[News] Il Monopoly festeggia i suoi 81 anni con Monopoly Empire

  Oggi, sabato 19 marzo, è il World Monopoly Day. Fervono i preparativi in ogni dove, dalla Cina alla Grecia, States e Italia compresi. Di sicuro, i fan di tutto il globo terrestre potranno divertirsi a giocare con la nuovissima versione che trasforma i giocatori in business men

Notizie
Giochi
Giochi collegati:
Monopoly

Oggi, sabato 19 marzo, è il World Monopoly Day. Fervono i preparativi in ogni dove, dalla Cina alla Grecia, States e Italia compresi. Di sicuro, i fan di tutto il globo terrestre potranno divertirsi a giocare con la nuovissima versione che trasforma i giocatori in business men

Milano, marzo 2016 - Dopo ben 81 anni di cappelli a cilindro, lanci di dadi e passaggi dal “VIA!”, oggi, sabato 19 marzo, Hasbro Gaming festeggia il World Monopoly Day, la Giornata Mondiale interamente dedicata ai fan del gioco in scatola dei record. E lo fa con una versione tutta nuova, il Monopoly Empire: estremamente emozionante, sarà una scalata verso il successo, rendendo i giocatori dei veri business men intenti a conquistare marchi di spicco come Ford, Transformers, Caterpillar, Puma, Levis, Skype e tantissimi altri brand di successo.

I social media di tutto il mondo sono già in subbuglio, dall’Asia agli Stati Uniti fervono i preparativi per decine e decine di eventi, l’hashtag ovviamente è #Monopoly. Sarà un compleanno epico, memorabile. Agli Universal Studios di Singapore, ad esempio, tenteranno di battere il Guinness World Record per il maggior numero di persone che giocheranno a Monopoly all’interno del parco. E non solo: Mr. Monopoly sarà la special guest del Carnevale sia a Patrasso in Grecia, sia a Orlando in Florida, oltre ad allietare gli ospiti dell’Ocean Park di Hong Kong in Cina. E in Italia? Il Belpaese festeggerà il gioco in scatola per eccellenza con un’iniziativa, al momento ancora top secret, che coinvolgerà tutte le città dello Stivale…in vista di una nuova emozionante versione tricolore. 

Organizzando il World Monopoly Day abbiamo dato a tutti gli appassionatissimi fan la possibilità di partecipare a un party straordinario, una festa unica e in contemporanea mondiale” – esclama Jonathan Berkowitz, Vice President Global Marketing Hasbro. “Che partecipino a uno dei tanti eventi previsti in giro per il mondo o che festeggino sui social media, tutti potranno di sicuro divertirsi con il nuovissimo Monopoly Empire”.

Di sicuro, in tutto il mondo si giocherà a più non posso con la new entry nella grande famiglia dei giochi in scatola Hasbro Gaming: il Monopoly Empire. Gli intramontabili Parco della Vittoria e Vicolo Corto lasciano il posto a 22 delle aziende più famose al mondo. Non più compravendite immobiliari quindi, ma business puro, per partite emozionanti, veloci e con un ritmo incalzante. A oggi si contano più di 300 versioni diverse, ma questa si preannuncia come la più sorprendente di sempre. Il motivo è semplice: con Monopoly Empire l’obiettivo è accaparrarsi le grandi multinazionali, giocando a fare i magnati della finanza. Non più terreni, case o alberghi, ma grandi aziende come Yahoo, Virgin o Microsoft Xbox. E se finora lo scopo era quello di impoverire gli altri giocatori, sottraendo loro immobili e proprietà, adesso, da veri businessman, l’obiettivo è conquistare in brevissimo tempo più società possibili, facendo crescere a dismisura il proprio quartier generale e scalare la vetta del successo. Ma attenzione: il temutissimo “Vai in prigione senza passare dal via” resta invariato.

- Hasbro, comunicato stampa ufficiale -

Commenti

non vedo l'ora... vabbè.

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Caro Agz...speravo tanto tu fossi presente alla passata Gobcon Deluxe: per conoscerti e stringerti la mano, come gesto di sincera stima,
un pò perchè ti sei perso un saggio intervento del buon Sava in merito ad articoli come questo.
Neanche io non vedo l'ora come te eppure c'è il perchè ;-)

Stay goblin!

Ciao,
Tal.

In diretta dal paese delle streghe!

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare