Recensioni su Olympos Indice ↑

Articoli che parlano di Olympos Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Olympos Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Olympos Indice ↑

Offerte di giochi (annunci di vendita / scambio)

Nel seguente elenco sono presenti tutti gli annunci che hanno il gioco da tavolo Olympos in vendita singolarmente oppure all'interno di un lotto di giochi con eventualmente indicata la disponibilità ad effettuare scambi.

Annuncio Tipo Prezzo Scambi Consegna Spese sped. Utente Data
Olympos FRA - Spedizione compresa Offro gioco singolo €35.00 Consegna a mano, Spedizione €0.00 netspawn 22/02/2017

Video riguardanti Olympos Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Olympos: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
2753
Voti su BGG:
2218
Posizione in classifica BGG:
782
Media voti su BGG:
7,00
Media bayesiana voti su BGG:
6,54

Voti e commenti per Olympos

8

Mi sento di confermare la recensione proposta.
Aggiungo che, ad oggi, ho fatto 2 partite a 4 giocatori e 2 a 3. Avevo grossi dubbi sulla scalabilità, ma sia a 3 che a 4 il gioco gira bene. In 3 siamo riusciti a fare una partita in 30 minuti.
Mi associo al fatto che la plancia principale (quella dove stanno le tecnologie) è veramente troppo sottile e, anche se non strettamente necessarie, io avrei aggiunto delle plance personali dei giocatori dove mettere sia le tecnologie che le risorse e le carte, avrebbe dato un maggior senso di ordine al tavolo di gioco altrimenti un po' caotico.
Il fatto che in tutte le partite le tecnologie siano disposte in maniera casuale rende ogni partita differente, ma, a mio avviso, la vera variabilità, soprattutto dopo un po' che si è preso confidenza con il gioco, è nella selezione dei territori da escludere dal gioco. Toglierne alcuni piuttosto che altri incanalerà la partita in un modo completamente differente; se ad es. provate a escludere tutti i territori di Atlantide e quelli sulla dx della mappa avrete una partita piena di scontri dove le spade risulteranno determinanti; viceversa lasciando ad es. tutti i territori con le stelle avrete una partita molto più concentrata alla costruzione di meraviglie (io sono riuscito a farne fino a 4 su 5 in una partita).
In definitiva un buon gioco leggero e divertente. Ho preso l'espansione che spero aggiungerà un altro po' di "pepe" introducendo obiettivi segreti e alcune tecnologie nuove.

Quando vado in montagna e cammino per i pascoli d'altura guardo le mucche e penso: "Che soddisfazione vedere la mia cena che caga sulla cena di un vegano!"

5

Mi ha deluso molto. Per restare allo stesso autore, Evo (II° edizione) e Vinci (progenitore di Smallworld) sono molto meglio

7

Quello che a mio parere è il difetto principale di questo gioco, che continuo ad aver voglia di giocare anche dopo la terza partita ma che sento essere "sbagliato", è il fatto che niente è sicuro: per comprare le tecnologie e le meraviglie serve il possesso di territori, visto che le materie prime esistono solo in forma di bonus secondari. che devi aver acquisito nei turni precedenti e che, soprattutto, non ti devono aver portato via nel frattempo. E ricordiamo che è SEMPRE possibile che ciò succeda: è solo una questione di tempo speso. Potreste quindi trovarvi nell'impossibilità di fare il vostro gioco perchè, a turno o dallo stesso giocatore con insistenza, continuamente privati di una delle risorse che vi servono. E ciò è veramente irritante. Certo, farete la collezione di clessidre (fornite dal gioco ogni qualvolta venite sottomessi da altri), ma ciò non sarà abbastanza.
D'altro canto in partita si sviluppano meccanismi quale la fuga sempre più lontano dei popoli militarmente più deboli (fino ad aggiudicarsi i proficui territori in Atlantide) o altri modi secondari di arrabattare comunque la propria partita, anche se fattibili solo se i giocatori non mettono in gioco troppi dischetti, saturando così tutti i territori disponibili.
Per quanto ci riguarda poi, sognatevela la partita di un'oretta. Sono possibili così tanti calcoli e biforcazioni di scelte da scatenare paralisi da analisi a grappolini.
Nonostante ciò, ripeto, il gioco, stranamente, continua a piacermi anche dopo 3 partite (per cui sono stato tentato anche di appioppargli un 8), anche se sicuramente lo trovo inferiore ad altri giochi dello stesso autore.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

8

Nessun commento

7

Interessante, non troppo strategico nella parte di controllo dei territori (non è una vera e propria battaglia, ma l'attaccante vince sempre pagando in unità di tempo).

6

Un titolo piuttosto originale nel suo genere. Il problema è che fondamentalmente nella nicchia in cui si inserisce svetta solo per la snellezza delle regole e la durata contenuta.

Si può scoprire di più su una persona in un'ora di gioco, che in un anno di conversazione. [Platone]

5

Nessun commento

improvvisare, adattarsi, raggiungere lo scopo

8

I giochi di civilizzazione non sono i miei preferiti per tanti motivi (tempi troppo lunghi e troppa interazione per i miei gusti), tuttavia Olympos riesce a coniugare una durata ridotta ad un gioco di civilizzazione dove l'interazione diretta è presentissima, ma che riesce a non disturbarmi. Concordo con il recensore che la scoperta cavalleria forse sia un po' troppo potente.

Senz'altro il Civ che riesco a giocare con piacere.

Voto 8.5 con i mezzi voti

7

Nessun commento

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare