Seven Dragons

Giochi collegati:
Seven Dragons
Voto recensore:
0,0

Ambientazione
Di fatto si tratta di una sorta di domino in stile fantasy con i draghi in luogo dei numeri.

Il Gioco
Il gioco non è altro che "Aquarius" in una nuova veste grafica e con le carte "azione" leggermente modificate.
Ognuno dei giocatori ha uno scopo preciso (mettere in fila 5 colori specifici) segreto agli altri.
Nel proprio turno si cala una carta con le regole del "Domino", ovvero con un lato colorato vicino ad una carta già a terra dello stesso colore, cercando così di creare una linea continua di colori uguali.

Alle carte colorate si aggiungono alcune carte speciali con effetti sul gioco come quello di scambiare le condizioni di vittoria, delle carte già in tavola e via dicendo.

Considerazioni
Si tratta di un gioco estremamente banale che sfrutta un meccanismo non certo innovativo, come quello del "Domino" e lo scheletro del suo progenitore "Aquarius". Il suo appeal peculiare è l'ambientazione fantasy, peraltro posticcia.

Come "filler" è molto simpatico ed anche adatto ai non giocatori che magari amano il tema fantasy; per il resto nulla di che anche perché gli effetti speciali come quello che cambia le condizioni di vittoria possono frustrare le strategie a lungo termine.

Elementi di sintesi
Dipendenza linguistica
Nulla. Regole a parte si tratta di illustrazioni in stile domino (come detto). Le carte speciali hanno delle icone, quindi no problem.

Incidenza aleatoria
Molto alta. Si pescano carte da giocare ed alcune hanno effetti speciali (solo alcune), ovvio che la fortuna ha il suo peso.

Scalabilità
Ottima. La struttura intrinseca del gioco lo rende scalabilissimo (a “Domino2 si gioca in due).

Componentistica
Buona. La nuova edizione ha anche un buon packaging. Le carte sono di buona qualità e la grafica è carina.

Pro:

Immediato ed adatto ai "babbani".

Contro:

La sua banalità.