[PREVIEW] UGO!

Giochi

ATTENZIONE! La seguente anteprima è ricavata dalle impressioni successive alla sola lettura del regolamento senza prova su strada del gioco


UGO!


Un simpatico gioco di carte da fare con tutti.


ATTENZIONE! La seguente anteprima è ricavata dalle impressioni successive alla sola lettura del regolamento senza prova su strada del gioco


UGO!


Un simpatico gioco di carte da fare con tutti.



Da 2 a 4 giocatori <?xml:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:office" />


PLAYTHISONE


Nessuna dipendenza dalla lingua


Difficoltà: 2/5 (per tutti/famiglie)


 


I giocatori si sfidano nel tentativo di costruire il regno più prospero.


Ad ogni giocatore viene consegnata una plancia regno divisa in 5 spazi, così come sono 5 i colori delle carte in gioco. Ogni spazio verrà occupato da un solo colore di carte.


L’obiettivo è quello di riuscire a finire il gioco con la carta del valore maggiore possibile in ogni spazio, facendo ben attenzione a completare la richiesta di contadini degli ultimi tre spazi del regno (rispettivamente 2, 3 e 4) in modo da non perdere punti.


 


Ad ogni turno, partendo dal primo giocatore e agendo uno per volta, i giocatori rivelano dalla loro mano una carta. Vince quella con il valore più alto. In caso di parità vince quella che ha seguito il colore della carta giocata dal primo giocatori. Se nessuno lo ha fatto vince chi ha giocatore per primo la carta con il valore più alto. Al vincitore spettano tutte le carte che vanno divise per colore e poste sugli spazi del regno tenendo quelle con i valori maggiori in cima. Le carte vinte nei turni successivi devono essere messe sopra a quelle vinte in precedenza. Quindi se ottengo un 8 e nel turno successivo un zero, devo mettere lo zero in cima all’otto.


La carta che mi ha fatto vincere indica a volte anche se e quanti contadini posso prendere.


Ci sono opzioni particolari per le carte 1 e 2 e come detto esiste la carta 0.


 


Il gioco è veloce da spiegare e si basa molto sulla memoria. Questo vale soprattutto in partite con 4 giocatori, dato che si usano tutte le carte, mentre se si è in meno si usano solo alcune carte, ma prese a caso, aumentando l’incontrollabilità del gioco. Il meccanismo dei contadini aggiunge un livello di attenzione volto ad evitare di perdere punti.


Per me un gioco carino che ha nella semplicità il suo forte, ma potrebbe davvero risentire del meccanismo di distribuzione delle carte in due o tre giocatori


 

Scheda su Boardgamegeek | Link al regolamento