Fortune 500: The Business Game

Giochi collegati:
Fortune
Voto recensore:
0,0
I giocatori di Manager sono alla guida di un'azienda il cui obbiettivo è quello di ottenere la maggior quantità di profitti dalla vendita di prodotti finiti e dalla speculazione su azioni di altre società.

Il tabellone di gioco è strutturato con 4 differenti "percorsi":
* Finanziario (dove acquistare, vendere e lanciare OPA (Offerta Pubblica d'Acquisto) sulle azioni delle società che offrono beni e servizi);
* Servizi (dove acquistare gettoni speciali per ottimizzare la gestione aziendale, assicurare i propri beni dai rischi quali gli incendi e contrarre prestiti dalle banche);
* Produzione (dove acquistare simboli produttivi di energia, informatica e materie prime) Con un simbolo per ciascun tipo si ottiene un prodotto finito che può essere venduto per denaro;
* Distribuzione (dove vendere i prodotti finiti).

Ciascun giocatore, durante il proprio turno decide se tirare un dado oppure due dadi per muovere la propria pedina lungo il tabellone. In base alla casella dove termina il movimento potrà effettuare un'azione piuttosto che un'altra. (esempi: acquistare materie prime, acquistare gettoni consulenza, lanciare una OPA su un'azione posseduta da un avversario, cambiare la congiuntura scoprendo la prima carta dal relativo mazzo, vendere un o più prodotto finiti, restituire un prestito, vendere un'azione, ecc...)

Vince il primo giocatore che triplica il capitale iniziale oppure chi possiede la maggior quantità di denaro dopo un periodo di tempo prefissato.

Le strategie possibili sono fondamentalmente due:
A) Acquistare simboli produttivi (informatica, energia e mat. prime) a prezzo basso per massimizzare gli utili in fase di vendita.
B) Acquistare azioni per ricavare dividendi e sconti sull'acquisto dei beni e servizi e speculare sull'azione stessa tramite compravendita e OPA.

E' necessario sottolineare alcuni aspetti molto importanti del gioco.
All'interno del percorso Produzione ci sono nove caselle dove acquistare simboli. I prezzi di acquisto sono decrescenti via via che percorriamo il tabellone ma più si ritarda l'acquisto più si rischia di uscire dal percorso senza aver acquistato ciò di cui avevamo bisogno. Questa "regola" è valida anche per i prezzi di vendita all'interno del percorso Distribuzione (i prezzi sono crescenti) e anche in questo caso ritardare la vendita può essere rischioso.

Anche la gestione dei prestiti è molto importante ed è necessario ridurre al massimo i tassi di interesse. All'inizio del percorso dei Servizi i tassi sono bassissimi ma si rischia di capitare nuovamente sulla casella della banca dove abbiamo contratto il prestito (nel gioco ci sono due istituti di credito dalle quali è possibile prendere in prestito denaro) e dover quindi restituire il denaro pagando l'interesse senza aver avuto la possibilità di far fruttare il prestito.

Le azioni possono essere acquistate nel percorso Finanziario e possono essere successivamente vendute con delle maggiorazioni (oppure riduzioni) a seguito di OPA lanciate da avversari. Il possesso di un'azione da diritto ad alcuni dividendi (che si incassano quando gli avversari acquistano dalla società da noi controllata) e sconti (che si concretizzano quando siamo noi ad acquistare presso la società). Se un giocatore lo desidera può anche vendere l'azione (quando capita di nuovo sulla relativa casella) con una maggiorazione del 20%.
Le OPA vengono gestite tramite dadi speciali. Se la OPA scade il giocatore paga una somma di denaro al proprietario dell'azione, altrimenti l'azione viene acquisita ad un prezzo che può essere minore oppure maggiore di quello nominale. Queste speculazioni e questi bonus sono molto importanti e permettono di incassare denaro per vincere la partita.

Sono molto importanti i servizi offerti dalle società di Consulenza, Pubblicità e Assicurazione. I primi due gettoni speciali permettono di muoversi rapidamente lungo il tabellone per immettersi nel percorso di produzione e distribuzione. Il terzo gettone permette invece di coprire il rischio di perdita di materie prime e prodotti finiti a causa di incendi che possono verificarsi all'interno dei percorsi di produzione e distribuzione. Il giocatore perde le materie prime oppure i prodotti finiti ma incassa un cospicuo premio assicurativo (e scarta il gettone Assicurazione).

A movimentare ulteriormente la partita ci sono le carte "Vita degli Affari" (una versione migliorata dei celeberrimi Imprevisti e Probabilità del Monopoli) e le carte "Congiuntura" che alterano il corso normale della partita introducendo delle varianti che si applicano per tutti i giocatori. (esempio: non è più possibile vendere, possibilità di acquistare simboli a prezzi speciali, restituzione dei prestiti bloccata, ecc...).

Longevità: 1 (un'interessante alternativa al ben più monotono e piatto Monopoli)
Regolamento: 2 (chiaro e ben spiegato)
Divertimento: 2 (buon livello di interazione tra i giocatori, numerose opzioni di gioco)
Materiali: 2 (plancia ben illustrata, banconote finemente realizzate e comode schede per i giocatori)
Originalità: 1 (un gioco finanziario con spunti interessanti ma dotato di una struttura classica "a percorso")

[N.d.R. Il voto tiene naturalmente conto del periodo di uscita del gioco]
Pro:
Pur non trattandosi di una simulazione, il gioco ricrea molto bene le meccaniche di un'azienda e l'atmosfera è davvero coinvolgente. Ottimi i materiali e possibilità di giocare fino a 8 giocatori.
Contro:
Sebbene siano molto importanti le scelte che ciascun giocatore è chiamato a dover effettuare, l'aspetto aleatorio del dado (in parte mitigato dalla possibilità di tirarne uno anziché due e dall'uso dei gettoni) e della pesca delle carte gioca un ruolo molto importante e spesso determinante ai fini dell'esito della partita.