Goblin Magnifico e Scelto dai Goblin 2019...

Premio Magnifico 2019
tdg

Si è appena conclusa la cerimonia di premiazione a Modena Play 2019 e….

Notizie
Premi e Riconoscimenti
Giochi collegati:
Root
ROOT Magnifico 2019
ROOT Magnifico 2019

La giuria ha dato il suo responso: Root è il Magnifico 2019. Il titolo di Cole Wehrle, con una prossima edizione italiana a cura di MS Edizioni, si aggiunge al prestigioso Albo d’Oro. Ma non finisce qui, perché Root si aggiudica anche lo Scelto dai Goblin. Il responso della votazione online ha visto primeggiare Root (250 voti), sul podio Brass Birmingham con 208 voti e Architetti del Regno Occidentale con 191 voti. Come al solito pubblicheremo sul forum tutti i dettagli dei voti.

È la prima volta dalla fondazione dei due premi che Goblin Magnifico e Scelto dai Goblin coincidono, un vero trionfo per Root: complimenti all’autore e agli editori, attendiamo Cole alla prossima edizione di Play.

Premiazione Goblin Magnifico 2019
Premiazione Goblin Magnifico 2019

Di seguito le motivazioni della giuria per tutti i titoli della selezione.

18Lilliput

di Leonhard "Lonny" Orgler

Edito da: Fox in the box

Per aver rielaborato il classico genere degli azionari ferroviari, preservandone le essenziali caratteristiche e rendendolo, per il lavoro fatto sulla semplificazione delle regole e sulla riduzione dei tempi di gioco, appetibile ad un pubblico più vasto.

Blackout: Hong Kong

di Alexander Pfister

Edito da: eggertspiele, Pegasus Spiele. Prossima edizione italiana: Cranio Creations

Per la solidità del suo gameplay, basato su un’efficace rielaborazione della meccanica di gestione mano, con una doppia funzione del mazzo, utilizzato sia per compiere azioni che come obiettivi, e per le soluzioni ideate per fornire al giocatore scelte tattiche atte a mitigare l'impatto della fortuna nel corso della partita.

Detective: sulla scena del crimine/ Detective: a modern time boardgame

di Ignacy Trzewiczek, Przemysław Rymer, Jakub Łapot

Edito da: Portal games.

Edizione italiana: Pendragon Game Studio

Per aver rielaborato il sistema di Sherlock Holmes Consulente Investigativo, innovandolo sia dal punto di vista delle meccaniche, con dinamiche semplici che rendono più realistiche le indagini senza appesantire il gameplay, che della giocabilità per l’implementazione del supporto digitale, uno dei più riusciti fino ad oggi. Un gioco deduttivo e narrativo di assoluto spessore, che si apprezza al meglio con l’intera campagna.

Rising Sun

di Eric M. Lang

Edito da CMON limited.

Edizione italiana di Asmodee Italia

Per l'eleganza delle regole e l'ergonomia dei materiali, che rendono un gioco originale e complesso facilmente proponibile ad un gran numero di giocatori. Oni e onore, seppuku e preghiera, alleanze e tradimenti, tutto coesiste e si incastra alla perfezione in un gioco che non dovrebbe aver bisogno delle miniature più affascinanti degli ultimi anni per essere apprezzato.

Root

di Cole Wehrle

Edito da: Leder Games.

Prossima edizione italiana di MS Edizioni

Per aver saputo creare un gioco di combattimenti e controllo territorio estremamente originale, con fazioni fortemente asimmetriche e modalità di gioco opposte, che regge un alto numero di giocatori in un tempo di partita contenuto. Root è in grado di mettere in tavola strategie e tattiche diverse che incontrano il gusto e le preferenze di un'ampia fascia di pubblico.

Teotihuacan: Città degli Dei / Teotihuacan: City of Gods

di Daniele Tascini

Edito da NSKN Games, Board&Dice.

Edizione italiana di Giochix.it

Per aver rielaborato la meccanica della rondella ed averla estesa all'intero tabellone, con un gioco vario e bilanciato, una gestione dei dadi/lavoratori molto ben amalgamata, con un’elevata giocabilità. Un gioco costruito con mestiere, intelligenza ed efficacia.

TOKYO METRO

di Jordan Draper

Edito da Jordan Draper Games

La giuria gli riconosce il merito di aver ideato una nuova tipologia di azionario ferroviario, con meccaniche semplici, ma innovative e per nulla banali. La fusione di un piazzamento lavoratori e un azionario particolare e intrigante, che premia l’adeguata gestione dell’interazione e della lettura del gioco degli avversari.

Underwater Cities

di Vladimír Suchý

Edito da: Delicious Games.

Prossima edizione Italiana: MS Edizioni

Per l'originalità dell'idea di fondo, definita dall'autore un “piazzamento carte”. Il titolo mescola sapientemente componente tattica, data dalla pesca delle cartea e dal piazzamento esclusivo su tabellone comune, e componente strategica, con la costruzione della propria nazione su plance personali dalle differenti caratteristiche e obiettivi. Un gestionale imperniato su un'idea originale, sviluppata magistralmente.

Commenti

Ma Root non ha un bug sul bilanciamento?

"They didn't know it was impossible, so they went ahead and did it" (Mark Twain)

Ma Root non ha un bug sul bilanciamento?

Non c'è mai stato alcun bug. Lautore ha ribilanciato alcune cose sotto pressione dei giocatori che volevano un regolamento da torneo. È un gioco che non si puo esaurire in due o tre partite: ha bisogno di dedizione

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=R%40ge&numitems=10&header=1&text=title&images=medium&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&showplaydate=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Come ha scritto Rage, Wehrle già ci aveva messo una pezza sopra (anche se poi il gioco è uno di quelli che sono i giocatori a bilanciare) e la prox edizione italiana sarà quella corretta. Eppoi una volta che un titolo mette d'accordo esperti e goblin "base"... In caso contrario si sarebbe aperta l'ennesima querelle sul distacco tra il basso e l'alto

Il vincitore era annunciato (e infatti ha beccato anche 4 golden geek) e pare proprio che meriti

la plancia aggiornata dell'alleanza del bosco ed altre migliorie sono già scaricabili da BBG. 

é un gioco asimmetrico quindi é normale che alle prime partie certe fazioni siamo  più immediate di altre e che per questo sembrino più forti

Boh...non ho votato.

Io Root l'ho provato ma non ha fatto assolutamente breccia. Ho solo fatto in tempo a capire che va giocato un buon numero di volte altrimenti non ha proprio senso giudicarlo con poche partite all'attivo.

E' altamente asimmetrico e non sono abituato a differenze così marcate in un gioco.

Mi sembra sempre che l'erba del vicino sia + verde(l'altra fazione sia + forte) ma è un discorso di approccio mentale ad un gioco così particolare e differenziato. Sembrano quasi 4 giochi in uno.

Spero sia davvero bilanciato a dovere perchè altrimenti se non lo è il suo punto di forza gli si ritorcebbe contro a breve giro di posta(vedi utenti che chiedono modifiche).

ci sta.

l ho provato solo una volta, poco per avere un idea chiara sul titolo, ma la caratura del gioco lo si annusa da subito.

Resta aperta la querelle se sia meglio Root o Vast, anche se quest’ultimo non l ho mai provato ahimè...

Ma Root non ha un bug sul bilanciamento?

Non c'è mai stato alcun bug. Lautore ha ribilanciato alcune cose sotto pressione dei giocatori che volevano un regolamento da torneo. È un gioco che non si puo esaurire in due o tre partite: ha bisogno di dedizione

Questo upgrade è ambiguo e divide un po' l'opinione dei giocatori. Molti dicono che non serve ma altrettanti lo hanno scaricato o comprato. Vediamo il tempo cosa ci dirà.

"They didn't know it was impossible, so they went ahead and did it" (Mark Twain)

Premio meritatissimo!

Ho provato 6 degli otto candidati (magari domani recupero gli altri), Root è un gioiello. Avrò all’attivo una decina di partite e più lo gioco più ho voglia di rigiocarci.

 

Roooooot, ho giocato a questo gioco tantissimo e devo dire più lo gicoo e più mi piace, l’asimmetria delle razze lo rende sempre diverso e va giocato con giocatori che conoscono un po’ le razze in gioco altrimenti può risultare sbilanciato , ma è una questione di esperienza non è assolutamente un bug del gioco , odio gente che gioca mezza a partita a un gioco capisce  poco del gioco e tira fuori sta frase ,questo è bugggatoooo ,io sono dell’idea che i giochi così vanno giocati prima di valutare sopratutto giochi asimmetrici come Rooooott , giocone ,grafica e materiali spettacolari ,W Rooooooot

Luigi La Guardia

per quel che conta il mio magnifico è tokyo metro; ha dei difetti oggettivi: materiali scarsi e una certa difficoltà nel calcolo delle rendite dei treni a fine turno; tuttavia è: stretto di risorse, tattico, strategico, ha una giusta dose d'interazione e propone sempre scelte interessanti, nonostante sia composto da meccaniche collaudate il sapore è abbastanza originale. 

Non ho provato però 18lilliput e detective.

In generale sono giochi di buon livello, quello che ho gradito meno è blackout ma a molti piace. Ottima selezione.

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare