Essen 2017 - report di Pupina

Nonostante diversi problemi coi voli che hanno colpito anche noi cagliaritani anche quest'anno io e Need2Revolt riusciamo a raggiungere il paese dei balocchi e, anzi, "grazie" al volo cancellato della domenica, guadagniamo un giorno in più di fiera riuscendo a godere di ben tre giorni.

 

Report
Giochi

Raggiungiamo Essen che è già Giovedì notte. L'albergo è comodo e accogliente ma il sonno latita... Aspettiamo con ansia Venerdì mattina per entrare in fiera!

Venerdì

Noria
Decidiamo di giocare la carta dell'ingresso anticipato per provare Noria: ci sono pochissimi tavoli in fiera e vogliamo assolutamente provarlo.
Raggiungiamo lo stand che sono le 9 e attendiamo che i dimostratori siano pronti: alla fine quaranta minuti di attesa ma finalmente ci sediamo.
Noria è un gioco fino a quattro giocatori che somiglia a... nulla! Merita senz'altro l'hype pre-fiera perché è molto originale, ben strutturato e bello da giocare.
Giochiamo qualche turno per imparare a maneggiare le meccaniche. Piace a tutti i cagliaritani al tavolo. Promosso ed è senz'altro il titolo che ci è piaciuto di più in fiera.
Voto di Pupina: 9
Voto di Need2Revolt: 10

noria: particolare del tabellone
noria: particolare del tabellone

 

Dragon castle
Visti gli ottimi pareri degli altri goblin ci sediamo al tavolo di Dragon Castle che ci viene spiegato direttamente da uno degli autori: Hjalmar Hach.
Il gioco prende tanto dal majong ed è ovviamente un astratto ma scorre bene e regala un'esperienza davvero molto piacevole, permettendo anche una certa interazione tra i giocatori che possono portare via le tessere agli altri mettendoli in seria difficoltà. Promuoviamo il titolo e cercheremo di procurarcelo in futuro visto che pensiamo possa funzionare molto bene in associazione.
Voto di Pupina: 7,5
Voto di Need2Revolt: 5

Dragon castle
Dragon castle


Kiek
Incuriositi dal "nuovo" gioco della Splotten ci sediamo a un tavolo per provare il loro primo party game.
Il gioco è in realtà piuttosto vecchio e quest'anno è stato riesumato.
Come al solito la grafica dei giochi Splotten non è entusiasmante. In questo caso sono state usate delle foto degli autori. La meccanica ricorda Dixit: onore a loro che ai tempi ebbero questa idea prima ancora che Dixit venisse alla luce ma oggi non può che essere un'autocelebrazione fine a sé stessa.
N2R: avete presente quando alle medie giocavate al telefono senza fili col foglio di carta? O a fiori, frutti e città? Uguale, solo che lo vendono a venti euro.
Voto di Pupina: 4
Voto di Need2Revolt: 2
kiek particolare
kiek particolare

A tale of pirates
Questo è l'anno delle clessidre e dei giochi in tempo reale (A tale of pirates, Time arena, Kero). Non avendo provato gli altri, non possiamo fare i giusti confronti, ma questo titolo collaborativo della Cranio creations ci è piaciuto parecchio e riteniamo che l'introduzione del fattore tempo nei collaborativi sia una scelta vincente per evitare che ci sia un giocatore predominante (X-Com docet). Giocarlo con la versione gigante, poi, è stato ancora più divertente.
Voto Pupina: 8
Voto Need2Revolt: 8

Una storia di pirati versione gigante
Una storia di pirati versione gigante

Azul
Poco prima della chiusura riusciamo a conquistare il tavolo di uno dei giochi più chiacchierati della fiera.
Facciamo solo due turni perché poi ci cacciano via, sufficienti però a capire il gioco. A spiegarcelo è l'amico GrandeMu che ci ha giocato il giorno prima.
Si tratta di un super astratto che tutto sommato trovo abbastanza piacevole, pur non facendomi gridare al miracolo e preferendogli nel genere Dragon castle, ma viene bocciato da Need2Revolt che lo ritiene invece noioso e insignificante.
Voto di Pupina: 6
Voto di Need2Revolt: 4,5

azul componenti
azul componenti

Per quanto riguarda gli acquisti della giornata dobbiamo dire di essere rimasti un po' delusi dal tunnel. Forse a causa dell'acquisizione da parte di Asmodée non troviamo granché di interessante. Portiamo via solo un American Railroads e Las Vegas a 10 euro ciascuno.
Durante la giornata riusciremo poi ad acquistare altrove Roma di Feld a cinque euro, Porta nigra a venti euro, The Manhattan Project a quindici, Costa Rica a dieci.
C'è da dire che mentre negli anni scorsi si potevano fare grandissimi affari in fiera con titoli anche importanti, negli ultimi due anni c'è stato un calo da questo punto di vista, complice probabilmente anche l'aumento generale dei prezzi dei giochi da tavolo.

Sabato

Agra
Oggi il jolly dell'ingresso anticipato viene giocato su Agra, attesissimo gioco della Quined. Il gioco è piuttosto complesso con regole e regolette e solo per la spiegazione ci vuole quasi un'ora.
Il gioco ci ricorda diversi altri titoli, tra cui Helvetia, Tzolk'in, Luna, Sulle tracce di Marco Polo. Pensiamo che l'amalgama funzioni ma non ci colpisce per originalità e ci sembra davvero troppa carne al fuoco, quindi lo lasciamo indietro senza troppi rimpianti.
Voto di Pupina: 6
Voto di Need2Revolt: 6

agra componenti
agra componenti

High tide
Allo stand della Queen games troviamo il tavolo di questo gioco libero, quindi decidiamo di sederci. Il gioco consiste nel piazzare sdraio in spiaggia il più ridosso possibile alla riva, più avanti degli altri, senza però farsi travolgere dalla marea.
Un gioco adatto sicuramente alle famiglie, molto colorato e simpatico da vedere ma di cui non sentivamo la mancanza.
Voto di Pupina: 4
Voto di Need2Revolt: 5,5

High tide tabellone
High tide tabellone

Aachooo
Camminando nello stand degli orientali ci imbattiamo in questo colorato gioco con tanti pesciolini. Si tratta di un gioco di bluff. Cercando di non farsi scoprire bisogna provare a piazzare i pesci di diverso colore nella stessa fila.
Non ci piace granché e passiamo oltre dopo una veloce partita.
N2R: la spiegatrice gioca con noi e si scusa ogni volta che riesce a mentire con successo.
Voto di Pupina: 4
Voto di Need2Revolt: 4

Aachoo
Aachoo

Wendake
Trovo un posto al tavolo di Wendake, tra l'altro con altri tre italiani, quindi ne approfitto per provare questo gioco che avevo inserito nella mia wishlist. A dimostrarlo è l'autore Danilo, che ci spiega il gioco con passione facendo interessanti e continui riferimenti all'ambientazione.
Il gioco mi piace moltissimo e, nonostante non ami particolarmente l'interazione nei giochi, non la trovo fastidiosa ma in questo titolo è anzi piacevole. Il tris sulla plancia di gioco è molto intelligente e dona al gioco un twist in più.
Non lo acquisto solo perché a Cagliari sono stati fatti due kickstarter da altri goblin.
N2R: ma quindi chi ha fatto il kickstarter riceve il gioco dopo gli altri?
Voto di Pupina: 8,5

Wendake particolare
Wendake particolare

Bali
Poco prima della chiusura della fiera troviamo libero un tavolo di Bali, riedizione rivista, corretta, e con indosso un vestito più bello, di Rapa Nui.
Si tratta di un interessante gioco di carte dove bisogna cercare di bilanciare bene quanto si vuole per sé stessi e quanto cercare di bloccare gli altri.
Ci è sembrato un ottimo gioco per concludere una serata.
N2R: https://www.youtube.com/watch?v=-gNj1L3oiNc
Voto di Pupina: 7
Voto di Need2Revolt: 6,5

Per quanto riguarda gli acquisti della giornata ci siamo limitati a Santorini a trentaquattro euro e Moons, che tanto piaceva a Need2Revolt,  a quindici euro.

Bali componenti
Bali componenti

Domenica

Ultimo giorno di fiera e come sempre la domenica è per lo più dedicata agli acquisti: entriamo al tunnel dove troviamo ribassati a quindici euro i prezzi di Notre Dame, In the year of the dragon e Bora bora che decidiamo di prendere vista l'occasione e, forse l'affare vero della fiera per noi, Mea culpa a diciotto euro. Compriamo anche un po' di giochi a un euro al padiglione 7 insieme ad un bundle di due copie di Hive pocket + Fun farmer a venti euro e decidiamo di spedire un pacco per la Tana dei Goblin di Cagliari.

Heaven & Ale
L'ultimo gettone viene usato per giocare ad Heaven & Ale, uno dei titoli più attesi della fiera che non delude le aspettative; è un gioco sulle mie corde dove bisogna lavorare parecchio per far avanzare tutti i tracciati punti e i cui risultati si possono vedere solo alla fine del gioco. Noi invece arriviamo solo a metà, poi lasciamo il posto ad altri.
Non acquisto al momento, ma lo farò in futuro.
Voto di Pupina: 8
Voto di Need2Revolt: 7

Heaven & Ale componenti
Heaven & Ale componenti

Cosmogenesis
Need2Revolt, appassionato di giochi a tema spaziale ci teneva a provare questo gioco, quindi ci sediamo al tavolo appena troviamo due posti.
Il gioco è abbastanza semplice e lineare, le azioni sono ben legate agli eventi cosmici, si spiega in fretta ma rimane un gioco strategico. Non un capolavoro da sold out il primo giorno ma sicuramente un buon titolo  e un ottimo introduttivo.
Probabilmente lo prenderemo.
Voto di Pupina : 6
Voto di Need2Revolt : 7,5

Cosmogenesis
Cosmogenesis


Pocket ops
Visto il grande successo di Not alone della Game attitude game lo scorso anno ci fermiamo al tavolo pieni di aspettative.
Il gioco è un tris rivisitato ma... Perché ne sto ancora parlando?
Voto di Pupina: 2
Voto di Need2Revolt: 0,5
Pocket ops
Pocket ops

Cuckooo!
In precedenza questa piccola casa editrice ci aveva sorpreso con Hack trick, quindi decidiamo di dare un'occasione a questo nuovo gioco della Mind fitness game.
Questo gioco è una rivisitazione del Blackjack con qualche idea carina per renderlo movimentato. Hack Trick è nettamente migliore, comunque non lo boccerei a priori.
Voto di Pupina: 5,5
Voto di Need2Revolt: 5

Cuckooo!
Cuckooo!

Conclusioni

Pupina: come sempre la fine dello Spiel lascia un po' di amaro in bocca mitigato per fortuna dal ricco bottino che ci si porta dietro.
Tra l'altro, da quando sono impegnata nello staff della tana, questa è l'unica fiera a cui partecipo da spettatrice, quindi è per me un'esperienza particolarmente preziosa.
La parte migliore rimane comunque l'incontro tanto atteso con gli altri goblin che è bellissimo incontrare ogni anno numerosissimi all'ingresso della Halle 3 per il pranzo al sacco e la tradizionale foto e poi alla cena del venerdì.
Ci si saluta dandosi appuntamento già concordato per il prossimo evento (Gobcon deluxe) non vedendo l'ora di poter passare altro tempo insieme a giocare ai nostri giochi preferiti (e non).
N2R: se anche voi come me tl;dr ai lunghi articoli su Essen, venite a viverla direttamente di persona: è un esperienza che merita! Che poi, tutti la chiamiamo Essen, ma la fiera si chiama Spiel... Ma per noi sarà sempre Essen!

Commenti

Tanta tanta invidia!!

Belle descrizioni, ma il prossimo anno, impegnati per provare qualche American!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! 

[glow=red]Un Giorno Io Busserò Alla Tua Porta, e Tu Mi Aprirai !![/glow]

Disse il Postino

Ricorda, tu sei ad Una Spanna da me...
Ma Io, [glow=red]Sono Ad un Passo davanti a TE[/glow] !!!

Ahah, cattivissimo need2revolt :D

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Ciao Pupina, ti ringrazio di averci fatto compagnia a Wendake. Anche io ho apprezzato moltissimo la spiegazione dell'autore, appassionata e "ambientata", a tal punto che ho acquistato il gioco.

Ah, dimenticavo, non siamo italiani ma svizzeri ;)

Per quel che mi riguarda, ho preferito Azul a Dragon Castle che mi ha lasciato più freddino. Tra i 2 ho preso il primo, complici anche i 15 Euro in meno, con la promo in regalo in più. Le cose sarebbero cambiate se Dragon Castle avesse offerto un set completo per Mahjong, cosa che per ora non è. 

Azul l'ho provato di diverse persone a casa ed è molto piaciuto, per ora a casa mia, ma abbiamo avuto sessioni leggere senza metersi sui giochi pesanti, sia Azul che Majesty sono stati un bel successo con partite multiple per un pomeriggio ad entrambi. 

Con Azul che sicuramente è un astratto "freddo" dal peso medio leggero, ma si gioca in fretta e offre una ottima interazione indiretta. Dipende molto da chi lo gioca e chi hai prima di te: non si può giocare per se stessi, si deve optare per il miglior compromesso tra beneficio e danni al sgiocatore sucessivo. E qui sta l'unico problema che ho riscontrato: se chi è prima di te ti lascia giocare, probabilmente vinci la partita. Giocato con persone che giocano in modo attento a quello che fanno gli altri, è invece decisamente appassionante ed è il tipo di gioco che amo. E si gioca davvero in fretta, opttimo epr iniziare o finire la serata, anche se nel nostro caso, come per majesty, il "fare una partita per propvarlo" si è trasformato nel passarci un pomeriggio giocandolo.

Andrea "Tacchan" Sartori
Associazioni ludiche: "Le Rune del Lupo", "Dadi in Biliko", "Tana dei Goblin Verona" --- fondatore di AnimeClick (anime e manga).
//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Tacchan&numitems=10&header=1&text=none&images=medium&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&showplaydate=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Bel report, complimenti! Direi che è ora di fare un bel pensierino su Wendake e Noria... e Santorini a 34 euro direi che è tanta roba!

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=lux1000&numitems=10&header=1&text=none&images=medium&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Purtroppo, da Feldiano doc devo dire che Merlin ha veramente deluso. E' la versione a "mosse obbligate" di Burgund o Delphi (il bistrattatissimo Delphi). Mi sono seduto con l'intenzione di farmelo piacere, sono andato via deluso....

Allora....Vince chi ottiene più punti vittoria....

Need2Revolt in versione terminator vedo hahahaha

Bravo fai bene!!

Comunque bel report ragazzi!

Che bella esperienza che deve essere...spero prima o poi di riuscire anche io a vivere lo Spiel in prima persona!

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare