Summoner Wars: The Filth - secondo evocatore

Una bambina alla guida di mostri mutanti? i Filth possono permettersi anche questo. 

Voto recensore:
8,0

Summoner Wars: The Filth – Second Summoner è un'espansione di Summoner Wars (gioco di schermaglie fantasy in cui si affrontano due drappelli di agguerriti combattenti guidati da un Evocatore, il Summoner: uccidere l'Evocatore avversario è la chiave per la vittoria), giocabile solo possedendo uno dei due Starter Set oppure il Master Set o L'Alliances Master Set.
Questa espansione fornisce un intero nuovo mazzo per La Setta, completo di Evocatore, degli Eventi a lui legati, nuovi Champion e unità Common.

Il nuovo mazzo
Che i Filth siano difficili da usare, già lo sapevate. Inizio in salita, costruzione lenta, affondo in massa. Qui viene proposta una difficoltà ancora più elevata. Intanto c'è la novità di partire con un champion in campo – bene, direte voi – ed è bene, è vero, ma se considerate che la piccola summoner, Little Meda, ha solo tre ferite, capite perché abbia subito bisogno di una guardia del corpo, oltre a vari eventi dedicati.

  • Difficoltà: alta
  • Utilità Eventi: media
  • Parola Chiave: non abbiate fretta

Vediamo quindi le nuove carte qui introdotte:
Little Meda (summoner): la piccolina ha 3 sole ferite e come abilità può spendere un punto magia per riprendersi una mutazione scartata in precedenza. Comunque dispendioso. È da proteggere a tutti i costi, perché con quelle ferite può essere uccisa la volo.
Nanny (champion): questa specie di tata ipertrofica deve essere considerata una sorta di estensione di Little Meda. Finché sono vicine, i 5 punti vita della Nanny possono assorbire i danni fatti a Meda ed entrambe sono protette dalle abilità avversarie. Se poi contate che tutte e due hanno attacco 3, ecco che tenerle unite è l'unico modo per sperare di vincere la partita. 
Deathseeker (common): costo zero, attacco a distanza e morte automatica senza passare dal via quando un nemico ti muove adiacente, senza neanche sprecare un attacco. In pratica o li si evoca fuori portata o subito con una mutazione. O si spera di uccidere tutte le minacce istantaneamente. 
Herald (common): anche qui costo zero e ben due attacchi, peccato che il dado più alto, quando i tiri sono diversi, vada sempre scartato...
Leech (mutation): economica, poco resistente, ma in grado di rubare una carta dagli scarti avversari per rimpinguare la nostra magia. Cerco di evocarla sempre. 
Springy (mutation): ottima come rapporto costo/vita, solo che l'avversario può spostartela di 1 casella quando la ferisce. Poco male, un'altra delle migliori. 
Amoeba (mutation): ha di buono che ti torna in mano quando finisce negli scarti. Comunque valori in linea col costo. 
Blade (mutation): come attacco base è scarsa, ma se colpisce un campione fa 4 ferite. È del tipo “tutto o nulla”, avendo solo 1 attacco... di solito la riciclo a meno che in campo non ci sia un campione particolarmente fastidioso. 
Tusk (mutation): molto costosa, ma potenzialmente può muovere di tre spazi in linea retta e, se ci riesce, va ad attacco 5. Va evocata solo se si è sicuri di mettere a frutto questo colpo speciale contro qualcuno di importante, altrimenti il suo costo 5 potrebbe essere eccessivo.
Gas-Filled (mutation): quando distrutta, causa una ferita a tutte le unità adiacenti. Il problema è che costa 3 ed ha solo una ferita e se gli altri hanno armi da tiro...
Bloodspray (mutation): se ferisce, muove il ferito di uno spazio. Non costa molto e anche se ha solo 1 di attacco, ha buona resistenza. Può valer la pena. 
Drool (mutation): ha un costo non basso ma un ottimo attacco 4 e la possibilità di spostare il nemico quando viene ferita. Anche questa cerco di evocarla spesso. 

Vediamo gli Eventi:
I due eventi unici – Daddy Loves Me e Look What I Can Do! – servono rispettivamente per guarire Meda e per rubare all'avversario carte magia da mettere nella tua pila. Il secondo è utilissimo, il primo circostanziale, dato che la summoner ha solo 3 punti vita e spesso si fa prima a vederla morta che a curarla. 
Daddy Doesn't Like You causa 3 ferite automatiche a una common o champion adiacente a Little Meda e può essere utilissima per giocare d'anticipo contro una minaccia prossima. Daddy I'm Scared sposta la piccola di 2 spazi e qui dipende se ormai siete all'angolo o no. Infine I Want a New Toy ti fa prendere dal mazzo di pesca una mutazione che vuoi ed anche evocarla al volo (pagandola). Utile per cercare Amoeba in modo da usarla perennemente come moneta.

Considerazioni
La buona notizia è che, dopo l'intermezzo dei Cave Filth, si torna alle truppe common a costo zero, che sono una caratteristica indispensabile per i Filth, sia dal punto di vista stilistico che funzionale. Le mutazioni sono tutto sommato buone ed alcune picchiano anche duro, anche se non tutte le abilità sono facili da usare.
Come dicevo, Little Meda ha speranze solo con accanto la Nanny, che in pratica la porta a 8 punti vita, perché aspettare di avere gli eventi giusti per salvarsi non è consigliabile. 
Per il resto, sono i soliti bellissimi e maledetti Filth, lenti, sempre in pericolo, che vanno costruiti passo dopo passo in attesa del momento propizio, soffrendo gli eserciti veloci che partono sparati.
Una nuova bella sfida, anche se il mio mazzo preferito resta l'originale del Damagogue.

Puoi votare i giochi da tavolo iscrivendoti al sito e creando la tua classifica personale

Commenti

Ottima recensione.
Con questo mazzo si può comunque puntare a qualcosa di più aggressivo. Preparando bene la propria manovra Little Meda Nanni e una buona mutazione uccidono un summoner in un solo turno d'attacco.
Non mi piacciono affatto le common ma le mutazioni di questo mazzo sono micidiali. Amoeba è il motore economico del mazzo e va cercata immediatamente.

Si può scoprire di più su una persona in un'ora di gioco, che in un anno di conversazione. [Platone]

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare