Masons

Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2006 • Num. giocatori: 2-4 • Durata: 45 minuti
Autori:
Leo Colovini
Categorie gioco:
City BuildingMedieval
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su Masons Indice ↑

Articoli che parlano di Masons Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Masons Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Masons: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Video riguardanti Masons Indice ↑

Per questo gioco non ci sono video, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un tuo video.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Masons: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
2936
Voti su BGG:
2389
Posizione in classifica BGG:
1911
Media voti su BGG:
6,52
Media bayesiana voti su BGG:
6,12

Voti e commenti per Masons

6

Nessun commento

6

Nessun commento

6

Nessun commento

6

no comment

6

Nessun commento

7

Abbastanza originale per la sua meccanica pizza-e-tira-il-dado, è un gioco sufficientemente leggero per piacere ai non-giocatori ma offre spunti simpatici anche a livello di profondità medio. Buoni materiali.

7

Costruzione di città in stile Colovini. Permeato dal caso, richiede un bilanciamento fra scelte tattiche e il difficile tentativo di fare un paio di valutazioni molto consistenti per distaccarsi dal gruppo.

7

Per quanto legato alla fortuna, Mauerbauer o Masons che dir si voglia, è un gioco di grande pianificazione che può, se fatta bene, anche azzerare il fattore fortuna.
Occorre conoscere il contenuto del mazzo e "leggere" le mani avversarie.
A mio avviso un ottimo gioco.

(Commento basato su più di 20 partite giocate su Yucata.de)

6

Un gioco di controllo territori un po’ atipico, in cui le valutazioni vengono effettuate secondo le modalità indicate dalle carte giocate di volta in volta, che possono anche essere molto diversi fra loro e che in genere seguono criteri un po’ differenti da quelli classici, dovuti anche al fatto che i colori delle casette presenti nelle varie regioni sono indipendenti dal colore dei giocatori. Proprio la presenza delle carte fa sì che il gioco dipenda un po’ troppo dalla fortuna, ma tutto sommato resta un titolo “leggero” e interessante, con almeno due pregi: partite abbastanza brevi (45 minuti al massimo) e ottima componentistica (numerosi elementi in legno di buona fattura).
Il voto sarebbe 6,5 ma il peso eccessivo della fortuna nella pesca delle carte me lo fa arrotondare per difetto.

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare