BGG:
430
Media voti su BGG:
7,12
Media bayesiana voti su BGG:
6,87

Voti e commenti per Louis XIV

Ritratto di SdP
Voto gioco:
7

Il gioco non e' male. il suo difetto principale e' che essendo stato molto atteso, alla fine non e' stato all'altezza delle aspettative.
Forse se non se ne fosse parlato tanto in anticipo i giudizi sarebbero stati migliori...
Per essere cosi' strategico come e', quel pizzico di fortuna che e' legato al pescare le carte e le "missioni" e' molto fastidioso e puo' facilmente sbilanciare e rovinare una partita.

"Giro, vedo gente, mi muovo... conosco... faccio cose" (Ecce Bombo)

Voto gioco:
7

Per me questo gioco è davvero ben fatto. Non bisogna (bisognava) aspettarlo come il Messia, come dice giustamente SdP.

Il gioco è davvero ben fatto, non è molto originale ma il meccanismo si sviluppa perfettamente e l'unica vera pecca è l'eccessiva fortuna che guasta un po il meccanismo fortemente celebrale. Fortuna non solo nel pescare carte all'inizio del turno ma anche e soprattutto sulle missioni e sui tasselli vittoria.

Le missioni in realtà hanno l'unica pecca di non essere così importanti alla fine del gioco in confronto ad esempio ad un simbolo sui tasselli vittoria, inoltre non tutte le missione danno un potere ugualmente forte.

I tasselli vittoria si pescano random e poiché l'80% dei punti finale sono di questi tasselli molto della vittoria di un giocatore si basa su questi tasselli, ovviamente occore prenderli, ma la differenza di 1-2 tasselli non è abissale (ma non di più).

In definitiva un bel gioco, al momento lo trovo uno dei più giocabili e dei più divertenti.

La longevità è dubbia, ma ad oggi dopo una ventina di partite ancora ho volgia di giocarlo....

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

Voto gioco:
5

Purtroppo mi trovo in controtendenza agli altri. Il gioco sa molto di gia visto (come detto nella recensione), ma inoltre dimostra di essere essenzialmente legato alla fortuna. La pesca casuale degli stendardi può innervosire molto, ma il vero blocco del gioco è nelle missioni. Quelle molto difficili sono ingestibili in quanto richiedono due elementi uguali, considerando che si gioca su quattro turni e che la prendete nel secondo turno, non potete fnirla prima del terzo, il che vuol dire che vi da la sua abilità solo per il restante quarto turno. Inoltre se vi trovate all'inizio con due missioni con lo stesso simbolo, siete destinati alla sconfitta perché non potendo completarle contemporaneamente vi troverete in ritardo su tutti gli altri, per non tacere del fatto se continuatre a pescare "male".
Essenzialmente bella la grafica, ma tutto gia visto con aggiunta una dose di "culo" abbissale.
Giocato: moltissimo
Grafica/Materiali: 2
Longevità: 2
Divertimento: 1
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Voto gioco:
8

Bel giocone che secondo me va tranquillamente a piazzarsi tra i classici e i più belli del 2005,anche se qualche idea la scopiazza qua è là.
L'ambientazione e l'idea di fondo potrebbe non piacere a molti e all'inizio c'è un continuo riferimento alle regole e un pò di confusione generale per riuscire a giocare bene,ma poi il gioco gusta e se ne può apprezzare appieno sia per quanto riguarda le meccaniche che per il punteggio; c'è da dire che gli stendardi raccolti a fine partita quasi sempre incidono di più delle missioni totali e se una missione dà 5 punti,il fattore random di pescata a volte può penalizzare l'uno o l'altro giocatore in quanto le stessei sono diverse e alcune più sgrave. Detto ciò il gioco per me resta divertente e ampiamente longevo e il voto è più che positivo. :D

Monopoli?Risiko?Hotel? No grazie,preferisco vivere 8)

Voto gioco:
6

Simpatico.

The Eagle Goblin

Voto gioco:
8

Gioco di maggioranze guidato da carte, Ottimo in 4. Le maggioranze vengono convertite in risorse che a loro volta sono convertite in "missioni", che forniscono punti vittoria e abilità speciali, differenziando le startegie dei giocatori. Pervarso dalla casualità, lascia comunque ampio spazio a scelte tattiche e strategiche.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

Sottile ed elegante.

"...vince chi fa più punti vittoria..."

Voto gioco:
5

Noioso e macchinoso gioco di influenza

Kingsburg feels like Caylus with dice rolls and goblin bashing. This will grant him some wariness from gamers who can’t stand the luck of the dice, from others tired of spending cubes to build a district, and of course from goblins.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
7

Il gioco mi ha fatto una bellissima impressione. Coinvolgente, e con grandi possibilita' in termini di pianificazione e strategia. Il fattore fortuna e' in pratica quasi del tutto assente e le strategie per giungere alla vittoria molteplici. La grafica e' gradevole anche se l'ambientazione e' proprio buttat li' e non c'e' molta interazione ambientazione/meccaniche.

commento basato su una sola partita

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
9

Un giocone, i materiali sono molto belli, le partite sono sempre avvincenti e il fattore fortuna è abbastanza contenuto. Il 9 lo merita proprio. A suo favore va anche il prezzo, contenuto rispetto agli altri giochi di questo spessore.

Voto gioco:
7

Un'idea abbastanza nuova ed un sistema che offre varie tecniche per vincere.

Voto gioco:
9

Molto bello, divertente, con molte opzioni e particolarmente "elegante". Non e' un gioco semplice, difficile da far digerire ai neofiti. Ottimo anche per due giocatori.

Voto gioco:
8

Molto bello, veloce e abbastanza semplice. 7,5

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
4

Fiddlyyyyyyy. Non mi è piaciuto. Poco elegante, tante regoline da ricordarsi ed lo scoring finale con gli scudi è pessimo

Voto gioco:
8

Se all'apparenza puo' sembrare un gioco semplice, Louis si rivela alla prima partita piuttosto complesso e "cervellotico" ma con meccaniche solide e piacevoli. Molto tattico. L'unico vero difetto potrebbe essere l'inevitabile fattore alea determinato dalla pesca delle carte.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

Mi piace per le meccaniche eleganti che lasciano ampio spazio alla programmazione delle mosse, non è certo il gioco dove si vince con l'esasperazione dei contrasti ma dove si massimizza il vantaggio derivante dalla combinazione delle opzioni scartate dagli avversari.
Il fattore fortuna è comunque presente sia nella pesca degli scudi sia in quella delle missioni che possono rivelarsi irrisolvibili in alcuni casi.
Comunque rimane un gioco che consiglio.

Voto gioco:
7

(Giocato una sola volta)
Ho trovato questo titolo abbastanza interessante ed abbastanza originale. Il suo grande difetto, a mio giudizio, è quello di essere pressoché completamente astratto...con un titolo così speravo in una maggior attinenza a quel contesto storico..

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

Voto gioco:
9

un ottimo gioco molto più sottile di quanto sembri in un primo momento. Simile a, ma più difficile per esempio di Mykerinos. Un tema azzeccato e ben collegato ai meccanismi, ma sopprattutto un rapporto qualità/prezzo senza pari. Almeno per il prezzo che si vede qui in Francia...

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Ritratto di pennuto77
Voto gioco:
8

Sinceramente a me è piaciuto anche se ci ho fatto solo una partita. Le meccaniche non sono originali ma sono fluide e piacevoli. Belle le componenti e discreto l'aspetto strategico. Gli darei anche di più ma il peso della fortuna è un pò troppo determinante per i miei gusti poiché è presente in molte fasi del gioco (pesca carte, pesca missioni, pesca segnalini!)

Voto gioco:
7

Il gioco è appassionante ed abbastanza impegnativo ma l'influenza
della fortuna è un pò troppo marcata in relazione al tipo di gioco e
può irritare.Comunque un 7 lo merita.

Voto gioco:
8

Un gioiellino. Il campo di battaglia è una corte del Re, per cui non troverai morti ammazzati. L'orticello però è troppo piccolo e i coltelli, seppur metaforici, volano lo stesso. Questo è Louis XIV: un gestionale dove più che fare il tuo devi rompere uova negli altrui panieri. Come gli scacchi, le regole sono semplici, le strategie complessissime. Mi piace la meccanica di gioco d-i-a-b-o-l-i-c-a, l'interazione pesante tra i giocatori che ne consegue e quei ribaltamenti di fronte che, ahimé, ho sperimentato sulla pelle nella partita inaugurale. Tutto serve nella stessa misura. Anche i soldi fanno brodo nella conquista della vittoria. Unica perplessità: il fattore-culo non è indifferente, sia nella scelta delle carte influenza che nei benefit delle missioni concluse. Poi, una considerazione di meta-gioco. C'è un aspetto di Louis XIV (ma forse sarebbe più corretto dire "c'è un atteggiamento nei riguardi dei giocatori") che mi ha particolarmente colpito: le regole dicono che è possibile chiedere favori ai personaggi adiacenti a quelli che hai in mano. Un Reiner Knizia si sarebbe fermato qui: le regole stabiliscono questo, punto. L'autore invece giustifica questa possibilità: le "adiacenze" (e la possibilità di sfruttarle) ci sono perché rappresentano la rete di relazioni che i membri della corte intessevano tra di loro (mi piace pensare che ci sia stata anche una ricerca storica in tal senso). E io, che prediligo il non astratto e che temo gli astratti mascherati da giochi a tema, non posso che apprezzare lo sforzo nel mettere il sistema di regole a servizio dell'ambientazione.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

L’impressione che ho avuto è che si tratti di un gioco privo di una sua identità peculiare, ma che sia piuttosto il risultato di una specie di “accozzaglia” con le regole copiate un po’ qua e un po’ là da altri vari giochi. Il giudizio che voglio dare, comunque, non è affatto negativo, anzi, perché il risultato mi è sembrato più che gradevole: il gioco è infatti è abbastanza impegnativo e tutt’altro che banale, mentre la fortuna è abbastanza limitata e la varietà tattica veramente elevata. Trovo semmai poco azzeccata la logica di assegnazione dei punti finale dati dai piccoli blasoni di cartoncino, che vengono pescati in modo del tutto casuale e possono modificare in modo sostanziale l’esito delle partite, introducendo così un fattore un po’ troppo aleatorio.

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
7

niente male. giocato con quel pizzico di bastardaggine in più, risulta divertente e competitivo. niente di eccezionale comunque.

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
4

Veramente brutto e piatto, non cè ambientazione e tutto sa di già visto.
Mi spiace ma alle volte bisogna essere un pò duri.

Lunga vita e prosperità.

Come è morta Lucy?
Bèh…
Ha sofferto molto?
Sì, ha sofferto molto, ma poi le abbiamo tagliato la testa, conficcato un paletto nel cuore e l’abbiamo arsa. Finalmente ha trovato la pace!

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

Questo gioco è un piccolo gioiellino. Di grande spessore tattico con una dose di fortuna che a me non dispiace. E soprattutto è molto divertente. Consigliato

"maledetta argilla..chi mi dona un'argilla per un legno? per una pecora? per un grano? maledetti...maledetti coloni della malora..."

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Mi prenoto per un qualsiasi tavolo!

Voto gioco:
7

Nessun commento

Ritratto di TheWhiteDuke
Voto gioco:
8

gioco molto strategico, bella l'ambientazione e i materiali

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

"La saggezza della natura è tale che ella non produce niente di superfluo o inutile."
Niccolò Copernico

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
6

le carte in mano sono tutto. Se le hai giuste vinci. Punto.

Voto gioco:
6

Gioco di maggioranze senza troppa personalità e un pò troppo aleatorio. 6-

[FI] Vendo: Mount Everest(indip), Zanzibar(indip), Samara con 2 esp.(indip), Pochi Acri di neve(ita)

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare