Robogear

Giochi collegati:
Robogear
Voto recensore:
0,0
Robogear è un gioco di battaglie tridimensionali di fantascienza, con veicoli dotati di parti mobili e lanciamissili sparanti (!), ideato e prodotto in Russia e distribuito in Germania ed in Inghilterra.
La recensione si riferisce alla scatola Starter Set inglese (distribuito dalla nota casa di modellismo Airfix); da notare che esistono diversi starter set che variano a seconda delle dimensioni e del paese in cui vengono venduti.

Tutte le miniature sono da costruire ad incastro e quindi assemblabili senza colla e sono mobili in ogni loro parte, dai cockpit alle zampe alle braccia armate. I veicoli sono tutti camminatori bipedi (ma esistono anche flyer e veicoli cingolati), estremamente dettagliati, mentre le truppe possono essere costruite in 4 tipi diversi (fucilieri, cecchini, mitraglieri e lanciamissili), ed hanno un'ingegnosa base che tiene conto dei danni, in stile "Mage Knight".
I colori forniti nella scatola sono di buona qualità, le boccette in plastica sono resistenti ed hanno una chiusura che garantisce la conservazione del colore (ma che è un po' difficile da aprire...) e sono piuttosto capienti. Di contro il pennello ha le setole troppo morbide per gli acrilici. Da notare che non è necessario dipingere le miniature, dato che vegono fornite in due colori diversi a seconda dei due schieramenti. A questo proposito, la versione inglese si presenta in due tonalità diverse di grigio, mentre quella tedesca ha le unità in rosso e blu (che nel background sono i colori dell'Impero e della Federazione).

Le regole del gioco sono estremamente semplici. Ciascuna unità ha un costo in punti stampato sulla propria scheda, che naturalmente serve a bilanciare gli scontri.
Ogni unità o squadra di soldati ha un numero di punti azione (detti "risorse") che permette di muoversi e sparare. Le armi fanno danni diversi a seconda della distanza, ed alcune non possono infliggere danni a gittate superiori alla loro - ovviamente.
Man mano che le unità subiscono danni, i punti azione diminuiscono. Interessante il fatto che, se un veicolo viene distrutto, il pilota (se sopravvive) può integrarsi in una squadra e funzionare da fante.
Le squadre non devono mantenere la coesione e possono essere formate da 1 a 4 soldati al massimo.
Il fuoco può essere di due tipi: virtuale (basato quindi sui valori di danno delle varie armi e sul tiro di un dado a 6 facce), o reale. In questa seconda possibilità i giocatori mirano alle unità avversarie e sparano fisicamente coi lanciamissili a molla di cui sono dotati i veicoli! Se un veicolo viene colpito subisce danni. Il manuale consiglia ovviamente di allenarsi a questo tipo di combattimento...

Gli scenari inclusi nel manuale sono semplici e piuttosto scarni, ma i siti di supporto offrono diversi altri scenari e consigli per la pittura delle miniature.

Il gioco in sé è rapido e piuttosto divertente, le partite non durano moltissimo. Il difetto principale del gioco sta nella poca profondità del regolamento, che manca anche dei dati per personalizzare le unità o per schierare le varianti dei veicoli, che sono previste (dato che vengono forniti i pezzi) ma non sono spiegate. Per esempio il Raptor è guidato da un soldato, non da un pilota. Ma siccome i soldati hanno costo diverso a seconda dell'arma, nel regolamento non è specificato se il costo del soldato va sommato a quello del Raptor o no, o se solo un tipo di soldato puà usarlo. Piazzare p.es. un lanciamissili su un Raptor farà molti più danni che metterci un semplice fuciliere. Anche un altro veicolo del set base, il Locust, ha problemi simili: viene infatti fornito con due lanciamissili e due cannoni, ma la sua scheda riporta solo il costo per la configurazione coi cannoni. E se volessi usare i lanciamissili? Che danno farebbero? Che modifica al costo?

Ma, a parte questo difetto secondario, il gioco in sé offre parecchio divertimento ad un costo abbastanza contenuto. Se siete amanti degli scontri tra mech o anche se amate dipingere miniature di fantascienza, questo gioco è davvero consigliato.
Pro:
Regolamento semplice e poi... si usano i lanciamissili a molla!!!
Costi molto contenuti - peraltro con i colori acrilici inclusi- con miniature di notevole fattura e facili da montare.
Contro:
Mancanze in alcune parti del background e qualche lacuna minore dei dati dei veicoli (vedi recensione).
Il fatto che i veicoli abbiano parti mobili può causare problemi durante lo spostamento dei medesimi e non lo rende assolutmento adatto a bambini moto piccoli.