Player's Handbook (D&D 3.5e)

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7 su 10 - Basato su 252 voti
Gioco di Ruolo (GdR)
Anno: • Num. giocatori: - • Durata: minuti

Recensioni su Player's Handbook (D&D 3.5e) Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Articoli che parlano di Player's Handbook (D&D 3.5e) Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Player's Handbook (D&D 3.5e) Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Player's Handbook (D&D 3.5e): Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Player's Handbook (D&D 3.5e) Indice ↑

Video riguardanti Player's Handbook (D&D 3.5e) Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Player's Handbook (D&D 3.5e): voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
1615
Voti su BGG:
494
Posizione in classifica BGG:
187
Media voti su BGG:
7,36
Media bayesiana voti su BGG:
7,19

Voti e commenti per Player's Handbook (D&D 3.5e)

7,2

Un grandissimo classico del genere. Ha dei difetti?Sì. E' poco bilanciato?sì. Allora quali vantaggi ha? 1)un'immane mole di materiale prodotto, tra ambientazioni, espansioni, dungeons, lore, manuali dei mostri. 2)Un'ottima varietà di opzioni, che lo rende poco ripetitivo. Svantaggi?1)La varietà di scelta e l'enfasi sul combattimento portano a giocare più sull'effettuare le scelte ottimali sia in battaglia che in fase di scrittura della scheda, piuttosto che aiutare a interpretare. 2)Questo porta il potere dei personaggi a scalare in modo inverosimile e incoerente, assottigliando la verosimiglianza e pertanto l'immersività del gioco stesso. Consiglio di giocare con gruppi piccoli o di "rassegnarsi" a pensarlo più come un gioco di battaglie che come un gioco di recitazione ed interpretazione.

7,5

Forse il gioco di ruolo che ho giocato di più, ma non mi fa impazzire perchè troppo votato al powerplay e al combattimento rispetto all'interpretare un ruolo.

8,8

L'edizione 3.5 di Dungeons & Dragons, ad oggi, è spesso criticata alla luce delle successive versioni di questo che - volente o nolente - è il Gioco di Ruolo per antonomasia, quello conosciuto da tutti, giocato da tutti almeno una volta nella vita, pluricitato e noto in tutto il mondo, anche tra i non-giocatori.

Per quanto mi riguarda, è la versione che ho giocato più di tutte, ed ho passato (sia da Giocatore che da DM) ore ed ore di divertimento con questo GDR, creando mondi fantastici, storie avvincenti, PG e PNG talvolta memorabili, ricordati sempre con piacere.

Il Manuale del Giocatore è la porta di ingresso per tutto questo, il passaporto per un mondo fantasy bellissimo, la scatola degli attrezzi per prendere parte alle tante storie che è possibile creare con D&D.

Sebbene vi siano state edizioni successive, che hanno sanato alcuni problemi atavici di questo gioco, moltissimi sono ancora i giocatori che scelgono la 3.5 come Regolamento da giocare.

Potrei perdere ore a parlare di D&D.

A conti fatti, però, rimane solo una cosa da dire: a suo modo, malgrado ad oggi possa essere vista come "superata" da edizioni successive, la versione 3.5 di Dungeons & Dragons è un "piccolo" capolavoro del GDR Fantasy, un regolamento che - sebbene presenti qualche problema - è sicuramente una solidissima base da conoscere e da cui partire per qualsiasi viaggio nel mondo dei Giochi di Ruolo.

7

Intendiamoci, è superato, ha molte regole laboriose e macchinose come in pochi altri manuali. Nonostante tutto funziona e farà divertire. Col gruppo giusto e, soprattutto, con un Master che sappia fare il Master.

7

Non apprezzai ai tempi la bieca manovra commerciale di fare una edizione ".5", ma è innegabile che dopo la terza edizione c'era bisogno di riordinare un po' le cose.
Godibile, ma a alto rischio "pompaggio". Sicuramente inferiore al caro vecchio D&D.

7

bella ma perché non darla gratis a chi aveva comprato la 3a dato che è durata così poco? - [Autore del commento: Alaric]

7

Nessun commento - [Autore del commento: Tolk89]

8

Nessun commento - [Autore del commento: vash986]

7

Cercando di coprire le lacune della 3.0 in realtà hanno creato un mostro di regole e macchinosità, spesso è capitato di bloccare il gioco anche per ore, discutendo di regole che potevano benissimo venire evitate e bypassate dall'interpretazione del Master. L'immenso apparato regolistico di D&d 3.5 offre ai giocatori la possibilità di diventare degli autentici powerplayer e di contestare, manuali alla mano, le decisioni del Master, appellandosi all'infinito regolamento (che in realtà prevede lanci di dadi e prove praticamente per tutto, anche per respirare). Bisogna cercare di evitare questa tendenza al dominio totale delle regole e lasciare spazio all'interpretazione ed alla narrazione, se si riesce allora è davvero un ottimo gioco.

7

Ormai un classico, nonostante i (molti) difetti. Personalmente non mi trovo troppo a mio agio nel dover essere costretto da migliaia di caratteristiche, tabelle, modificatori per ogni minuscola cosa, ma nonostante questo come GDR funziona.

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare