Machiavelli

Giochi collegati:
Machiavelli
Voto recensore:
7,9
E' la versione rinascimentale di Diplomacy in cui ognuno dei giocatori rappresenta una delle potenze politiche che cercano di dominare l'Italia rinascimentale.

Il cuore del sistema è la fase diplomatica, dove i giocatori si mettono d'accordo su cosa effettuare nella successiva fase degli ordini: promesse, ricatti, accordi veri o presunti vengono bisbigliati o proclamati ad alta voce, mentre si pianificano strategie e vendette. Nella fase degli ordini quindi ciascuno scrive in segreto cosa vuol fare realmente e poi, simultaneamente, tutti gli ordini vengono rivelati: si verifica così se tutto il lavoro svolto nella fase diplomatica ha dato i suoi frutti o se invece abbiamo ricevuto una coltellata alla schiena da quello che consideravamo un fido alleato!
Da notare che niente è affidato alla variabile del dado, neppure i combattimenti: tutto il sistema si basa su meccaniche fisse e sull'abilità del giocatore di manipolare gli altri.

Gli scenari storici sono diversi, ma l'obiettivo è quasi sempre il controllo di un certo numero di città-chiave della penisola.
Ci sono poi una serie di regole opzionali che introducono il denaro, le insurrezioni, gli assassinii, la corruzione, le scomuniche, ecc.. (che però aggiungono una certa dose di alea).

Il gioco è divertente all'infinito: penso di averlo giocato una ventina di volte e non ho ancora utilizzato tutte le regole opzionali!
E' carino avere a disposizione un certo spazio affinchè i giocatori si possano appartare durante la fase diplomatica per mettersi d'accordo in gran segreto.
L'ambientazione è resa benissimo ed il sistema è davvero banale e quindi adatto a tutti (giocatori di Risiko inclusi, ho sperimentato io stesso)!
Pro:
Assolutamente superbo per quanto riguarda l'interazione tra i giocatori, la semplicità e la possibilità di intrighi e tradimenti: il tutto in una splendida cornice rinascimentale.
Contro:
Se non si fissa un limite temporale alla fase diplomatica (come consigliato del resto dal regolamento) il gioco rischia di diventare molto lungo.