La Boca

Copertina di La Boca
KOSMOS
Giochi collegati:
La Boca
Voto recensore:
7,6

Introduzione
Markus e Inka Brand (quelli di Village) tirano fuori dal cilindro questo gioco per tutta la famiglia, facile da imparare e veloce da giocare, adatto a serate spensierate e in grado di strappare più di una risata alla vostra compagnia di amici. Edito in italiano da Asterion, è comunque indipendente dalla lingua.

Ambientazione
La Boca è il nome di un quartiere di Buenos Aires, popolato in larga parte da immigrati italiani, famoso per i suoi palazzi coloratissimi e squadrati. Questo gioco vi permette astrattamente di ricreare, con colpo d'occhio, coordinazione e manualità, l'eccentrica e allegra visione da La Boca.

Il Gioco
Il tabellone centrale si incastra nel divisorio interno della scatola. Tale tabellone è bucato ai 4 angoli, lasciando spuntare le monete in differenti tagli, che servono per i PV (punti vittoria). C'è inoltre un alloggio per il timer e una fessura per la carta selezionata. Al centro una griglia quadrettata 4x4, in cui andranno disposti i pezzi di legno.

A ogni giocatore viene assegnata una tessera colorata e tessere partner (coperte) nei colori degli altri. Ogni turno un giocatore scopre una tessera partner e gioca il round con il giocatore corrispondente, per cui ogni coppia giocherà due volte. I due scoprono una carta e attivano il timer.

Ogni carta mostra due figure composte dai parallelepipedi del gioco, in modo tale che, una volta inserita nell'apposita fessura, solo una delle due figure spunterà visibile, in modo tale da poter utilizzare la carta per due volte di fila. La figura è bidimensionale e rappresenta, in prospettiva, quello che il giocatore deve vedere se i pezzi sono disposti correttamente. Ovviamente il compagno, dal lato opposto del tavolo, vede la costruzione dalla sua parte, secondo la sua prospettiva. Qui viene il bello, perché i due devono coordinarsi, parlarsi e spiegarsi (leggi: urlarsi addosso tra imprecazioni e risate) il più velocemente possibile per ricostruire la figura corretta. Spesso alcuni pezzi sono nascosti ad entrambe oppure, come nel caso dei pezzi a “L” hanno un posizionamento particolare. Più velocemente sarà trovata la soluzione, maggiore sarà il punteggio.

Tenete presente che le carte sono in due categorie; quelle chiare, più semplici, non prevedono l'utilizzo della “L” rossa, mentre quelle scure utilizzano tutti i pezzi. Ci sono poi dei vincoli di costruzione, tipo non uscire dalla griglia quadrettata e non lasciare spazi vuoti sotto i pezzi.

Considerazioni
A metà strada tra Tetris e Fantascatti, questo simpatico titolo mescola colpo d'occhio, coordinazione, intuito e gioco di squadra. La confezione è veramente ben fatta, trovando un alloggiamento preciso per tutto e venendo sfruttata abilmente per il gioco stesso. I pezzi sono belli grossi e colorati, a prova di bambino e, per esperienza personale, anche a prova di compagno di squadra incapace e cui li tirerete in testa facendoli poi rimbalzare su muro e pavimento.

Il limite dei 6 giocatori, per questo che in fondo è un party game, può essere facilmente aggirato, tuttavia tenete presente che mentre due giocano gli altri stanno a guardare. Vero che un round dura massimo 2 minuti (il punteggio scende a zero dopo questa soglia) e vero che guardare è quasi altrettanto divertente che fare (solo a La Boca, eh...), però non salirei di molto sopra i sei giocatori. È possibile giocare anche in 2, magari sommando i punteggi di 10 round e cercando di migliorarsi di volta in volta.

Se c'è un giocatore con scarsa manualità o scarso colpo d'occhio, non c'è problema: in coppia con lui dovranno gareggiare, a turno, tutti. Magari ecco, lui avrà davvero poche speranze di vittoria e quindi, se prende il gioco in modo troppo competitivo, non si divertirà affatto.

Per i punteggi sappiate questo: il 10 è ottenibile solo sotto i 15 secondi. Cosa che all'inizio vi parrà impossibile, specie con le carte scure. Come in tutte le cose, però, allenamento e pratica vi porteranno a ridurre sensibilmente i vostri tempi, consentendovi, rare volte di scendere anche sotto questa soglia da superuomini.

In conclusione La Boca è stato davvero una gradita sorpresa in mezzo ai german che mi sono regalato per Essen e, tra una fumata di cervello a l'altra, si è rivelato l'ideale per riposare e farsi quattro risate con gli amici.

Elementi di sintesi
Materiali
Ottimi ed ergonomici, tranne le carte che si mescolano male tendono a sbucciarsi.

Regolamento
Chiaro e molto facile.

Scalabilità
Ottima, anche se magari in 3 perde qualcosa. È possibile giocarlo anche in più di 6 persone.

Incidenza aleatoria/strategica
Sì, ci sono magari carte più difficili, o magari più difficili per te...ma in un gioco del genere ha rilevanza zero.

Durata
da 15 minuti a 1 ora, dipende da quanti siete, da quanto siete veloci e da quanto vi prendete in giro tra un round e l'altro.

Dipendenza dalla lingua
Nessuna.

Consiglio/sconsiglio
Consigliato a chiunque voglia staccare un attimo la spina e divertirsi con gli amici. Adatto anche ai più piccoli, sia per il gioco che è, sia per le due modalità di difficoltà. Sconsigliato a chi ha scarsa abilità logica e colpo d'occhio: almeno non andatevela a cercare...

Pro:

Semplice e divertente.
Adatto anche ai più piccoli.
Buona scalabilità.

Contro:

Non adatto agli scoordinati o a chi ha poco colpo d'occhio.
Qualche tempo morto se giocate i tanti.