Spiel e Kennerspiel Des Jahres 2020: I vincitori

Spiel

E anche per questo 2020 annunciati i vincitori del premio gioco dell'anno tedesco, vediamoli insieme

Notizie

Anche in questo 2020 così particolare il mondo del gioco da tavolo non si è fermato, e puntualmente con il caldo arriva dalle teutoniche lande l'annuncio dei vincitori degli agognati bollini, che non servono per il set di pentole, ma a potersi fregiare del titolo di Spiel des Jahres e Kennerspiel des Jahres 2020.

Per i pochi che non sapessero di cosa parlo, mi sto riferendo al premio gioco dell'anno e gioco dell'anno per esperti assegnati in Germania, sicuramente il premio più atteso dell'anno ludico – dopo il Goblin Magnifico naturalmente.

Il vincitore viene scelto tra una lista di tre finalisti e già finire in questa lista è un bel vanto, ma soprattutto un bel numero di copie in più vendute.

I finalisti dello Spiel erano

pictures
pictures
Nova Luna di Uwe Rosemberg e Corné van Moorsel per 1-4 giocatori della Pegasus Spiel.

My city di Reiner Knizia per 2-4 giocatori edito dalla Kosmos.

Terzo finalista e vincitore del bollino rosso è Pictures, un gioco per 3-5 giocatori di Christian e Daniela Stöhr edito da Pd-Verlag. Pictures è un party game che richiede ai giocatori di far indovinare agli avversari una fotografia tra quelle disponibili utilizzando materiali di fortuna. Infatti, dovremo utilizzare i materiali forniti dal gioco che cambieranno ogni turno, sassi e legnetti, lacci da scarpe, carte o cubetti. Si otterrà punti indovinando le fotografie dei nostri avversari e se riusciremo a far indovinare la nostra agli avversari.

I finalisti del Kennerspiel erano

The King's Dilemma di Hjalmar Hach e Lorenzo Silva per 3-5 giocatori edito dalla Horrible Guild.

Cartographers di Jordy Adan per 1-100 giocatori edito dalla Thunderworks games.

 

Die Crew
A Vincere il bollino nero però è The Crew: the quest for planet nine, un gioco per 3-5 giocatori di Thomas Sing edito dalla Kosmos. In questo discutissimo gioco i giocatori vestiranno il ruolo di un equipaggio spaziale alla ricerca del nono pianeta del sistema solare. Per fare questo dovranno riuscire a risolvere cinquanta missioni di difficoltà crescente. Il gioco altro non è che un gioco di Trick Taking – alla briscola insomma – ma declinato in maniera cooperativa. I giocatori, infatti in ogni missione dovranno giocare carte per raggiungere un determinato obbiettivo, come far prendere determinate carte ad un giocatore specifico, piuttosto che carte prese in un determinato ordine, fino a cose sempre più folli, come una presa fatta con un uno o far giocare tuo nonno senza bestemmiare.

Sicuramente, questo premio porta con se l'attenzione del pubblico e qualche polemica, prima di chiudere ricordo che il Kennerspiel non va tradotto alla lettera come gioco per esperti, ma è un gioco per famiglie (tedesche) che osano un po' più dei soliti 3 giochi all'anno.

E voi cosa ne pensate? Chi avreste voluto vedere come vincitore?

Commenti

Kenner  Nova Luna

Spiel  The Crew

 

Luca Locompetitivo

Sicuramente il The Crew è stato una sorpresa. Per molti di voi che l'hanno giocato sarà stata una mezza sorpresa perché ne avete parlato sempre benissimo. Vi faccio però una domanda/provocazione: non è che i Tedeschi lo hanno premiato perché non conoscevano le collaudate meccaniche di briscola e tressette? Da noi avrebbe mai vinto? Il Magnifico infatti è andato a un altro...

Figlio_di_Griffin scrive:

Sicuramente il The Crew è stato una sorpresa. Per molti di voi che l'hanno giocato sarà stata una mezza sorpresa perché ne avete parlato sempre benissimo. Vi faccio però una domanda/provocazione: non è che i Tedeschi lo hanno premiato perché non conoscevano le collaudate meccaniche di briscola e tressette? Da noi avrebbe mai vinto? Il Magnifico infatti è andato a un altro...

A mio parere è un elemento che ha pesato: è un premio di rilevanza internazionale ed è facile immaginare che per molti siano meccaniche innovative

" E voglio un pensiero superficiale che renda la pelle splendida"

Figlio_di_Griffin scrive:

Sicuramente il The Crew è stato una sorpresa. Per molti di voi che l'hanno giocato sarà stata una mezza sorpresa perché ne avete parlato sempre benissimo. Vi faccio però una domanda/provocazione: non è che i Tedeschi lo hanno premiato perché non conoscevano le collaudate meccaniche di briscola e tressette? Da noi avrebbe mai vinto? Il Magnifico infatti è andato a un altro...

Il Magnifico non sarebbe mai potuto andare a un filler. Ok l'inclusività, ma la giuria fortunatamente è ancora ben centrata su che tipo di gioco deve vincere il Magnifico, e di certo non può essere un The Crew

* Orto Mio!!! *

Giochi tedeschi di autori tedeschi pubblicati da editori tedeschi....prezzo in marchi, regolamento solo in tedesco ( vietata traduzione) per famiglie tedesche....ce ne faremo una ragione....magari giocheremo ad altro. Comunque ottimo marketing per i manager tedeschi che venderanno molto anche quest'anno. Complimenti

Badger28 scrive:

 

Figlio_di_Griffin scrive:

 

Sicuramente il The Crew è stato una sorpresa. Per molti di voi che l'hanno giocato sarà stata una mezza sorpresa perché ne avete parlato sempre benissimo. Vi faccio però una domanda/provocazione: non è che i Tedeschi lo hanno premiato perché non conoscevano le collaudate meccaniche di briscola e tressette? Da noi avrebbe mai vinto? Il Magnifico infatti è andato a un altro...

 

 

Il Magnifico non sarebbe mai potuto andare a un filler. Ok l'inclusività, ma la giuria fortunatamente è ancora ben centrata su che tipo di gioco deve vincere il Magnifico, e di certo non può essere un The Crew

Già il fatto che sia finito nella classifica rende straniti. La dimensione di die crew è il kennerspiel, non il Magnifico. 

giucos20 scrive:

Giochi tedeschi di autori tedeschi pubblicati da editori tedeschi....prezzo in marchi, regolamento solo in tedesco ( vietata traduzione) per famiglie tedesche....ce ne faremo una ragione....magari giocheremo ad altro. Comunque ottimo marketing per i manager tedeschi che venderanno molto anche quest'anno. Complimenti

In che senso? :)

Mi pare abbiano tutti già almeno un'edizione in inglese. A parte il fatto che Pictures potrebbero venderlo anche con regolamento solo a figure, stile ikea ...

* Orto Mio!!! *

Io posso continuare a lamentarmi per l'esclusione di Tiny Towns? 

Cercate di vedere voi stessi nei vostri avversari. Vi porteranno a capire il Gioco. Ad accettare il fatto che il Gioco riguarda la gestione della paura. D.F. Wallace, Infinite Jest

su bgg trovi il regolamento di Pictures in 4 lingue italiano compreso

per Nova Luna passiamo a 7 lingue sempre italiano compreso

The Crew è uscito in inglese e uscirà in italiano

giucos20 scrive:

Giochi tedeschi di autori tedeschi pubblicati da editori tedeschi....prezzo in marchi, regolamento solo in tedesco ( vietata traduzione) per famiglie tedesche....ce ne faremo una ragione....magari giocheremo ad altro. Comunque ottimo marketing per i manager tedeschi che venderanno molto anche quest'anno. Complimenti

Il comitato che sovrintende i premi è finanziato con delle quote annuali richieste agli editori tedeschi, quindi devono essere giochi pubblicati nel mercato tedesco da editori tedeschi, o almeno localizzati da questi.

E' un premio nato in Germania per la Germania. Poi ha un successo mondiale, ma questa è una altra storia.

E' un premio fatto su misura per il target di clienti tedesco.

E' come l'Oscar per i film. Anche in quel caso è un premio fatto dagli Americani per il mercato Americano. Che poi sia diventato di caratura mondiale, è una altra storia.

Cristiano

giucos20 scrive:

Giochi tedeschi di autori tedeschi pubblicati da editori tedeschi....prezzo in marchi, regolamento solo in tedesco ( vietata traduzione) per famiglie tedesche....ce ne faremo una ragione....magari giocheremo ad altro. Comunque ottimo marketing per i manager tedeschi che venderanno molto anche quest'anno. Complimenti

Credevo si capisse che per la traduzione NON intendevo fosse vietata (la faranno in 100 lingue aramaico antico compreso.........) ma che son giochi che NASCONO per i tedeschi.........finanziati dai tedeschi come già altri han GIUSTAMENTE scritto paragonando SdJ agli oscar. Per capirsi son giochi che venderanno centinaia di migliaia di copie (forse milioni) . 

Come ho già scritto altrove, trovo molto triste l'aver assegnato il bollino rosso all'ennesimo gioco di comitato simil-Dixit, anche in presenza di alternative più classiche e corpose tra i candidati. E anche l'aver assegnato il bollino nero ad un gioco che per semplicità ed eleganza di regolamento, e profondità a vari livelli di difficoltà per coinvolgere tutta la famiglia, sarebbe stato perfetto per il bollino rosso. È un po' come se nel corso dell'ultimo decennio, la famiglia tipo tedesca sia degenerata sempre più nella caciara all'americana. Cambio di gusti, o mercato che vuole spingere in una direzione specifica?

Mi unisco al lamento per Tiny Towns. Concordo che The Crew dovesse essere piazzato fra i Kenner. I tre Kenner presenti m idestano poco interesse in particolar modo quello che ha vinto (il simil Dixit, gia' Dixit mi dice poco figuriamoci il simil Dixit).

Preferisco il Magnifico.

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare