[Anteprima Essen 2015] Among Nobles

Il gioco in 7 righe
In Among Nobles voi prendete le rediti di una casata nobiliare, cominciando da una coppia di nobilissime origini e sfornate figli collocandoli nel vostro albero genealogico, cercando con matrimoni ad hoc di collocarli in modo  da ottenere risorse e potere per dare prestigio alla vostra casata.
Attivando 3 nobili o coppie di nobili in vostro possesso ogni turno cercherete di spostare truppe sulle varie regioni per ottenerne il controllo (leggi essere l’unico ad averci un pezzo dopo una serie di progressive eque rimozioni di pezzi in caso di territorio contestato) o ottenere le finanze necessarie alla campagna militare e a pagare le cerimonie di sposalizio dei vostri figli maschi, che non possono esimersi dal procreare per tramandare la stirpe, preferibilmente con figli maschi.
Anteprime
Giochi
Il gioco in 7 righe
In Among Nobles voi prendete le rediti di una casata nobiliare, cominciando da una coppia di nobilissime origini e sfornate figli collocandoli nel vostro albero genealogico, cercando con matrimoni ad hoc di collocarli in modo  da ottenere risorse e potere per dare prestigio alla vostra casata.
Attivando 3 nobili o coppie di nobili in vostro possesso ogni turno cercherete di spostare truppe sulle varie regioni per ottenerne il controllo (leggi essere l’unico ad averci un pezzo dopo una serie di progressive eque rimozioni di pezzi in caso di territorio contestato) o ottenere le finanze necessarie alla campagna militare e a pagare le cerimonie di sposalizio dei vostri figli maschi, che non possono esimersi dal procreare per tramandare la stirpe, preferibilmente con figli maschi.
 
Il gioco spiegato con un'immagine
Il tutto sembra descritto con regole semplici ed eleganti che preferisco farvi intuire da quest’immagine tratta dal regolamento da me commentata che da una profonda descrizione.
 
Oltre alle carte l’unico altro materiale di gioco degno di nota paiono essere le tessere territorio, la cui adiacenza è irrilevante ai fini del gioco e che sono utili solo per posizionarci sopra le armate e ottenerne una rendita in soldi o punti vittoria. Con uno sguardo alla foto qui sotto capirete al volo cosa intendo: i simboli gialli danno soldi, quelli blu punti.
 
Impressioni personali
Il gioco mi riserva qualche perplessità per il libero posizionamento delle proprie armate, che possono andare ad infastidire qualsiasi giocatore senza problemi di adiacenza o motivazioni valide. Sarà difficile difendersi da qualcuno che si incaponisce contro di voi senza motivazioni valide. Ma il gioco nel suo insieme credo possa riuscire a limitare questo tipo di fastidio (che spesso è solo mio), visto che le azioni saranno contate e limitate dalla quantità di soldi prodotti.
 
Tutto il resto mi pare ottimamente gestito, con anche una forte caratterizzazione dei nobili (le loro carte sono liberamente visionabili sul manuale), con abilità speciali di forte impatto sul gioco. L’impianto di gioco oltre che elegante mi pare anche originale. Credo che il tutto giri intorno al figliare al momento giusto coi genitori dai giusti tratti per accaparrarsi i nobili migliori per la generazione futura. Due intere generazioni moriranno (talvolta lasciando bonus che si attivano alla morte) prima che la morte della terza sancisca la fine del gioco.
Lo voglio assolutamente giocare.

Commenti

sia il gioco che il tipo di anteprima. Bell'idea Linx ;)

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Interessante la formazione delle coppie, esistono azioni tipo ripudiare? I figli fatti si devono mantenere?
Ok hai acceso il mio interesse, grazie

Non si possono ripudiare i figli. In compenso c'è Lorendo De Medici (mi pare) che accetta come suoi pure i figli bastardi (nel senso che può scegliere un figlio anche se non ha i tratti genetici suoi o della madre). Ogni nobile ha la sua azione particolare. Molte volte è solo un bonus da prendere una volta alla nascita o alla morte, mentre altre una cosa che si usa di continuo o, addirittura, un intrigo che si attiva con l'apposita abilità. La base del gioco è semplice ma la varietà dei poteri speciali di certi nobili spinge a una profonda competizione per accaparrarseli. E poi cambiano molto anche di era in era! Le dame della prima o seconda generazione (non ricordo) sono ad esempio quasi tutte inutili e atte a sfornare figlie su figlie mentre quelle più avanti sono ben altra cosa, essendo talvolta utili anche da zitelle.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

Enrico VIII, ovviamente, può far fuori la moglie.

Filippo II fa fuori le sorelle

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare