Recensioni su Mammoth Hunters Indice ↑

Articoli che parlano di Mammoth Hunters Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Mammoth Hunters Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Mammoth Hunters: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Mammoth Hunters Indice ↑

Video riguardanti Mammoth Hunters Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Mammoth Hunters: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
1748
Voti su BGG:
976
Posizione in classifica BGG:
2890
Media voti su BGG:
6,15
Media bayesiana voti su BGG:
5,82

Voti e commenti per Mammoth Hunters

8

Anche se ruba quà e là da molti titoli l'ho molto apprezzato. E' un gioco di posizionamento, di controllo, piuttosto astratto ma parecchio strategico. E poi serve a completare la collezione Alea, e chi ne è privo non può definirsi un giocatore... ;)

Today is the greatest day i've never known.
Can't live for tomorrow, tomorrow is much too long...

5

Provato solo una volta, il gioco si presenta bene come e' ovvio attendersi da un prodotto Alea, ma la troppa ALEAtorieta' data dalla pesca delle carte (che determinano le azioni dei giocatori) lo rende troppo random per i giocatori affezionati alla prestigiosa serie. Un buon mix di meccaniche gia' viste amalgamate con professionalita' ma che non coinvolge, colpevole anche il tempo di attesa che puo' diventare lungo con giocatori riflessivi (e peggiorato dall'imprevedibilita' delle mosse di chi ci precede). Positiva l'idea delle mosse negative che fruttano punti necessari a proseguire, ma alla fine rimane davvero troppo poco. Troppo superficiale e casuale per i gamers, non puo' coinvolgere i casual players. Se il destino della Alea e' riposto in questi titoli la collezione puo' essere tranquillamente interrotta. L'impressione e' che l'azienda cerchi di monetizzare, privilegiando titoli piu' accessibili alla massa, sfruttando il prestigio accumulato negli anni passati.

6

Nessun commento

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

6

Il gioco è discreto e i materiali sono eccellenti. E' un astratto, ma questo non è necessariamente un male. Un pò lento a volte e a tratti macchinoso: tutte quelle pedine che si spostano continuamente... Sembra fare il verso a El Grande senza avere però il suo stesso carisma. Non male, ma c'è di meglio.

Vivo in un mondo dominato dall'informe, dall'improbabile, dal metafisico, dal surreale!

7

Nessun commento

6

Nessun commento

7

Un bel gioco con meccaniche interessanti. Rinnova i classici di piazzamento. Egregi i materiali e l'ambientazione. I difetti sono la scarsa possibilità di pianificazione (con due carte prima della valutazione gli avversari ti possono stravolgere la situazione in un territorio che tu avevi lentamente costruito,tipo ti mandano via i due mammuth...) e la durata. Un pò troppo lungo per la tipologia.

"Ebbene, si gioca per vincere ma giocando per vincere si impara a perdere. E io credo che questa sia la cosa importante, perchè se si è imparato a perdere si è imparato a vivere. E' tutto quello che volevo dire."
Alex Randolph

7

Bello, molto cattivo ma poco strategico....

6

Gioco di maggioranze. Caotico, con interazione diretta obbligata. l'idea della carte negative non è cattiva, la realizzazione però è deludente.

7

Il voto è un po’ controverso, perché da un lato il gioco mi è piaciuto molto per la sua meccanica, piuttosto semplice e lineare e per alcune trovate originali, come quella delle carte in due colori (chiare: permettono di eseguire azioni vantaggiose ma costano denaro; scure: fanno guadagnare denaro ma fanno anche eseguire azioni agli altri giocatori), dall’altro mi ha un po’ annoiato per l’eccessiva lentezza. In effetti le regole stesse, che prevedrebbero in totale 4 turni, suggeriscono di giocarne solo 3 per non allungare troppo la durata delle partite. Il vero difetto, a parere mio ma anche di quelli che hanno giocato con me, sta nel fatto che le azioni delle carte, sia chiare che scure, tendono a modificare un po’ troppo la situazione di gioco nell’intervallo fra una mano e quella successiva dello stesso giocatore, che si trova quindi impossibilitato a pianificare azioni a lungo termine, ed è ogni volta costretto a ripartire “da zero” con i propri ragionamenti anche in funzione delle carte pescate, che, se potevano andare bene prima, non è detto che lo vadano ancora adesso. In tale ottica, pertanto, anche il posizionamento iniziale dei cacciatori di ciascun colore avviene in modo un po’ casuale, e non dettato da una precisa logica. In generale, pertanto, risultano migliori le partite con 3 giocatori, dove si riesce comunque ad avere un maggior controllo degli elementi sul tabellone, rispetto a quelle con 5.

5

Nessun commento

Una volta eliminato l'impossibile, quello che resta, per quanto improbabile deve essere la verità. - S.H.

6

Nessun commento

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare