Rolling Ranch: perché non se ne parla?

Rolling Ranch: materiali

Tra i tanti Roll & write del 2018/2019 uno ci ha colpito particolarmente e quindi ve ne parliamo

Giochi collegati: 
Rolling Ranch
Voto recensore:
8,0

Il temporale nella notte ha distrutto il nostro ranch e gli animali sono scappati! Dovremo rimboccarci le maniche e ri-costruire la fattoria, facendola ancor più bella di prima. Rolling Ranch è un titolo di Jordin Adan edito dalla ThunderGryph Games per 1-20 giocatori della durata massima di 15 minuti e portato in Italia grazie alla GateOnGames

Il gioco

Ciascun giocatore riceve un foglio su cui è raffigurato il proprio ranch diviso in recinti
Rolling Ranch: plancia
Rolling Ranch: plancia
di varie dimensioni i cui spazi sono identificati da un numero compreso tra 1 e 6. Ogni foglio raffigura lo stesso schema sul fronte e uno schema unico sul retro. Ognuno riceve anche un obiettivo personale, che fornirà punti a fine partita se soddisfatto.

Ad ogni turno un giocatore lancia i due dadi e dovremo riportare sulla nostra plancia:

  • L’animale del dado giallo nello spazio indicato dal numero sul dado azzurro;
  • L’animale del dado azzurro nello spazio indicato dal numero sul dado giallo;
  • Tutti i materiali da costruzione riportati su entrambi i dadi.

Se entrambi i dadi mostrano un cuore in tutti i recinti in cui abbiamo almeno una coppia di animali della stessa specie, avviene un accoppiamento e nasce un nuovo animale della stessa specie.

Gli animali forniranno punti a fine partita, maggiori quanti più animali uguali sono nello stesso recinto, e i materiali da costruzione consentono di erigere uno dei possibili edifici della fattoria una volta raccolti i materiali necessari. Gli edifici sono di tre tipi e offrono a chi li completa (e raffigura sulla propria plancia all’interno di uno dei recinti) dei bonus.

  • I due fienili permettono di scegliere uno di due bonus che si attivano ogni qual volta i due dadi mostrano lo stesso numero (ottenere due legni o un chiodo, disegnare una gallina extra o un animale a scelta);
  • I magazzini forniscono bonus utilizzabili due volte che consentono di scegliere il valore dello spazio o l’animale da disegnare. Inoltre forniscono punti pari alla grandezza del recinto in cui le abbiamo posizionate;
  • Le serre forniscono punti a fine partita, maggiori quanti più ne abbiamo disegnati.
Il gioco prosegue fino a quando un giocatore ha completato tutti gli spazi della propria fattoria e procede a conteggiare i punti di ogni recinto (le galline forniscono meno punti dei maiali che ne danno meno delle mucche), i punti dati da silos e case e quelli dati dal proprio obiettivo. Chi ha più punti è il vincitore.
Rolling Ranch: carte
Rolling Ranch: carte

Considerazioni

Perché lo consideriamo tra i migliori roll & write dell’anno ludico? Innanzitutto, come in molti altri usciti nell’anno, tutti i giocatori sfruttano lo stesso lancio di dadi e tutti giocano contemporaneamente, cosa che ammazza i tempi morti, si può partire tutti con la stessa plancia o con plance diverse (la distribuzione dei valori non cambia, ma cambia la disposizione delle forme dei recinti) cosa che aumenta variabilità alle partite e, soprattutto, la costruzione degli edifici che, con i loro bonus, permettono ai giocatori di impostare delle mini strategie. A differenza di altri roll & write, nei quali si deve scegliere la combinazione migliore o cercare una “via di soluzione” (sì, stiamo pensando a Ganz schön clever) in Rolling Ranch, si possono percorrere diverse strade, tutte ugualmente valide e sempre tenendo a mente il proprio obiettivo personale. La durata è davvero contenuta e la possibilità di giocare fino in venti persone lo rende appetibile anche per le associazioni (anche se qui, bisogna ammetterlo, vince Welcome to... e i suoi 100 partecipanti). Se ne sta parlando poco, a torto: cercate di ripescarlo.
Rolling Ranch: partita
Rolling Ranch: partita
Puoi votare i giochi da tavolo iscrivendoti al sito e creando la tua classifica personale

Commenti

perchè i roll and wright vanno aboliti :D

Perchè non se ne parla? Perchè ne sono usciti troppi di roll & write.

Clear eyes, full heart, can't lose

Mi ricordano un po' la settimana enigmistica o dei libri attivita'/giochi. Penso che se me li proponessero non avrei problemi a giocarli, ma non li comprerei mai. Quindi, in genere, salto sia gli articoli, sia i video, sia i posts relativi.Ma e' un mio gusto personale.

Non se ne parla perché in un anno in cui sono usciti tanti R&W non spicca e si mantiene sulla sufficienza, non mi verrebbe mai di consigliarlo. Sullo stesso stile molto meglio Welcome to... Ma gli è superiore anche la serie Penny Paper (sempre fino a 100 giocatori). 

Vario e bucolico. Grazie per la segnalazione.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

per chi lo volesse provare prima c'è il print and play sul sito ufficiale inglese

Gioco carino da 6/10. Non mi è dispiaciuto ma lo trovo estremamente inferiore ad altri del genere. 

Ehi biondo, lo sai di chi sei figlio tu? Sei figlio di una grandissima puttaaahahahahahahaaaaaaaaa....

io cel'ho! molto carino, a patto che si disegni tutto l'animale :)

Maià bìf e grignà

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Gallinello&numitems=10&text=title&images=medium&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=center&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Ma se ne parla anche troppo. Da un sito serio di giochi sta roba andrebbe vietata. :D

Devo ammettere che la produzione esplosiva di roll & write degli ultimi tempi mi lascia freddo. Sono tutti giochi piacevoli, ma continuo ancora a preferirie i più "datati": Qwixx (2012), Qwinto (2015), Noch mal! (2016) su tutti. Che per chi avesse scoperto il genere da poco consiglio di recuperare.

Questa recente ondata di roll & write sembra abbandonare la palese astrattezza per appiccicarci un tema, ma a livello di meccaniche non riescono a farmi abbandonare le vecchie preferenze.

P.S. Se volete la riduzione al minimo del concetto di roll & write vi consiglio Criss Cross di Knizia.

A mio parere il goblin medio non ama i family. Forse la domanda è perché non ne parlano i recensori e su Facebook dove c'è un pubblico meno esperto e più affine a quel target. Io ho chiesto sul forum se esistono meccaniche geniali nei giochi semplici hanno letto il post in 153 e ha risposto uno solo... :-)

Luca Locompetitivo

Ho provato la versione print & play..sinceramente non mi ha preso. A mio avviso ci sono altri titoli dello stesso genere che sono decisamente migliori di questo. 

Ma se ne parla anche troppo. Da un sito serio di giochi sta roba andrebbe vietata. :D

Questo commento snob risponde alla vostra domanda, cari Alberto e Valentina...dal mio punto di vista, fate bene VOI a parlarne.

Il gioco è molto carino e valido! Anche se come già detto da altri fatica a distinguersi dalla quantità enorme di Roll & Write usciti nell'ultimo periodo.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=lambo89&numitems=10&text=none&images=medium&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=center&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Il gioco è simpatico e molto valido.. Uno dei migliori roll & write in circolazione a mio avviso e superato di poco dal bellissimo Welcome To

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare