Sidereal Confluence: anteprima Essen 2017

Sidereal Confluence: copertina
BGG

Un gioco di negoziazione con tema fantascientifico, ben nove razze asimmetriche e una durata medio-lunga. Basterà a farne il nuovo “Catan dello spazio per gamer”?

Anteprime
Giochi

Questa anteprima si basa sulla sola lettura delle regole ed in nessun modo ha valore di recensione. 

Sidereal Confluence è un gioco da tavolo per ben 4-9 partecipanti, della durata di 120-180 minuti, per giocatori assidui, basato su gestione risorse, contrattazione, poteri variabili.  

Riassunto di gioco

All'inizio della partita ciascun giocatore viene dotato di una diversa razza aliena con abilità specifiche, alcune carte tecnologia identiche per tutti ed altre peculiari della razza. Inoltre ciascuno ha delle Colonie spaziali di partenza. Queste sono carte che producono risorse primarie. Interessante che nel gioco le risorse abbiano forme o dimensioni diverse a seconda del valore che assumeranno a fine partita: tre cubi piccoli (le risorse primarie) equivalgono a un punto e lo stesso fanno due cubi grandi o un ottagono, che sono poi le risorse secondarie e di lusso, processate con le carte a partire dalle primarie. 

La partita procede in sei round, ciascuno diviso in tre fasi:

  1. commercio. I giocatori si scambiano liberamente merci, risorse, gettoni astronave e promesse sulle produzioni future. Attenzione però: diversamente da molti altri giochi di contrattazione, qui le promesse sono vincolanti e se in futuro uno non può mantenere un patto, perde punti vittoria proporzionali all'inadempienza. In questa fase vengono anche attivate le carte ricerca che consentono al giocatore di ricercare nuove carte tecnologia, che utilizzerà poi nella fase successiva del round. È possibile attivare anche tutte le carte con una freccia di trasformazione viola, per ottenere nuove risorse e benefici;
  2. economia. In questa fase entrano in gioco gli edifici con le frecce bianche (Tecnologie ed altro), che sono convertitori di risorse. In questa fase ciascuno agisce per conto proprio, sfruttando le carte che ha costruito per la propria fazione e massimizzando quanto ottenuto dagli scambi, convertendolo in cose più redditizie;
  3. confluenza. A questo punto le tecnologie ricercate da ogni giocatore vengono condivise con tutto il tavolo, che prende una copia della carta corrispondente per la sua razza. Vengono messe all'asta sia nuove carte colonia che carte ricerca, per la futura produzione e le nuove tecnologie. Il tutto si svolge con un'asta cieca in cui si prendono nelle mani segnalini astronave, in contemporanea per i due tipi di carte. Chi vince, sceglie per primo, seguito dagli altri in ordine di puntata. 

Alla fine del sesto round, la fase di confluenza non c'è; vince chi ha accumulato maggiori e più preziose risorse.

Sidereal Confluence: materiali di gioco
Sidereal Confluence: materiali di gioco

Prime impressioni

A parte avere il nome più lungo della storia dei giochi da tavolo (il titolo completo è infatti 
Sidereal Confluence: Trading and Negotiation in the Elysian Quadrant), a parte il regolamento impaginato da cani e spiegato peggio, a parte i nomi di alcune civiltà aliene (Kt’Zr’Kt’Rtl, Kjasjavikalimm), questo gioco presenta qualche spunto. 

Ci troviamo di fronte a un titolo che punta su due cose per farsi forte: asimmetria e contrattazione. Entrambi elementi american, quindi è più probabile che il target sia quello. D'altro canto siamo di fronte sostanzialmente ad un gestione risorse senza alcun conflitto diretto (non fraintendetemi, non ho detto senza interazione diretta: quella c'è nell'asta) o scontro che non sia quello verbale e che comunque prevede patti vincolanti, per cui niente “tradimenti”. 

Questa ibridazione ho paura possa scontentare un po' tutti: di solito gli ibridi ben riusciti sono quelli che prendono il meglio dai due mondi, mitigando gli aspetti più estremi, mentre qui mi pare che sia fatto un po' l'opposto. Tutto ciò unito ad una durata considerevole mi fa propendere per consigliare il gioco solo a chi è fortemente attratto dalle meccaniche e motivato. 

Commenti

Interessante, sicuramente gli darò un'occhiata e se capita magari anche una prova sul campo....

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare