Tiny Epic Zombies: ora su Kickstarter

Tiny Epic Zombies
Gamelyn Games

Un'improvvisa epidemia ha trasformato gran parte della popolazione in zombie mangiacervello. Un manipolo di sopravvissuti si è barricato nel più classico e provvidenziale centro commerciale. Riusciranno i nostri eroi a sopravvivvere all'apocalissi e salvare la pellaccia? Tiny Epic Zombies propone fino a 5 modalità di gioco per catapultarvi in questo mondo in rovina e scoprire come va a finire.

Articoli
Giochi
Giochi collegati:
Tiny Epic Zombies

Panoramica di gioco

Tiny Epic Zombies ci propone una situazione divenuta ormai un classico anche nei giochi da tavolo: un'orda di zombie che sembra infinita si riversa - in questo caso - in un centro commerciale, dove un gruppo di sparuti sopravissuti dovrà tenere duro per cercare di spuntarla. Quello che fin da subito sembra interessante sono le molteplici modalità con cui affrontare la situazione. Esistono infatti 5 modalità di gioco:

  • cooperativo tutti contro uno (un giocatore manovra gli zombie, gli altri i sopravvissuti)
  • cooperativo puro (gli zombie sono manovrati dal gioco stesso)
  • competitivo vs. zombie (tutti contro tutti con gli zombie manovrati da un giocatore)
  • competitivo puro (tutti contro tutti con gli zombie manovrati dal gioco stesso)
  • solo (un giocatore manovra tutti i sopravvissuti, gli zombie sono manovrati dal gioco stesso)

Nell'articolo descriverò la modalità "cooperativo tutti contro uno", le altre sono variazioni di questa.

Il gioco in dettaglio

Nell'ormai tipico stile Tiny Epic abbiamo una "mappa" costituita da una serie di carte: al centro abbiamo il rifugio, dove si andranno a barricare i sopravvissuti; tutto intorno abbiamo i vari negozi, ognuno diviso in tre stanze, e ognuno che potrà ospitare vari oggetti, obiettivi, zombie e abilità.


Uno dei tanti negozi
Uno dei tanti negozi
I giocatori possono selezionare i propri eroi, ognuno dei quali avrà una abilità permanente e sul retro una sua versione "zombesca", anch'essa con una sua abilità (chi manovra gli zombie andrà infatti a selezionare un eroe e porlo subito dal lato zombie). 
Sopravvissuti e Zombie
Sopravvissuti e Zombie

I sopravvissuti hanno, in cima alla carta, un tracciato che va da 0 a 9 con due segnalini alle estremità: a destra le munizioni (partiamo quindi con 9 munizioni) ed a sinistra le ferite (partiamo quindi con 0 ferite). Questi segnalini si muoveranno molto durante la partita, ovviamente quando si useranno le munizioni e quando si prenderanno le ferite. La cosa fondamentale da sapere è che, nel momento in cui i due segnalini dovessero sovrapporsi, il sopravvissuto sarà morto.

Lo zombie ha invece, sulla sinistra, un tracciato orda, con un'abilità - specifica per ogni personaggio - che andrà ad incrementarsi e quindi a diventare sempre più potente, sia man mano che il gioco proseguirà,sia se il giocatore che manovra gli zombie riuscirà a fare delle scelte azzeccate (fra poco vedremo come).

Setup

Dopo aver scelto la modalità ed i personaggi si va a creare la mappa. Si mette al centro il rifugio, la cui palizzata va settata a 2 e su cui vanno posti due segnalini "sopravvissuti generici", ed intorno, come abbiamo visto, si vanno a mettere i negozi. Sull'entrata di ognuno di questi si va a porre uno zombie.

Tutti al centro commerciale
Tutti al centro commerciale
Ora è il momento di pescare tre obiettivi fra i nove attualmente disponibili. Quelli pescati rappresentano la condizione di vittoria dei sopravissuti, che dovranno completarli tutti. Sono davvero diversi fra loro, ed ognuno ha una serie di regole che spiega come farne il setup e come risolverli. Ad esempio, ce n'è uno che ci farà andare in giro a cercare altri eventuali sopravvissuti, ma avremo sempre il 50% di possibilità che quel rumorino che sentivamo non fosse una povera vecchietta intrappolata, ma uno putrescente zombie. In un altro, invece, saremo intenti a cercare prima una radio che funzioni e poi la giusta frequenza per chiedere soccorso. Qui sotto potete vedere quello in cui dovremmo tentare di riparare un elicottero. Notate come la carta sia dettagliata: ha regole, tracciati, segnalini specifici... e pensate che ce ne sono nove e ogni volta ne sceglierete solo tre (senza contare con sono fronte retro, con un lato per la versione coop. e l'altro per quella competitiva).
Riparate quell'elicottero!!!
Riparate quell'elicottero!!!
A questo punto, il giocatore che manovra gli zombie crea il mazzo di ricerca: questo viene composto da 24 carte che rappresentano oggetti, armi, ma anche eventi (generalemente negativi per i giocatori). Hanno un testo che ne spiega l'effetto e, sopratutto, un simbolo sulla sinistra che è legato a due diversi negozi del centro commerciale. Questo servirà ad indicare dove verranno piazzati nuovi zombie e se, per caso, i sopravvissuti hanno fatto rumore (cosa che attirerà verso di loro un nuovo zombie).
Armati fino ai denti
Armati fino ai denti

Turno dei giocatori

Al proprio turno ogni giocatore esegue tre manovre, ognuna divisa in più azioni. Poi può eseguire una ricerca nel luogo in cui si trova.
Ogni manovra è composta da queste azioni:

  • muoversi in una stanza adiacente: il giocatore DEVE muoversi, anche se dove si trova o dove andrà a finire c'è uno zombie! Il movimento viene fatto prima di qualsiasi altra cosa.
  • uccidere uno zombie: il giocatore può uccidere uno ed un solo zombie colpendo in mischia quello presente nella sua stanza (tirando dado, quindi col rischio di essere ferito) o sparando a distanza ad uno zombie adiacente (consumando però una munizione).
  • usare le abilità del luogo in cui ci si trova: se il negozio (cioè la carta) nel quale si trova è privo di zombie, il giocatore può usare tutte le abilità della stanza in cui si trova; queste possono essere i segnalini di uno o più obiettivi o abilità stampate sulla carta stessa.
  • recuperare oggetti: se il negozio (cioè la carta) nel quale si trova è privo di zombie, il giocatore può prendere qualsiasi carta oggetto che è stata precedentemente posta sul luogo. 

La fase di ricerca invece consiste nel rivelare la carta che il giocatore che manovra gli zombie ha assegnato, nel turno precedente, al sopravvissuto. In questo preciso momento inizia il... 

Turno degli zombie

E' composto da tre passaggi:

  • controllare se i sopravvissuti hanno fatto rumore: se il simbolo della carta appena rivelata dal sopravvissuto coincide con quello del negozio in cui si trova attualmente il sopravvissuto allora è stato fatto rumore. Questo significa che gli zombie eseguiranno l'azione relativa al proprio livello sul tracciato orda e poi il giocatore avanzerà sul tracciato stesso. Se il simbolo non combacia semplicemente si prosegue.
  • aggiungere nuovi zombie: si aggiungono due zombie nei negozi il cui simbolo combacia con quello della carta appena rivelata, cominciando dalla stanza vuota di valore più basso. Il giocatore che manovra gli zombie può metterli entrambi nello stesso negozio o dividerli. Se tutti gli spazi disponibili sono occupati, gli zombie sono aggiunti invece o nel negozio successivo in senso orario (se ad essere pieno è un negozio sull'angolo) o, se ad essere pieno è uno dei negozi direttamente adiacenti al rifugio, allora il livello di barriccata del rifugio cala di 1. Se questo era già a zero, allora uno dei sopravvisuti generici verrà eliminato.
  • pescare/dare carte: il giocatore che controlla gli zombie sceglie una delle carte ricerca dalla sua mano e la dà al giocatore che ne ha appena rivelata una. In questo caso diventa importante immaginare dove sarà diretto il sopravvissuto al prossimo turno, in modo magari da poter preparare per lui una qualche trappola (con una carta evento o facendogli fare rumore). Appena gli zombie finiscono le carte ricerca in mano ne pescano altre quattro dal mazzo ricerca.

C'è da ricordare che non appena uno zombie viene aggiunto ad una stanza su cui sia presente un sopravvissuto, questo prende una ferita; c'è ancora da tenere a mente che, se finiscono gli zombie, per ognuno di loro che non si è in grado di mettere il sopravvissuto di turno prende una ferita.
Notate inoltre che il turno del giocatore che manovra gli zombie avviene alla fine del turno di ogni sopravvissuto.

I sopravvissuti vincono se riescono a completare tutti e tre gli obiettivi.
Gli zombie vincono se non ci sono più zombie generici nel rifugio e uno dei personaggi viene ucciso oppure se il mazzo ricerca termina.

Conclusioni

Ancora una volta la Gamalyn ci presenta un gioco compatto nelle dimensioni, ma ricco nei materiali e nei contenuti. Certo, forse non c'era bisogno proprio ora di un altro gioco di zombie e di sicuro riappaiono elementi già visti. Eppure, questo Tiny Epic Zombies ha qualcosa che mi colpisce. Trovo interessante la meccanica dei punti ferita/punti munizioni, con la morte del personaggio all'incontro dei due. Le cinque modalità di gioco offrono un ampio spettro di possibilità da esplorare; soprattutto, la possibilità di far muovere i cattivi ad un giocatore mi solletica parecchio. C'è la piccola chicca che quando un sopravvissuto muore, se ce ne sono ancora di generici nel rifugio, uno di questi diventa un nuovo personaggio. Soprattutto, la cosa che mi piace di più è il sistema degli obiettivi, forse non come meccanica in sé, ma come trovata, che trovo particolarmente ben riuscita. Insomma, un gioco di zombie, l'ennesimo, ma che non mi pare abbia nulla da invidiare ai colossi dello stesso genere che sono usciti in questi anni. Anzi, forse proprio con la sua rapidità e freschezza gli scrolla di dosso un po' di polvere e un po' di amido.

Vi lascio con un video di gameplay, in calce informazioni e link utili:

Informazioni utili

Piattaforma: Kickstarter
Scade il: 9 febbraio 2018
Costo: 20$ per il base, 25$ per la versione deluxe, più 12$ di spese di spedizione
Consegna prevista: ottobre 2018
Link utili: progetto, regolamento, print&play

Commenti

Avendo altri Tiny, ho preso questo su kickstarter sulla fiducia, senza guardare il regolamento.

Dopo aver letto la recensione, mi sento di aver fatto la scelta giusta!!!

Grazie per farmi allungare la nota spese ahhahahaha

Chi muore sul campo di battaglia non è nè un membro della famiglia reale, nè un nobile, nè un plebeo...
...chi muore sul campo di battaglia è solo un perdente!!

//imagizer.imageshack.us/v2/300x106q90/922/O4eaM8.jpg)

E' sempre il momento giusto per un altro Tiny Epic...

Le console non rimpiazzeranno mai totalmente i giochi da tavolo, almeno fino a quando non impareranno a bere birra e sparare cazzate!!!

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare