Saranno Goblin - Gigamon

Premiato con l’As d’Or Kids 2015, una rivisitazione del classico memory in chiave fantasy

Articoli
Giochi
Giochi collegati:
La chasse aux Gigamons

Gigamon, premiato a Cannes nel 2015 l’As d’Or Kids, è una variante in chiave fantasy del memory per 2-4 giocatori dalla durata contenuta (15 minuti).

I giocatori impersonificano dei maghi desiderosi di entrare a far parte della prestigiosa Gilda degli Elemaghi, ma per farlo devono dimostrare di essere in grado di evocare i Gigamon, i mostri elementali, e per evocarli bisogna riunire tre Elemon dello stesso tipo; questi ultimi sono piccoli mostrini con abilità speciali. Il primo che riesce ad evocare tre Gigamon vince.

Il gioco in breve

Si mescolano le tessere Elemon e se ne piazzano nove coperte su una griglia 3x3. Lo scopo è formare le coppie di Elemon: quando ciò avviene, il giocatore li prende e ne attiva il potere speciale, poi vengono pescate altre tessere per rimpiazzarle.

Quando un giocatore possiede tre Elemon uguali, li scarta ed evoca il Gigamon. Il mostro, però, può essere “rubato” successivamente dagli avversari che acquisiscono tre Elemon. La partita termina quando un giocatore ha evocato il terzo Gigamon.

Nel caso, però, in cui finiscano prima le tessere dalla pila della riserva, si continua a giocare finchè è possibile formare coppie e vince chi ha più Elemon a parità di Gigamon.

Le abilità

I poteri degli Elemon sono sia bonus per il giocatore che malus per l’avversario.
  • Electromon lo spiritello del fulmine, fa fare un turno supplementare;
  • Floromon la spiritella delle piante, ti regala una tessera bonus;
  • Pyromon lo spiritello del fuoco, distrugge una tessera ad un altro giocatore;
  • Hydromon la spiritella dell’acqua, ti fa vedere 4 tessere;
  • Geomon lo spiritello della roccia, fa piazzare una roccia su una tessera e per quel turno nessuno può sceglierla;
  • Aeromon lo spiritello dell’aria, permette di scambiare una tessera con un altro giocatore;
  • Polymon lo spiritello mutaforma, è un jolly che si “accoppia” con qualsiasi altro Elemon.

Considerazioni

Il gioco usa la meccanica classica del memory, ma con un twist in più che lo rende più interessante, ovvero inserisce un pizzichino di tattica quando si tratta di scegliere la tessera da distruggere o scambiare.

Il tema è carino e ben rappresentato, i poteri sono coerenti con gli elementi e la grafica, molto graziosa ed accattivante, insieme agli Stand up aiuta molto: per un bambino i Gigamon sembrano propro i papà degli Elemon! Partendo da questo presupposto abbiamo iniziato a spiegare lo scopo del gioco a nostra figlia di 5 anni: quando hai preso tre piccoli uguali arriva il papà, vinci quando hai 3 papà. E questa cosa le è piaciuta molto, tanto da fare decine di partite.

Il regolamento è scritto in modo chiaro e non lascia adito a dubbi.

La dimensione compatta, caratteristica comune a tutti i titoli della collana Red Glove Junior, lo rende facile da trasportare.

Lo consiglio perché, benché usi una meccanica nota ai bambini, non è un classico memory, incoraggia a pensare “tatticamente” ed è stimolante anche per i più grandicelli. Un’ottima scelta per fratellini con diversi anni di differenza, o per far divertire anche i genitori.

Commenti

Lo gioco da tempo con i miei bambini e non posso che consigliarlo. Semplice visto il pubblico a cui si rivolge ma con quel twist dei poteri che lo rende non banale e scontato.

Per chi ha figli must have.

Life is what happens while you’re making other plans

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Rupan_Sansei&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=random&imagesonly=1&imagepos=center&inline=1&showplaydate=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

A me tentava, l'avevo anche trovato  a poco in francese...poi ho pensato che fosse un po' troppo da bambini piccoli..il mio e' ancora piccolo ma gioca gia' a diversi giochi astratti piu' complessi di questo.

L'abbiamo peso in prestito in ludoteca e giocato diverso tempo fa...

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare