Quando giocano le donne, quando giocano gli uomini

Giocatori

Quando si gioca con quei titoli che a volte danno ai giocatori l’opportunità di una mossa malvagia contro un avversario a scelta, uomini e donne hanno un atteggiamento sottilmente diverso... voi che ne dite? Eccovi il parere di un anonimo autore e di una anonima giocatrice, preso di pacca da GiocAreA On Line!

Quando si gioca con quei titoli che a volte danno ai giocatori l’opportunità di una mossa malvagia contro un avversario a scelta, uomini e donne hanno un atteggiamento sottilmente diverso... voi che ne dite? Eccovi il parere di un anonimo autore e di una anonima giocatrice, preso di pacca da GiocAreA On Line!

<?xml:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:office" />


Due anonimi autori aprono un interessante dibattito…


(Da GiocAreA On Line #4 – http://www.davincigames.com/giocarea/ http://www.davincigames.com/giocarea/archivio.htm)


 


 


QUANDO GIOCANO LE DONNE – di Bo SculptorMi rendo conto che sto per aprire un vaso di Pandora, ma questo è un problema davvero grave osservato nelle mie sessioni di gioco degli ultimi 40 anni. Mentre la scena dei giocatori, almeno qui da noi, sembra essere dominata dagli uomini, a casa nostra siamo stati sempre molto fortunati perché, pur avendo molte serate “per soli uomini”, gruppi seduti ai nostri tavoli da gioco sono perlopiù misti. Gli anni di esperienza mi hanno insegnato che in queste occasioni devo scegliere con una certa cura il gioco da provare. Il problema sorge con quei titoli che a volte danno ai giocatori l’opportunità di una mossa malvagia contro un avversario a scelta. Quasi tutti i giochi comportano un certo elemento di casualità, e a volte la possibilità di una mossa malvagia del genere è inserita dall’autore per equilibrare un po’ il gioco, in modo da renderlo più divertente per tutti. Ma questa idea tende a venir meno quando giocano le donne. Perché, vedete, le donne tendono a trasportare le relazioni della vita reale sul tavolo da gioco; al momento di giocare questa carta allo scopo preposto, decideranno col cuore e non con la testa. Una vita di ricerche ha mostrato che quasi ogni volta una donna giocherà questa carta su suo marito (o sul suo fidanzato) senza curarsi minimamente che lui stia o no vincendo. E’ successo di nuovo proprio l’altra sera, e quando il marito colpito ha fatto notare che era in ultima posizione, sua moglie ha risposto “lo so, ma spesso vinci tu!” (nota del traduttore non più acritico: aggiungo che esiste un’altra spiegazione ancora più logica: “lo so, ma il gioco è tuo, quindi sei il più pericoloso!”). Similmente, se si tratta di una coppia di giocatori principianti, l’uomo non giocherà mai una carta del genere sulla sua compagna; senza dubbio ciò è dovuto al fatto che egli è probabilmente il giocatore più entusiasta dei vorrà giocare mai più! Ho anche notato che una donna meno giovane, dovendo decidere per una volta di graziare il marito, rivolgerà molto più spesso la sua crudeltà verso un altro gentiluomo di una certa età al tavolo, piuttosto che su un ragazzetto che quasi certamente sta vincendo la partita. Infine c’è il caso della “battaglia dei sessi”. Dovessero esserci, per esempio, due donne e un uomo al tavolo, è estremamente raro che una delle due donne giochi una mossa malvagia contro l’altra. Perciò, avanti! Gettatemi fra le fiamme se volete. Create un mio pupazzo con la creta e piantateci dentro degli spilli. Ma ho visto queste cose accadere troppo spesso per poterle ancora ignorare. E’ qualcosa alla quale non si pensa quando si gioca solo con degli uomini e, visto che molti degli autori sono maschi, forse neanche loro ci hanno mai pensato. Giusto stamattina ho tolto delle carte “malvagie” da un gioco che giochiamo spesso con uomini e donne, perché una partita è rovinata se non vengono usate nel modo appropriato. Certo, avrei potuto aggiungere al gioco una “Variante per quando giocano le donne”, ma sarebbe stato troppo anche per me. Ora potete iniziare a scagliare le pietre! QUANDO GIOCANO GLI UOMINI – di Miss DonanaQuesto è quello che mi succede di solito in una serata di giochi tra amici: se mi ritrovo in un duello finale con un ragazzo per il primo posto posso riuscire a perdere senza drammi pur avendo un vantaggio iniziale significativo, mentre ho visto del sangue vivo scorrere tra due uomini nella mia stessa situazione; sono arrivata alla conclusione che si tratta di semplice " ansia da prestazione". Semplicemente due maschi, adulti e dotati di intelligenza, riescono a dare un senso alla loro serata solo con una mossa malvagia finale azzardata e di grande effetto. Un consiglio: non fatelo ad uno dei vostri primi appuntamenti perché vi si potrebbe ritorcere contro, a meno che la donna con la quale state uscendo non sia altrettanto vendicativa; ma ricordate sempre: un giorno o l'altro potreste essere voi il suo bersaglio! Altro scenario possibile: un tavolo, tre uomini, una donna e un gioco da tavolo. La situazione è la seguente: è meglio per la donna farsi da parte e lasciarli scannare amabilmente. Il problema per noi donne arriva quando, nel bel mezzo del viaggio di ritorno verso casa in macchina, lui ti dirà: "hai visto la mossa che quel disgraziato ha usato contro di me?" tu lì che non puoi certo dirgli "dimentichi quello che gli hai fatto tu prima?". Può anche succedere che sia la donna ad innescare la bomba; non dimenticate che di solito si gioca di sera dopo una lunga giornata di lavoro magari stressante - e quale miglior modo di sfogarsi con il proprio fidanzato adducendo magari come scusa "non volevo farlo, ma tu eri proprio sulla mia strada!"?. I motivi possono essere tanti, il movente uno solo: Vincere ! - se è quello che vuole in quel momento, ma alla fine resterà sempre e soltanto un gioco!