Recensioni su MonopolyIndice ↑

Articoli che parlano di MonopolyIndice ↑

Eventi riguardanti MonopolyIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Monopoly: Scarica documenti, manuali e fileIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare MonopolyIndice ↑

Video riguardanti MonopolyIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotograficheIndice ↑

Monopoly: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
22807
Voti su BGG:
18589
Posizione in classifica BGG:
13169
Media voti su BGG:
4,42
Media bayesiana voti su BGG:
4,36

Voti e commenti per Monopoly

Voto gioco:
6

...se non erro è il primo "gioco" a cui ho giocato...avevo ben 6 anni.
Gioco molto basato sulla fortuna...penso si possa dire che il più fortunato vince...e questo forse è il principale motivo della sua poca rigiocabilità. Le strategie da applicare sono veramente poche...quasi nulle. Il successo ottenuto è dovuto sicuramente alla grande semplicità e all'immediatezza del gioco stesso. Schernire l'avversario dopo avergli sfilato buona parte del suo malloppo è veramente significativo e appagante. Un 6 se lo merita tutto.

(H)Ermes
Messagero degli dei e guida delle anime
La Terra-di-Mezzo©...per chi ama la letteratura Fantasy

Voto gioco:
7

Non sarà un giocone di strategia, ma il Monopoli resta sempre il Monopoli... Quanti ricordi!

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

Voto gioco:
5

Il 5 è un mio regalo (ed è davvero ragalato) a un gioco che distrugge sistematicamente tante ore della vita di milioni di persone. Nonostante il gioco evochi tanti ricordi a ogni boardgamer (e non potrebbe essere altrimenti) ha ben pochi punti a suo favore. Sogno un mondo in cui una non ben precisata forza sovrannaturale sostituisca tutte le scatole di Monopoly con scatole di El Grande o di Tigris & Euphrates.

Today is the greatest day i've never known.
Can't live for tomorrow, tomorrow is much too long...

Voto gioco:
3

E' il.........(non ho neanche il coraggio di pronunciarla quella parola) più crudele e sbilanciato che sia mai stato concepito!!
Gli autori secondo me dovrebbero essere condannati dal Tribunale dell'Aia per crimini contro l'umanità ludica!! :)
Abilità richieste? Nessuna.........è sufficiente non avere la periartrite cronica all'incavo della clavicola con la spalla, con connessa capacità prensile della mano, per poter tirare i dadi.......dopodichè aspetti come una sequoia del Canada, le conseguenze!! :)
Chi si trova in vantaggio, anche di poco, non perderà mai, a meno di uno scompenso cardiaco con complicazioni neuro-vegetative!! :)
Come per la sindrome da immuno-deficienza, se lo conosci lo eviti, risparmiandoti in tal modo l'avvelenamento del sague!!!
Strategia, tattica, gestione, ecc. concetti che non possono assolutamente ritagliarsi ad un..........come questo!!!!!
Si potrebbe pensare che MONOPOLI possa avvicinare all'ambiente ludico,.....ebbene, ritengo sia esattamente l'opposto; per iniziare è meglio un classico COLONI.
E sono pienamente d'accordo con Kaitarn, quando auspica quel miracolo dalle tinte utopiche!!!!!
In definitiva, MONOPOLI offende l'intelligenza di qualsiasi gamer, anche dei più disimpegnati!!!

Saluti
orsinidan

Voto gioco:
2

Nessun commento

Voto gioco:
7

Non capisco tanti voti negativi per un gioco che se non ricordo male compie 101 anni! Sono d'accordo che oggi monopoli non sia giocabile per via della meccanica a fortuna etc. etc. Però prima di tutto il rispetto per gli antenati e che diamine!!

Voto gioco:
7

Vabbè che ormai siamo viziati dalle meccaniche ricercate, dal bilanciamento esasperato, dalla limitazione della fortuna e da tutto il resto, ma non dimentichiamoci che questo è con tutta probabilità l'antenato e capostipite dei boardgame! Personalmente, nonostante tutti i suoi difetti, una partita tanto per ricordare i tempi andati ci starebbe ogni tanto...

THE GOBLIN JR v.2
Another (Real) Goblin Prince
If you don't like me, ask to my big brother...

Voto gioco:
6

Un gioco classico che ha fatto la storia dei primi boardgame semplici(1903 se non erro la prima uscita) e i soldi dei fratelli Parker e di chi ci ha mangiato sopra! E' stato pubblicato in 2000 versioni in tutti i paesi e rigorosamente tutte uguali,cambiando la grafica del tabellone e l'atmosfera...vedi Europoli,Monopolino,quello della trilogia degli Anelli,di Star Wars,ecc ecc
Considerando il suo contesto storico,i Parker crearono un ottimo gioco di intrattenimento per l'epoca ovvero il primo gioco di sfruttamento del capitale,poi copiato da tanti altri giochi,almeno nelle meccaniche....!!!
Al giorno d'oggi Monopoli non regge il confronto con i colossi del suo genere perchè è un gioco basato troppo sulla fortuna e la riuscita del dado,cosa inconcepibile e dà un senso di vecchiaia vera e propria quando lo si rigioca;pertanto consiglio ai newbie e ai giocatori italiani di affezionarsi ad altro lasciando perdere Monopoli,Briscola,Scopa e Risiko,che di certo sono i giochi storici italiani e mondiali,ma in quanto a divertimento lasciano a desiderare.

Monopoli?Risiko?Hotel? No grazie,preferisco vivere 8)

Voto gioco:
3

E' il gioco piu' noioso che abbia mai provato!!

Normalmente, crescendo, si rivaluta sempre qualsiasi cosa, giochi, libri, film, fumetti... Monopoli no!
In un arco di tempo di quindici anni l'avro' giocato solo 5-6 volte, ma ogni volta, nonostante cambiassero sia l'eta' che gli interessi, è stata una noia mortale!!

Lo si puo' considerare un mito, ma non un bel gioco!

Non gli do 1 solo perche' potrebbero anche esistere giochi peggiori...

Voto gioco:
4

Questo mio commento e' scritto subito dopo quello di Risiko.
A questi storici giochi va riconosciuto il merito di aver avvicinato TANTI giocatori italiani al mondo dei BoardGames.
L' unica "pecca" vera e perdurata nel tempo (e non e' colpa loro) e' che non hanno avuto concorrenza per tantissimi anni nella grande distribuzione: i "non giocatori" conoscono (forse) solo questi due giochi, perche' per anni hanno visto solo questi.
A me personalmente Monopoli non e' mai piaciuto per tanti motivi, tema, grafica, gia' a quei tempi scoprii i titoli della International Team: per me furono quelli i primi veri BoardGames che mi fecero innamorare di questo mondo... L' unica loro colpa era che quelli non erano conosciuti mentre Risiko e Monopoli si: erano e sono molto ben distribuiti.
Un aspetto ludico e aggregativo che riconosco a Risiko e' che vedo disputare tanti tornei a ogni Con o Fiera che giro, Monopoli e' molto piu' un gioco da regalo con le sue tante ambientazioni per collezionisti (Guerre Stellari, Topolino ecc) che hanno creato in seguito per continuare a vendere il gioco usando il marchio ormai straconosciuto. Percio' massimo rispetto per entrambi i titoli e per loro continuita', per i miei gusti Risiko merita, per il seguito che ha sul campo, qualcosa in piu'.

Voto gioco:
7

Assieme a Risiko! meriterebbe un 10 solo per il fatto che è stato un titolo che ha avvicinato molti di noi (oserei anche dire tutti) al mondo dei boardgames e per aver dato delle alternative al Gioco dell'Oca pur condividendone in parte le meccaniche.
Dal punti di vista tecnico invece è da 0. Ma giudicarlo in questo momento di grande disponibilità di titoli non è corretto e non me la sento.
Per cui opto per un 7 "politico" perchè in fondo è un gioco che ha fatto la storia e se ne stiamo ancora parlando qui oggi un suo merito ce l'ha.

P.S.: In tutte le partite che ho giocato da ragazzo non mi ricordo mai di aver letto il regolamento, è quasi come se fossi nato con le regole già acquisite..... nella mia scatola addiritttura non c'erano..... probabilmente avrò giocato a qualcosa che assomigliava a Monopoli :)

Voto gioco:
2

Sul mio commento a Risiko ho scritto che è difficile trovare qualcosa di peggio...
Beh, difficile ma non impossibile...
Basta guardare il Monopoli...
Il gioco più brutto a cui abbia mai giocato! Va ancora più a culo che risiko (Il che è tutto un dire)...
Veramente odioso e veramente palloso.
Non do 1 solo perchè non si sa mai cos'altro potrebbe arrivare...
O_O

La teoria é quando si sa tutto ma non funziona niente.
La pratica é quando funziona tutto ma non si sa il perché.
In ogni caso si finisce sempre col coniugare la teoria alla pratica:
Non funziona niente e non si sa il perché.

Albert Einstein

Voto gioco:
6

Un classico che merita di essere giocato almento una volta nella vita!

Voto gioco:
6

Dopo un sei politico a risiko, un altro per questo gioco..forse il capostipite mondiale dei giochi da tavolo!! Puo essere considerato(il voto) come la media di due componenti: Importanza "storica" VOTO:12! ... Fattore strategia VOTO 0!!!(solo fortuna con i dadi...)
Però..MITICO!!!!!

Voto gioco:
7

- [FAIR-VOTE] Commento basato su moltissime (più di 20) partite

Voto mediato tra diversi aspetti.
Più o meno valgono le considerazione fatte per Risiko:
14: per storia e diffusione
0: per strategia

Un pezzo di storia ludica!!!!!!!!!!!

Ritratto di Cippacometa
Voto gioco:
3

Una volta, tanto tempo fa (parlo degli anni '70), c'erano le carte da briscola, le carte da poker, i soldatini, i Playmobil, i Lego, le macchinette... e c'era pure il Monopoli.
Poco più divertente della tombola, ci toccava fare questo gioco quando proprio non c'era nessun'altra possibilità ed alternativa, oppure c'era il fanatico di turno che voleva giocare al milionario.

Totalmente privo di mordente, governato dal cvlo, condannato da chi possiede i verdi o i viola, ripetitivo a livelli insopportabili, consistente nel contare infinite volte pile soldi finti e mucchi di certificati di proprietà dalla forma ingestibile: questo è il Monopoli.

Con una ambientazione da ufficio del catasto, il Monopoli è stato, è e sarà uno dei giochi più noiosi, lunghi, ininteressanti che siano mai esistiti.
Ricordo che assai raramente si riusciva a finire una partita secondo le regole: di solito essa finiva per sopravvenuta noia, e poi si andava a fare la guerra colle cerbottane per sfogarsi.

Nel 1980 il mio voto sarebbe stato 5 (1 punto per ogni voce) ma ora, obiettivamente, merita 2 per longevità (sic!) ed 1 per materiali (io usavo il fiaschetto!), totale: 3 secco.

La sua longevità e le sue innumerevoli edizioni [io ne ho uno vecchissimo dei primi anni '70 ed uno nuovo coi segnalini della Warner Bros (Bugs Bunny, Daffy Duck, etc)] ne fanno purtroppo un doloroso must, ed il fatto che tocchi l'argomento soldi, caro al 99.9% del genere umano, è probabilmente la causa di tale successo, insieme alla facilità (banalità?) di gioco (potrebbe giocarci pure un macaco cieco!).

Dubitare di tutto o credere a tutto, sono due soluzioni ugualmente comode che ci dispensano entrambe dal riflettere. (H. Poincaré)

Voto gioco:
5

Non ho mai amato questo gioco, ma ne riconosco il valore storico.
Credo che il fattore che lo rende per certi versi insopportabile sia il fatto che è un gioco molto realistico:
in sintesi se nasci in vicolo corto farai molta fatica nella vita ad arrivare a vivere in viale dei giardini!
Malinconico.

Voto gioco:
5

Immane. Il primo gioco da tavolo moderno. Oggi é diventato l'ultimo. E' bello vedere che l'accademia e la ricerca permettono di produrre cose migliori. A differenza del mercato.
In sé, comunque, anche allora, anche da bambini, troppo lungo. Troppo cattivo. Quasi sempre usato come espediente per altri giochi: i soldi avevano un altro significato, le caselle anche. Le contrattazioni non avevano nulla a che vedere con il gioco in sé (sedici figu di serie B, due di serie A, uno scudetto metallizzato, un Gullit e due Bigbabol all'uva per Parco della Vittoria, me lo ricordo benissimo... e tutti i soldi vinti a monopoli spesi per tre sacchetti di biglie di Giusi del secondo piano, che poi riavrebbe utilizzato quei soldi per... veramente capitalistico).
Il mio parametro per i giochi é nascondino (10) Puerto Rico 8 e questo 5.

Nemo NemoN

Nemo NemoN (il mio parametro per i giochi è nascondino, cui do 10, per quelli da tavolo è Puerto Rico cui do 8)

Voto gioco:
7

E' un gioco che credo vada valutato secondo un ottica molto diversa dai giochi recenti. Monopoli e' una pietra miliare dei giochi da tavola, un "Australopiteco" dell'evoluzione ludica dei boardgame, un capostipite che ha aperto nuove strade all'intrattenimento domestico e familiare. E' quindi, a mio avviso, in un ottica "storica" che esso dovrebbe essere inquadrato.
Per questi motivi non ritengo di poterlo valutare con gli stessi metri che utilizziamo per un Puerto Rico o un Carcassonne. La mia votazione e' quindi una media tra il voto che do' al significato storico e rivoluzionario del gioco (10) e il voto che do' al divertimento che un fruitore moderno ed abituato agli standard attuali potrebbe riceverne (5).

Voto gioco:
6

che monopoli non abbia alcun legame logico con gioco da tavolo, strategia, tattica e quanto altro è fuori discussione...ma va anche ricordato che è il primo gioco che abbiamo imparato da bambini...come per risiko, il mio 6 è una media tra il 10 per la nostalgia e il 2 per la giocabilità...oggi non regge alcun confronto...ma penso che una scatola di monopoli sia in tutte le case degli italiani...e questo significa qualcosa...

Voto gioco:
1

Mi fa venire il mal di pancia.

Ritratto di Mafe55
Voto gioco:
3

Gioco orribile !!! neanche impegnandomi riesco a trovare una qualità per un gioco dove domina solo la fortuna!!! Strategia e tattica sono due assolute sconosciute.

La fortuna è sola una scusa usata dai giocatori mediocri!

Voto gioco:
2

Neanche da bambino, quando conoscevo solo questo gioco, riuscivo ad appassionarmi. Frustrante per chi deve recuperare, impossibile non vincere appena fai qualche soldo e qualche sventurato capita (per pura fortuna) sui tuoi alberghi. Veramente pessimo

Voto gioco:
8

Vale lo stesso commento fatto per risiko!!!

" Tappe, siete TAPPE, chi domme no piglia pesci!!! " (D. Abatantuono)

Voto gioco:
6

Il nocciolo del capitalismo: meriterebbe un 2 per questo.
Ma il fiaschetto e gli altri segnalini, vogliamo mettere? è a fortuna, è verissimo, ma è pur sempre divertente. Sarà pure superato, ma è una pietra miliare. Perciò il 6.
Io lo giocavo nella scatola quadrata (era di mio fratello), quella dove la banconota massima era da 50000 e quella minima 100 lire!!! A furia di giocarci il tabellone si era rotto nei punti dove lo si piegava: lo tenevo insieme con lo scotch!

Amaryllis-Schumaryllis
Sogno d'un'ombra l'Uomo

Sono una fava!!!

Voto gioco:
6

Una volta ho scoperto che una mia amica rubava i pezzi da 50.000!... da quel giorno non mi sono più seduto con lei a giocare a un gioco... :-P
Mi ricorda la mia infanzia!
Mi piacerebbe riuscire a finire una partita, visto che le poche volte che ci giochiamo, la gente si stufa prima della fine...

Voto gioco:
2

No comment

Ritratto di Falcon
Voto gioco:
5

Mi sono capitate partite a Monopoli e non ne vado troppo fiero. Erano pomeriggi vuoti o serate grigie ed era l'unico gioco a disposizione. Non è mai riuscito a piacermi, neanche da bambino. Però rimane un titolo storico, ed è l'unico motivo per cui gli dò un 5. Tutti almeno una volta abbiamo desiderato avere "Parco della Vittoria" e "Viale dei Gieardini" ... anche se io preferivo "Vicolo Corto" e "Vicolo Stretto".

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Voto gioco:
4

Davvero un gioco terribile... ma se lo inquadriamo nel periodo storico in cui uscì come si fa a dire che non sia un titolo di primo rilievo? Tuttavia lo ho sempre odiato...anche 15 anni fa...non lo sopporto!!!

The (Real) Panda Goblin!
A Roma, la serata ludica è
//nuke.goblins.net/spaw/images/lib3/ilGoblinSulComo_banner.jpg)

Voto gioco:
4

Ho il portachiavi della mitica "fiaschetta" ma... nessuna pietà per questo titolo!

L'esperienza è l'insegnante più difficile: prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione!

Voto gioco:
2

Mai sopportato.
3 parole: bada retro satana........

Voto gioco:
5

Il gioco più famoso al mondo: non osceno, c'è mooolto di peggio: bruttino! Troppo semplice: per bambini!

ubi major minor cessat

Voto gioco:
4

Non saprei da che parte incominciare ad elencarne i difetti.

Voto gioco:
5

Il gioco dell' oca con qualche variabile, anzi, imprevisto in più.

Voto gioco:
10

Mi attirerò le ira di tutta la popolazione della tana. Senza questo gioco probabilmente io però non sarei qui. Perdevo regolarmente da bambino, ma continuavo a volerci giocare.

//esigarettaportal.it/sign/sign.php?n=rporrini&g=31&m=1&a=1981&d=30&c=0,75)
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.

Voto gioco:
7

Ho un ottimo ricordo da bambino. Un sacco di partite e tanto tanto divertimento e incazzature a non finire.

Ci ritornerò sicuramente a giocare con i miei bambini.

-- Andrea "Sortilege"
“Playing melts barriers”
Gioco del momento in coppia: Lost Cities, Cesare e Cleopatra
Gioco più richiesto dai miei bimbi, ORA: X-BUGS, Lego (astronavi),
Gioco dell'anno in famiglia

Voto gioco:
4

Come già detto per Stratego ad un gioco storico puoi solo chiedere di divertirti ancora oggi: Stratego ci riesce, Monopoli mi provoca violenti brusconi allo stomaco appena lo vedo. Da dimenticare.

Voto gioco:
6

E' vero, la tentazione di sparare un votaccio è forte, ma come scrisse qualcuno "scagli la prima pietra chi non ci ha mai giocato, chi non si è avvicinato ai giochi da tavola con Monopoli e chi non ha voluto rifarci una partita ogni tanto".
Il suo voto è un 6 che come è stato già commentato è la giusta media tra il valore storico-culturale e la giocabilità. Meno della sufficienza sarebbe veramente ingiusto.

Perigastus
Non c'è niente che un uomo non possa fare usando la sua immaginazione.Heinrich Schliemann (1822 - 1890)

Voto gioco:
5

C'è poco da dire, gioco adatto alle famiglie, ma è pur sempre un gioco che ha fatto storia.

The Goblin Creative...

Assimilerò ogni vostra peculiarità ludica e sociologica.
La resistenza è inutile.

Ritratto di Favar
Voto gioco:
6

Sinceramente ritengo che buona parte dei voti siano stati dati con fretta ed eccessiva "rabbia". Il gioco deve essere valutato per ciò che ha rappresentato e non per il suo valore odierno (anche se ci sono giochi odierni che dovrebbero imparare dal Monopoli). Chi non ci ha giocato almeno un volta?

Long. 2 (probabilmente anche grazie a tutte le varie reincarnazioni, edizioni, ecc...)
Regol. 1 (semplice e ben scritto)
Diver. 0 (lo ammetto, l'ho giocato tantissimo ma non mi ci sono mai divertito un granché.. meglio di Risiko ma peggio di altri titoli come Manager o altri)
Mater. 1 (un buon tabellone e pezzi in legno.. pedine storiche!)
Orig. 2 (per allora... una pietra miliare)
--------
TOT. 6

Ma non hai ucciso il drago??!!Ce l'ho sulla lista delle cose da fare....!!

Ritratto di Jones
Voto gioco:
7

Tutti lo criticano, ma tutti lo hanno giocato e com'è facile dimenticare, ora che si è viziati dai boardgame (quasi)perfetti e di classe, che se questo gioco da "bambini" non fosse esistito la storia di tutti i giochi da tavolo sarebbe diversa e magari molti di noi nemmeno si sarebbero avvicinati a questo mondo!!
Qualsiasi critica si voglia fare bisogna ricordare che è ancora il boardgame + venduto, + diffuso e + giocato! Non esiste nessun altro boardgame conosciuto e giocato almeno una volta dal 99% delle persone, per non parlare di quanti lo possiedono in casa (e poi negano xché fanno gli snob e si vergognano...).
Prima di "ucciderlo" a parole o di definirlo "ridicolo" pensateci...

L'importante non è vincere: è far perdere gli altri!

Voto gioco:
2

Rispetto per gli antenati? Voti crudeli? Per Giove, è monopoli! Un punto meno di risiko perché non è neanche bello da guardare, ma immagino che vada a gusti. Tuttavia appoggio chi prima di me ha detto: teniamoci l'1 perché non si sa mai...

Voto gioco:
4

Mio Dio...

...Racca ti bracca...

...viaggia con Racca, ringrazierai di esserci stato...

Voto gioco:
4

ha 100 anni e si vede.....
4 per il valore storico

"Ebbene, si gioca per vincere ma giocando per vincere si impara a perdere. E io credo che questa sia la cosa importante, perchè se si è imparato a perdere si è imparato a vivere. E' tutto quello che volevo dire."
Alex Randolph

Ritratto di ninja
Voto gioco:
6

non è male, ma è il gioco di un altra generazione, e si sentono tutti gli anni che sono passati dalla sua uscita.
Cmq non capisco chi dice che le partite durano un eternità, capita che er malasorte di uno o bravura di un altri le partite finiscano anche in un'ora e un quarto.
voto di 6 perchè nonostante i materiali ormai sorpassati, rimane un sistema di gioco capace di affascinare sia grandi che piccini (vedi nuove edizioni della Disney, di starwars, del signore degli anelli, edizione "fiabe" e chi più ne ha più ne metta)

Voto gioco:
3

In mezzo ai grandi classici (nonchè il più diffuso) continuo a nn capire come faccia a piacere, è più divertente l'allegro chirurgo.
La quintessenza del capitalismo, il grande vecchio nel suo genere ma ci sono altri titoli su cui puntare.
Un classico ma nn salvo neanche lui dal sordo 3 secco!

Voto gioco:
5

Il classico che non manca mai nelle case delle famiglie. Gioco lungo e veramente stressante. Ma anche di massa, credo che tutti sappiano giocare a monopoli!

..perchè il sogno più vero è quello più distante dalla realtà,
quello che vola via senza bisogno di vele, nè di vento..
Hugo Pratt

www.ancestrale.it

Voto gioco:
6

Quando mi sono imbattuto in questa recensione ed ho visto quell'immagine oramai lontana da me almeno 16 anni e 20 metri (la distanza tra la mia camera e il garage) ho avvertito il tuffo al cuore. Grazie per l'infanzia, Monopoli!

Fletto i (verdi) muscoli e sono nel vuoto!

//i4.ytimg.com/i/C7NoaDQUH4tTLxCeVZm0oQ/1.jpg?v=c17673)

Voto gioco:
6

Il Monopoli è sempre il Monopoli! :)
Lento e noioso, ok, ma ancora valido per una serata diversa, senza pretese. Poche regole e chiare.

Voto gioco:
3

Piccola (e banale) considerazione "filosofica": il fatto che i due giochi da tavolo più conosciuti e apprezzati al mondo siano Monopoli e Risiko (capitalismo e guerra) ci deve far riflettere sul grado di evoluzione dell'animo umano... Detto questo, passiamo ad analizzare rapidamente il gioco. Barboso, ripetitivo, del tutto influenzato dalla fortuna. Dopo pochi minuti di gioco, l'unico impulso che vi spingerà a continuare la partita, sarà quello di guadagnare stupidi pezzi di carta colorata sperando che i vostri avversari capitino su quelle caselle monocromatiche che voi avete riempito con pezzetti di legno. Non fraintendetemi, non sono un cultore del gioco dalla componentistica bella a tutti i costi, ma trovarsi davanti ad un boardgame piatto e monotono e per giunta brutto esteticamente, non è una esperienza edificante.

Vivo in un mondo dominato dall'informe, dall'improbabile, dal metafisico, dal surreale!

Voto gioco:
8

Giusto in barba a tutti gli snobboni del gioco trendy tutto grafica e super-miniature, a quelli dei regolamenti eleganti con granulosità sui tiri dei dadi, ai fanatici del gioco interpretativo che innalza le menti e il sociale... Ecco un bel OTTO tondo tondo per Monopoli!

Il gioco del capitalismo!
Ovvero quello che CHIUNQUE farebbe se potesse! :D

Spendi, spandi, riduci sul lastrico, paga la banca, hai più soldi e la banca ti fa credito, hai pochi soldi e la banca fa in modo di fartene avere ancora di meno!

Aggressivo, politicamente scorretto, tutto basato sui soldi e sul culo e sulla faccia tosta!
Strategia quasi nulla!

I bei giochi di una volta!
E c'era pure la prigione!

A parte gli scherzi, Monopoli sarà quel che sarà ma io ancora oggi sogno di avere una casetta a Vicolo Stretto ;)

Se si prende per quello che è c'è del divertimento da trovare in questo gioco.
Inoltre è il nonnino di molti giochi.

Voto gioco:
6

Monopoli, che figata!!
E' vero che anche questo gioco come tanti altri è legato molto alla fortuna.
Ma se uno è un pezzente e si trova con la baracca in Vicolo Stretto e la sorte lo porta a soggiornare al parco della Vittoria, che paghi o vada in prigione! (ehehe) ;)
Attenti però la lotteria c'è per tutti.
Lo preferisco di gran lunga a tanti altri perchè della categoria, è forse il migliore: semplice, conciso,poche regole, adatto a tutti. Un bel 6.

Ritratto di randallmcmurphy
Voto gioco:
3

Non si può non considerare l'importanza storica di questo gioco, nonostante questo però, quando esprimo un giudizio e indico un voto, cerco sempre di considerare come quel gioco possa essere valutato oggi, visto che tutti i giochi vengono votati insieme, e quindi non posso fare a meno di dare un brutto voto a questa pietra miliare.Se dobbiamo dare credito e meriti a questi giochi, non credo che il veicolo giusto siano i voti.
Detto questo, motivo il mio brutto voto con il fatto che, nonostante non disdegni una componente di fortuna nei giochi, qui è davvero all'ennesima potenza, e non lascia molto alla strategia e all'immaginazione.L'unico aspetto che dovrebbe coinvolgere davvero i giocatori sono le contrattazioni, ma spesso si rivelano uno strumento ancor più grande per escludere qualcuno dalla partita. Uno dei pochi giochi dove anche un "esperto" che ha giocato duemila partite può essere facilmente sbeffeggiato da qualunque capitalista alle prime armi che capisca un minimo le regole del gioco, solo per il fatto di non avere "il controllo del dado"..oppure perchè gli unici contratti che potrebbero aprirgli la partita sono in possesso di un giocatore particolarmente ostile e non propenso agli scambi.

« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »

(Isaac Asimov)

Voto gioco:
2

Un gioco insopportabile, ma merita due anziché uno per il valore storico e per i bei momenti passati a giocarci da piccino...

Ogni sistema formale può provare la propria consistenza se e solo se il sistema stesso è inconsistente.

Voto gioco:
4

Nessun commento

Voto gioco:
6

E' Monopoli. Ci ho giocato tantissimo. Questo significa che non era tanto male.
Forse oggi non è riproponibile, ma una partita io me la farei volentieri.

The Eagle Goblin

Voto gioco:
4

Be, quanto la fortuna conti in questo gioco e quanto banale sia lo sappiamo tutti, ma colgo l'occasione offerta da questo spazio per dirvi che esiste un'edizione diversa e a 3 strati del monopoli che merita molto più del gioco originale: si chiama Triopoly.

Voto gioco:
6

un tempo lo consideravo perfetto, ora mi sembra sbilanciato, legato alla fortuna e limitato nel senso che se sai giocare c'è solo una strategia per vincere, il resto dipende dai dadi.

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
6

Monopoli è monopoli. Merita la sufficienza perchè è lui.

Voto gioco:
3

Nessun commento

Voto gioco:
5

Si tirano i dadi, si va avanti e si paga, o si riscuote. Ecco spiegato tutto. Ormai classico gioco per iniziare il meraviglioso mondo dei tablegames. Il suo merito è la semplicità, adatto a tutti.

Fortunato colui che ha potuto conoscere le cause delle cose. (Virgilio, Georgiche, lI, 489).

Voto gioco:
8

Nessun commento

' disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo '
Francois-Marie Arouet , detto Voltaire
Parigi 1694-1778

Voto gioco:
6

talmente storico che non si può non collezionare se esistono i giochi da tavolo la dobbiamo a lui

Voto gioco:
5

é Monopoli... è in Italia da prima degli anni 40...
è vecchio
vecchissimo... ma mantiene ancora un pò del suo fascino...

Aloa

Curte

-non è vero che morirete- disse il serpente

Voto gioco:
7

Divertente. Partite a gogo quand'ero ragazzo (di cui terminate molto poche). Un classico per una certa età

Voto gioco:
6

Nessun commento

Dathon.

So long, and thanks for all the fish

Voto gioco:
7

quante partite ha fatto da giovane! oggi mi piace ancora ma ...lo trovo troppo lungo , preferisco giochi più veloci, che mi permettano di divertirmi senza togliermi troppo tempo agli altri impegni che purtroppo subentrano con l'età! sembra impossibile che risulti ancora uno dei giochi più conosciuti e venduti! ma sono contenta se i giovani di oggi riescono ancora a divertirsi con questo gioco! è un modo sano per passare allegre serate e socializzare anche fra diverse generazioni! un vero ever green!

Voto gioco:
3

Gioco classico. Dominato dal caso, non richiede alcuna particolare abilita'.
Noioso.

Voto gioco:
10

Un classico del gioco, anzi IL GIOCO da tavolo per eccellenza, insieme al Risiko. 10 per le serate interminabili passate davanti al tebellone, per la storia del gioco, per le possibilità comunque offerte al giocatore in un gioco che ha ormai settant'anni sulle spalle.

Voto gioco:
4

Chi non ha mai giocato alzi la mano!! Che dire è sicuramente un gioco di successo in quanto a vendite ma nessun giocatore vero pensi tornerebbe a Monopoli...

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=melkios&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&imagewidget=1)

Voto gioco:
1

l'effetto fortuna è devastante. Meglio di lui c'è stato il totopoli, l'avete mai giocato?

Voto gioco:
7

Ricordo ancora l'entusiasmo dopo la prima partita, avro' avuto 5 anni. Fino ad allora avevo ignorato l'esistenza dei giochi da tavolo ed era la prima volta che ne giocavo uno. E mi ero divertita un sacco. Per cui non richiedera' chissa' quali strategie, non sara' bilanciato, non avra' una componentistica eccezionale (anche se il fiaschetto di vino rimane il mio segnalino preferito), ma costruire l'albergo su Parco della Vittoria e su Viale dei Giardini mi ha dato delle soddisfazioni e il MONOPOLI e' sempre il MONOPOLI.

Molti uomini sono destinati a ragionare male, altri a non ragionare affatto e altri ancora a perseguitare coloro che ragionano. (Voltaire)

Voto gioco:
8

che dire. ci son cresciuta, sarà carino, no?

Voto gioco:
10

Nessun commento

Voto gioco:
5

Nessun commento

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
6

Nessun commento

cerca sempre di ottenere ciò che ami, altrimenti sarai costretto ad amare ciò che ottieni.

Voto gioco:
6

Divertente, sarebbe sette, ma l'effetto fortuna si fa sentire troppo.

Gli amici si dicono sinceri, ma in realtà, sinceri sono i nemici

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
4

Nessun commento

La via [...] mi piaceva, ma mi era ancora spiacevole passare per le sue strettoie.
- S. Agostino, Le Confessioni -

Voto gioco:
1

Forse il gioco + noioso che abbia mai giocato.
Utile per persone che adorano fare cose contemporaneamente senza darli troppa importanza.
Da acido lattico!

Voto gioco:
4

Gioco sicuramente sotto tono in molti aspetti: grafica, interazione tra i giocatori, meccanica, materiali ... l'unica ragione del suo successo è a mio parere l'ambientazione (tutti più o meno possono essere coinvolti in un gioco in cui si comprano terreni e si costruiscono case allo scopo di fare soldi) e il fatto che è diventato ormai un luogo comune come gioco da tavolo ... probabilmente se fosse uscito negli utlimi 10 anni nessuno l'avrebbe degnato della stessa attenzione.

commento basato su uno stratosferico (oltre 20) numero di partite

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare