Sì, Oscuro Signore! 2: L'alba degli eroi

Voto recensore:
6,2
A un anno di distanza, esce la prima espansione de "Sì, Oscuro Signore!".
La domanda che sovviene immediatamente è: "c'era bisogno di un'espansione?"
La (mia) risposta, come letteratura insegna, la troverete non qui, bensì in fondo alla recensione.

Aperta la scatola e sbustate le carte, cominciamo a fare lo spoglio di quello che aggiunge "L'alba degli eroi" ad un gioco già completo nella sua versione base:

  • partendo dalla parte più semplice, le 51 nuove carte "Spunto" sono ben disegnate, e secondo il personalissimo giudizio del recensore, molto più curate di quelle del gioco base. I colori sono più vivaci e ciò contribuisce ad aumentare l'impatto sulla fantasia del giocatore. I soggetti non sono particolarmente brillanti (eccezion fatta, forse, per la Morte), seguono lo stile del gioco base senza aggiungere né togliere nulla; certo che 50 carte in più fanno comodo, specie in tanti, per aumentare la varietà ed evitare che uno spunto "salti fuori" più volte in una giocata.

  • Passiamo poi alle nuove carte azione, delle quali una decina hanno regole "elaborate" che permettono ai giocatori di passarsi la colpa o rendere più difficile il racconto degli altri tramite effetti come lo "Specchio riflesso", l'abilità di far scartare carte azione e amenità del genere. Oltre a queste, ci sono una decina di carte normali da aggiungere a quelle presenti nel gioco base, e un'altra decina "bianche", personalizzabili per permettere ai giocatori di scrivere le proprie azioni e inventare altri modi per arricchire il gioco.

  • Dulcis in fundo, le 10 occhiatacce, reclamate a gran voce ed ottenute, finalmente. Personalmente la considero una cosa quasi dovuta, viste le critiche che sono comparse ovunque, però fa piacere vedere che, in minima parte, il consumatore viene ancora ascoltato. Piccola nota negativa: ce ne sono cinque copie della "prima" e cinque della "seconda", mentre della "terza" occhiataccia (quella col Rigor in primissimo piano) non ve ne sono.


Certamente quest'espansione dà l'impressione di essere stata curata più del gioco base, almeno nei disegni di Crosa; si nota un certo sforzo nel voler arricchire il gioco, riuscito con certe azioni, meno con altre, ma comunque estendibile con le carte bianche.
Particolare nota dolente, la stessa che purtroppo aveva anche "Sì, Oscuro Signore!": il prezzo. 15 € per un'espansione che, in sé, non aggiunge poi molto ad un gioco già completo di per sé, è un po' troppo, così come erano un po' troppi i 20 € chiesti per il gioco base.

Tirando le somme, non la definirei un'espansione "da avere assolutamente", ma se giocate spesso a SOS! e avete voglia di nuovi spunti e di qualche variazione sul tema dello scaricabarile, oppure se semplicemente siete dei fanatici di Crosa, compratela.
Pro:
Nuovi spunti e nuove azioni aggiungono colore al gioco originale pur non stravolgendone la natura.
Le occhiatacce supplementari non sono moltissime, ma almeno stavolta ci sono.
Sicuramente a livello collezionistico (e anche fumettistico) vale la pena per i disegni di Crosa, molto più curati del gioco base.
Contro:
Il prezzo è alto, considerando che il valore aggiunto dell'espansione è più collezionistico che ludico: l'espansione non introduce infatti reali stravolgimenti, e alcune azioni sono abbastanza deboli e tagliate più come gioco di carte che non come gioco di comitato o di narrazione.