La Goblinpedia

La Goblinpedia voleva essere un vocabolario pronto all'uso, a disposizione dei goblin, che spiegasse in modo semplice ed efficace acronimi, sigle, inglesismi e termini tecnici di gioco.

Editoriale
Giochi

Oggi vi parlo di un progetto che parte da lontano, probabilmente prima che io entrassi non solo in redazione, ma anche in Tana.

La Goblinpedia voleva essere un vocabolario pronto all'uso, a disposizione dei goblin, che spiegasse in modo semplice ed efficace acronimi, sigle, inglesismi e termini tecnici di gioco.

Più volte iniziato e abbandonato, da capo redattore, ho voluto fortemente che fosse ripreso e recuperato, ricominciato da capo con un nuovo staff per diventare lo strumento utile e condiviso che abbiamo sempre sognato.

Per questo stiamo preparando le varie sezioni e voci che la comporranno e la presentazione ufficiale  avverrà in occasione di Modena Play 2015, il giorno venerdì 10, con la presentazione di un poster.

Questa la presentazione ufficiale della Goblinpedia, ad opera del responsabile del progetto, Rayden:

“La Goblinpedia è un progetto nato all'interno della Tana dei Goblin con l'intento di offrire ai giocatori un riferimento sul lessico specifico del gioco (e in particolare dei giochi da tavolo) il più possibile completo, condiviso e coerente, ovvero uno strumento di formazione ludico-culturale affidabile e gratuitamente a disposizione della più vasta comunità italiana di appassionati e divulgatori del gioco da tavolo. Per far questo la Redazione TdG ha messo in piedi uno staff di una decina di volontari, selezionati tra giocatori esperti, accademici e autori di giochi, chiedendo loro di redigere nel tempo un glossario/enciclopedia che contenga tutti i termini più in uso, spontanei o assimilati, scovati negli ambienti "geek", spesso di difficile comprensione.

Gli intenti di questo progetto sono molteplici:

  1. Fornire un prezioso riferimento ai giocatori alle prime armi per costruirsi un lessico che gli permetta di capire e comunicare con i più esperti, nonché di comprendere al meglio la lettura di recensioni e altri testi settoriali, passo indispensabile per la formazione nel giocatore di uno spirito critico, ovvero, in definitiva, per la diffusione della cultura ludica.
  2. Aiutare la lingua italiana a sopravvivere degnamente allo scempio di inglesismi, acronimi e abbreviazioni, fornendo spiegazioni e traduzioni ragionate.
  3. Registrare e analizzare il lessico spontaneo dei giocatori, aiutandolo sia a chiarirne eventuali fraintendimenti e incoerenze interne, sia cercando di costruire un vocabolario il più possibile universale, coerente anche con la letteratura specialistica.
  4. Diventare un portale a doppio senso: da un lato, i giocatori vi potranno trovare approfondimenti provenienti da diverse prospettive (recenti conquiste della ricerca, lunghe esperienze di design o di gioco, ecc.) in grado, nel loro complesso, di istruire la comunità ad un uso del gioco più consapevole quindi efficace; dall'altro lato, la ricerca stessa potrà interfacciarsi con il mondo dei giocatori e con il loro lessico spontaneo, studiandone le esigenze, traendone spunti e riflessioni, eccetera.”

Lo staff a cui si accenna sopra è composto da:

  • Giammario “Rayden” Giannotti
  • Marcello “RandallMcMurphy” Maimone
  • Marco “Agzaroth” Fregoso
  • Andrea “Angiolillo” Angiolino
  • Andrea “Nand” Nini
  • Mauro “dimarco70” Di Marco
  • Maresa “Ardesia” Bertolo
  • Walter “Plautus” Nuccio
  • Andrea “Sargon” Cupido

Attualmente i lavori sono ancora in corso ma abbiamo pressoché terminato le parti riguardanti i difetti dei giochi da tavolo e le meccaniche e passeremo presto ai termini più ambigui e controversi.

Appena i tecnici ci metteranno a disposizione un modulo online adeguato, inizierete a vedere pubblicati online i primi contenuti, sempre sulla Tana dei Goblin, ovviamente.

Un grazie a tutti coloro che stanno partecipando e a chi darà il proprio feedback una volta pubblicata la Goblinpedia.

 

Commenti

Ottima idea, ricordo che inizialmente quando entravo in Tana dei Goblin avevo parecchi problemi nella comprensione dei termini utilizzati dai recensori. Questo progetto aiuterebbe molto nell'avvicinare le persone interessate, al mondo dei giochi da tavolo, rendendolo meno ostico.

Apostoli al fosforo illuminano Infedeli Blu. Saporedelferronellefauci

Ho sempre creduto in questo progetto e sono felicissima che sia ritornato in auge e ce a Modena sarà possibile presentarlo.
In bocca al lupo a tutti e buon lavoro!

Si scopre più su una persona in un'ora di gioco,che in un anno di conversazione.
//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Pupina84&numitems=9&header=1&text=title&images=small&inline=1&show=recentplays&imagewidget=1)

finalmente!!! grande progetto, grazie x il lavoro :)))

Quando smetti di giocare non sei adulta. Sei spenta

Ebbravi i nostri eroi :-)

In diretta dal paese delle streghe!

Complimenti per aver riportato alla vita un progetto che merita davvero che ma troppe volte, per vari motivi e per l'enorme mole di lavoro che comporta, è stato abbandonato.
Mi e VI auguro che questa sia la volta decisiva!

L'importante non è vincere: è far perdere gli altri!

Splendida iniziativa!!!

[glow=red][align=center]! ATTENZIONE ![/align]
Il mercatino di Kadaj è attualmente chiuso. A breve verrà messa in vendita la maggior parte della sua collezione (più di 400 giochi) con sconti che oscilleranno tra il 30% e il 50% del prezzo di listino. Stay tuned[/glow]

Che progetto favoloso! :O :O impegnativissimo immagino ma spero riusciate a metterlo a disposizione presto, sono davvero molto curioso. Buon lavoro! :)

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare