Vengeance: anteprima Essen 2017

Vengeance: copertina
Mighty Boards

Vengeance: ovvero come impersonare il Charles Bronson dei vari “Giustizieri”. Subire violenza, armarsi, partire e vendicarsi contro le bande di assassini della tua città.

Anteprime
Giochi
Giochi collegati:
Vengeance

La seguente anteprima si basa sulla sola lettura del regolamento e, in nessun modo, ha valore di recensione.

Vengeance è un gioco per uno-quattro partecipanti, della durata di trenta-centoventi minuti, consigliato a giocatori abituali e a un pubblico maturo, per via della tematica; è basato su poteri variabili e tiro dadi
Vengeance: materiali di gioco
Vengeance: materiali di gioco

Riassunto di gioco

Si sceglie un personaggio, sulla cui scheda sono riportati i valori di mente (serve per costruire il personaggio), abilità (per l'uso delle armi) e salute (i punti vita), oltre a diversi spazi per le abilità speciali da comprare durante la partita.

Poi si preparano diversi covi, che altro non sono che piccoli dungeon con qualche stanza; in ciascuno di questi si posizionano un boss e i suoi scagnozzi. I personaggi, per ottenere i punti vittoria, devono affrontare i boss contro cui devono vendicarsi e uccidere tutti nel covo. 

La partita si articola in tre grossi round, ciascuno composto di due fasi:

  • costruzione: ciascun personaggio tira tanti dadi in base ai suoi punti mente. Tutti questi dadi vengono messi in una riserva comune e draftati fino a che ciascuno ne ha ripresi quanti ne aveva lanciati. Questi dadi vengono spesi per i simboli sulle facce, con cui potenziare i propri valori e soprattutto sbloccare abilità speciali che consentono mosse migliori e un miglior utilizzo e manipolazione dei dadi da combattimento;
  • combattimento: si piazza la miniatura del personaggio nel covo da bonificare e si lanciano i dadi. Ogni faccia dà la possibilità di usare una diversa arma, oppure di sfruttare un'abilità speciale, o ancora di poter attivare i vari nemici e il boss, ferendo il personaggio. Ogni banda ha anche una carta con scritte le sue particolari abilità speciali; la stessa cosa si applica ai differenti tipi di scagnozzi e di boss. 
I punti vittoria si ottengono ripulendo il covo e uccidendo il boss, o - in parte - anche solo facendo una delle due cose. Alla fine del terzo round chi ha più punti vince. 
Vengeance: covi delle bande
Vengeance: covi delle bande

Prime impressioni

Vengeance è un gioco con miniature che mi lascia perplesso sotto molti aspetti. 

  • il tema è forse la cosa più particolare e riuscita, ma in questo caso non è adatto a tutti; 
  • le miniature ed il fatto che in giro ci sia la versione kickstarter ne hanno fatto momentaneamente salire il prezzo alle stelle, senza motivo se non la rarità della scatola;
  • le meccaniche potevano aver senso una decina d'anni fa, adesso mi pare che sappiano abbastanza di stantio. Non ci sono idee originali, non ci cono particolari twist di gioco, l'interazione è ai minimi termini, la struttura è abbastanza ripetitiva, sebbene il personaggio “evolva” aumentando le proprie abilità (cosa a cui corrispondono più combattimenti da fare, nei round due e tre);
  • si spera che almeno qualche scelta da fare ci sia, a partire dalla costruzione del personaggio fino all'uso dei tanti dadi lanciati in combattimento - anche se,  quanto a decisioni interessanti e varie da prendere, un video visionato, con lo svolgimento di una partita, non mi lascia molte speranze. 

Quindi o vi piace fortemente il tema, o non trovo validi motivi per consigliarvelo. 
 

Commenti

Sai che dalla tua descrizione mi attira un casino? :-D

Non ci sono le regole da leggere vero? Questo evolvere in continuazione mi attira. E la durata pare ottimale!

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare