Warhammer Fantasy Roleplay Core Set

Gioco di Ruolo (GdR)
Anno: • Num. giocatori: - • Durata: minuti

Recensioni su Warhammer Fantasy Roleplay Core Set Indice ↑

Articoli che parlano di Warhammer Fantasy Roleplay Core Set Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Warhammer Fantasy Roleplay Core Set Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Warhammer Fantasy Roleplay Core Set: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Warhammer Fantasy Roleplay Core Set Indice ↑

Video riguardanti Warhammer Fantasy Roleplay Core Set Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Warhammer Fantasy Roleplay Core Set: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
949
Voti su BGG:
302
Posizione in classifica BGG:
39
Media voti su BGG:
8,03
Media bayesiana voti su BGG:
7,51

Voti e commenti per Warhammer Fantasy Roleplay Core Set

8

Completamente d'accordo col recensore. La componentistica è da urlo, i dadi speciali aiutano moltissimo la narrazione. Peccato che non ci siano regole per bilanciare e soprattutto peccato che la FFG continui a sfornare giochi eccellenti ma "da completare" per vendere espansioni.

6

[fatta solo una prova e con pg fatti dal GM!!!!!!!!]

provato e mi ha lasciato smorto. un combattimento inutilmente complicato e con alla fin fine azioni poco interessanti. poche combo tra pg e pochissimo tatticismo.
per adesso confrontandolo con un D&D4E o un Descent non riesco a vedere il perché dovrei giocarci, ma appena posso cercherò di ricredermi

voto 6 perché gli do una speranza

5

Non sono solito commentare senza prima averci giocato, ma in questo caso mi permetto di esprimere fortissime perplessità sul prodotto. Ho letto numerosissime recensioni di questo gioco su siti americani e ciò mi ha fatto rilevare i seguenti aspetti negativi del gioco: 1)da fan della prima e seconda edizione, posso considerare questo ancora un gdr oppure è un boardgame? voglio dire se prima io per tenere conto di 1 ferita facevo 1 segnetto con la matita adesso devo prendere la carta apposita ecc ecc 2)molta della cupezza dell'ambientazione se n'è andata e i pg sono molto meno vulnerabili che in passato 3)se due pg vogliono lo stesso talento o la stessa abilità e nel set base c'è solo 1 carta da metere nell'apposito slot, cosa devo fare? comprare 2 set base? 4) mi sembra che per compiere anche le azioni più semplici ad es. saltare un fosso bisogna comporre un pool di dadi. la cosa mi appare macchinosa visto che bisogna lanciare un bel pò di solidi poliedrici e poi il risultato va interpretato in base ai vari simboli sulle facce.
5)la solita politica del c***o della FF che sfrutta il feticismo degli appassionati irrorandoli di supplementi ed espansioni per giocare il cui fine è solo quello di spillare soldi.
In conclusione, è sicuramente un'operazione coraggiosa ed originale, ma penso che da quanto letto in giro, me ne terrò alla larga. (tra l'altro ormai esistono siti su siti che diffondono il verbo dei gdr gratuiti, alcuni dei quali nulla hanno da invidiare a quelli a pagamento)

7

Longevità: 1
Regolamento: 1
Divertimento: 1.5
Materiali: 1,5
Originalità: 2
Gioco limitato per soli 3 giocatori, anche se per questi fortunati tre il gioco è davvero intenso.
Il regolamento mi sembra poco chiaro su alcune cose, se sono uscite le faq ci sarà un motivo...
Il divertimento è assicurato, ma questo dipende senz'altro dal Master e dai giocatori.
I materiali sono quasi tutti ottimi, orribili invece le figure dei pg e dei mostri, avrei preferito miniature, visto che la Games Workshop ne mastica un po'...
L'originalità è ottima, un sistema innovativo che, nonostante possa sembrare legato ai dadi, da libero sfogo all'immaginazione.

7

Questo è l'esempio di come creare un gdr ispirato ai videogiochi, ma in modo meno idiota di D&D4.
WH3 rimane fin troppo meccanico e prono a combo tristerrime, ma è di gran lunga migliore del rivale e, a differenza di questo, riesce a rimanere in massima parte un gdr.

Un difetto assai grave è la componentistica BRUTTA: si continua a blaterare di ricchi premi e cotillion solo perchè il gioco viene venduto in una specie di scatola da scarpe piena di roba. Ma la quantità non corrisponde a qualità, e il semplice fatto che le schede delle carriere rechino ritratti orrendi rovina buona parte del feeling. Spiegatemi un po' come si può immedesimare uno che fa l'ambasciatore maschio e si ritrova sulla scheda e sulla pedina una modella elfica...o un poveraccio che fa l'agente imperiale e si ritrova a interpretare una specie di Ken (quello di Barbie) reduce da un incidente frontale con un camion; non commento nemmeno poi in merito all'inutilità di certe carriere ("io sono un guardiavia elfico, e tu? Io sono un villico...spetta che prendo la zappa e andiamo a menare i cattivi"), proprio eroiche e invoglianti, sì sì. Bah. In generale, questa è una componente del gioco mal pensata e mal realizzata, oltre che mal disegnata. Per risparmiare qualche soldo la FFG ha usato a bizzeffe l'artwork GW su licenza nei manuali, ma in una delle cose più importanti, le carriere, ha fatto realizzare ex novo disegni mediocri (se ne salvano 1-2)...yeah, un altro colpaccio del superbo direttore artistico del programma. Ma vai a lavorare và...

A parte questo, il gioco risulta molto pesante da gestire per il master e difficile da giocare scorrevolmente, anche perchè le regole sono spiegate male, in modo prolisso e discorsivo. Peccato. Scarsa anche la longevità, è dura che venga voglia di creare grandi avventure visti tutti i tecnicismi richiesti. Robe tipo la progress track e il tension meter francamente mi fanno un po' ridere, va bene la razionalizzazione ma qua l'hanno fatta fuori dal vaso, è roba poco utile (se non dannosa, invita a nozze il metagaming) e sciocchina. Per mantenere, poi, l'assurda e tradizionale categoria delle "hand weapons" di WH hanno appiattito una parte fondamentale della personalizzazione dei PG, una scelta bizzarra a fronte di un combattimento così articolato.

Di buono c'è che il sistema è divertente (e non è cosa da poco) una volta digerito, e può offrire interessanti spunti alla narrazione. Se un master bravo lo alleggerisce di una parte di peso superfluo, può risultare ben giocabile e scorrevole. L'ambientazione WH è sempre abbastanza valida, certo un fantasy un po' meno bambinoso del normale. I PG a basso livello si gestiscono con una certa semplicità, quindi non è del tutto inadatto ad avventure brevi/occasionali, per fortuna. Nonostante gli oggettivi difetti, voglio dare un voto decente al gioco perchè ha delle potenzialità, può essere coinvolgente, e perchè in un certo senso schiaffeggia D&D4, il che può essere solo un bene.

S'i' fosse fuoco, arderei 'l mondo;
s'i' fosse vento, lo tempestarei;
s'i' fosse acqua, i' l'annegherei;
s'i' fosse Dio, mandereil' en profondo;

8

Gioco fin troppo sottovalutato. Ha il coraggio di proporre meccaniche che per certi versi lo avvicinano ad un boardgame ma non dimentica mai la sua anima da gdr. Il sistema, che all'inizio si presenta macchinoso - e anche mal spiegato in certi passaggi - una volta digerito offre un supporto divertente a combattimento ed interpretazione. L'utilizzo dei dadi ad hoc lo rende più divertente ed imprevedibile.
Al di là delle pecche che possiede, quindi (anche il limite dei 3 giocatori + DM poi...) è un bell'esperimento e anche ben riuscito e, almeno nei mercati a lingua inglese, sta vendendo pure benino.

4

mediocre per vari motivi:

prezzo eccessivo dal core al supporto
supporto base carente per una libertà nel numero dei giocatori e dei personaggi, in puro stile FFG
supporto sucessivo quasi nullo, dover usare i vecchi manuali a supporto dell'abientazione ad alcuni anni dall'edizione è scandaloso
sistema di gioco che ritengo troppo legato a certe concezioni restrittive che ora vanno per la maggiore, anche se meglio gestiti rispetto al pessimo D&D4...
la componentistica è efficacissima con i più giovani per attirarne l'attenzione, dispersiva e spesso seccante per i più grandi, dopo aver provato con fasce di età diverse. Ma può dipendere da quanto piace giocattoloso, passatemi il termine, il tutto, quindi anche ad acluni adulti potrebbe piacere suppongo (nelle mie esperienze continuano a preferire l'essenziale)

annoterei anche che l'ambientazione è leggermente alleggerita, ma forse dipende solo dalla scarsezza delle informazioni presenti, peraltro in maniera pessima (la scelta di infilare i 4 del caos ognuno in un manuale, per esempio, mi ha lasciato interdetto non poco)

ah ultima nota, le regole in alcuni casi sono poco chiare o presentano errori, per fortuna ci sono le errata, ma dopo la spesa effettuata mi aspettavo una cura maggiore...

ultimamente mi ha intrippato ferocemente Mouse Guard, non dirò più "che vita da cani" ma "che vita da topi"...

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare