IV Reich

Giochi collegati:
Sine Requie: IV Reich
Voto recensore:
8,5

Premessa
Il IV Reich è un manuale d’ambientazione per Sine Requie anno XIII che ci porta nella paranoica Germania del 1957, tredici anni dopo il risveglio dei morti. Sarà un valido aiuto per ambientare le proprie avventure nel dominio nazista, guidato dallo spietato Quadrumvirato che si è sostituito a Hitler.

Ambientazione
Tutto fila liscio nel caloroso abbraccio del Partito Nazista: la piaga degli ebrei è stata finalmente debellata, i Borghi sono al sicuro dai terribili morti, il territorio conquistato dopo la guerra (vinta, ovviamente) è vasto, il nemico comunista è una pallida eco di se stesso chiuso in città di metallo ed i papalini eretici e retrogradi sono tornati al medioevo, al contrario del glorioso Reich che fa passi da gigante con le sue scoperte scientifiche. Come potrebbe andare meglio di così? Beh, ad esempio si potrebbe parlare dei politici senza scrupoli che tra loro ingaggiano lotte silenziose a discapito di chiunque si metta sulla loro strada, di leggi terribili e malleabili al servizio del più forte, degli orrori creati in laboratorio da medici privi di scrupoli, dei Campi di Rieducazione dove si mandano le persone da correggere e delle sette segrete che vivono nascoste, decise a colpire il nemico nazista al momento opportuno. In fondo, com’era facile da prevedere, il paradiso gestito da uomini in divise nere e doberman a due teste non è poi così splendente.

Il Gioco
Dal punto di vista del mero gioco si rivelano utili le belle descrizioni di molti personaggi di spicco in grado di fornire spunti per le avventure; inoltre, alla fine del manuale, si trovano professioni aggiuntive specifiche dell’ambientazione e alcune pagine per fornire le statistiche delle terrificanti creature uscite dai laboratori nazisti. I personaggi non giocanti, al contrario, sono privi di statistiche che dovranno essere stabilite dal Cartomante.

Considerazioni
Un altro ottimo lavoro di Matteo Cortini e Leonardo Moretti, supportato come al solito da una bellissima grafica. Tra le pagine del manuale troviamo le descrizioni dei grandi poteri del IV Reich, dalle SS alla neonata Chiesa Teutonica, passando per la Gestapo e le brillanti (e deviate) menti scientifiche in grado di partorire orrori indicibili. Si trovano qui le relazioni tra le varie forme di potere e i rapporti (mai pacifici) dell’impero nazista con gli altri stati. Infine non mancano delucidazioni sulle sette che vivono in segreto tra i Borghi apparentemente perfetti, alcune legate all’occulto e alla ricerca di potere, altre con il diretto scopo di sovvertire il Reich oppure di prenderne il controllo. Il tutto sempre impreziosito da brevi racconti che aggiungono colore e aiutano a calarsi al meglio nell’ambientazione.

Pro:
Ambientazione ben fatta, piena di dettagli e informazioni utili per giocare al meglio nel IV Reich.
Sono presenti molti spunti per le avventure.
Illustrazioni bellissime.
Contro:
L’ambientazione è così claustrofobica e paranoica che può scoraggiare alcuni giocatori.
Mancanza di statistiche anche in relazione alle più importanti personalità.