[Report] L'Occhio della Redazione - LOdR: Figli cresciuti a Pane e Splotter

Ho giocato a...
Giochi

Buona domenica Goblins.

Tutti i Sava-follower stavano aspettando questo momento, finalmente il nostro consigliere Sava73 torna ad allietarci coi suoi report farciti di particolari, scatti e tanto amore. Ci racconta oggi di una domenica pomeriggio coi bambini a suon di Food Chain Magnate, partita dai risvolti inaspettati ma che ha aperto il cuore a tutti coloro che l'hanno già letta in "Ieri ho giocato a..." a Sava, Valerio e Mattia (e ovviamente Morgana) va dunque l'onore della Home page!

Buona domenica a tutti e non smettete mai di giocare con i vostri figli. Questi saranno i frutti!


by Sava73

Ci sono giochi che ti fanno venire voglia di giocare.
Ci sono giochi che ti fanno venire voglia di incontrare amici SOLO per giocare.
Ci sono giochi che non avendo qualcuno di senziente a portata di mano proporresti pure al gatto!



Guardo su Board game stat (3 euro spesi bene!) e in effetti mi rendo conto che mai ho giocato ad un titolo così spesso, una sessione appiccicata all’altra, io che “con tutti i giochi che abbiamo, ma che facciamo due volte di fila lo stesso??? Naaaaah!” … ma soprattutto mi rendo conto che quando penso a Food Chain Magnate ho proprio quella SANA voglia di aprire la scatola con gli amici intorno al tavolo e divertirmi a vedere cosa succederà!

C’ho giocato tantissime volte con @odk, lo abbiamo comprato insieme, studiato insieme, provato insieme, approfondito insieme; e poi col gruppo, già 3 volte; e poi pure in 2 un Venerdì che eravamo solo io e @cola. Ma niente, la mia sete non si estingue… tutta colpa dell’Errand Boy che non fa bene il suo lavoro mi sa, se lo becco a provarci con la Recruiter lo licenzio! 


È domenica.
Il giorno dedicato esclusivamente alla famiglia. Silvia purtroppo lavora. Morgana si diverte con l’iPad a cucinare torte con le Principesse Disney, io, Mattia e Valerio non abbiamo nemmeno la Lazio da guardare (e meno male che ultimamente è uno spettacolo indecente)… aspè! Cucinare? Ma si! FCM!

“Valerio allora te lo spiego 'sto gioco stile Masterchef?” 
Bisogna sempre colorare, spingere la fantasia e suggestionarla sfruttando anche le mode del momento (la finale di Masterchef si è conclusa pochi giorni prima e c’ha preso molto a tutti).

La risposta è quella che mi aspettavo.
“Sì, papà! Lo chiediamo anche a Mattia?”
“Certo, ma il gioco è questo!” ** tesssSSSssooro, MIO TESSSsssooooroooooh! ** “Se gli va bene ok, se no ciccia, che se ci mettiamo a cercare il gioco che sta bene a tutti facciamo notte!”


A Mattia sta bene.  
“Masterchef? Fico! Arrivo subito.”
Urka! Si gioca a FCM? 

Inizio velocemente (si fa per dire) ad apparecchiare il gioco, mi faccio aiutare così i ragazzi prendono confidenza con le componenti; Mattia si distrae con la TV e scherza di altro ma io tollero tutto, stiamo per giocare a FCM!!!!
Dopo 20 minuti di dividi le carte, dividi i segnalini, ordina questo e ordina quello, qualche dubbio a Mattia pero’ gli viene: “Ma quanto dura ‘sto gioco?”
“…n’oretta, poco di più, se siamo veloci”. 

Mento sapendo di non mentire...
I ragazzi sono molto istintivi, con loro il gioco di solito è azione pura, ce la potremmo pure fare. 

“Gioco completo o versione introduttiva?”
“Completo, papà! Che domande”.
“Sappiate che questa sarà una partita di approccio, come far soldi lo capirete forse alla prossima… quindi non sbilanciatevi nel giudicarlo (male) fin da subito e dategli tempo che a questo ci giocheremo parecchie volte (spero!)”.


La spiegazione è ricca di esempi ed è anche l’occasione per introdurli alle prime, rudimentali, strategie.
Spiego il primo turno di gioco passo per passo, aperture incluse.
“Se prendete la cuoca come prima dipendente e producete pizza o hamburger quello che ottenete è uno stipendiato da mantenere senza probabilmente avere i soldi per farlo [...] se pensate di voler produrre parecchi cibi dovreste valutate la possibilità di provare ad avere il frigo per mantenerli; avere subito una Recruiter oppure un Trainer vi mette nella situazione migliore per una strategia a lungo corso” robe così. 
Insisto molto sulle milestones e la loro importanza, soprattutto perché mi stanno ascoltando  e la partita del Liverpool su Sky (il calcio è la passione di Mattia) è rimasta solo uno spiacevole mormorio di sottofondo.

Il più è fatto. Possiamo iniziare.

Sarò l’ultimo, il primo a piazzare il ristorante.

Sunday, Monday, happy days 
Tuesday, Wednesday, happy days 
Thursday, Friday, happy days 
The weekend comes 
My cycle hums 
Ready to race to you 
These days are all 
Happy and free (those happy days) 
These days are all 
Share them with me (oh baby) ♪♪♫♪♫♫♪


“Arnold lo piazzo qui!" Nessuno al tavolo capisce il mio umorismo. 
"No qui! Scusate qui! Ops ci posso ripensare? Qui, deciso, qui!” Oh, pare di sentire la tensione della partita! 

Siamo abbastanza distanti.
(Ho spiegato i vantaggi di essere lontani, ma anche come “combattere” la concorrenza troppo vicina a suon di cameriere e sconti). 
Sarà un inizio soft.

Scelgo una carta Reserve bassa. Spero nessuno dei due esca dalla partita troppo presto e voglio fortemente si divertano senza sentire la frustrazione di una sconfitta ormai inevitabile. Splotter è maestra di scoraggiamento!

Mattia apre con il Pubblicista. Interessante.
Valerio sceglie di godere dei vantaggi del frigo e prende un Errand Boy. Interessante(2).
Io ho voglia di sperimentare, mi sento un po' orsetto del Kispios, vado di Trainer. (Pare l'apertura preferita in quel di Milano a detta di Cola, vero Peppe74??)

Dopo alcuni turni Valerio assume cameriere, Mattia cuochi io sto costruendo una struttura più “solida” senza però avere la certezza di arrivare per tempo.



La pubblicità infinita pare dare grande vantaggio a Mattia che nei primi turni riesce a portare in cassa bei soldini. Si bea dei suoi introiti e inizia la danza della vittoria, forse un po' troppo presto, ma fa allegria e lo lascio fare. Il Liverpool però ha il sopravvento, si distrae e i miei tentativi di tenerlo fermo al tavolino diventano via via meno efficaci.

“Guarda che se sbagli poi sono cavoli! Attento a chi assumi e a cosa vendi!”
Nulla. Ci sono i supplementari in TV.

Devo dire che dal 3° turno in poi i miei aiuti si sono man mano diradati. I ragazzi hanno ingranato alla grande e anzi sono rimasto molto sorpreso dalla freddezza di Valerio che indietro rispetto a tutti continuava a macinare idee! Mi pareva di vederlo friggere pure i neuroni...

Sono gonfio di orgolio!  O sarà tutta questa Coca-Cola? 

Vendo poco ogni turno, il minimo che mi serve per pagare gli stipendi al mio organigramma in crescita. Mattia è avanti parecchio ma non sta più assumendo pubblicisti mancando di sfruttare il vantaggio concesso dalla sua prima Milestones! Il sorpasso di Valerio è solo questione di tempo. Poco. L’occasione è colpa del primo rigore fallito in TV... quasi una metafora di quello che sta succedendo pure al tavolo: Mattia sbaglia il turno di gioco invertendo un cuoco con una recruiter! Non può cucinare nulla e non avrà nulla da vendere, favorendo proprio il fratello. Decidiamo di non permettergli di correggere la mossa per via dei ripetuti richiami all’attenzione!
“Dai! Stai qui con noi! Ma non ti piace il gioco? Vedi che se ti distrai poi sbagli!”
“Ma si, mi piace... ma pensavo durava meno!”
“Certo, se ti alzi ogni volta e ci metti 2 ore a capire cosa fare è normale che la partita si allunghi!”

…però ha ragione. 90' sono belli che passati, ed in effetti per lui, soprattutto, è impossibile stare fermo così tanto tempo. Legarlo non mi pare la soluzione ideale.

Manca poco però, sarebbe un peccato sospendere nonostante Morgana stia prendendo un po' troppa confidenza con i segnalini ( "Pizza! Voglio Pizza papà!" e una decina di legnetti finiscono sotto il tavolino), anche perché la situazione al tavolo lascia aperta ancora ogni possibilità.




3 TURNI ALLA FINE
Riesco a prendere il CFO grazie alla Milestones dei 100$. Sto a 140$.
“Valerio quanti soldi hai?” 
"95, 96 … 101!" 
 
WTF!  
Vabbè… io ho molti più’ soldi, non dovrei avere problemi (Perdere sarebbe un’onta lunga almeno una settimana, conosco i miei polli). 


2 TURNI ALLA FINE
Valerio fa una mossa imprevedibile. O meglio, imprevista da me! Un po' perché lo avevo sottovalutato, un po' perché stavo già pensando al prossimo turno, un po' perché temevo lo sconto applicato da Mattia… mette le cose in tavola in una maniera tale che a vendere sarà solo lui, e grazie ad un nuovo ristorante mi chiuderà diversi spazi e ruberà parecchi clienti!! Fa man bassa! Si porta 100$ sopra tutti.

Inutile descrivervi la sua faccia. **felice oltre ogni possibilità**
Inutile descrivervi la mia faccia. **felice oltre ogni possibilità** 
…ma pure vagamente preoccupata 

Mattia è fuori dai giochi. Il turno sbagliato più una pessima gestione del vantaggio lo relegano ultimo e senza possibilità. Si permette anche di incensare il fratello: “Ormai ha vinto Valerio, non ci sono i soldi per raggiungerlo in Banca!” (e lì a spiegargli che il gioco finisce sì, con la Banca, ma i soldi guadagnati si riscuotono). 
Nel frattempo è tornata pure Silvia che ci guarda curiosa: “Amore, un turno solo e ti rimetto in ordine i figli, poi… ti porto a cena fuori che 'sto gioco m’ha fatto venire voglia!”


TURNO FINALE

Metto in organigramma talmente tanti sconti che le bibite le venderò tipo a 5$
“Papà! Ma che fai? Venderai a pochissimo! Non lo recupererai mai Valerio!”
E l’altro ride. Io non temo. Di case ce ne sono a sufficienza, se tutto va come deve andare potrei proprio farcela sul filo di lana. 

Iniziamo dalla Casa#1, vendo io. Così come la 2, la 5, la 13, la 15… non ce n’è per nessuno! 
“Thò! Mi pare che vendo solo io! Che peccato… come era quella storia del vendo a poco? Pensa!!! C’è quello lì del #6 che abita vicino al tuo ristorante e preferisce venire a cenare da me piuttosto che nella tua bettola!”  si ride di gusto, soprattutto io. Mi sto divertondo da morire! C'è "sfida" oltre ogni mia più rosea aspettativa, c'è complicità, c'è allegria, ma cosa posso chiedere di più ad una domenica pomeriggio?

Ai conti finali Valerio venderà una Coca-Cola e mezza porzione di pizza. Col sorriso sulle labbra ammetterà: 
“Papà! Mi hai asfaltato!” 


“FCM, un gioco per Hardcore-Gamer!!”
ndSava: sèh, già, seguro amigo!
“Splotter Spellen, editori di giochi punitivi non per tutti!”
ndSava: poesse, ma non a casa mia!
“FCM: un Successo ..Magnifico!”
ndSava: scherzo  non lo so, ma ci starebbe tutta  Ora Aledrugo mi muore di infarto 



Non è la prima volta che prendo un “gioco per i Grandi” e lo propongo ai miei ragazzi (11 e 12 anni ormai, ma Caylus a 7 anni e Puerto Rico a 8 non sono male ;-) ), non è la prima volta che rimango sorpreso da quanto gli sia piaciuto, però è forse la volta che lo ha fatto di più! Voglia di rivincita e occhi sbrilluccicosi!

Mi sono divertito un mondo con loro, merito anche del gioco! La partita è stata sempre viva, anche emozionante. Valerio ha messo in piedi una strategia da applausi e una volta perso, mentre rimettevamo nella scatola tutti i componenti, mi diceva quali erano le sue idee per la prossima volta (!!!) e dove secondo lui aveva sbagliato (!!!) Mattia, nonostante la lunghezza sofferta, si era esaltato e pure sul finale comprendendo dove aveva perso la sfida col fratello ha mostrato tutti i segni del volerci riprovare.

Avete presente perché ci piace tanto giocare “goblin”?
Avete presente perché bastano 4 amici e una scatola per dimenticarsi l’orologio un pomeriggio intero?
FCM si iscrive di diritto nei titoli che meritano di essere nella Vostra collezione, punto e basta.

Domenica io ho riconciliato il mio hobby e la mia passione. Lunedì mi sentivo da dio.


Ci sono giochi che ti fanno venire voglia di giocare.
Ci sono giochi che ti fanno venire voglia di incontrare amici SOLO per giocare.

Ci sono giochi che ti mettono in pace col Mondo.

Commenti

:)
belli di mamma.

//i.imgur.com/mWW1iiL.gif)

In sintesi top!
La futura dirigenza della Tana :)

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare