ELO Darkness: MOBA made in Italy

Scatola di Elo Darkness, presto su Kickstarter
Reggie Games

Il primo gioco da tavolo con meccaniche card-driven a tema MOBA sarà lanciato tra pochi giorni su Kickstarter: ecco alcuni dettagli su funzionamento, originalità e alcune anticipazioni del crowdfunding dell'italianissimo Elo Darkness.

Anteprime
Giochi

ELO darkness è un gioco da tavolo competitivo player vs player (o team vs team nella variante a più giocatori), della durata di 45-60 min e creato dalla Reggie Games, giovane team italiano al debutto su Kickstarter.

Il gioco rivisita attraverso un interessante sistema card-driven le dinamiche di gioco del genere MOBA e propone la sfida tra due team di Eroi, ognuno controllato da un giocatore, in una battaglia “all’ultima torre” su tre fronti paralleli di un'epica three-lane illustrata sulla plancia di gioco.

Piattaforma: Kickstarter
Inizio: 16 Maggio 2017
Sito ufficiale: www.elodarkness.com

Come funziona ELO Darkness

In ELO darkness ogni giocatore dispone di un mazzo di 40 carte che rappresenta il team di Eroi che controlla durante la partita. È possibile costruire liberamente il proprio mazzo, oppure scegliere i propri Eroi attraverso un draft iniziale, proprio come avviene nei videogiochi del genere.

Le carte si dividono in Azioni (tipiche dei MOBA, come ad esempio “Recall”, “Play Safe”, “Last Hit”, “Warding” ecc.) e carte Eroe che invece rappresentano le abilità uniche e specifiche dei personaggi.

Gli Eroi, divisi naturalmente per classi, ricoprono un ruolo specifico all’interno del gioco: possono essere di tipo Laner, associati cioè ad uno specifico dei tre fronti di battaglia, oppure di tipo Gank, non vincolati ad una linea precisa, bensì caratterizzati dalla possibilità di intervenire a sorpresa (a mo’ di istantanei delle Magic, per capirsi) cambiando le sorti dello scontro.

Carte di Elo Darkness
Carte

Durante ogni turno di gioco gli sfidanti si alternano, partendo dal primo giocatore, eseguendo in ordine 3 fasi principali che coinvolgono gestione della mano, controllo delle proprie risorse, schieramento carte e arretramenti tattici sulla plancia di gioco.

  • La prima fase è quella di Farming, in cui il giocatore può decidere di scartare dalla mano carte Eroe e ottenere, per ognuna, un Gold (la moneta del gioco) oppure una carta pescata dal mazzo. Gli Eroi scartati guadagnano anche un punto esperienza, da tracciare sulla plancia.
  • La seconda fase, quella di Backing, mette i giocatori di fronte alla scelta di arretrare volontariamente su uno o più fronti di battaglia. Perché arretrare? Cedendo posizione su una lane il giocatore pesca una carta dal mazzo e ottiene il cosiddetto Roaming, che permette di giocare l’Eroe Laner di quella linea in aiuto su un altro fronte come fosse una carta Gank. Lo scopo è quello di dare la possibilità di concentrarsi strategicamente su una lane lasciando terreno all’avversario su di un’altra.
  • La terza fase infine è la Combat Phase. In questa fase ogni giocatore sceglie le carte dalla propria mano da schierare coperte negli appositi slot sulla plancia (una carta per ogni lane). Una volta rivelate simultaneamente le carte, si procede con la dichiarazione e la risoluzione dei singoli Challenge. Durante i Challenge i giocatori si alternano potendo giocare carte Gank dalla mano o attivando le Chain degli Eroi, ovvero combinando le diverse abilità dello stesso Eroe, per generare combo e aumentare il valore di Influenza (il parametro numerico presente sulle carte) che determina infine la vittoria nei singoli scontri.

Aggiudicandosi un Challenge, un giocatore avanza di posizione sul percorso delineato sulla plancia di gioco. Le torri superate vengono rimosse dal gioco accorciando le distanze sulla mappa e concedendo una ricompensa al giocatore che le ha abbattute (a scelta, 1 Gold o 1 carta).

Oggetti di Elo Darkness
Oggetti

A rendere il tutto ancora più denso a livello strategico ci sono diversi elementi di gioco aggiuntivi. Innanzitutto è da evidenziare la presenza degli Item (equipaggiamenti), divisi per classe, che si scelgono e si acquistano durante la partita e che aumentano l’efficacia dei propri Eroi nonché le possibilità di combo tra le carte.
Gli Item hanno anche possibilità di upgrade in pieno stile MOBA.

Altri elementi importanti sono la possibilità di crescita di livello (level up) per gli Eroi, i quali guadagnano maggiore Influenza durante la partita mano a mano che accumulano esperienza, e il sistema di kill che permette di mettere fuori gioco per un turno un Eroe avversario dopo che si è vinto uno scontro con un ampio margine di successo. Da notare che la kill la si subisce anche quando si perde un confronto in cui si è rischiata l’azione Greedy, la quale contribuisce a mettere tensione durante un Challenge. Il Greedy infatti è un segnalino che si può prendere, spendendo appunto un’azione, e assegnare alla propria Lane durante il combattimento: offre +1 Influenza, ma concede all’avversario di pescare una carta dal mazzo.

Per finire si aggiungono anche Eventi (pensate al classico Drago dei MOBA) che scattano al 4° e al 7° turno di gioco e che garantiscono esperienza al Team di Eroi che se li aggiudica.

Le condizioni di vittoria sono molto chiare: non appena uno dei due giocatori raggiunge la Base dell’avversario su una linea, la partita termina immediatamente.

Aspetti originali del gioco

È un MOBA da tavolo in cui non ci sono dadi: il gameplay è incentrato completamente sulle scelte del giocatore e sulle tante opzioni che si hanno a disposizione. L’alea può essere individuata nella pesca delle carte, ma è ben mitigata da diversi fattori di controllo strutturali come le fasi stesse di Farming e di Backing.

Elo Darkness tabellone
Tabellone

L’elemento originale risiede nella presenza della plancia di gioco, che introduce un livello di profondità strategica aggiuntivo rispetto ai classici 1vs1 di carte, in stile Magic, a cui si è abituati.

La fase di Backing infatti crea un legame stretto tra l’economia della propria mano e la situazione tattica delle linee e permette allo stesso tempo di avere controllo sulle opzioni a disposizione in combattimento, scegliendo magari di perdere posizione su un fronte per poter giocare una certa combinazione di Eroi su una Lane specifica.

Di base infatti, un Eroe Laner nel gioco è vincolato a combattere sulla sua linea di appartenenza.

Se si decide però di arretrare su quel fronte sarà possibile giocare le carte dell’Eroe in aiuto sulle altre Lane. Questa meccanica, vero cuore strategico del gioco, garantisce controllo rendendo mai banale l’analisi sulle decisioni da prendere.

In ELO Darkness le interazioni tra le carte e in particolare quelle tra gli Eroi sono appaganti e complesse. Si lasciano apprezzare alcuni richiami ai legami tra le classi dei MOBA: es. l’eroe Marksman che fa guadagnare gold o Influenza in base alle carte Support utilizzate.

Alcune combinazioni sono apparentemente devastanti, ma il fatto che tutte le carte giocate vengano scartate alla fine di ogni combattimento e che il vincitore semplicemente guadagni una posizione sulla Lane in seguito alla vittoria, fa sì che non vi siano davvero combo che mettono fuori partita l’avversario.

Ad essere premiata infatti è la costante capacità di ottimizzare e gestire, di turno in turno, le possibilità offerte dalla propria mano. Un giocatore non è mai sconfitto finché non perde l’ultima posizione: il fatto che le distanze si accorcino quando le torri vengono sorpassate e distrutte, lascia sempre uno spiraglio di possibilità di ritornare in partita.

Naturalmente vi sono anche elementi permanenti nei turni: esperienza e “livellamento” degli Eroi, così come la presenza degli oggetti. Questi ultimi, se scelti con accuratezza, hanno grande impatto sulla partita.

Altra cosa da segnalare è la possibilità di comporre il proprio mazzo selezionando gli Eroi in modalità draft, che non solo assicura varietà e rigiocabilità al titolo, ma offre davvero un interessante aspetto di deckbuilding unito alla sensazione di costruire davvero il proprio Team prima di scendere in un’arena MOBA.

Con l’espansione annunciata vengono introdotti 5 nuovi campioni, 10 oggetti e 3 nuove carte Azione; inoltre sono presentati anche due elementi di gameplay aggiuntivi:

  • carte Boss che vanno ad approfondire e arricchire la posta in palio negli eventi che scattano durante la partita.
  • le Elder Spell: poteri “usa e getta” da scegliere all’inizio del gioco che vanno a dare maggiore controllo sulla partita e a rendere più articolate le combo realizzabili.

Infine, per la gioia degli amanti di miniature, sono disponibili Minion e Torri stile MOBA in bellissime sculture 3D: con un artwork di livello come quello che mostra il gioco, queste risultano davvero imperdibili per chi vuole assicurarsi la massima immersività nel tema.

Un solo evocatore può dominare “la Creazione”. I vostri Eroi sono pronti?

Tabellone di Elo Darkness
Tabellone

Commenti

Capisco che i termini siano presi dai MOBA, e a questi giocatori siano familiari ma... chiamate Randall!!!!!!

Ho appena rivenduto il mio Pledge di LOAD ma questo sembra essere più interessante ed originale!
16 Maggio appuntato sull'agenda.

P.S.: Correggete il link al sito del gioco ;)

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=FoolJester&numitems=10&header=1&text=none&images=small-fixed&show=random&imagesonly=1&imagepos=left&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

P.S.: Correggete il link al sito del gioco ;)

Grazie della segnalazione, link corretto.

Risolvere i problemi è il mio mestiere

sì ma che monkey è un MOBA?

-fletto i muscoli e sono nel gioco-

moooooolto tentatoooooooooooo.......

al gioco dei troni o vinci o muori

e Ciurlo ?!
[spoil]Ciurlo Missile Arcano
Ciurlo prende calci in culo da Danilo
Ciurlo fa i check anche per andare in bagno[/spoil]

//i66.tinypic.com/2u5cls2.jpg)

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare