Cooper Island: anteprima Essen 2019

Cooper Island cover

Un piazzamento lavoratori ambientato su un'isola inesplorata.

Anteprime
Giochi
Giochi collegati:
Cooper Island

Tema e ambientazione

I giocatori sono a capo di più gruppi di marinai e coloni, che sbarcano su un’isola appena scoperta e deserta, con l’intento di colonizzarla.

Obiettivo

Avere più punti vittoria al termine dei 5 round di gioco.

Componentistica e preparazione

Cooper Island tabellone
Cooper Island tabellone
Il tabellone è componibile: c’è una parte centrale, che rappresenta il centro dell’isola, su cui sono disposti gli spazi azione, e quattro parti da attaccare a quella centrale, che rappresentano 4 penisole, una per giocatore, su cui c’è una mappatura esagonata.

I componenti principali sono i seguenti: tessere paesaggio doppie (formate da due esagoni con terreni di tipi diversi) e singole, tessere rovine/statue (doppia faccia), cubi risorsa di cinque tipi, monete, cinque carte nave da carico, carte ordine reale, carte edifici piccoli, carte edifici grandi.

Ogni giocatore viene dotato di diversi materiali tra cui: plancia personale, tessere barca, tessere milestone, segnalini lavoratore tondi e quadrati, segnalini edifici (piccoli, grandi e una fortezza), una nave a una vela e una nave a due vele, 1 segnalino cartografo.

Il tabellone viene composto sulla base del numero di giocatori. Ogni penisola è associata ad un solo giocatore, vi vengono disposte le tessere rovina e le due navi del giocatore vicino al porto. Si dispongono le carte nave da carico in fila (serviranno anche come conta round) e ogni giocatore dispone gli edifici, il cartografo e le milestone negli spazi corrispondenti della sua plancia.

Struttura del turno

I giocatori a turno posizionano un lavoratore tra quelli disponibili, tondo o quadrato, su un corrispondente spazio azione. Gli spazi azione non sono esclusivi e la risoluzione degli stessi è immediata.

Fine della partita

La partita si conclude al termine del quinto round. Ogni giocatore somma i punti dati dai diari di bordo raccolti, dalle posizioni delle navi rispetto all’ultimo porto visitato, dagli ordini reali, da alcuni edifici. Ogni tessera àncora vale un punto negativo.

Riassunto

Il gioco si sviluppa in cinque round, all’interno dei quali ci sono tre fasi:

  • rendita – si ottengono bonus vari dalle tessere barca costruite;
  • piazzamento lavoratori – si piazzano i lavoratori sugli spazi azione, rispettando i vincoli di piazzamento:
    • i lavoratori, rotondi o quadrati, vanno posizionati sugli spazi azione con la medesima forma. Gli spazi azione quadrati permettono di eseguire delle azioni bonus o delle azioni modificate;
    • se uno spazio azione è già occupato, è comunque possibile posizionare un lavoratore pagando una moneta o una risorsa al giocatore il cui lavoratore è più in alto nella pila di lavoratori presenti sullo spazio azione. Se un giocatore non può o non vuole pagare, dovrà porre un segnalino àncora sotto a una delle sue navi (il segnalino àncora rallenta l’avanzamento delle navi). Sugli spazi azione quadrati, l’azione bonus o il modificatore dell’azione potrà essere sfruttato solo dal primo giocatore che vi posizionerà un lavoratore.

Le azioni permettono di pescare tessere paesaggio; posizionare tessere paesaggio (alcune tessere hanno delle isolette che danno bonus quando sono raggiunte dalle navi); guadagnare risorse e monete; avanzate sul tracciato del cartografo; rimuovere una tessera rovina; costruire navi, edifici, statue; caricare una nave da carico.

Alcune azioni forniscono punti movimento con i quali si può muovere una delle due navi lungo il bordo dell’isola, ottenendo bonus quando si raggiunge una tessera isoletta o un porto.

Alcune azioni richiedono un pagamento in risorse. I cubi risorsa a nostra disposizione si troveranno nel magazzino sulla plancia personale, assumendo valore 1, o sulle tessere paesaggio, assumendo un valore pari al livello della tessera paesaggio. Andrà cioè contato il numero di tessere paesaggio impilate: più è alto il numero, più la risorsa sopra di esse ha valore.

Ancora, è possibile aumentare il numero dei lavoratori disponibili, soddisfacendo alcune tessere milestone.

  • ripristino – si riprendono i lavoratori, si guadagnano dei bonus, si ripristinano alcuni edifici e si nutrono i lavoratori.
Cooper Island tabellone
Cooper Island tabellone

Commenti

Devo ammettere che sono rimasto un po’ deluso. In particolare la variante del piazzamento lavoratori mi sembra deboluccia. Non è poi così originale e il fatto che pagando si possa comunque effettuare un’azione secondo me farà calare un po’ la tipica tensione e interazione che si crea al momento della scelta del piazzamento. A peggiorare la situazione, il numero degli spazi azione, inoltre, non scala, e in 2 giocatori dovrebbe esserci meno lotta.

Il vero twist del gioco resta quindi il piazzamento delle tessere paesaggio con la relativa gestione delle risorse, che assumono diverso valore in base al livello della pila di tessere su cui si trovano. Questa è probabilmente la parte più interessante del gioco, che potrebbe porre i giocatori davanti alle scelte più sofferte.

C’è poi tutta una serie di combo, che credo si attiveranno, tra i bonus degli edifici, quelli delle isolette, quelli dei diari di bordo, quelli delle navi da carico, quelli del cartografo, eccetera; ma niente che non sia già visto, né che abbia particolarmente stimolato la mia attenzione.

Il gioco appare corposo e sicuramente diretto a un target di giocatori esperti. La programmazione delle azioni sarà importante per sfruttare bene le combo. L’interazione sembra scarsa (che non è necessariamente un difetto) e presente solo nel piazzamento lavoratori. Il regolamento è scritto molto bene con tante immagini ed esempi.

L’ambientazione è veramente appiccicata e un po’ triste. Va bene, è un german, ma un piccolo sforzo in più non guastava.

Nel complesso è un gioco che proverò sicuramente, ma non mi ha particolarmente stuzzicato.

Commenti

Già preordinato...tipico gioco nelle mie corde...e devo dire che Odendahl non mi ha finora deluso (La Granja è un ottimo gioco secondo me).

 

attendevo con ansia l'anteprima di questo gioco!

volevo chiedere @emanueles: in che rapporto stanno cooper island e madeira? Dovrebbero essere due gestionali di peso, e siccome ho appena pleggiato la versione deluxe del secondo, mi interessa capire se ne varrebbe la pena avere anche il primo.

 

io ho Madeira, e ti devo dire che non vedo alcuna similarità ad eccezione del tema...sono totalmente differenti. In Madeira hai le ricompense del re ogni due turni che ti guidano il gioco come obiettivo principale e la meccanica del dice drafting con relative azioni in andata e ritorno. L'unica similarità che vedo è sulle ancore, che in Madeira sono i pirati, che se non elimini in qualche modo durante il gioco di danno penalità a fine partita...anche se i pirati in Madeira fanno mooolto più male (anche se ne hai pochi ma hai cmq la maggiornanza perdi una fucilata di punti)

Questo è il gioco che, insiema a Trismagistus, più ha destato il mio interesse, da una lettura più approfondita del regolamento però non tutto mi ha convinto fino in fondo.

Se non fosse per la dipendenza linguistica (seppur minima), comunque l'avrei già ordinato in versione tedesca, che dalle mie parti gìa è in preordine a buon prezzo. Mi sa che aspetto a fare l'acquisto, con la speranza che si possa trovare la versione inglese a prezzi decenti, intanto mi leggerò volentieri le prime impressioni che arriveranno da Essen e Lucca.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=odlos&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=top10&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=odlos&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&limitplays=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Così come prima impressione, questo Cooper Island mi sembra più leggero rispetto a Madeira, anche se poi entrambi penso possano essere considerati giochi di un certo spessore.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=odlos&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=top10&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=odlos&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&limitplays=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

grazie per i Vs. pareri, ho stampato il regolamento di cooper già un 2/3 settimane fa ma nel mentre mi sono messo in testa che il giorno dei morti DEVO (nel senso di must, musse, quindi senza se e senza ma) giocare la guerra dell'anello (sarebbe la nostra prima partita!) e quindi quando posso studio quello.. che botta (ovviamente la mia fidanzatina niconiglia fa SAURON)

attendevo con ansia l'anteprima di questo gioco!

volevo chiedere @emanueles: in che rapporto stanno cooper island e madeira? Dovrebbero essere due gestionali di peso, e siccome ho appena pleggiato la versione deluxe del secondo, mi interessa capire se ne varrebbe la pena avere anche il primo.

 

Purtroppo non ho mai giocato a Madeira, ma ultimamente mi sono informato parecchio perché sono tentato dal kickstarter. Ho l'impressione che Madeira sia forse più stretto e asfissiante rispetto a Cooper Island e direi che, sulla base del regolamento, mi piace di più. I Due giochi però sono piuttosto diversi: in CP c'è tutta quella parte di piazzamento tessere che in Madeira non c'è. Credo possano convivere sullo stesso scaffale.

@emanueles occhi che tra pochissime ore il ks chiude!! per me ne vale la pena hanno anche sbloccato già tutti stretch goal

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare