Il primo Starcraft a squadre non si scorda mai

Copertina del gioco da tavolo StarCraft
Fantasy Flight Games

Ci sono esperienze da fare almeno una volta nella vita, che si sognano e si desiderano per tanto tempo... Come una partita a squadre a Starcraft ma a volte i sogni, possono diventare incubi...

Ho giocato a...
Giochi collegati:
StarCraft: The Board Game

L'Occhio questa settimana è caduto sul report di Tullaris apparso nel nostro amato "Ieri ho giocato a..." Il goblin torinese riesce ad organizzare una tanto agognata sfida a Stracraft a Squadre... Ma non tutto va secondo i piani...

Ero già pronto a scrivere un super report di una partita strepitosa con assalti suicidi, strenue resistenze, colpi di scena e tensione alle stelle. Anche il titolo era già pronto: “La mia prima volta a squadre”.

Ma andiamo con ordine.

Sabato mattina mi arriva un messaggio di Viking: questa sera partita a Starcraft? A squadre?

Rapida consultazione con moglie e fratello, e l’incontro è fissato.

Superato il piccolo ostacolo di mettere a nanna i rispettivi eredi, ci troviamo pronti e carichi, e formiamo le squadre.

Mia moglie, inevitabilmente, prende la Regina delle Lame, io vado su Aldaris (la tentazione di scegliere la condizione che allunga la partita è forte, ma non credo reggeremmo), il Vichingo prende Tassadar e mio fratello i Terran. Io in squadra con mio fratello (Protos+Terran).

Schieramento della galassia, mia moglie piazza due basi e si prepara a sciamare ovunque, Tassadar con il suo Portale Warp intende dare fastidio alle spalle, nel complesso ci sono abbastanza punti vittoria, poi parte il primo turno.
Starcraft setup
Starcraft setup

Piazzamento tranquillo, ognuno si espande un po’ dove riesce a ritagliarsi un angolino tranquillo, giusto una piccola scaramuccia in cui due Zeloti tastano il terreno contro due Marine, poi facciamo il conto: Zerg/Protos 4 punti, Terran/Protos 3 punti. Il colpo d’occhio, però, la dice lunga: mia moglie controlla 3 pianeti e mezzo, mentre tutti noi un pianeta e mezzo. Sarà una partita in salita!!!

Comincia il secondo giro, e mi accorgo di una piccola falla nel sistema difensivo di Tassadar: la tentazione è forte, vale la pena rischiare il tutto per tutto e piazzare il colpaccio?

Decido di sì, lascio il mio pianeta incustodito e scendo con tutte le mie truppe sul suo pianeta scarsamente difeso. Il Warp Gate non è presidiato “Uscite fuori con le mani in alto ed arrendetevi”, ed è una strage di civili innocenti. La base cade poco dopo sotto le raffiche delle cariche quantiche dei Dragoni, crivellando il povero Zelota di guardia. “My Life For Aiur”.

Starcraft particolare
Starcraft particolare
Con l’azione successiva il Terran elimina la resistenza residua sull’altro pianeta radendo tutti al suolo con i cannoni automatici da 30 mm dei suoi Goliath. "En Taro Adun, Executor!

Per qualche minuto fissiamo la mappa in silenzio, sorpresi da quanto successo e facendo il punto della situazione. Poi mestamente il Vichingo, si alza, prende la giacca e saluta “Io vado a casa, voi finite la partita”.

Con questo attacco combinato lo abbiamo praticamente eliminato dal gioco, gli rimaneva solo un Corsaro, senza possibilità nell’immediato di creare una base o ulteriori truppe. La Regina delle Lame, per quanto forte, ci avrebbe messo almeno un turno intero, pianificando bene le azioni, per riuscire a portare le truppe, liberarlo e lasciargli il pianeta disponibile. Turno in cui avremmo potuto fare i nostri comodi in tutta la galassia.

La partita diventava a senso unico.

Riassunto rapido: dopo un’ora e mezza abbiamo rimesso via tutto nella scatola per resa incondizionata degli avversari.

Siamo rimasti tutti un po’ con l’amaro in bocca per questa situazione, ma abbiamo sottovalutato la necessità di strategie più sinergiche per il gioco in squadra.

Abbiamo pensato che fosse tutto più facile e semplice dato che avevamo un avversario in meno di cui preoccuparci. Invece, con un alleato che mi copriva le spalle, ho osato quello che nel gioco singolo non avrei mai fatto, dato che poi lui mi avrebbe spazzato via piombandomi sul collo.

Insomma, il gioco a squadre è da riprovare assolutamente con più consapevolezza.

Grazie a Viking per la serata, ci riproveremo.

Commenti

Grazie per la prima pagina, anche se il report è un po' scarno data la fine prematura della partita! E un grazie anche a Viking per la serata.

Di certo quanto successo accade solo se giocano persone "non esperte" del gioco, altrimenti mai nessuno terrebbe in talo modo pianeti e truppe...inoltre il gioco "base" senza l'espansione risulta abbastanza monco, soprattutto nella partita a squadre, proprio perché manca l'ordine di difesa "instantanea"

Socio # 1996 - FIlosofi FAntastici GIocosi

Non usavamo il gioco base da solo, ma era comprensivo anche dell'espansione, e un po' di esperienza c'era (per carità, non cinquanta partite, ma non siamo proprio "principianti"), ma solo nel gioco in singolo.

Quello che manca davvero è l'esperienza nel gioco a squadre, che per quel poco che ho potuto notare richiede un approcio profondamente diverso.

concordo...se lo giochi 1 volta all'anno è facile fare di questi errori.

poi la modalità a squadre richiede ancora più attenzione alla difesa perchè il rischio è quello di subire molteplici attacchi da soli da più gruppi (diciamo come se si alleassero più giocatori per abbatterne uno...).

 

cmq in questa partita penso che l'errore più grosso sia stato la scelta del pianeta che non permetteva nemmeno spostamenti di unità da uno dei territori essento x un terzo SOLO AEREO e x 2 terzi solo terrestre. anche quello un errore da non rifare assolutamente.

Riproveremo la modalità a squadre e sicuramente avremo una partita più lunga e un finale diverso :-)

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare