Rank
628

Mighty Empires

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 6,95 su 10 - Basato su 24 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 1990 • Num. giocatori: 2-3 • Durata: 300 minuti
Sotto-categorie:
Wargames

Recensioni su Mighty EmpiresIndice ↑

Articoli che parlano di Mighty EmpiresIndice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Mighty EmpiresIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Mighty Empires: Scarica documenti, manuali e fileIndice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Mighty EmpiresIndice ↑

Video riguardanti Mighty EmpiresIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotograficheIndice ↑

Mighty Empires: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
801
Voti su BGG:
438
Posizione in classifica BGG:
4530
Media voti su BGG:
6,07
Media bayesiana voti su BGG:
5,65

Voti e commenti per Mighty Empires

Voto gioco:
8

Capisco le motivazioni che hanno portato il recensore a dare un giudizio così negativo a questo gioco, ma non condivido affatto le premesse implicite di questa recensione. A mio avviso, infatti, non si tratta affatto di un gioco da tavolo.
Considerarlo tale è un profondo equivoco di base.
Io accolsi ME con grande entisiasmo e l'ultima cosa che i fan di Priestley & Co. si aspettavano, sinceramente, era un gioco da tavolo.
ME ha l'indiscutibile grande pregio di essere stato il primo tentativo di dare continuità e coerenza alle partite di Warhammer, uscendo dagli schemi delle singole partite, l'una slegata dall'altra.
Le regole sono molto semplicistiche, ma il motivo è molto semplice: il loro unico scopo è dare profondità ad un altro gioco: Warhammer Fantasy. Ho giocato molto a ME e devo dire che lo schema base delle regole funziona benissimo per gestire degli eserciti di warhammer ed è molto divertente ed appassionante avere il controllo dei propri eserciti durante la campagna estiva, così come tramare alle spalle degli avversari e fare accordi con gli altri "stati"...

Alcuni esempi veloci veloci che i giocatori di warhammer apprezzeranno:

-Ogni singolo esercito sulla mappa è contraddistinto da un numero, ma le dimensioni esatte in punti sono segrete (gli army list sono scritti su un foglio non accessibiole prima della battaglia), perciò è possibile mandare degli esploratori in avanscoperta per capire meglio l'organizzazione del nemico.
- E' importante anche affrontare il nemico sul territorio "giusto". Un esercito di Bretonniani affrontato in una fitta foresta è più vulnerabile rispetto ad una battaglia in campo aperto...
- Gli eserciti hanno bisogno di vettovaglie (regola prima di ME completamente ignorata, nb) e muovere eserciti più grandi dà maggiore sicurezza in caso di battaglia, ma è molto difficile attraversare passi di montagna piuttosto che altri terreni imoervi, inoltre 5000 punti di esercito "mangiano" parecchio e perciò necessitano di molte vettovaglie.
- Dopo la campagna estiva ogni esercito deve essere in grado di tornare "a casa", se non vuole ritrovarsi senza cibo e riparo durante l'inverno, perciò può essere letale tagliare la strada del rientro all'avversario.

Altro fondamentale motivo per cui giocarlo come gioco da tavolo "snatura" questo prodotto: la grande quantità di tiles rende quasi impossibile costruire un mappa stabile, motivo per cui è necessario usare fotocopie a colori o scaricare le immagini dal sito e stamparle, in modo da potere incolare la mappa, che (se usata per gestire campagne di WFB) dovrà rimanere sul tavolo per mesi...

Nel mio giudizio finale incidono anche i seguenti fattori:
- periodo di pubblicazione. (ai suoi tempi era decisamente "innovativo".
- Materiali. (le miniature e la componentistica sono molto buoni, fatta eccezione per il manuale)
- longevità. (è pressochè impossibile che due partite siano uguali fra loro)
- giocabilità. (le regole semplici danno spessore a WFB facendone da cornice, senza per questo obbligare il giocatore ad affrontare altre regole complesse per gestire un gioco che è caratterizzato già da molte regole in continua evoluzione).

Concludo questo prolisso commento segnalando il "general's compendium", il prodotto che, a livello di regole, è andato a sostituire ME (i tiles e le miniature possono ancora essere utilizzati)

Voto gioco:
6

Al tempo, quando uscì, ne lessi la recensione e ne comprai una copia. Leggendo il regolamento fui intrigato da alcune delle cose che il regolamento contemplava, tipo gli approvvigionamenti e la divisione in stagioni del gioco. Purtroppo provandolo (senza abbinarlo a WFB) ne rimasi deluso per la troppa presenza della fortuna (nel trovare paesi e città) e per la lunghezza eccessiva abbinata alla difficoltà di sospendere e riprendere la partita senza avere un posto dove lasciare la mappa (segnare dove hai messo gli esagoni è decismente complicato).
La componentistica è comunque buona (tento ripetutamente di inventare un buon gioco che la utilizzi) e, personalmente non ho sentito la mancanza di esagoni, anche se, naturalmente, rimane la mappa di un pezzo di continente (tipo lo scorcio di terra di mezzo rappresentata nel libro del Signore degli Anelli).
Ho aggiunto al voto un punticino in più perchè posso capire che giocandolo abbinato a WFB possa renderlo più utile.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

Voto gioco:
7

Giocato più volte quando uscì: a quei tempi mi piacque tanto perchè presentava diversi spunti innovativi. Componentistica eccellente. Piacevole anche senza WHFB.

Ritratto di ninja
Voto gioco:
4

non ho mai apprezzato molto questo gioco, per il fatto che in fin dei conti è poco di + che un espansione per war hammer fantasy battle.
mighty empire è un regolamento che permette di giocare campagne per war-hammer. Il regolamento non è male, anche se con "eserciti grossi" presenta discreti bug.
Internet è pieno di regolamenti non ufficiali per gestire le campagne del fantsay, e alcuni fatti VERAMENTE bene, cento volte meglio di mighty empire.

In fin dei conti se lo volete comprare suggerisco di tirare via il regolamento e utilizzare tutti i materiali contenuti per organizzare voi stessi la campagna come preferite

Voto gioco:
6

Interessante, ma praticamente ingiocabile.
Giocato: abbastanza
Grafica/Materiali: 5
Longevità: 3
Divertimento: 3
Originalità: 3
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Ritratto di the_goblin
Voto gioco:
7

Frutto dell'epoca d'oro della GW e dei "monster games", l'ho sempre trovato molto divertente e coinvolgente, afflitto solo da una certa difficoltà, dal limite di tre giocatori e soprattutto da una lunghezza davvero notevole. L'integrazione con alcune regole aggiuntive dai vari White Dwarf aggiungeva altro spessore ad un gioco che comunque si avviava sempre più nella direzione del Warhammer tridimensionale...

The (real) Goblin King You don't stop playing games because you grew older... you grow older because you stopped playing games!

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
5

Molto utile per la dotazione di miniature che si possono usare per altri giochi strategici perchè il regolamento è assurdo...

Giocare è una cosa seria...

Voto gioco:
8

- [FAIR-VOTE] Commento basato su poche (meno di 5) partite

In considerazione della vetustà del gioco occorre fare un plauso ad un tentativo di creare un gioco di campagne con un certo grado di complessità. Certo al giorno d'oggi non reggerebbe il paragone, comunque se avete voglia di impegnarvi in un gico molto lungo fa per voi. Una pecca che si gioca solo massimo in 3.

MECCANICA 1,4
STRATEGIA 1,6
AMBIENTAZIONE 1,9
COMPONENTI 1,7
LONGEVITA' 1,0

Voto gioco:
7

Molte possibilità offerte da questo gioco a partire dalla mappa componibile (anche se i settori marini sono pochini...), dalle attività di esplorazione e costruzione di un impero all'uso della magia negli scontri e alla possibile ira dei draghi

Voto gioco:
5

Nessun commento

Voto gioco:
6

Le regole sono caotiche (già quelle updated vanno meglio), e la giocabilità è MOLTO relativa. La componentistica, soprattutto per quando è stato pubblicato il gioco, è splendida, e tutto sommato può essere usata per crearsi un gioco da soli! Per il resto se non viene utilizzato come supporto ad una campagna di WFB è abbastanza ingiocabile.

Voto gioco:
8

Adesso esce quello nuovo e da quello che ho visto, se il primo era divertente, questo dovrebbe essere divertentissimo.

Sono un Lord Comandante Militante, La mia guardia Imperiale guerreggia, nel nome dell'Imperatore, su centinaia di migliaia di mondi. Ma Dio salvi la Regina, è "meglio assai"!

Ritratto di pliskin_it
Voto gioco:
8

Adoro questo mondo che ci si crea da soli e poi la grand elibertà di questo gioco.
Tanti dadi si ... ma anche tanta interazione col territorio e con i players.
Solo gli assedi sono lunghetti ... ma è nato come base per WFB no?

Jena [APPROVED] - ce l'ho e al Play-STORM di gioca a manetta (www.pliskin.it)

Voto gioco:
7

Gioco dalla componentistica ricchissima. Consigliato a chi ama tanti puzzilli nei giochi, tessere, di tutto, di piu'.

Voto gioco:
8

Nessun commento

LUDICI si nasce....Ma F.I.T.A. si diventa. B-M-F forever. Mitico Aledrugo che pur di non far vincere EvD si prostra, si sodomizza e fa diventare RE STEC....che dire tanto temuto e tanto Onore. Grazie di esistere Aledrugo.

Voto gioco:
8

Mighty Empires ha il pregio di riuscire a gestire moltissimi aspetti (esplorazione, espansione, diplomazia, intrigo, magia, guerra, logistica) a fronte di un manuale semplice e di una immediata giocabilità.
La mappa componibile ed espandibile durante la partita rappresentò una piacevole novità quando il gioco debuttò nei primi anni 90 ed è un fattore che garantisce una grande longevità.

Mighty Empires offre una grandissima flessibilità e numerose potenzialità:
- I giocatori possono impegnarsi a colorare le numerosissime miniature di plastica incluse nella confezione.
- Possono affrontare Mighty Empires come gioco strategico a se stante: immediato e divertente.
- Possono usarlo come supporto strategico per creare campagne dove i combattimenti vengono poi risolti su di un tavolo per miniature Warhammer.
In ogni caso il gioco risulta ampliamente configurabile e scalabile (le regole sono facilmente integrabili) per rispondere alle esigenze di diverse tipologie di gioco.

Pur superato nel disegno da titoli più moderni, credo sia ancora una pietra miliare nell'evoluzione del boardgame oltre che un titolo da collezione.
E' l'unico titolo di cui ho acquistato due confezioni per poter allargare la mappa di gioco e la dotazione di miniature.

Voto gioco:
6

Nessun commento

Ritratto di MPAC71
Voto gioco:
6

Nessun commento

"England expects that every man will do his duty" (H.Nelson)

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento - [Autore del commento: templarenero]

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare