Unsolved Mysteries: El Ancora de Fuego

Al Ancora de Fuego
Thrax, BoardGameGeek

  Un'avventura di mistero, terrore e sopravvivenza ambientata nel Giappone di inizio Novecento.

Anteprime
Giochi

Grazie alla spagnola Arcadia Design riesco a provare questo gioco survival/horror/mystery/narrativo per uno o due giocatori che proverà ad essere finanziato nella piattaforma di crowdfunding più famosa.

La partita è fatta con il prototipo che include solamente il capitolo introduttivo, giusto per capirne le meccaniche che ci troveremo davanti.

"Vorrei citare frasi di film, canzoni o gente matta incontrata per la strada; ma non lo faccio, sennò Rosengald mi chiede i diritti."

Gotcha

Ambientazione

Tabellone di gioco
Tabellone
È il 2018. William Carter è un detective di Brooklyn che riapre e indaga su casi irrisolti, le cui prove sono strane, inconcludenti o potenzialmente soprannaturali. In questo caso diversi pazienti di un manicomio sono fuggiti e scomparsi senza lasciare traccia. Tutto diventa più oscuro mentre l'indagine va più in profondità e trova le prove che i Yokai, gli spiriti demoniaci e le ombre, vivono in mezzo a noi.

I giocatori saranno i protagonisti del caso irrisolto di Carter del 1902 e si uniranno a lui nel suo viaggio attraverso l'oscurità per scoprire la verità.

Il gioco

Il tabellone è composoto da spazi dove verranno messe le carte che rappresenteranno le aree dove potremo spostarci (a doppia faccia nel caso sia giorno o notte), interagire con l'ambiente circostante e con le persone che incontreremo (anche queste rappresentate da carte).

Inconti Ancora de Fuego
Pokoto Pokoto e Mashiro Tamigi
In questo capitolo ci saranno due personaggi disponibili con cui giocare: un vecchio samurai, Furukawa, e una geisha, Rumiko. Giocando in solitario a inizio turno sceglieremo con chi interagire nell'ambiente circostante, mentre l'altro personaggio fornirà supporto. A scelta avvenuta tireremo dei dadi personalizzati (ritirabili fino a tre volte) che mostrano simboli diversi, utilizzati per interagire con le varie opzioni disponibili.

Ogni carta luogo mostra, in alto a sinistra, con che possibilità e che tipo di Yokai andremo a combattere e, in basso al centro, eventuali personaggi o oggetti con cui ci confronteremo; per far ciò utilizzeremo una combinazione di simboli tirati in precedenza e, se più simboli permettono di interagire con cose diverse, ne sceglieremo l'ordine e andremo a consultare il numero corrispondente nel libro delle avventure per vedere che cosa accade.

Potrà succedere, quindi, che alcuni eventi ci facciano lasciare la stanza in cui ci troviamo (annullando gli altri risultati), o ci costringano a rimuovere la carta e a non saper mai cosa sarebbe successo se avessimo fatto un'altra scelta.

El Ancora de Fuego regolamento
Regolamento e libro avventura
Se durante il tiro dei dadi uscissero uno o più simboli rossi (che rappresentano una maschera di demone) avverrà uno scontro con uno Yokai - ma solo se siamo nella stessa stanza dove abbiamo iniziato il turno. Anche qui la battaglia avviene tirando i dadi e utilizzando i simboli per sconfiggere i mostri, entro un determinato numero di turni.

In caso di vittoria riceveremo un oggetto utile alla nostra avventura, altrimenti oltre a subire ferite potremmo venire maledetti e ricevere dei malus; in caso di morte del personaggio si dovrà ripartire da capo, anche se vi è la possibilità tramite dei segnalini di tornare in vita.

Il gioco continua così fino alla fine del capitolo, ma non prima di aver trovato alcune prove necessarie per poterlo concludere.

Considerazioni

Yokai El Ancora de Fuego
Yokai
Come dicevo i materiali non sono giudicabili, in quanto da prototipo; ma ergonomicamente funzionano. Il gioco è piacevolmente ben narrato e ti fa immergere nell'ambientazione come i buoni vecchi libro game che mi hanno accompagnato durante l'infanzia-adolescenza-età adulta.

Una cosa che potrebbe snervare è il tirare i dadi per interagire con ogni cosa e che, talvolta, potrebbe lasciarti fermo per un turno o più a scontrarti con i demoni: va bene che ti ricompensano con un oggetto utilissimo, ma tanto più di uno dello stesso tipo non puoi averne.

Gli autori garantiscono diversi capitoli, alcuni dei quali facoltativi e segreti, più di cinque finali, più di trecento interazioni diverse e più di cinquanta prove diverse da trovare. Sulla rigocabilità sorge un bel punto interrogativo: avremo voglia di ripetere alcuni incontri, spinti dal desiderio di voler sbloccare i capitoli mancanti, o magari anche solo per togliersi la curiosità su quel "chissa che sarebbe successo se?"

Ne riparleremo sicuramente nella rubrica Kalcio d'inizio durante la campagna, che è iniziata il 12 febbraio.

Commenti

Progetto parecchio interessante. È un kickstarter vero, non un preordine mascherato. Aggiungo che i componenti saranno in doppia lingua inglese/spagnolo. Pare un librogame con gestione dadi.

Apostoli al fosforo illuminano Infedeli Blu. Saporedelferronellefauci

Che figata di ambientazione!

Già lo adoro e non vedo l'ora di saperne e vederne di più...:O

Giocare fa bene!

Campagna cancellata, in attesa di un futuro rilancio dopo modifiche al gioco ed alla grafica

The basic tool for the manipulation of reality is the manipulation of words. If you can control the meaning of words, you can control the people who must use the words.
(How To Build A Universe That Doesn't Fall Apart Two Days Later, 1978)

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare