Wizard's Quest

Giochi collegati:
Wizard's Quest
Voto recensore:
6,4
Lo Stregone Peacemaker stanco di eoni di conflitti per il controllo del piccolo regno dell’isola di Marnon, organizza una competizione basata sullo scontro e sulla ricerca per decidere il legittimo regnante e porre fine a tutte le guerre.

Il tabellone di gioco ritrae l’isola di Marnon che è stata divisa in trentasei territori (sei regioni numerate da 1 a 6, ogni regione formata da sei territori numerati da 1 a 6) e otto spazi del castello (che non fanno parte delle regioni).

Gli orchi vengono disposti in circa un terzo di questi spazi e i giocatori, al loro volta, piazzano i loro uomini negli spazi liberi restanti. Ogni giocatore, quindi, posiziona i tesori di un avversario nei punti che giudica più inaccessibili. Ogni giocatore ha a disposizione 3 tesori: la "Crown of Authority", la "Treasure Cheast of Weath" ed il "Magic Ring of Power". Gli avversari tenteranno di posizionare i tesori alla maggiore distanza, frapponendo la maggiore quantità di truppe possibile.

Turno degli Orchi
Ogni turno, gli orchi correntemente sulla mappa ottengono rinforzi tramite un tiro di dado (Ogni giocatore tirerà 1d6 per determinare la regione e tutti i territori della stessa otterranno 1 pedina orco). Gli spazi che contengono 4 orchi si attivano e cominciano ad attaccare i giocatori negli spazi adiacenti, se ci sono.

Turno del Drago
Il Drago vola sul tabellone di gioco saccheggiando i territori sottostanti, determinati con un tiro di dado. (prima si tirerà 1d6 per determinate la regione, poi 1d6 per determinare il territorio ed infine per il numero di uomini od orchi divorati). Si fermerà soltanto, non appena avrà divorato almeno una unità di uno dei giocatori.

Turno dello Stregone
Lo Stregone visita un territorio a caso (determinato con la stessa procedura del drago), per portare rinforzi e protezioni dagli attacchi, il quale “prospera”, aggiungendo 3 pedine uomini p 3 pedine orchi allo spazio. Inoltre nessun attacco può essere sferrato contro i territori della regione dove lo Stregone è al momento. Solo attacchi che partono dalla regione verso l’esterno ed attacchi contro lo Stregone stesso sono permessi (per mandarlo via a far “prosperare” un’altra regione).

Turno dei Giocatori
Al suo turno ogni giocatore può fare una petizione allo Stregone.Pesca una carta dal mazzo delle Carte Petizione. Le carte spesso aggiungono pochi uomini ai propri rinforzi. A volte danno la possibilità di fare una seconda campagna di attacchi. Possono sottrarre rinforzi o permettere di muovere un tesoro o il drago.
Poi ogni giocatore attaccherà uno spazio adiacente a quello che una delle sue forze occupa per muoversi più vicino ed infine conquistare il suo tesoro.
Il primo giocatore che raccoglie tutti e tre i tesori è il vincitore.
Pro:
Un semplice wargame per la maggior parte dei giocatori.
Meccaniche semplici e di rapido apprendimento.
Contro:
Titolo di difficile reperibilità causa la data di produzione.
Esclusivamente in lingua inglese.
Regolamento non proprio di facile comprensione.