The Prince: The Struggle of House Borgia

Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2003 • Num. giocatori: 3-5 • Durata: 90 minuti
Sotto-categorie:
Strategy Games
Meccaniche:
Auction/Bidding

Recensioni su The Prince: The Struggle of House Borgia Indice ↑

Articoli che parlano di The Prince: The Struggle of House Borgia Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti The Prince: The Struggle of House Borgia Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download The Prince: The Struggle of House Borgia: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare The Prince: The Struggle of House Borgia Indice ↑

Video riguardanti The Prince: The Struggle of House Borgia Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

The Prince: The Struggle of House Borgia: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
896
Voti su BGG:
259
Posizione in classifica BGG:
13603
Media voti su BGG:
4,96
Media bayesiana voti su BGG:
5,38

Voti e commenti per The Prince: The Struggle of House Borgia

Ritratto di SdP
0

In quattro e' un ottimo gioco se il party e' all'altezza, altrimenti e' meglio lasciare perdere.

"Giro, vedo gente, mi muovo... conosco... faccio cose" (Ecce Bombo)

6

Il gioco scala piuttosto male verso il basso, con tre giocatori diventa noioso e inutile. In quattro o cinque può sicuramente essere più divertente ed interessante, anche se il tutto dipende dai giocatori stessi, a causa della forte contrattazione necessaria per l'elezione del papa. Se i giocatori si lasciano andare in ripicche e questioni personali, la partita può risultare piuttosto compromessa.

Infine, il conteggio dei voti è abbastanza macchinoso e si poteva corredare il gioco di fogli prestampati per semplificare l'operazione, anziché lo squallido blocchetto di fogli bianchi del tutto inutile.

The (real) Goblin King You don't stop playing games because you grew older... you grow older because you stopped playing games!

5

Ho giocato una sola partita ma è bastata per tirare le somme. Quali sono? Innanzitutto la partita NON è mai decollata forse perchè tra di noi ci conoscevamo poco, e questo è un tipo di gioco in cui è fondamentale essere aperti e sciolti verso l'altro. La ricordo come una partita fredda. E quando il papa non si elegge ...... fumata nera!!!!!

Tra l'altro il diploma in ragioneria aiuta nei conteggi.

7

Un gioco piacevole e divertente, una nota di merito per i componenti che trovo di ottima qualità. Unico difetto: per poterlo gustare bisogna essere per forza in 5, anche un giocatore in meno e la magia del gioco sparisce

5

Non granchè questo gioco..e lo sapevo pure prima di comprarlo..solo che mia madre fa Borgia di cognome e quindi non potevo non comprarlo...

« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »

(Isaac Asimov)

7

Nessun commento

5

Decisamente inferiore a Princes Of The Reinassance (ma è un difetto comune a MOLTI giochi, per inciso ;)), The Prince si fa valere come un card game dalla discreta profondità. Il fattore fortuna c'è e si fa sentire ma è comunque possibile imbastire qualche strategia nel dispensare "dispetti" agli altri giocatori. Bella la grafica delle carte e la loro qualità. Sproporzionata la scatola.

--
Stef - Stefano Castelli

7

Prime impressioni dopo la prima partita.
Necessarie ulteriori partite per un aggiornamento piu' completo del commento.

Aspetto:Graficamente curato, le carte sono chiare e ben leggibili, ottime le raffigurazioni e per altro perfettamente attinenti al tema.

Ambientazione: ben ricreata. Il gioco, sin da subito, e' capace di suggerire le atmosfera tipiche degli intrighi politici rinascimentali.

Meccaniche: non semplicissime, ma comunque accessibili. Le aste dominano il gioco e lo rendono ripetitivo. Appare piuttosto confusa e complicata l'elezione del papa. Ho il sospetto che il gioco renda meglio con il massimo numero di giocatori.

5

Non il massimo.Meccanismo farraginoso e poco divertente.

"...vince chi fa più punti vittoria..."

6

Gran bei materiali, regole chiare e facilmente comprensibili (quasi banali a tratti) e una discreta profondità che permette e promette abili duelli strategici e diplomatici... Peccato che il tutto sia basato su 2 meccanismi di gioco che mi piacciono pochissimo: le aste e la segretezza (é praticamente indispensabile tenere nascosti i propri possedimenti, carte o Ducati che siano... e se si riesce a 'imbrogliare' gli avversari tanto meglio). Ma per fortuna dura poco ^_^
Ducati po

6

Nessun commento

7

Mi piace come vengono incastrati intrighi e alleanze ed il meccanismo di votazione del papa azzera molte delle possibile beghe.
Il fatto che sia veloce lo rende comodo per una serata ma poco personalizzabile in quanto a strategia.

7

E' un gioco carino, abbastanza veloce e non banale. Un buon play per un incontro leggero.

5

Nessun commento

7

Nessun commento

"La saggezza della natura è tale che ella non produce niente di superfluo o inutile."
Niccolò Copernico

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare