Rank
272

Acquire

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,07 su 10 - Basato su 89 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 1964 • Num. giocatori: 3-6 • Durata: 90 minuti
Autori:
Sid Sackson
Categorie gioco:
Economic
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su Acquire Indice ↑

Articoli che parlano di Acquire Indice ↑

Eventi riguardanti Acquire Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Acquire: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Acquire Indice ↑

Video riguardanti Acquire Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Acquire: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
19226
Voti su BGG:
15520
Posizione in classifica BGG:
185
Media voti su BGG:
7,36
Media bayesiana voti su BGG:
7,22

Voti e commenti per Acquire

6

Un gioco classico oltre i suoi meriti (anche quest'anno e' stato inserito nelle prove per il torneo "giocatore dell'anno", che barba....) perche' se la realizzazione (in tutte le edizioni) e l'ambientazione sono attraenti, i meccansimi di gioco non lo sono affatto. Dopo alcune partite capisci le strategie necessarie (in pratica una: partecipare alla prima acquisizione dalla parte venduta), pero' non hai alcun controllo effettivo sulle mosse necessarie per realizzarla! La pescata casuale delle pedine da giocare dara' il vantaggio decisionale e decisivo al giocatore piu' fortunato (ok, tra quelli che hanno saputo comprare bene sul mercato). Comunque una partita ogni tanto si puo' fare.

6

Un bel gioco decisamente "economico". Le meccaniche sono semplici ma coinvolgenti.
La simulazione dl mercato azionario è un tema che mi piace molto.
Il gioco è sicuramente ben fatto e seppur essenziale gradevole da vedere (nella sua ultima versione).
Ed è un gioco da 6 giocatori, cosa non frequente al giorno d'oggi.

The Eagle Goblin

7

Acquire è un gioco in cui vince chi prende i soldi alla prima fusione (che in seguito può fare quello che vuole per svariati round acquistando la maggior parte delle azioni assicurandosi un vantaggio estremo).
Se escludiamo questo macro difetto però è un bel gioco, divertente calibrato per 6 persone, piacevole da guardare (più o meno). il voto sarebbe 6, però metto 7 perché è molto vecchio e va contestualizzato

Today is the greatest day i've never known.
Can't live for tomorrow, tomorrow is much too long...

6

Il gioco è molto bello, ma soffre di "capitalismo", ovvero chi prima fa i soldi potenzialmente vince visto che è pratimante impossibile recuperare... un difettuccio non da poco.
Giocato: moltissimo
Grafica/Materiali: 4
Longevità: 2
Divertimento: 1
Originalità: 4
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

6

Gioco puramente economico, meccanismo un pò troppo piatto e quasi senza strategia...noiosetto.

...sai, certe volte accade che... non si dovrebbero nemmeno pensare certi pezzi.

7

Il gioco è ben fatto anche se in effetti (concordo col recensore) risente di qualche arcaismo.

E' anche vero che è difficile ricuperare il terreno perduto o meglio è difficile fermare un giocatore. Delle numerose edizioni l'ultima risolve il problema della componentistica che nelle prime edizioni era almeno irritante e poco funzionale.

Il gioco però è molto divertente molto fortuna ma molto divertente. Il piazzamento dei blocchi è ben congeniato e onetsamente è la croce e delizia del gioco perché è del tutto aleatorio ma in effetti si maschera con un pizzico di bluff e una buona strategia. Spesso non è sufficiente a contrastare la mala sorte ma comunque il gioco si lascia giocare molto bene. Peraltro per nulla complicato.

Per me niente da dire. C'è n'è di meglio ma se vi piace il genere è sicuramente un must.

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

7

Ci sono giochi sulla carta belli, ma che non acchiappano... altri invece, come Acquire, che tecnicamente è piuttosto povero, però riesce a coinvolgermi. Molto "di marcatura" sugli avversari, bello.

bravi tutti

8

Sì un po' di fortuna ci vuole, però io gioco in sè è davvero interessante e ben sviluppato. E' sicuramente un must da avere in casa quando si vuole giocare a qualcosa di non troppo impegnativo. Il materiale è davvero ottimo oltrettutto. E anche il fatto di poter "marcare" gli avversari va a suo favore.

7

E' un 7 tutto meritato. Il mercato azionario con annesse fusioni societarie mi sembra ben congeniato. Il meccanismo di gioco semplice ma comunque appassionante...........il piazzamento delle tessere (specie a partita avviata) dev'essere operato molto attentamente, poichè legato sia alle previsioni delle future fusioni, sia all'acquisto dei titoli azionari, per ognuno dei quali - sarò banale- si deve "sempre" guadagnare, altrimenti si è sbagliato qualcosa nella strategia di gioco; si perchè in realtà Acquire necessità di una certa pianificazione quando è già stato posizionato un discreto numero di tessere; decidere quale società incorporare e quindi quale lasciar in vita, quante azioni vendere, se venderle, quante azioni da permutare in altre, non è così facile come potrebbe sembrare e non è vero che il primo ad effettuare la fusione verosimilmente sarà il vincitore, dopo quanto premesso.
Possibilità di mettere il bastone fra le ruote ce ne sono eccome.
Indubbiamente la pesca delle tessere ha un suo peso ma un'oculata pianificazione (generale) può sopperire a tale eventuale handicap.
Buoni i materiali.

Ritratto di SdP
7

Una meccanica interessante anche se forse la componente fortuna, per quanto ridotta, assume a volte un ruolo troppo importante rispetto alla strategia, ma forse e' giusto che sia cosi'...

"Giro, vedo gente, mi muovo... conosco... faccio cose" (Ecce Bombo)

7

Simula molto bene le meccaniche del sistema azionario.
Forse il gioco è un pò troppo incontrollabile e con una componentistica scarna, ma in complesso è originale, piacevole da giocare e il funzionamento del sistema della plancia è ben studiato.

Molti uomini sono destinati a ragionare male, altri a non ragionare affatto e altri ancora a perseguitare coloro che ragionano. (Voltaire)

7

Nessun commento

8

miscellanea di fortuna e tensione:un classico intramontabile.

"...vince chi fa più punti vittoria..."

7

Un bel gioco, strategico e ben calibrato. Certo la fortuna incide, ma considerando anche l'età che ha bisogna considerarlo un prodotto di tutto rispetto.

"Ebbene, si gioca per vincere ma giocando per vincere si impara a perdere. E io credo che questa sia la cosa importante, perchè se si è imparato a perdere si è imparato a vivere. E' tutto quello che volevo dire."
Alex Randolph

8

Ho la vecchia versione 1978....a me piace moltissimo come tutti i giochi con meccaniche di economie...e qui c'è ne molto...tenersi o vendere azioni di una piccola società che potrà (forse) essere inglobata....
.....la suspance tiene su di giro tutti fino alla fine...avvincente...ora dotato anche di una grafica molto più accattivante...anche se di certo non economica

...ha lo 0,0000000001 possibilità di attivarsi...per questo noi lo chiamiamo " sistema 09 "

7

Nessun commento

8

Nessun commento

6

Nessun commento

7

Un gioco da provare. La meccanica è veramente originale e al momento credo sia l'unico gioco ad usarla.
Il Materiale è di ottima qualità, le regole sono semplici da capire e da applicare.
La componente fortuna è forte e se non si riesce a liquidare le partecipazioni nella prima fase del gioco, diviene difficilissimo poter vincere la partita.

La fortuna è sola una scusa usata dai giocatori mediocri!

6

Il gioco soffre moltissimo l'elemento fortuna a causa della "pesca", ovvero del momento in cui si prendono i propri tasselli di occupazione dalla busta.
Se non si riesce mai a costruire o perlomeno ad allargare le società si è tagliati fuori dalla vittoria finale!

10

sono uno speculatore di borsa!!!
che figata!!!!

7

AH ha fatto un gioco con materiali ottimi e buone meccaniche, ma alla lunga risulta un pò noioso e ripetitivo.

7

Nessun commento

9

facile da capire ma difficile da padroneggiare. Ottimi i materiali (versione AH 1999). Avrei preferito però delle banconote più realistiche e un contenitore apposito come per le carte. Prezzo a mio parere leggermente alto ma questo è un problema di tutti i giochi AH.

8

Un gioiellino. Semplice ma non stupido Sackson ci insegna che per creare qualcosa di buono serve ben poco: poche righe di regole e tanto talento. In un periodo in cui i monster game stanno tornando dall'Isola dei Mostri dove erano stati confinati con nuovi pupazzetti diplastica e grafiche accattivanti ci vorrebbe solo un nuovo gioiello di Sid.

5

giocato una sola volta, e' interessante ma non mi ha intrigato

7

Divertente, anche se molto legato alla fortuna.
L'ho rivalutato ultimamente, giocandolo per l'ennesima volta, ho scoperto nuove possibili strategie.

Luca Berardi

7

Gioco Classico di Sid Sackson. Interessante nelle meccaniche, è il capostipite di tanti giochi di speculazione basati sulla fusione di compagnie diverse (Shark, Stephenson's Rocket sono altri due esempi)

8

Nessun commento

7

Molto carino, ma è troppo influente il fattore fortuna nel pescare le tessere

7

Gioco carino per materiali e meccaniche. Forse la fortuna domina un pochino troppo. Comunque si merita un sei e mezzo che porto a sette perché è giocabile anche in sei, cosa rara e apprezzata.

8

Nessun commento

3

L'ambientazione è una delle più brutte immaginabili e per di più la propria partita è guidata dai pezzi disponibili molto più che dalle proprie scelte.
Il vero problema comunque è che si tratta di un gioco assolutamente noioso.

A lot of games become boring or simplistic once you’ve mostly "solved" them - a game that opens itself up to more strategy with repeated play is a rare treasure.

6

Forse un po' troppo influenzato dal caso (nella pesca delle tessere) e la grafica non è un granché...
(giocato una volta sola in ludoteca)

Everybody is special. Everybody. Everybody is a hero, a lover, a fool, a villain. Everybody. … Everybody has their story to tell
(V for Vendetta)

8

Ottimo gioco di gestione e acquisizione risorse. Da provare almeno una volta.

Il gioco è un'oasi strana, un momento di quiete trasognata in un peregrinare senza sosta. Eugen Fink

9

Assolutamente imperdibile

7

Nessun commento

7

trovato nuovo ad un prezzo che non potevo rifiutare....
venduto ad un prezzo che non potevo rifiutare....
(non avevo tempo di giocarlo :o( )

REFERENTE TdG ROMA

Collericamente Vostro The (Real) Un-Goblin!! "Fear God, and dread nought"
http://www.legiocapitolina.it
LUDOTECA LEGIO CAPITOLINA A ROMA info 3488879558

7

Nessun commento

9

La casualità è del tutto trascurabile!!

6

Malgrado gli anni, conserva il suo fascino. Un po’ troppo macchinoso: va giocato con estrema attenzione.

Il Mago

10

Nessun commento

8

La fortuna nella pesca delle tessere c'è , così come chi va avanti difficilmente recupera ( ma non impossibile ) però è anche vero che si possono adottare strategie che mettono in difficoltà gli altri ( magari intuendo quello che vogliono fare e rendendo quella mossa proficua per te e meno per loro).

Imperdibile per chi amma i giochi economici ed azionari... mi ha un pò ricordato Imperial e tigri ed eufrate per certe cose ( anche se dovrebbe essere il contrario dato che quei giochi son nati dopo ma io li ho giocati prima ).

7

Gioco basato sulle acquisizioni di compagnie. Belli i materiali (ma cambiano con le edizioni). Fattore fortuna abbastanza presente nella pesca degli esagoni. Preferisco il suo successore Shark.

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

8

Un buon gioco sulla finanza;è presente il fattore fortuna in quanto se non si pesca la tessera giusta si rischia di non creare la fusione tra le società e se non c'è la fusione non si fanno i soldi!

"Non si smette di giocare perchè si diventa vecchi,si invecchia quando si smette di giocare"

6

Nessun commento

7

Gioco adatto a tutti (o quasi). Un po' di speculazione, tanto "set collection" e piazzamento, ma soprattutto una meccanica lineare, immediata da comprendere, relativamente rapido e divertente.

L'uomo gioca soltanto quando è uomo nel significato più pieno del termine, ed egli è interamente uomo soltanto quando gioca.

[Friedrich Schiller, "Dell'educazione estetica dell'uomo"]

7

Per i soliti amanti del controllo e chi non apprezza un impatto praticamente astratto ne può restare decisamente alla larga. Un vero peccato perchè Acquire riunisce in un pugno di regole un gioco ricco, semplice e discreto da gestire. Certo riflette i canoni del cinismo capitalista che di fatto rischia di tagliare fuori i giocatori inesperti o semplicemente sfortunati, la variante del lobo per ammorbidire e rendere più verosimile la partecipazione azionaria dopo le fusioni è sicuramente consigliata. Per il resto un gioco di altri tempi e si vede ma non per questo da snobbare. Inoltre l'incertezza rispecchia a pieno l'ambientazione su cui verte Acquire, le fusioni societarie. Vissuto in questo modo saprà regalarvi piacevoli (e spietate) ore di gioco.

7

All'epoca della sua uscita deve essere stato un bel po' avanti sui tempi, oggi si lascia ancora giocare

7

Avrà anche i sui anni però e un titolo ancora valido, sicuramente almeno da provare.

7

Considerando che ha quasi 50 anni ed è ancora attualissimo, meriterebbe un voto anche più alto, ma diciamo che un 7,5 può bastare...

8

Gioco di gestione finanziaria, regole semplici ma molto strategico, bisogna pensare alle mosse successive per riuscire a vincere.

7

Voto altamente al disopra del 7,0 se non fosse per la grafica così scarna se non bruttina.
Gioco che gira bene anche in 2.
Il gioco in se é un vecchio gioco di piazzamento con molta interazione, visto che detenere la maggioranza delle azioni di una azienda, farla crescere per poi fonderla o renderla vincente fa si che i giocatori giochino i loro turni con un occhio molto attento a quello che succede intorno.
Gioco da avere.

7

Originale e sicuramente intelligente. Bisogna saper sfruttare il momento giusto nella giusta maniera. La fortuna gioca un ruolo relativo, poichè avere le tessere utili da inserire sul tabellone è certamente un vantaggio, ma, se ci si destreggia bene, si può ovviare a situazioni critiche. La durata permette anche più di una partita.

7

Gioco molto carino. Importante la fortuna, ma interessante la modalità di gioco. Per esperienza posso dire che non è apprezzato dalle donne. Realistico!

7

Nessun commento

7

Nessun commento

8

Ho da poco acquistato questo gioco. Ieri finalmente la mia prima partita e devo dire che non mi ha deluso per niente. E' avvincente e ad ogni turno può succedere di tutto soprattutto verso metà partita. Lo consiglio vivamente; da non perdere.

7

Nessun commento

8

Nessun commento

7

Nessun commento

5

Nessun commento

7

Bellissimo, non so che altro aggiungere, il giusto pizzico di fortuna per un gran bel titolo, ed i suoi anni non pesano!

7

Nessun commento

7

Nessun commento

8

Fantastico.
Semplice, minimale, strategia e interazione tra giocatori.
La cosa bella per me (che odio le interazioni "bloccanti) è che in questo gioco, nonostante siano presenti, non mi da fastidio, evidentemente il meccanismo "gira".
Ovviamente pensiero personale e soggettivo.

Aggiornamento Dicembre 2013: il problema è dato dalla scalabilità: in 3 è ottimo, in 4 va bene ma uno dei 4 rischia di rimanere fuori dalle prime fusioni e passare il gioco a mettere solo tasselli senza di fatto giocare.
In 5 è sicuro che almeno uno (se non due) rimangono fuori dal gioco...

The World changed. Crime did not.

7

Giocato 5 o 6 volte, bella la meccanica, semplice e veloce, il fattore fortuna è molto presente (pesca delle tessere). Chi rimane fuori dalle prime fusioni è molto spesso spacciato e alla fine si annoia.

5

Nessun commento

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=melkios&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&imagewidget=1)

6

Nessun commento

7

Nessun commento

W la metanoia!!!!

7

Nessun commento

Le mie ultime partite:
//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=shjivak&numitems=10&text=title&images=small&show=recentplays&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1"%20border="0")

7

Per essere un gioco degli anni sessanta, recentemente rieditato, è un ottimo prodotto. Graficamente si vedono tutti gli anni, ma le partite filano lisce regalando dinamiche interessanti e permettendo diverse strategie. Un buon gioco, senza dadi ne carte, dove non manca un pizzico di fortuna nella pesca delle tessere.

ho recentemente giocato a //boardgamegeek.com/jswidget.php?username=ottobre31&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1) 

7

Il gioco ha alti e bassi, ma rimane tutto sommato un buon gioco.

Pro: la semplicità ed eleganza delle regole: si spiega in 10 minuti, non ha punti oscuri.

Contro: qualche bachetto di disegno, come le scelte ristrette, il gioco un po' ripetitivo, i conti qualche volta non immediati. I giocatori che giocano a caso possono rovinare il gioco a tutti, ma questo vale per quasi tutti i giochi che conosco.

Nel complesso un bel 6,5 approssimo a 7.

Per giocatori skillati, si può facilmente ridurre il fattore alea pescando più pezzi (8 o anche 10) a testa.

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

9,5

Per me si tratta di un grande gioco. E' vero che la fortuna gioca il suo ruolo con la pesca delle tessere ma questo per me ricalca l'imprevedibilità degli eventi che condizionano i mercati azionari. Pur essendo un gioco realizzato molti anni or sono rimane un titolo ancora molto valido. Uno dei miei giochi preferiti.

7

Nessun commento

8

Nonostante l'apparenza (una griglia di quadretti non è mai molto interessante) un ottimo gioco - [Autore del commento: obelix]

7

Per essere un gioco degli anni sessanta, recentemente rieditato, è un ottimo prodotto. Graficamente si vedono tutti gli anni, ma il gioco fila liscio regalando dinamiche interessanti e permettendo diverse strategie. Un bel gioco, senza dadi ne carte ma dove non manca un pizzico di fortuna nella pesca delle tessere. - [Autore del commento: ottobre31]

7

Nessun commento - [Autore del commento: giupmat]

6

storico gioco introduttivo economico, ormai superato.  Vedi la mia recensione per un parere più esteso.

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare