The Big Cheese

Giochi collegati:
The Big Cheese
Voto recensore:
6,0
La prima edizione di The Big Cheese nasce nel lontano 1998 dalla penna di James Ernest (già autore di molti altri giochi) e Jon Wilkie. La RedGlove riscopre questo classico e propone una coloratissima nuova versione completamente in italiano.

In questo accattivante gioco di carte i giocatori impersoneranno i Vice Presidenti della famigerata Rat-Financial Inc., nella sua sede italiana: la TopoFinanziaria S.p.A..
Ciascun presidente dovrà gestire oculatamente i propri sottoposti (topi, che altro?) per riuscire a accaparrarsi i progetti più importanti e più vantaggiosi.
Agirete sotto lo sguardo vigile degli azionisti che attendono con anticipazione il nuovo Presidente. Procederete a piccoli morsi, sbocconcellando la fetta piano piano oppure cercherete di arrivare subito al Grande Formaggio? Soltanto i giocatori più scaltri e più audaci scaleranno i vertici della società ed otterranno l’ambita poltrona del Presidente uscente...

All’inizio della partita ciascun giocatore riceve 11 gettoni del colore scelto. Un gettone verrà utilizzato per tenere traccia dei punti sul pratico segnapunti che si trova sul retro del regolamento mentre i restanti 10 gettoni rappresenteranno i propri tirapiedi da assegnare ai diversi progetti e ottenere così i punti.

Il mazzo contiene due diversi tipi di carte: progetti e carte azione. I progetti hanno un numero che rappresenta il loro valore. Quando un progetto viene portato a termine, il giocatore tira un dado e moltiplica il risultato per il valore del progetto per determinare il punteggio ottenuto.

Durante la partita, le carte progetto e le carte speciali vengono messe all’asta e ciascun giocatore potrà offrire un numero variabile di gettoni per cercare di acquisirla. Il vincitore dell’asta colloca i gettoni offerti, ovvero i propri sottoposti, sulla carta ottenuta. Le risorse sono limitate (ogni giocatore ha a disposizione soltanto dieci gettoni), bisogna far attenzione a non offrire troppo poiché i lavoratori all’opera sui vari progetti non potranno essere offerti alle aste successive.
È molto importante saper quindi valutare quanto investire su ogni singolo progetto… Ad ogni turno ogni giocatore potrà riprendere un gettone da ogni proprio progetto che tornerà perciò disponibile per l’asta. La chiusura del progetto avverrà quando l’ultimo tirapiedi lascerà il progetto e si procederà con l’assegnazione dei punti. La carte speciali offrono alcuni piacevoli spunti tattici. La carta “The Big Cheese” permette di tirare nuovamente il dado per cercare di ottenere un risultato più alto mentre la carta “Veto” permette di eliminare una carta che è stata appena messa all’asta.

Gli azionisti assegneranno la poltrona di Presidente al primo giocatore che raggiungerà o supererà 200 punti. Nel regolamento di The Big Cheese troviamo inoltre due interessanti varianti che modificano il sistema di punteggio e garantiscono al gioco una maggiore longevità.

The Big Cheese è un gioco di carte molto arguto dove i giocatori dovranno trovare il giusto equilibrio e gestire al meglio i propri tirapiedi. Molti progetti di valore basso assegnando un esiguo numero di sottoposti e avere un riciclo più immediato oppure pochi progetti di valore alto per un investimento più a lungo termine?

[Tratto da GMM nr. 9 - Maggio/Giugno 2007]
Pro:
Il regolamento è chiaro e permette di iniziare a giocare in pochi minuti.
Rispetto all'edizione originale la scatola della versione italiana è completa di dado e segnalini.
Contro:
La grafica è molto chiara e simpatica ma purtroppo le illustrazioni sono monocromatiche.