Bang! The Dice Game

Giochi collegati: 
BANG! The Dice Game
Voto recensore:
7,1

Introduzione
Bang! è probabilmente uno dei giochi italiani più conosciuti e diffusi al mondo. Grazie a Bang!, dV Giochi è potuta diventare uno dei più grandi editori Italiani nel mercato specializzato. Negli anni l'editore ha mantenuti vivo il gioco con diverse espansioni interessanti. L'anno scorso dV Giochi ha pubblicato Samurai Sword, una nuova implementazione di Bang! con una diversa impostazione e qualche ritocco interessante.

Quest'anno dV Giochi offrirà ai suoi fan Bang! The Dice Game, qualcosa di veramente nuovo. La prima cosa che si può notare sulla scatola è che, per la prima volta, il nome di Emilano Sciarra, il progettista originale, non c'è. Sono sicuro che Sciarra abbia seguito passo passo l'evoluzione di questo gioco, ma i veri autori sono Michael Palm e Lukas Zach, ben noti per Il Castello del Diavolo.

La versione di carte o la versione di dadi di un gioco noto è qualcosa che a cui il mercato ci ha ormai abituati, non sempre con grandi risultati. La prime cose che son solito chiedermi giocando ad una di queste rivisitazioni è "quanto del gioco originale c'è?".

Quindi, in realtà, mi sono chiesto: cosa è veramente Bang! e cosa lo rende così divertente? Penso che la maggior parte del successo di Bang! sia dovuto al meccanismo dei ruoli segreti, qualcosa che Sciarra ha ereditato da giochi di carte classici, ma... che cosa c'è intorno a questo? Ci sono gli effetti divertenti di alcune carte e i diversi pistoleri.
Tutto questo c'è anche in Bang! The Dice Game? Secondo il mio parere quasi tutto quello che rende Bang! grande è anche in questo gioco con regole più semplici e veloci. Per me questo è il miglior Bang! al giorno d'oggi.
Ora possiamo andare ai dettagli.

Meccanica di gioco
Ogni giocatore inizia la partita con un personaggio diverso ed un ruolo segreto. C'è lo Sceriffo, ci sono i Fuorilegge, i Rinnegati e i Vice. Lo Sceriffo rivela la sua identità ad inizio partita mentre tutti gli altri ruoli sono tenuti segreti.

Il tipo e il numero di ruoli presenti nel gioco cambieranno a seconda del numero di giocatori. Il gioco è per 3-8 giocatori, ma secondo me offre il meglio di sé quando si gioca in 5 o più.

Ogni giocatore prende anche un personaggio e ne legge le abilità agli altri giocatori. Ogni personaggio ha un numero di punti ferita (proiettili) che va da 7 a 9. I personaggi sono davvero equilibrati? Chi lo sa e chi se ne frega! Nel gioco c'è abbastanza casualità e caos da far si che piccoli squilibri siano alla fine irrilevanti e, ricordiamoci, siamo comunque nel territorio dei party game.

Durante il turno occorre lanciare 5 dadi, eventualmente metterne da parte alcuni e ripetere il lancio, metterne da parte un po' e rilanciare, nel solco tracciato da Yahtzee a cui tutti i giochi di dadi sembrano attenersi. Come nella maggior parte dei giochi di dadi, è anche possibile rilanciare i dadi messi da parte in precedenza. Quando si è soddisfatti si risolvono gli effetti del lancio.

La Dinamite non può essere rilanciata e le frecce (che possono essere comunque rilanciate) vanno risolte immediatamente prendendo un segnalino Freccia dalla riserva al centro del tavolo (ne sono 9 in tutto).

Se ottieni 3 simboli di Dinamite non puoi più rilanciare nessun dado: subisci una ferita e risolvi gli esiti degli altri dadi.

Per ogni risultato "Mirino 1" devi far perdere una vita al giocatore alla tua destra o a quello alla tua sinistra; per ogni "Mirino 2" lo stesso, ma ad un giocatore esattamente a due posti di distanza.

La Birra consente di recuperare una vita o di farla recuperare ad un altro giocatore. Tre risultati di Gatling causano una ferita ad ognuno degli altri giocatori ed inoltre ti consentono di scartare tutte le frecce.

A cosa servono le frecce? Quando l'ultimo segnalino freccia viene preso ogni giocatore perde una vita per ogni freccia e poi tutte le frecce sono di nuovo rimesse nella riserva al centro.

C'è casualità in Bang! The Dice Game? Certo, ma, per quanto visto nelle partite giocate finora, non tanto di più di quanto c'era nella versione normale di Bang!. Ci sono decisioni da prendere? Certo. Molte piccole decisioni ogni turno. Puntare ad un attacco di Gatling o cercare di colpire qualcuno in specifico? È meglio curarsi con la birra o aiutare quello che ritengo sia un alleato in difficoltà? È meglio rivelare presto le mie intenzioni sfruttando un buon tiro, aiutando o attaccando lo Sceriffo, o è meglio rimanere nell'ombra?

Il meccanismo delle frecce degli Indiani mi piace molto: è qualcosa su cui non hai mai il pieno controllo, oserei dire "alla Faidutti", ma è divertente e lo si può sfruttare in chiave strategica.

Come in Bang!, lo Sceriffo ed i Vice vincono se tutti i Fuorilegge e i Rinnegati muoiono. I Fuorilegge vinceranno non appena lo Sceriffo muore e il Rinnegato vincerà rimanendo l'ultimo sulla strada.

Conclusioni
Se ti piace Bang!, sono abbastanza sicuro che ti piacerà anche Bang! The Dice Game. Se non ti piace Bang! perché è troppo macchinoso per un semplice party-game, vale la pena dare una possibilità alla versione di dadi: più semplice e veloce. Se non ti piace la meccanica dei ruoli segreti, o il tema e non c'è nulla di Bang! che salveresti, allora puoi tranquillamente evitare di provare questo titolo.

Se non conosci Bang! e ti piace l'idea di un gioco con i ruoli segreti, che non sia troppo complesso e che duri 15-20 minuti, secondo me Bang! The Dice Game potrà divertirti.

Pro:
Veloce.
Mantiene l'essenza di Bang!.
Divertente.
Contro:
È un gioco di dadi e quindi la fortuna conta.
È un gioco leggero da 15-20 minuti.
Puoi votare i giochi da tavolo iscrivendoti al sito e creando la tua classifica personale