Recensioni su Dungeons & Dragons: Wrath of Ashardalon Board GameIndice ↑

Articoli che parlano di Dungeons & Dragons: Wrath of Ashardalon Board GameIndice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Dungeons & Dragons: Wrath of Ashardalon Board GameIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Dungeons & Dragons: Wrath of Ashardalon Board Game: Scarica documenti, manuali e fileIndice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Dungeons & Dragons: Wrath of Ashardalon Board GameIndice ↑

Video riguardanti Dungeons & Dragons: Wrath of Ashardalon Board GameIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotograficheIndice ↑

Dungeons & Dragons: Wrath of Ashardalon Board Game: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
8608
Voti su BGG:
4452
Posizione in classifica BGG:
458
Media voti su BGG:
7,22
Media bayesiana voti su BGG:
6,85

Voti e commenti per Dungeons & Dragons: Wrath of Ashardalon Board Game

9

Nessun commento

8

Coinvolgente e difficile al punto giusto, mai banale.
Dopo le prime 2/3 partite utili per apprezzarne le meccaniche, per me nuove, la soddisfazione è assicurata!
Ci ho giocato sia da solo che in due ed è sempre avvincente.
Aspetto di giocarlo in gruppo ma credo che sia ancora meglio!

8

gioco molto longevo legato alla lunghissima saga del più famoso gioco di ruolo Dungeons&Dragons.
Il regolamento risulta snello e veloce ed il divertimento è assicurato.
Richiede però una discreta capacità strategica per poterlo godere nella versione avanzata.
I materiali sono ottimi, con tante miniature in plastica finemente scolpite.
L'originalità in se è praticamente nulla, ma grazie ad alcune semplici regole "fila che è un piacere"!
Ottimo se preso insieme a Castle Ravenloft, visto l'enorme possibilità di integrazione di pezzi, regole e materiale fra i due giochi. Devo ancora provare la Campagna Online che li prevede entrambi

Kane The Bastard Inside

8

Nessun commento

---THE SUPER GUARD, TO YOUR SERVICE--- ---DELLA MIA COLLEZIONE DI GIOCHI NON VENDO NULLA---

8

Longevità 1
Regolamento 2
Divertimento 2
Materiali 2
Originalità 1

8

Devo far scendere il mio voto per questo gioco da 9 ad 8.
Come per gli altri due titoli simili, anche questo prodotto fa parte della linea "Dungeons and Dragons", un puro marchio di mercato.
Questo titolo non mi dispiace, anzi lo giudico bene, ma ci sono dei difetti che mi hanno un poco deluso.
Le partite sono semplici, o meglio non particolarmente difficili; le avventure degli eroi si riescono a risolvere abbastanza agevolmente.
Alcune di queste vanno ritentate perché sono più complesse.
Belle miniature; carte e Tiles sono troppo poveri dal punto di vista grafico (le carte senza illustrazioni sono quasi squallide, se devo essere severo....)
Come già detto, abbasso il mio giudizio in quanto il gusto del dungeong crawling si perde un pochino: per me l'ambientazione del gioco è abbastanza annacquata, per essere un fantasy come si deve.
Perché il mio voto è un 8? Vale in ogni caso la pena provarlo. Non è migliore degli altri due, ma si lascia giocare.

"England expects that every man will do his duty" (H.Nelson)

10

I M P E R D I B I L E!!!!

7

Posso dire che, rispetto al fratello Castle Ravenloft, questo gioco merita di più. In primis l'ambientazione gotica non mi andava proprio giù, e i villain in Wrath sono più aderenti all'ambientazione fantasy di D&D. Oltre questo parere soggettivo, i mostri vengono ribilanciati: più resistenti e coriacei, ma non super letali come sapeva essere un maledetto wraith di CR, e questo dà più respiro ai giocatori, che comunque se la vedono brutta con i nuovi encounter. L'idea di eliminare le fortune e le benedizioni dal mazzo tesoro non mi è piaciuta, i tesori alla lunga potenziano fin troppo i personaggi, e molti sono praticamente identici tra loro. Buona l'idea di aggiungere la modalità campagna, pessima la realizzazione: le quest che fanno parte di una campagna restano comunque una serie di quest singole, non si sente affatto il progredire di una campagna, e guadagnare oro invece che tesori debilita molto i giocatori, che non avranno oggetti per potenziarsi a sufficienza. Il voto quindi resta lo stesso, e la serie D&D boardgame può raggiungere l'eccellenza solo se si mescolano i 2 prodotti fin qui in commercio.

Longevità 1 (le quest finiscono presto, ma le chamber cards aiutano a creare missioni casuali)
Regolamento 1
Divertimento 2
Materiali 2
Originalità 1
Voto finale: 7

7

mezzo punto in più rispetto a ravenloft.

la meccanica è sempre la stessa e per quel che è stato creato il gioco ribadisco è ottima.

fortunatamente i mostri comuni sono un pò più vari, alcuni grazie all'abilità di scoprire nuove tile e nemici danno consistenza al gioco. alla fine diventano presto ridondanti anche loro però.
bene i nuovi eroi, avrei preferito aggiungessero più classi nuove anche se c'è da dire che ad esempio i due guerrieri avendo poteri diversi si discostano l'uno dall'altro nel giocarli.
deluso invece dalle avventure (la piattissima campagna soprattutto), in questo trovo il fratello vampirico superiore.
buona l'idea delle chamber ma anche qui mi sarebbe piaciuto avere piuttosto degli effetti particolari applicati alle normali tile pescate per dare ulteriore varietà.
per quanto riguarda la difficoltà ashardalon è avvantaggiato dagli oggetti ma non ha minato l'esperienza di gioco anzi alcune volte ravenloft è veramente troppo bastardo :D

hanno messo un pò di faq nel manuale ma ahimè ci siamo trovati di nuovo a risolvere alcuni punti oscuri (e visto BGG non siamo i soli).

ravenloft e ashardalon sono compatibili nei componenti anche se personalmente non consiglio di mischiare gli encounters più che altro per una questione di tema (fantasy classico vs horror). in termini pratici mentre sei in una quest nel castello del duca conte, ammazza un pò l'atmosfera pescare come encounter un flusso di lava che fuoriesce dai muri ;)

7

giocato 1 volta; voto 7
Del filone alla Descent ma con il pregio (difetto per alcuni) di non avere un master contro ma di giocare tutti contro il gioco. L'impressione è stata positiva anche se l'abbiamo trovato abbastanza semplice (forse perchè era la prima avventura? ). Io eliminerei gli oggetti magici pescati a caso all'inizio dell'avventura.

ciò che il bruco chiama fine del mondo, gli altri la chiamano farfalla.

7

Nessun commento

//s12.postimg.org/3obm9k6cd/ds2.jpg)
"And there was war in heaven: Michael and his angels fought against the dragon; and the dragon fought and his angels.."
Revelation 12:7

9

Nessun commento

8

Nessun commento

"Sei cresciuto, Mezzuomo", gli disse. "Sì, sei cresciuto molto. Sei saggio, e crudele. Hai rubato la dolcezza della mia vendetta, ed ora devo partire con amarezza, debitore della tua misericordia.

7

Se lo scopo del gioco è quello di entrare in un dungeon e non sapere fino all'ultimo se ne uscirai vivo l'obiettivo è perfettamente centrato! Wrath of Ashardalon unisce un gioco che mantiene sempre alta la tensione ad una fornitura di miniature che, in rapporto al prezzo, è eccezionale.

Le note dolenti sono:
1. la grafica. Le tiles sono orrende, delle carte non voglio nemmeno parlare. Il fondo viene toccato dai token trappola, che sono bianchi e quadrati da piazzare sul tabellone, secondo me nemmeno in un dungeon crawler dell'85 si facevano così. Oggettivamente, piazzare un quadrato bianco sulla tile per segnare un pozzo trabocchetto è squallido.
2. Le innovazioni. Belle le porte, ma non servono praticamente a nulla. Già si avrà un bel daffare per tenere a bada orde di mostri famelici, diventa perfettamente inutile rischiare di aprirne una. La modalità campagna poi èuna grossa delusione. La prima consiste nel ripetere all'infinito la stessa missione, la seconda è incolore. Non so nemmeno se sia corretto parlare di modalità campagna: mi sembra infatti riduttivo dire che esiste una modalità campagna perché c'è una regola di una riga che dice che conservi il Pg ed i soldi.
3. Alcune carte del Tesoro sono molto forti. A volte questo viene bilanciato però dalla serie di eventi negativi che ti franano addosso (terribile quello del muri incandescenti).

In conclusione, è un gioco che secondo me ha delle pecche, però ha il grande merito di tenere alta la suspence fino all'ultima stanza, che non è affatto poco.

L'irriverenza conduce alla sconsideratezza V. von Croy
//cf.geekdo-images.com/images/pic1189807_t.jpg)

6

Onestamente mi ha un pò deluso in quanto non aggiunge nulla di nuovo al suo genere, a mio avviso in giro c'è di meglio...

8

RIPRENDO QUANTO DETTO RISPETTO AL PRIMO DELLA SERIE

Esplorazione di dungeons entusiasmente e divertente, in qualsiasi numeri di giocatori.
Ci sono molte cose che, per me, gli danno diritto ad un 8 pieno.
Varietà dei personaggi e delle missioni.
Sistema totalmente cooperativo e con una AI dei mostri curata.
Materiali di fattura pregevole (e numerosissimi)
Buon bilanciamento delle missioni.
Il regolamento conciso e intuitivo per un gioco del genere.
Ultimo ma non ultimo, una delle più belle ambientazioni di sempre.

Rappresenta un'alternativa valida (e per me in molti casi preferibile) ai giochi dove esiste un Master che interpreta i cattivi (come HeroQuest o Descent)
Fattibile anche con nuovi giocatori, proprio perchè si gioca tutti insieme.

Altrettanto vero che ci sono tante aree inesplorate
che potevano dargli più spessore (come la crescita dei personaggi che si sente poco),
ma questo ne avrebbe ridotto l'immediatezza.
Qualche illustrazione in piu' sulle carte ci sarebbe stata bene.

Con gli altri due moduli (perfettamente compatibili) diventa un'avventura infinita.

IN PARTICOLARE SU QUESTO MODULO AGGIUNGO:

Più sbilanciato a favore dei giocatori.
Più interessanti le carte tesoro.
Più classica l'ambientazione.
L'aggiunta delle porte invece si sente poco, si finisce spesso per ignorarle.

8

Nessun commento

7

Per ora ho fatto solo una decina di partite in solitario, ma devo dire che il gioco non sembra niente male.
E' abbastanza impegnativo (ho giocato lo scenario in solo tre volte con tre eroi diversi, vincendolo solo una volta, mentre gli altri scenari li ho provati sempre in solitario e sempre controllando due eroi, e li ho vinti il 50% delle volte) anche se un po' dipendente dalla fortuna: tiro secco di dado per fare o subie i danni, carte tesoro che possono essere fortissime (tipo lo "scudo di Capitan America" o la Spada Vorpal) o inutili (tipo la pozione per perdere una delle condizioni subite), ecc. ecc.
Detto questo, è bello pianificare le azioni dei personaggi e farli agire in sinergia utilizzando i diversi poteri a disposizione di ogni singolo personaggio. Per ora un 7-, arrotondato sulla fiducia a 7. Mi riservo di modificare il voto (o lasciarlo uguale) dopo averlo provato in multiplayer, per vedere se riuscirà a farmi cambiare idea sui cooperativi...

8

Nessun commento - [Autore del commento: PierC76]

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare