Age of Steam

Giochi collegati:
Age of Steam
Voto recensore:
8,0

Descrizione
In Age of Steam i giocatori gestiscono una compagnia ferroviaria che cerca di espandersi negli Stati Uniti, costruendo ed ampliando le linee, apportando migliorie ai loro treni, consegnando merci alle città e curandone gli aspetti finanziari legati ai guadagni, alle spese fisse ed all'indebitamento. La partita dura un numero di turni prefissato, determinato in base ai partecipanti, ed al termine vengono conteggiati i punti vittoria per determinare il vincitore.

Il Gioco
La mappa rappresenta il territorio sul quale le compagnie possono espandersi, rappresentando terreno normale o montuoso, fiumi, grandi città e cittadine. Gli esagoni delle grandi città hanno uno sfondo colorato che indica il il tipo di merci richieste, e nel corso del gioco sono anche le località in cui compaiono le nuove merci da trasportare; le cittadine sono rappresentate da circoli chiari e non hanno funzioni di consegna né di produzione merci, servono solo per costituire nodi e svincoli ferroviari che consentono di costruire linee complesse.

Oltre alla mappa, durante la partita, sono molto importanti le due tabelle sulle quali i giocatori posizionano e spostano alcuni dei propri segnalini, per indicare le principali caratteristiche delle compagnie ferroviarie, come il reddito, la capacità di movimento dei treni, il numero di azioni messe in vendita, l'azione scelta nel turno in corso. Apposite sezioni di tali tabelle consentono anche di registrare il turno di gioco, l'ordine dei giocatori e la riserva di merci che entreranno in gioco nelle grandi città. Ogni turno di gioco è suddiviso in numerose fasi, ognuna delle quali deve essere completata da tutti i giocatori prima di passare alla successiva.

La prima fase del turno consente ai giocatori di mettere in vendita azioni della propria compagnia, incassando $5 per ogni quota venduta; questa è una fase importante poiché consente di ottenere una facile liquidità immediata, ma comporta un indebitamento che può pesare alla fine sul conteggio dei punti vittoria. Nella seconda fase, i giocatori svolgono un'asta per determinare l'ordine di gioco nel turno in corso, dove ciascuno è in grado di abbandonare in ogni momento prendendo l'ultima posizione non ancora assegnata; la peculiarità di questo meccanismo sta nel modo in cui vengono pagate le offerte: i primi due pagheranno per intero, l'ultimo non paga nulla e tutti gli altri pagano metà della loro offerta.

Successivamente, secondo l'ordine determinato, ogni giocatore sceglie un'azione fra le possibili sette, ma ogni azione può essere scelta da un solo giocatore. In particolare, è possibile scegliere azioni che consentono di costruire o muovere le merci per primi, ignorando l'ordine di gioco, oppure che permettono di mettere in gioco una nuova città grande al posto di una cittadina, di aumentare la capacità di movimento dei propri treni, o ancora di costruire una tessera ferroviaria in più rispetto agli altri. Altre azioni permettono di aggiungere nuove merci alla riserva in modo da pilotarne l'ingresso in gioco secondo i propri scopi, oppure di avere la possibilità di passare una volta durante l'asta per l'ordine di gioco, senza effettuare un'offerta.

Nella quarta fase, i giocatori possono costruire ed estendere le loro linee ferroviarie. Secondo l'ordine determinato, ognuno può costruire tre sezioni di ferrovia, sia mettendo in gioco nuove tessere, sia rimpiazzando tessere preesistenti con altre più complesse, sia costruendo all'interno delle cittadine. I tratti ferroviari fra due centri abitati si considerano linee complete e restano di proprietà del giocatore, mentre le linee incomplete devono necessariamente essere proseguite al turno seguente, altrimenti la loro proprietà diventa pubblica e tutti potranno estenderle prendendone possesso. I giocatori possono sostituire l'ultima tessera di una linea incompleta per cambiare direzione qualora il percorso sia stato reso difficile o impossibile dagli altri, oppure possono sostituire tessere già presenti per creare incroci con le altre linee che devono sempre essere mantenute. I costi di costruzione vengono pagati dal denaro liquido e dipendono dalla casella interessata, a secondo del terreno oppure del numero di connessioni ferroviarie se si tratta di una cittadina.

La fase seguente è suddivisa in due round, in ciascuno dei quali i giocatori, nell'ordine determinato, possono muovere una merce da una città per portarla in un'altra dello stesso colore. Il movimento avviene lungo un percorso di tratti completi la cui lunghezza totale comporta un aumento di reddito per la compagnia, quindi maggiore è il percorso, maggiore il guadagno; tuttavia, la merce deve essere obbligatoriamente consegnata nella prima città del colore corrispondente che si attraversa e non è possibile effettuare un percorso la cui lunghezza sia superiore alla capacità di movimento del proprio treno. Nel corso del movimento è anche possibile usare linee di altri giocatori, i quali guadagneranno a loro volta in base ai loro tratti che sono stati usati. In questa fase, i giocatori possono rinunciare una volta al movimento di uno dei round per guadagnare un punto di movimento aggiuntivo per i loro treni, in modo da percorrere tratte più lunghe.

Nelle due fasi successive, i giocatori incassano denaro liquido in misura pari al reddito attualmente registrato per la loro compagnia, dopo di che pagano delle spese fisse che dipendono dalle quote azionarie vendute fino a quel momento e dalla capacità di movimento dei loro treni. Le spese fisse devono essere pagate con il denaro liquido e se questo non è sufficiente, la differenza causa una riduzione del reddito della compagnia; se anche questo giunge a zero, il giocatore fallisce ed è eliminato dal gioco (quindi, è importantissima un'accurata pianificazione delle costruzioni e dei movimenti, per essere in grado di pagare le spese fisse in questa fase). A questo punto, a secondo dei livelli di reddito delle varie compagnie, si possono verificare delle riduzioni dovute alla competizione di mercato, come indicato sulla tabella apposita; in generale, nelle fasi avanzate del gioco, le compagnie ridurranno i loro redditi ad ogni turno di una misura sempre maggiore e occorrerà elaborare percorsi sempre più lunghi per non retrocedere. Infine, nella nona fase, si effettuano dei lanci di dado per determinare l''ingresso in mappa di nuove merci presso le varie città grandi in mappa, quindi si procede ad un nuovo turno o al calcolo dei punti vittoria se la partita è terminata.

I punti vittoria vengono assegnati in base ad alcuni fattori che non considerano il denaro liquido, che è solo uno strumento nel corso della partita. Ogni giocatore guadagna infatti 1 punto vittoria per ogni tessera facente parte di una sua linea completa, e 3 punti vittoria per il valore del reddito della sua compagnia al termine del gioco; a questo totale vengono sottratti 3 punti vittoria per ogni quota azionaria venduta nel corso della partita. Il giocatore con il maggior totale risulta a questo punto il vincitore.

Considerazioni
In Age of Steam è indubbiamente un gioco di grande spessore, in grado di soddisfare pienamente anche i giocatori più esperti ed esigenti. Non è difficile da imparare, ma le numerose scelte possibili e la necessità di amministrare adeguatamente le propria compagnia ferroviaria, anche in funzione del meccanismo di calcolo dei punti vittoria, lo rendono abbastanza complesso da giocare in modo competitivo.

La fortuna è quasi del tutto assente, e la maggior parte delle situazioni che si sviluppano sono frutto proprio dalle scelte strategiche dei giocatori, fra i quali si sviluppa inoltre un elevato grado di interazione dovuto alla competizione per le merci e le città. Il bilancio delle finanze fra reddito e liquidità e l'uso attento delle varie azioni possibili, tutte necessarie prima o poi, fanno si che nulla sia lasciato al caso.

Pro:
I materiali e la grafica sono di buona qualità, e la durata complessiva di una partita, pur allungandosi con più giocatori, resta entro limiti contenuti e prevedibili. In breve, un ottimo gioco che mi sento di consigliare senza riserve.
Contro:
Il principale difetto del gioco, a parte una grafica non esaltante, è nel regolamento, che risulta a tratti confuso e carente, anche se quasi tutti i dubbi possono essere chiariti con il semplice ricorso al buon senso. Data anche la complessità del turno che si articola in nove fasi, sarebbe stato utile un quick reference, che fortunatamente potete trovare (assieme al regolamento tradotto e riorganizzato) nella nostra sezione di Download.
Le due tabelle che vengono usate continuamente nel corso del gioco sono un po' troppo leggere e potevano essere realizzate meglio in quanto a grafica e colori, poiché risultano alquanto scarne; in particolare, risulta difficile identificare le zone colorate che comportano una riduzione del reddito, dato che sono state usate tonalità di grigio troppo simili fra loro. Da segnalare infine un errore di stampa sulla mappa, relativamente all'etichetta numerata della città di Detroit (che deve essere un "3" grigio).
Puoi votare i giochi da tavolo iscrivendoti al sito e creando la tua classifica personale