Ruckkehr der Helden

Giochi collegati:
Return of the Heroes
Voto recensore:
7,3
Si può considerare questo gioco come una versione semplificata di Magic Realm, oppure un Talisman avanzato: è un'avventura fantasy in cui i giocatori rappresentano degli Eroi che affrontano numerose missioni e incontri cercando di guadagnare esperienza per riscattare l'onore della propria famiglia e liberare il regno dal giogo del malvagio Senza Nome. Il primo giocatore che riesce ad eliminare il Senza Nome è il vincitore ed entra nella leggenda a fianco degli altri Eroi del passato.

Gli Eroi hanno diverse capacità di movimento, Punti Vita, denaro, un'abilità speciale e tre caratteristiche che rappresentano la magia, il tiro a distanza e il combattimento in mischia; nel corso del gioco occorre effettuare delle prove sulle caratteristiche, lanciando due dadi e cercando di ottenere un risultato inferiore o uguale al valore della caratteristica usata. Varie situazioni consentiranno agli Eroi di acquisire esperienza, sotto forma di cubetti colorati che vengono messi in fila di fianco alle caratteristiche: raggiungendo determinati livelli, il giocatore potrà effettuare le prove sulle caratteristiche lanciando 3, 4 o 5 dadi, scegliendo i due risultati che più gli fanno comodo. Inoltre, attraverso specifici incontri ed oggetti, potranno variare anche i valori stessi di queste abilità.

La mappa è assemblata modularmente, utilizzando le Tessere Territorio, ciascuna delle quali rappresenta una diversa regione con i suoi percorsi all'interno che uniscono le diverse locazioni; alcune locazioni sono particolari, e richiedono durante il movimento un tiro per trovare la strada, altrimenti l'eroe rischierà di perdere tempo prezioso nel suo viaggio; altre locazioni consentono di curare le ferite, mentre altre ancora saranno rese importanti di volta in volta dall'apparire di avversari, oggetti, incontri che in alcuni casi rappresentano la destinazione di qualche missione.

Ogni eroe ha all'inizio del gioco una Missione Personale, articolata in tre fasi: dovrà risolvere uno specifico incontro o combattere un dato avversario per recuperare un oggetto che sarà poi portato in un'altra locazione per riceverne un secondo; il secondo oggetto, portato generalmente alla propria casa, consente di riscattare l'onore di famiglia ricevendo una gemma che costituisce anche la chiave d'accesso per la torre dove si trova il Senza Nome, che solo a questo punto potrà essere affrontato.

Dopo il movimento, gli Eroi interagiscono con le diverse pedine che si trovano in mappa e con quelle che, in varie situazioni, vengono pescate dalla sacchetta (fra cui tre eventi che coinvolgono tutti i giocatori e si risolvono immediatamente). Come prima cosa occorre risolvere eventuali combattimenti con gli avversari, che si traducono di fatto in una o più prove su una delle caratteristiche consentite, con eventuali malus dati dall'avversario stesso. I combattimenti consentono all'Eroe di guadagnare preziosi cubetti esperienza, al rischio di perdere Punti Vita, che sono differenziati fra quelli fisici (curabili) e quelli aggiuntivi dati da scudi ed armature (che non possono essere curati).

Dopo il combattimento, è possibile quindi raccogliere o lasciare oggetti e missioni secondarie, risolvere gli incontri, completare parti di una missione. Le missioni secondarie sono di vario tipo e difficoltà e permettono agli Eroi di guadagnare denaro, cubetti esperienza o altro ancora, recandosi in determinate locazioni, recuperando e/o portando degli oggetti, etc.... Gli incontri possono dare luogo a situazioni diverse, fra cui anche quella di aumentare il valore di una delle tre caratteristiche, o magari scoprire l'identità del Senza Nome, stabilita segretamente all'inizio selezionando una delle otto tessere che ne determinano le caratteristiche. Un altro incontro particolare è il Bazar, che consente a tutti gli Eroi di acquistare oggetti, con una provvigione in denaro per chi ha visitato il mercato stesso.

Mentre all'inizio il Senza Nome non è in gioco, non appena un Eroe completa la prima parte della sua Missione Personale la pedina del cattivo di turno viene aggiunta alla sacchetta e potrà essere pescata da quel momento in poi. Quando questo accade, oltre al Senza Nome compaiono in mappa i suoi quattro Guardiani e numerosi Servitori, alcuni dei quali saranno aggiunti a loro volta nella sacchetta. Da questo momento la partita diventa più difficile, poiché i Servitori sono nuovi e numerosi avversari più potenti di quelli normali, che spesso riescono a bloccare locazioni utili per il completamento delle missioni. Se un Eroe ha completato la sua Missione Personale, a questo punto potrà decidere di sfidare il Senza Nome per cercare la vittoria; in tal caso, è necessario prima vincere il combattimento con uno dei quattro Guardiani, e in caso positivo, si procederà alla battaglia finale (all'ultimo sangue) con il Senza Nome, rivelandone così la tessera e le caratteristiche.

Vale la pena segnalare che le potenzialità del sistema sono facilmente ampliabili con le espansioni Im schatten das Drachen (che è anche un gioco a sé per due giocatori, già disponibile anche in inglese), e Helden in der Unterwelt (attualmente solo in tedesco).
Pro:
Ruckkehr der Helden è articolato, ma non eccessivamente complesso, e comunque una partita al Gioco Introduttivo permette di capire bene le meccaniche prima di cimentarsi con il gioco standard. Il gioco risulta coinvolgente e divertente, riuscendo a ricreare bene l'atmosfera eroica di un'epopea fantasy grazie al meccanismo assai valido delle missioni, della crescita di esperienza e l'ingresso in gioco differenziato del Senza Nome e dei suoi seguaci.

La mappa modulare e le numerose opzioni di cui è corredato il regolamento consentono di giocare partite sempre diverse, cosa resa possibile anche dalle numerose missioni secondarie, dagli oggetti disponibili e dalle diverse missioni personali degli Eroi.

IL gioco non è breve, ma difficilmente può risultare noioso o avere "punti morti". La fortuna è certamente presente nei lanci di dadi e nella pesca delle pedine nella sacchetta, ma a mio parere non disturba in modo eccessivo. Sono invece presenti anche possibilità strategiche, nella scelta ad esempio dei percorsi, del momento giusto per risolvere parti della propria Missione Personale, nel far comparire il Senza Nome, etc...

Le componenti di gioco sono eccellenti, con particolare riguardo alle Tessere Territorio, le cui illustrazioni sono davvero belle. Nella versione di lusso, inoltre, le miniature sono ben dipinte e perfettamente corrispondenti alle immagini degli Eroi sulle schede.
Contro:
Purtroppo, il gioco ha alcuni difetti che non possono non essere sottolineati. A parte il fatto di essere solo in tedesco ed avere numerose componenti che riportano testo originale, sono presenti alcuni errori di stampa sulle tessere e sulle pedine. Inoltre, anche conoscendo il tedesco, il regolamento è scritto in modo piuttosto incomprensibile, nella forma di un dialogo fra il giocatore e gli Eroi, rendendo assai difficile la comprensione del gioco poiché presenta alcune omissioni e manca di omogeneità e organicità.

Fortunatamente, a questi difetti si può rimediare grazie alla nostra traduzione riorganizzata (nell'area di download), che è stata realizzata anche sulla base di una versione inglese e ricorrendo alle numerose FAQ ufficiali.

A parte questo, e la ovvia necessità di ricorrere frequentemente alla traduzione nel corso del gioco, a qualcuno potrebbe non piacere la durata un po' lunga (almeno con quattro giocatori) e l'ovvia influenza della fortuna nel lancio dei dadi e nella pesca delle pedine dalla sacchetta. Infine, a mio parere, va considerato che i cinque Eroi non sembrano essere affatto bilanciati fra loro...