Feuville: anteprima Essen 2017

Feuville cover
IGiullari

Dadi da lanciare, città da costruire, personaggi da influenzare e draghi pronti ad incendiare tutto quel che abbiamo tirato su a fatica... ecco cosa ci aspetta in Feuville.

Anteprime
Giochi
Giochi collegati:
Feuville

Feuville della Huch! è un family game (età consigliata 8+) per 2-4 giocatori della durata di 60 minuti che sfrutta la gestione dadi ed il piazzamento tessere.

Il Gioco

Feuville componenti
Feuville componenti
Per prima cosa si prepara l'abbondante materiale della scatola che comprende tessere di vario tipo con cui costruiremo la nostra città, verremo valutati e utilizzeremo le abilità speciali. Al proprio turno il giocatore deve:
  • Lanciare i due dadi e posizionarli sugli spazi corrispondenti al numero lanciato. Se si lancia un doppio si risveglia il drago pronto a sputare fuoco che brucia (girando sul lato inattivo) un numero di colonne di edifici non protetti dalle nuvole. 
  • Scegliere un'azione, utilizzando i due dadi si può prendere una tessera dalla colonna corrispondente al valore del dado (palazzo o decreto reale) o attivare il personaggio associato al numero sul dado. in alternativa si può prendere una tessera fata o gnomo.

Se si sceglie di prendere una tessera edificio la si può costruire immediatamente (ovviamente mettendo le mura sotto le torri e sormontandole col cielo) oppure tenerla nella propria riserva, limitata a 2 soli pezzi, per costruirla in un secondo momento. Lo stesso discorso vale anche per le tessere decreto reale che forniscono punti vittoria quando si sceglie di attivarle; se si vuole si possono conservare ma gli spazi sono gli stessi due riservati anche agli edifici. In alternativa si può attivare il potere del personaggio relativo al valore del dado:

  • il giullare, ci permette di lanciare un dado quante volte si vuole per fare un massimo di 10 punti. Gli avversari ottengono in punti vittoria la differenza tra la somma dei nostri lanci e 10 (o tutto se sballiamo).
  • il ladro, può rubare una tessera ancora da costruire o valutare ad un altro giocatore.
  • l'oste, permette a tutti i giocatori, in senso orario, di prendere una tessera edificio dal tabellone da costruire immediatamente. (L'oste ne sceglie 2)
  • l'architetto, permette di rimpinguare il tabellone di tessere edificio e sceglierne una.
  • il sindaco, ci consente di prendere una qualsiasi tessera valutazione.
  • il mago, può ricostruire fino a due colonne di edifici bruciate dal drago (rigirando le tessere sul lato attivo) e permette di prendere una tessera fata.

Con i dadi è sempre possibile, utilizzando un dado qualsiasi, prendere una tessera fata (bonus one shot molto potenti) oppure utilizzare entrambi i dadi per fare un azione qualsiasi. Il gioco termina quando non ci sono più tessere valutazione per rimpinguare la mappa.

Prime Impressioni

Feuville personaggi
Feuville personaggi
Il gioco ci ha attratto per il suo essere un titolo family (categoria che abbiamo riscoperto come nostra favorita) e per la gestione dadi (meccanica che adoriamo). Non ci aspettavamo di certo un capolavoro ma.. la lettura delle regole ci ha lasciato comunque freddini. Ci sono delle idee carine ma tutto sa già di visto e non abbiamo trovato grandi spunti originali. Il titolo ci ha ricordato in più punti Sultanya, vuoi per la costruzione dei palazzi/edifici che per le tessere per gli scoring. 

Feuville ci sembra comunque più interattivo e vario, le tessere decreto reale sono sempre tutte sul tabellone e questo può aumentare l'interazione tra i giocatori. La fortuna c'è e probabilmente si sente, soprattutto se si risveglia il drago senza che ci siano abbastanza nuvole a sormontare i nostri palazzi. La grafica sembra essere abbastanza attraente, per quanto non ci sono ancora molte immagini se non quelle del regolamento e quella di copertina. In conslusione, una prova gliela concederemo, se riusciremo a trovare il tavolo libero quando passeremo davanti al loro stand.

 

 

Commenti

Family con bella ambientazione e buoni materiali ma senza spunti interessanti. Mi lascia perplessa l'assenza di reali modi per gestire i dadi e quindi mi pare che alla fine facciano molto loro e poco i giocatori.

Non capisco perché una copertina così brutta se il resto della grafica all'interno sembra interessante. Aspetterò il resoconto della vostra prova.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

Family con bella ambientazione e buoni materiali ma senza spunti interessanti. Mi lascia perplessa l'assenza di reali modi per gestire i dadi e quindi mi pare che alla fine facciano molto loro e poco i giocatori.

In realtà attivare lo gnomo ti permette di fare pressoché tutto, chiaro è che un tiro fortunato può fare la differenza.

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare