Rank
250

Medina

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,16 su 10 - Basato su 91 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2001 • Num. giocatori: 3-4 • Durata: 60 minuti
Autori:
Stefan Dorra
Meccaniche:
Tile Placement

Recensioni su Medina Indice ↑

Articoli che parlano di Medina Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Medina Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Medina: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Medina Indice ↑

Video riguardanti Medina Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Medina: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
3303
Voti su BGG:
2600
Posizione in classifica BGG:
671
Media voti su BGG:
7,08
Media bayesiana voti su BGG:
6,64

Voti e commenti per Medina

8

che gran gioco!
spettacolare la città che via via si viene a formare, interessantissimo il sistema di punteggio e scelte sempre difficili da affrontare sul piazzamento dei propri pezzi. E' anche veloce, si può fare una chiacchera tra una mossa e l'altra, si spiega in 3 minuti. Non fermatevi alla prima partita, perchè ci sono tantissime tattiche da sperimentare.

8

Bel gioco, all'inizio sembra di mettere pezzi a caso, alla fine ci si mangia le mani per aver giocato un pezzo di muro o un abitante tanto perchè si doveva giocare qualcosa... Gioco comunque molto astratto che può non piacere a tutti e in cui mosse avventate possono favorire il giocatore successivo. Bellissima la componentistica, la città che si forma con tutti quei pezzi di legno è uno spettacolo.

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

8

Capolavoro nel suo genere!

Tattica, strategia, ad altissimi livelli. E' forse un po astartto, ma l'ambientazione e il materiale di prim'ordine in bel legno fa si che il gioco risulti comunque avvolgente.

Il meccanismo alla base del gioco è semplice ma geniale. Forse non del tutto originale, ma qui trova la sua realizzazione massima.

Ottimi le variazioni sul tema delle costruzioni, non solo palazzi, ma anche stalle mura folla posizionamento sugli angoli... molto molto. Certo avere un po di esperienza nel gioco giova soltanto e all'inizio le cose potrebbero essere poco intellegibili e perscrutabili, ma poche partite e si scopre la profondità dietro ogni singola scelta, anche con tempistica.

Veramente un gran bel gioco.

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

7

Pregevole boardgame di posizionamento in cui l'obiettivo ultimo è quello di totalizzare il maggior numero di PV sistemando sulla plancia di gioco palazzi, scuderie, torri, ecc.
E' richiesta una buona dose di strategia e l'interazione è assicurata dalla possibilità di ostacolare/danneggiare gli avversari con i dovuti piazzamenti.
Regolamento facile ed assimilabile in pochissimi minuti.
Il prezzo ottimo (sotto i 30 euro) tenendo conto del fatto che Medina può essere considerato un "trionfo" di legno!!!!
Gli dò 7 perchè comunque non lo considero un gioco di elevatissimo spessore (vedi Tigris&Euphrates); il meccanismo per fare punti è troppo semplice..........poche implicazioni!!!

Saluti
orsinidan

7

Bel gioco, semplice da spiegare, bello da vedere in tutta la sua fase di costruzione.
Una meritata menzione speciale del Best of Show di LuccaGames 2001.
Giocato col Guido GamesBuster nella lontana Gradara Ludens dello stesso anno, buona la sua edizione italiana.
Un altro 7,5: Verde, Sil, Lobo, il popolo chiede i mezzi voti:)

5

Chiariamoci... il voto non è al gioco in sè... ma all'effetto che ha su di me...
Non riesco a divertirmi giocandolo...
E' vero che ha tante prerogative e peculiarità, ma nella loro complessità non riescono ad emozionarmi... Non saprei spiegare il motivo ma trovo Medina un gioco "privo di fascino"...

Non mi dispiace averlo messo nel dimenticatoio per un po'...

Win if you can, lose if you must, but always... CHEAT! - Jesse "The Body" Ventura

5

Non mi prende, proprio no.

Sicuramente intelligente e tattico, ben strutturato, ma davvero troppo distaccato.

Gelido..

"Nella dorata guaina della compassione si nasconde talvolta il pugnale dell'invidia".
F.Nietzsche

6

L'ideale per i puristi del piazzamento, a cui non dispiace anche un'ambientazione solida, molto gradevole, specie negli ultimi passaggi con la città affollata. Un pò meno per quelli come me che gradiscono un pizzico di casualità tra le scelte strategiche, se non altro per dare più longevità ad un gioco che ne soffre un pò.
Grava sul voto un regolamento a mio avviso scritto malissimo. Saremmo anche stupidi, ma in 4 c'abbiamo impiegato 3 partite per concludere senza errori o dispute legali.

Fletto i (verdi) muscoli e sono nel vuoto!

9

Sublime!

Medina, nonostante la concreta vivacità dei suoi palazzi colorati, è un astratto puro. Inizialmente appare sfuggente, i primi round sembrano susseguirsi senza uno scopo ben delineato, ma superata quella prima necessaria fase di rodaggio il gioco fiorisce in tutta la sua bellezza.

Occorre tattica, attenzione, ragionamento. Tanto ragionamento. La fortuna è del tutto inesistente. I frutti delle scelte, quasi matematiche, di ogni giocatore prendono vita gradualmente in un mosaico di colori. Turno dopo turno, round dopo round, la città prende forma e il gioco si fa via via più ferrato, più cinico, più inesorabile.

La semplicità delle regole unita all'enorme profondità di gioco fanno di Medina uno tra i più eleganti ed intelligenti giochi di piazzamento e, per la tipologia nella quale esso si colloca, arriva a rasentare la perfezione.

L'unica vera pecca e' l'impossibilita' di giocare a due. Concettualmente Medina sarebbe stato eccezionale per partita testa a testa ed e' un vero peccato che, in fase di progettazione, non abbiano pensato a questa possibilita'. In rete esiste una variante per due giocatori ma, dopo averla provata, penso non renda merito alle potenzialita' del gioco.

10

Tra i miei preferiti, specie con le regole da torneo (quelle di brettspielwelt.de - .info):
ragionamento, posizionamento, elevate combinazioni ma pochi azioni per farlo, componenti eccellenti e robuste e... tanto legno. Il tabellone è bellissimo da vedere alla fine del gioco.

4

Nessun commento

8

Bello, divertente, non troppo complicato. Splendida la visione con tutte le costruzioni colorate.

5

Nessun commento

Dathon.

So long, and thanks for all the fish

7

Ottimi materiali per un gioco di posizionamento interessante anche se non troppo dinamico.

7

Nessun commento

7

Nessun commento

LIKE

8

Medina è un astratto dal "gusto particolare". Il fatto di abellire palazzi, aggiungendovi pezzi, per poi vedere un avversario piazzarvi sopra la cupola e imposessarsene, può apparire strano... Dietro questa "stranezza" si cela tuttavia il "senso del gioco". Il sottile equilibrio, il filo del rasoio, il momento opportuno di mettere la parola "fine" alla costruzione. Attenzione, per molti, ma non per tutti !

6

bello esteticamente, anche se il gioco in sè non è eccezionale....

"...vince chi fa più punti vittoria..."

7

Nessun commento

cerca sempre di ottenere ciò che ami, altrimenti sarai costretto ad amare ciò che ottieni.

6

Nessun commento

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

7

meriterebbe 8 per le componenti, ma il giochino di piazzamento che si rivela essere non merita più del 6

7

Un bel gioco di piazzamento. Molto belli i componenti!!!

La teoria é quando si sa tutto ma non funziona niente.
La pratica é quando funziona tutto ma non si sa il perché.
In ogni caso si finisce sempre col coniugare la teoria alla pratica:
Non funziona niente e non si sa il perché.

Albert Einstein

9

Nessun commento

8

Nessun commento

7

Nessun commento

9

Bel gioco di piazzamento, la componentistica molto bella .

tino

6

Nessun commento

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

7

Nessun commento

8

Nessun commento

7

Bel gioco di piazzamento con delle componenti da favola. Nulla di straordinariamente originale ma una partita la si fa volentieri

8

Nessun commento

6

bei materiali in legno, gioco che non mi diverte

8

Nessun commento

Dagon

Fu in quel Momento, credo, che caddi in preda alla follia
H.P. Lovercraft, Dagon

8

Nessun commento

6

Nessun commento

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=mechvigiak&numitems=5&header=1&text=title&images=medium&show=random&imagesonly=1&imagepos=left&inline=1&showplaydate=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)
Ex presidente Treemme e Giudice Lucca Games.
Ho collaborato con aziende e operatori del settore, di recente con Pendragon Game Studio.
Gli interventi sul forum sono personali, da non considerarsi a nome dell'azienda salvo ove esplicitamente indicato.

7

Gioco assai elegante, regole semplici; sebbene ci abbia giocato solo 5 o 6 volte mi ha dato l'impresione di grande longevita'. Materiale in legno, strepitoso. Non e' esatto dire che la fortuna non c'entra: se giochi dopo uno che non sa giocare sei assai avvantaggiato...in questo senso la fortuna ha un suo ruolo. Quindi tutto sommato preferisco i giochi dove la fortuna gioca il suo ruolo, quel pochino che serve per creare lo scompiglio, l'imprevisto, ma per utti nella stessa misura. (Stessa critica che mossi, tempo fa, a Clans). In ogni caso un bel gioco, da avere assolutamente.

6

Dopo 3 - 4 partite mi ha lasciato piuttosto indifferente e freddo. La meccanica non è male, e c'è anche parecchia interazione, ma (per me) gli manca qualcosa, magari a causa della completa e glaciale astrattezza.
Forse dopo qualche altra partita mi ricrederò.
Non mi sto ricredendo. :-(

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

9

Splendida negazione del "gioco di società".
Le partite trascorrono in rancoroso silenzio, si evolvono in un appassionato crescendo di cinismo: e il vincitore viene acclamato a denti stretti. Perché gli sconfitti ben sanno, in cuor loro, che non è possibile accusare la dea bendata di torti o privilegi quando si siede attorno a Medina...

Scherzi a parte, è bellissimo da vedere e crudele da giocare; se la prima partita può lasciare smarriti, ci si accorge ben presto che esiste una miriade di strategie possibili.
Alcuni lo troveranno freddo, altri no; personalmente lo ritengo un vero capolavoro.

"A parte l'uomo, tutti gli animali sanno che lo scopo principale della vita è godersela".
Samuel Butler

6

Nessun commento

EX EX Presidente dell'
Associazione Ludica
CarriDisarmati

8

Nessun commento

Paolor meglio conosciuto come P.Ruffo.

8

Tra i migliori giochi di piazzamento,non costa neanche tanto conside_
rato quello che c'è nella scatola.Sarebbe un 7,5.

8

Gran gioco di piazzamento, strategico come pochi. Se alla prima partita la strategia puo' sembrare difficile da capire, dalla seconda e' una lotta senza esitazione ad accaparrarsi i migliori palazzi e a chiudere gli avversari alla fine del match. Bello davvero, peccato che nonostante l'edizione acquistata sia l'italiana alcuni dubbi nelle regole siano rimasti...

Plus ca change
Plus c'est la meme chose - Rush / Circumstances - 1978

7

E' un buon gioco di piazzamento che necessita di una buona dose di strategia per esser giocato al meglio. Il fattore fortuna è inesistente sebbene gli errori di un giocatore potrebbero avvantaggiarne un'altro. Decisamente astratto.

Se scopri di stare scivolando nella follia, tuffati.
(proverbio Malkavian)

7

Nessun commento

"Flagelliamoci perché non abbiamo ascoltato Zot.
L'oracolo aveva ragione su tutto, dal principio."

LupoSolitario

8

Un astratto molto semplice ma al tempo stesso non banale; componentistica da favola, poche regole e partite tutto sommato brevi. Ottima esca per neofiti!

L'esperienza è l'insegnante più difficile: prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione!

8

Nessun commento

7

Nessun commento

6

Nessun commento

7

Nessun commento

7

Bel gioco di piazzamento, la strategia è variegata in quanto sono diversi i modi di fare punti, l'ambientazione è relativa ma comunque apprezzabile.

6

Nessun commento

Tolle

8

giocato ieri sera.... molto carino

"e che faccio otto?!"........... 8......

7

Merita un voto alto per la componentistica in legno veramente di ottima qualità. Il gioco è molto scacchistico e per questo può sembrare a molti un po' arido... sarebbe un 7.5 coi mezzi voti.

8

Originalissimo gioco di posizionamento, in cui si costruiscono palazzi, che solo nel corso della partita verranno assegnati ai vari giocatori, indipendentemente da chi ha contribuito a costruirli. Fondamentale la scelta del momento in cui appropriarsene: più passa il tempo più crescono, ma più si rischia che li prendano gli avversari. Materiale di gioco eccellente e perfetta l’ambientazione.

7

Bel gioco di piazzamento...le regole sono un poco chiare.

La fortuna è sola una scusa usata dai giocatori mediocri!

7

Nessun commento

"Ebbene, si gioca per vincere ma giocando per vincere si impara a perdere. E io credo che questa sia la cosa importante, perchè se si è imparato a perdere si è imparato a vivere. E' tutto quello che volevo dire."
Alex Randolph

10

Gioco astratto, senza dubbio, eppure il clima della medina e' realmente tangibile, con i suoi palazzi coloratissimi, strette strade affollate di gente che si riversa nei mercati, cupole e dune di sabbia di lontano. Sono innamorato della componentistica interamente in legno; l'effetto visivo che finalmente si raggiunge completando la citta' e' strabiliante. Medina è un gioco che in sé non ha difetti , il calcolo del punteggio finale, per quanto sia elementare nelle procedure e' garanzia di equilibrio e l'assenza della fortuna e' a mio avviso il piu' grande pregio di un perfetto gioco di piazzamento. La grande possibilita' di scelta nei pezzi, inoltre, rende il gioco estremamente tattico. CAPOLAVORO CONSIGLIATISSIMO

Longevità:2
Regolamento:1,5
Divertimento:2,5
Materiali:2,5
Originalità1,5

Commento basato su un numero di 7 partite

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

9

Geniale!
Mai giocato ad un gioco così.
Sono daccordo sul fatto che sia astratto, ma i materiali riescono ad integrarsi decisamente bene nel tema. La citta che cresce sembra davvero la Mecca! ;-)
E gli schermi non fanno altro che aggiungere uno sfondo di notevole impatto.
Bello, bello, BELLO!

La strategia che hai in testa inizialmente verrà SICURAMENTE vanificata... è infatti un gioco in cui ha bisogno di una buona visione tattica.

Incalliti e casual.
Stra consigliato.
In vendita ad un prezzo giusto (29 euro x 2 Kg di scatola) su giochirari.it.
Io l'ho preso lì e mi hanno pure regalato Hellrail.

There is a fine difference between strategically satisfying and frustratingly difficult. [a game designer]

L'orologio di Chuck Norris segna solo un'ora. La tua.

7

bello davvero! fortuna assente, carte assenti ... solo tu la tua strategia e tanti pezzettoni di legno che appagano vista e tatto.

"Senza temer Tempesta"

7

giocato solo una volta.
bel gioco con cui darsi battaglia. la fortuna non esiste, ma alcuni giocatori (non volendo) potrebbero favorirne altri e sfavorire magari chi sta giocando bene. un pò freddino. sicuramente da rigiocare.
per ora 7,5

ciò che il bruco chiama fine del mondo, gli altri la chiamano farfalla.

5

non mi piace x niente

frankiEdany
ehi, goblins...sono FRANKIE ...Dany si è fregata la mia E !!!

6

nessun commento

8

Giocato con le giuste persone è davvero appagante, in 40 minuti si può iniziare e concludere una partita, e questo per me è un grande pregio.

Semplice di spiegazione, non altrettanto semplice da giocare.

Componentistica da 10 e lode, effetto grafico a fine partita davvero splendido.

Come difetto.. forse è un po troppo scacchistico.

Voto 8 meritatissimo!

7

Nessun commento

Mi prenoto per un qualsiasi tavolo!

7

Nessun commento

9

Ma quanto mi è piaciuto questo gioco di piazzamento, di grande intelligenza, e secondo me longevità pressoché infinita (ma per questo si vedrà...). Mi sembra comunque un'opera d'arte... gioco perfetto, l'astrazione per me non è un problema.

Una curiosità: le versioni in inglese sono rarità dai prezzi esorbitanti (ne ho trovate su ebay dai 55 ai 110 €!!! più spese di spedizione!!!), così ho preferito comprare la versione olandese da un negozio belga: 15.50 € il gioco nuovo e sigillato più spese di spedizione (che dal Belgio sono alte, 26 €, ma il totale resta mostruosamente conveniente).

6

Nessun commento

8

Detesto gli astratti ...ma questo è proprio bello!

8

Nessun commento

7

Nessun commento

7

Nessun commento

7

Nessun commento

7

Nessun commento

7

Componentistica eccellente. Piacerà agli amanti degli scacchi. Non banale. Se lo trovate prendetelo anche per collezione

9

Per me bellissimo, se lo giochi con giocatori esperti e' seriamente bastardo, materiali bellissimi quando è finito il tabellone da vedere risulta favoloso. Gran gioco di piazzamento.

7

Nessun commento

"La saggezza della natura è tale che ella non produce niente di superfluo o inutile."
Niccolò Copernico

7

Nessun commento

7

Nessun commento

La conoscenza è malattia, l'ignoranza è sanità. Per poter guarire è necessario ammalarsi.

5

Classico gioco di piazzamento, si tratta di costruire palazzi e di impossessarsi del palazzo più grande, molto cervellotico, molto calcolatore e a seconda dei giocatori potrebbe essere particolarmente lento specie nella parte finale. Non mi ha conquistato. - [Autore del commento: ottobre31]

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare