Web of Power

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,46 su 10 - Basato su 49 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2000 • Num. giocatori: 3-5 • Durata: 60 minuti
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su Web of Power Indice ↑

Articoli che parlano di Web of Power Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Web of Power Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Web of Power: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Web of Power Indice ↑

Offerte di giochi (annunci di vendita / scambio)

Nel seguente elenco sono presenti tutti gli annunci che hanno il gioco da tavolo Web of Power in vendita singolarmente oppure all'interno di un lotto di giochi con eventualmente indicata la disponibilità ad effettuare scambi.

Annuncio Tipo Prezzo Scambi Consegna Spese sped. Utente Data
kardinal e konig Offro gioco singolo €10.00 No Consegna a mano, Spedizione €10.00 hunchbenny 05/03/2017

Video riguardanti Web of Power Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Web of Power: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
2807
Voti su BGG:
3055
Posizione in classifica BGG:
449
Media voti su BGG:
7,31
Media bayesiana voti su BGG:
6,86

Voti e commenti per Web of Power

8

Un bellissimo gioco spesso sottovalutato.
Giocato: moltissimo
Grafica/Materiali: 1
Longevità: 2
Divertimento: 3
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

8

Uno dei migliori giochi di posizionamento a mio parere, pieno di scelte difficili per i giocatori e con un sistema di punteggio vario che offre spunti per strategie diverse anche all'interno della stessa partita. La presenza del fattore fortuna è limitato alle carte e non guasta un comunque ottimo gioco, che non raggiunge forse il massimo soprattutto per la sua forte astrazione rispetto al tema, pur essendo quasi ineccepibile sotto il punto di vista delle meccaniche.

The (real) Goblin King You don't stop playing games because you grew older... you grow older because you stopped playing games!

6

Nessun commento

8

Gran bel gioco. Gioco di posizionamento in cui basta piazzare anche pochi pezzi nei posti giusti per fare un sacco di punti. Bella il sistema di punteggio che prevede due fasi, e che porta i giocatori a stategie diverse. Altro punto di forza la breve durata, finita una partita ne vorrete subito fare un'altra. Assolutamente astratto il tema, cosa che potrebbe non piacere ad alcuni. 8.5

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

8

É un gioco molto facile da spiegare, con poche e semplici regole che lo rendono fruibile a tutti. Questo non significa che manchi la strategia, anzi. La pesca delle carte non influisce più di tanto sulla nostra pianificazione visto che si può pescare sia dal mazzo coperto che dalle due carte sempre scoperte (che si rimpiazzano continuamente).

Da molti punti di vista non è un gioco di grande profondità, ma come fargliene una grossa colpa?
A seconda del numero di giocatori il gioco è molto diverso. Non ci si ostacola più di tanto in 3, mentre è quasi impossibile pianificare qualcosa in 5 visto che dopo pochi giri il tabellone è già pieno. Come al solito, la verità sta nel mezzo. Un 8 più che meritato.

Today is the greatest day i've never known.
Can't live for tomorrow, tomorrow is much too long...

10

Grande gioco di un autore, Schacht, che si e' rivelato essere uno dei piu' interessanti degli ultimi anni. La dimostrazione di come si puo' fare un gioco "profondo" attraverso meccaniche semplici, proponendo ad ogni turno poche scelte ma non banali. Una meccanica elegante che cattura; il gioco scorre via turno dopo turno, le meccaniche relative al calcolo dei punteggi sono un capolavoro. Se non bastasse ci sono pure le espansioni autoprodotte dall'autore.

6

Il mio voto si basa su China, la nuova edizione della Abacus. Nonostante il gioco risulti abbastanza piacevole e strategico, non mi convince. Non riesco ad apprezzare molto Schacht, mi dispiace; nei suoi titoli trovo ottime idee ma meccaniche fredde, ambientazioni distaccate e ripetitività d'azione.
Il regolamento è molto chiaro ed il materiale è discreto, anche se non proprio eccezionale(le carte non sono un granchè..). L'originalità è logicamente molto bassa, considerando che China è la riedizione del fortunato Web of Power, anche se in realtà qualche regola è stata modificata e introdotta. Non mi sono divertito eccessivamente nel giocarlo; trovo in questo titolo una scarsa longevità. Innanzitutto devo sottolineare che la strategia da perseguire può apparire molto variegata alla prima partita, ma in realtà non è così; dopo la terza volta che ci si gioca, si comprende subito come i modi per giungere alla vittoria siano sempre gli stessi e per giunta facilissimi da individuare.
Il titolo può apparire inoltre molto vario negli elementi da tenere sott'occhio, ma essi sono solo tre, abilmente camuffati da una limitazione nelle mosse. A me il titolo stanca, in tutta sincerità; nel suo svolgimento risulta anche piacevole, non lo nego, ma a lungo andare no.
Desidero infine ricordare come anche la Fortuna abbia il suo peso, seppur limitato; l'intervento del Caso ti invita a concentrarti spesso su regioni differenti e a ricercare la strategia del "metto casette un pò dappertutto, alla fine andrà bene..", che molto frequentemente è premiante. Sinceramente tutto questo è troppo per considerare il titolo come un gran gioco. Ero rimasto scettico su Hansa, lo sono ancor di più su China. Poco più che sufficiente.

Regolamento: 2
Materiale: 1,5
Originalità: 0,5
Divertimento: 1
Longevità: 1

"Nella dorata guaina della compassione si nasconde talvolta il pugnale dell'invidia".
F.Nietzsche

8

Adoro i giochi di piazzamento. Se non fosse così corto lo bacerei. Probabilmente da il meglio di se solo giocato in 4.

9

Anch'io baso il mio voto sulla riedizione (China)...
Trovo il gioco molto elegante e piacevole... facile da imparare per i neofiti e pieno di sfaccettature tattiche per i giocatori più competitivi...
Tante possibilità per fare i punti (strade e alleanze oltre alla semplice collocazione dei monasteri) che rendono il gioco davvero ricco di possibilità.
Aggiungiamoci un prezzo davvero competitivo nel mercato... e una discreta velocità di esecuzione...
E' un must per ogni gruppo di gioco!

Win if you can, lose if you must, but always... CHEAT! - Jesse "The Body" Ventura

9

Veramente un bel gioco di posizionamento con un originale sistema di punteggio. Il regolamento è assai semplice a differenza della "profondità" del gioco, che richiede una strategia molto sottile sia per non regalare "troppi" PV agli avversari, sia per ostacolarne il loro "Potere",....................l'interazione fra i contendenti infatti è piuttosto elevata e la possibilità di compiere qualche "bastardata" è sempre molto appagante. La pesca delle carte certamente influisce sulle proprie mosse, ma non è così determinante da sbilanciare la partita, alla luce di quanto predentemente asserito. I materiali sono pregevoli.
Web of Power per altro è il tipico boardgame che ben si presta per l'organizzazione di Tornei, essendo appunto semplice, veloce e di grande spessore.

9

E' un gioco ben fatto la semplicita è il suo punto di forza, ogni mossa è equilibrata e fino all'ultimo non si sa chi può aggiudicarsi la vittoria, un gioco da tenere nella propria collezione.

8

Un gioco alla tedesca davvero bello, ben pensato ed equilibrato. La semplicita' del gioco non deve fare pensare ad una altrettanto semplicita' di strategie ... un gioco avvincente dall'inizio alla fine della partita che richiede davvero tanta abilita' e strategia per potere vincere.

commento basato su poche (meno di 5) partite

9

La vecchia edizione di China, Kardinal und König è uno tra i miei giochi preferiti sia per la grafica (quella di China con quei colori proprio no) sia per quelle piccole differenze nelle regole, soprattutto nel ripescaggio delle carte e nella valutazione del punteggio.
A KuK do 9.

7

Nessun commento

Dathon.

So long, and thanks for all the fish

6

Nessun commento

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

7

Nessun commento

8

Il mio gioco di piazzamento preferito.

7

Nessun commento

6

Ho venduto questo gioco, non perchè non mi piace, ma semplicemente perchè odio i giochi di piazzamento, quasi astratti. Inoltre questi giochi di punteggio mi sembrano tutto fumo, ma niente arrosto.... Discreta la parte Strategica, ottima quella Tattica non c'è che dire. Alla fine quello che voglio dire è: i giochi dove hanno un incrocio di punti cosi vario che tiene conto di molti fattori, sono difficili da gestire in tutte le loro sfaccettature, che alla fine chi vince, non sembra aver usato qualche tattica particolare, ma sembra solo baciato dal caso (come ho già detto, stretto parente alla tanto bistrattata signora Fortuna....). Lon 2, Mat 1, Div 1, Ori 1, Reg 1.

L'importante non è vincere ma sapere quello che sta facendo il tuo nemico!

7

Prima edizione dell'attuale China. Si tratta di un prodotto ottimamente congeniato, essenziale nella sua matematicita' e relativamente rapido. La componente fortuna, rappresentata dalle carte, riviste un ruolo non del tutto trascurabile.

7

Divertente e strategico.

8

Nessun commento

7

Nessun commento

7

Bel gioco apparentemente facile ma giocandolo più volte si capisce che non deve essere sottovalutato.

La fortuna è sola una scusa usata dai giocatori mediocri!

9

Ho amato questo gioco dal primo momento che l'ho visto e ho fatto di tutto per procurarmelo. Lo trovo meraviglioso nei componenti, snellissimo nelle regole ma per nulla banale. Molta interazione con gli altri giocatori, anzi si fa di tutto per evitare le "catene" di monasteri. La fase di conteggio dei consiglieri costringe a cercare quei numerini sulla mappa, ma niente di tragico.

7

Gioco che mi ha ricordato un po' Thurn und Taxes (che ho giocato prima di Kardinal und Konig), per alcune meccaniche!
Abbastanza semplice da spiegare, ma non banale da giocare!
Anche se molto dipende dalla pesca delle carte!
Carino e abbastanza veloce!

8

Nessun commento

8

Nessun commento

7

Un gioco molto tranquillo, dalla durata standard di circa 45 minuti, che può risultare piacevole per effettuare qualche partita senza troppo impegno, almeno nella prima parte, dove vengono posizionate solo le casette di legno. Nella seconda parte, invece, in cui vengono piazzati anche i diplomatici (cilindretti colorati), il gioco si fa più tattico e di conseguenza anche un po’ più impegnativo, restando comunque sempre alla portata di tutti. La casualità della pesca delle carte, com’è ovvio, influisce un po’ sul risultato finale, ma se devo proprio trovare un difetto lo individuo di più, in una certa staticità del gioco, che impedisce, ad esempio, di rimediare agli effetti di una mossa fatta precedentemente e che poi non si è rilevata ottimale nel corso della partita. Il voto è abbastanza alto perché comunque i giochi di controllo territori come questo sono in genere quasi sempre fra i miei preferiti.

7

Gioco che all'inizio mi aveva molto entusiasmato ma che poi ho leggermente ridimensionato; dipende troppo dalla pesca delle carte!
nonostante questo rimane comunque un ottimo strategico che per la sua brevità (la partita dura meno di un'ora) è adatto dopo un gioco più "pesante"

7

Un gioco molto lineare, senza apoteosi ma senza neanche sprofondamenti. Un buon gioco che non eccelle, ma che divertente, dalla sua sicuramente semplicità e velocità. Oggi abbiamo molti giochi simili e China ne raccoglie benissimo l'eredità con qualche fuoco d'artificio in più. Questo resta una pietra miliare e un gioco da tirar fuori come rievocazione per i nostalgici.

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

4

Astratto e noioso, non ho trovato nessun divertimento.

8

Uno dei migliori giochi di Schacth. Basato su una semplice regola, Ottimo gioco di maggioranze, consigliato per 3 giocatori. Caotico in 4 o 5.

8

Forse un po' troppo astratto, e per me non all'altezza di El Grande come gioco di maggioranze.
Ha pero' il grande pregio di poter essere giocato in tempi molto contenuti.

7

Gioco di posizionamento puro, veloce ma longevo, che premia il ragionamento senza esasperarlo. Unico limite: troppo rilevante la componente di casualità nella pesca delle carte, solo in parte compensata dalla possibilità di vedere le prime due.

8

Nessun commento

8

Bellissimo!!!

EX EX Presidente dell'
Associazione Ludica
CarriDisarmati

8

E' il classico gioco a cui attribuirei un voto intermedio tra il 7 e l'8. Il fatto che ho ancora tantissima voglia di giocarlo mi fa propendere per l'8. La strategia è fondamentale e presenta una buona interazione con gli altri giocatori. I limiti possono derivare dal fatto che, a differenza di Puerto Rico, la variabilità delle opzioni strategiche assume una portata assai minore e le relative soluzioni (strategiche) ammissibili sono percepite come sensibilmente vincolate ai parametri di gioco. Giudizio basato su 5 partite giocate (in 4 e 5 giocatori).

L'uomo gioca soltanto quando è uomo nel significato più pieno del termine, ed egli è interamente uomo soltanto quando gioca.

[Friedrich Schiller, "Dell'educazione estetica dell'uomo"]

7

Nessun commento

7

Nessun commento

5

- [FAIR-VOTE] Commento basato su 1 sola partita

Tipico gioco di piazzamento, puramente astratto.
Le regole si spiegano velocemente e la partita si svolge linearmente.

MECCANICA 1,4
STRATEGIA 1,4
AMBIENTAZIONE 0,9
COMPONENTI 0,9
LONGEVITA' 0,6

7

Nessun commento

Mi prenoto per un qualsiasi tavolo!

8

Nessun commento

7

Nessun commento

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare