Ruzzle

Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2013 • Num. giocatori: 1-6 • Durata: 30 minuti
Categorie gioco:
Real-timeWord Game

Recensioni su Ruzzle Indice ↑

Articoli che parlano di Ruzzle Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Ruzzle Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Ruzzle: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Ruzzle Indice ↑

Video riguardanti Ruzzle Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Ruzzle: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
20
Voti su BGG:
9
Media voti su BGG:
6,42
Media bayesiana voti su BGG:
0,00

Voti e commenti per Ruzzle

9

Il concorrente più diretto per Ruzzle è il Paroliere, che ha dalla sua lo stesso sistema di ricerca delle parole e un set-up decisamente più snello del titolo in oggetto che richiede di piazzare 16 token in ordine, possibilmente senza che nessuno li guardi per non creare un vantaggio temporale, e porvi sopra successivamente da 2 a 4 moltiplicatori.
Non era facile creare qualcosa che potesse coesistere con la perfetta pulizia del Paroliere. Io trovo che l'autore di Ruzzle abbia fatto tutto quanto sia possibile per riuscirci mantenendo il più possibile il richiamo alla famosa applicazione. Una partita a Ruzzle ha dei tempi di gioco ben diversi da una al Paroliere e dei "pattern mentali" di ricerca delle parole diversi da applicare.
Mentre gioco al Paroliere mi fisso progressivamente su ogni angolo di tabellone e ne succhio ogni linfa continuando a scrivere anche mentre il mio occhio cerca altro sul tabellone.
In Ruzzle invece mi concentro sulle lettere di maggior valore o con i bonus sulla parola sopra per cercare parole che li comprendano. per poi spostarmi altrove solo se non sono arrivato a 10. Non è necessariamente meglio ma è sicuramente diverso. Dare un'occhiata ai bonus all'inizio della manche a volte ti dà anche un input per un'ulteriore selezione, magari per cercare quella rara parola che ti darà 10 punti in più e che gli altri non cercheranno.
Nel suo complesso quindi è un eccellente gioco che può coesistere a fianco del più "alla mano" Paroliere. Sarà magari la sola licenza a far vendere questo gioco, ma gli acquirenti potranno dirsi ben soddisfatti di ciò che si troveranno per le mani.
Alla fin fine sento solo la mancanza di una griglia in plastica trasparente dove poter mettere i bonus e i token delle lettere al contrario da girare a fine set-up per far giocare tutti ad armi pari.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

5

è una mera trasposizione del famoso gioco per telefoni, e sebbene ci siano meccaniche leggermente diverse dall'originale paroliere, stà seguendo la cresta dell'onda sul successo dal suo fratello "bello" virtuale, perciò c'è il rischio che facciano tutti e due la fine di molti giochini, passata la moda, finiti nel dimenticatoio.
per me il voto dato è esageratamente alto, non si tratta di meccaniche innovative, non si tratta di una novità sul mercato, e nemmeno di un gioco che è di un divertimento elevato tanto da giustificare il 9.
gli do un 6 per la tipologia di gioco (come darei al paroliere) e lo abbasso immediatamente di 1 per tutto il marketing che ruota attorno a ruzzle tanto da non giustificare la trasposizione in gioco da tavolo.

6

VOTO A RUZZLE = 6 e 1/2
VOTO AL PAROLIERE = 8 + REGOLE DA TORNEO = 10 !!!!

Spiego perchè:

RUZZLE mi ha infastidito dalla sua prima uscita. Molti sono a favore dei tokens!! Ma per favore!!! Il gioco deve premiare la ricerca della parola, non in che modo la trovi. Le parole da 3!!! Ma no dai!!! Da 2 nella versione online (ridicolo)!!! Pertanto il mio voto a RUZZLE è un 6 e 1/2 giusto per il fattore che ha riesumato una vecchia gloria del passato.

Io gioco solo IL PAROLIERE CON AGGIUNTE LE SEGUENTI REGOLE DA TORNEO E IL MIO VOTO E' 10 !!! INTRAMONTABILE.
(logicamente come regola base, le parole dei giocatori uguali vengono annullate, deve essere premiato colui che ha l'esclusiva sulla ricerca)

1. Le parole valgono da 4 lettere in su (non 2 o 3!!!!)
2. I punti sono distribuiti in questo modo. Parola da 4=1p, 5=2p, 6=3p, 7=5p, 8=8p, 9=12p.
3. Valgono solo i verbi all'infinito, participio passato e presente (se non ricordo male) (qui nel caso ci si può mettere d'accordo).
5. Vince chi arriva a 100p.
6. I plurali e singolari valgono come fosse una parola sola trovata (a patto di dare due significati diversi, vedi punto 7). Questo perchè il gioco DEVE PREMIARE ed incentivare la ricerca di parole nuove, non la stessa in 3/4 modi diversi. Stesso discorso per i maschili e femminili.
7. Alle parole bisogna dare il significato!!!! Non sì può pensare di trovare una parola e non saperne il significato (e qua scoprirete quanta ignoranza ognuno di noi possiede :), io in primis). In pratica funziona così, un giocatore qualsiasi al tavolo PUO' (non è obbligato) chiedere il significato di una parola al giocatore che l'ha trovata. Il giocatore a questo punto deve dare il suo significato. Chi ha chiamato in causa il giocatore può decidere se accettare la spiegazione data - quindi si prosegue normalmente con le altre parole - oppure può decidere di CONTESTARE la spiegazione - in questo caso:
A. Se chi ha contestato - secondo lui non è valida la spiegazione - ha ragione, fa perdere i punti a chi ha dato la spiegazione errata pari a -1 per parole sino a 6 lettere e -2 per parole da 7 lettere in su.
B. Se risulta errata la contestazione - nel senso che alla fine ha ragione chi ha spiegato - colui che ha spiegato si prende i punti normalmente secondo il regolamento, mentre il contestatario perdere i punti come nel punto A (quindi -1 o -2 in base alla lunghezza della parola che è stata contestata).
Per sapere chi ha ragione e chi no basta guardare sul TRECCANI :).

- [Autore del commento: madartorigin]

7

Nessun commento - [Autore del commento: shadowkla]

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare