Bill & Betty Bricks & Sofia

Bill & Betty Bricks copertina

Cosa c'è di più bello di costruire un palazzo di mattoncini di legno col proprio papà? Facile: distruggerlo. 

Articoli
Giochi

Come avrete capito dalle precedenti puntate (Camelot Jr., Archelino), questo tipo di giochi piace a mia figlia e soprattutto a me, per cui io compro = io scelgo
Solo che a volte il passo lo si fa più lungo della gamba e nel farlo magari viene fuori pure uno sgambetto. 

Bill & Betty Bricks sono due coniugi che lavorano nell'edilizia. Devono costruire palazzi e si dilettano al contempo con l'equilibrismo, per cui il loro hobby preferito è continuare a mettere mattoni senza mai scendere dalla struttura in costruzione. Questo crea non poche difficoltà ai loro operai che, non potendo dichiarare sciopero, finiscono il più delle volte per trasformare Bill & Betty Bricks in Rampage

Bill & Betty Bricks palazzo in costruzione
Grandi opere...
Bill & Betty Bricks personaggi
Bill e Betty

Come si gioca a Bill & Betty Bricks

La scatola fornisce una base in legno e una serie di mattoncini di varie forme e dimensioni, né più né meno come quelli del Tetris. Il manuale presenta poi ben 60 esercizi, in 5 livelli di difficoltà, strutturati in questo modo: sulla base sono posti solo alcuni mattoncini e disegnato attorno vi è un rettangolo immaginario; altri pezzi vengono indicati a parte e sono quelli da usare per completare il suddetto rettangolo; nel farlo, però, Bill e Betty – due sorridenti personaggi in legno – non possono mai scendere dalla struttura e possono salire sui vari pezzi solo di uno scalino alla volta. In pratica, a fine esercizio, il bambino (o il genitore...) avrà completato il rettangolo e si troverà con i due coniugi burloni sul tetto del medesimo, avendoli fatti continuamente spostare ed arrampicare nel corso dell'opera.

Bill & Betty Bricks sfida
Sfida...
Bill & Betty Bricks soluzione
... e soluzione

Ci è piaciuto?

Una bella scatola solida, tutti pezzi in legno, solidi e colorati, 60 esercizi a difficoltà crescente, organizzati in un libretto che mia figlia, come da sua abitudine, ha già provveduto a deassemblare per almeno metà (cfr. Rampage). 
Ora i problemi sono due: il primo è che con materiali così belli, quando il gioco si fa troppo impegnativo, lei tende a trasformare il gioco in giocattolo e quindi costruire semplicemente palazzi a caso (e poi distruggerli, soprattutto distruggerli); il secondo è che il gioco si fa impegnativo molto presto, forse troppo. Rispetto ad Archelino e Camelot Jr, questo è, secondo me, ad un livello superiore. Sarà il fatto di dover continuamente muovere i due maledetti avanti e indietro su 'sti mattoni, sarà che la “gabbia” in cui piazzare i pezzi è più rigida, sarà che il tutto è un po' più astratto rispetto agli altri due, fatto sta che secondo me il 5+ sulla scatola è un po' ottimista, se si vuole almeno passare agli esercizi di secondo livello, che quelli di primo sono un po' una tristezza. 

La cosa bella è che, a livello master, anche un adulto può trovare una sfida interessante e passare qualche minuto di divertimento, con la strana sensazione di essere totalmente inadeguato di fronte ad un gioco per bambini. 

Cosa dovrebbe insegnare?

Senso dello spazio, senso geometrico, rispetto dei vincoli, manualità. Poi che distruggere è tanto bello quanto costruire e quindi forse ha ragione Shiva, di cui mia figlia è una palese incarnazione. Infine far cadere dal piano più alto i due odiosi coniugi folli non ha prezzo. 
Bill & Betty Bricks e Sofia
Bill, Betty, Sofia...
Shiva: statua del tempio murdeshwara
...e Shiva

Commenti

Bella recensione, come al solito!..

Shiva dev'essere entrata anche in casa mia....

I Giochi da Tavolo salveranno il Mondo

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare